lunedì 27 febbraio 2012

Panini integrali all'avena...istantanei!

Gli errori si pagano.
E che invitarli fosse un errore me lo sentivo, viste certe premesse che vi risparmio.
Entrano mamma, papa', due bimbi.
Uno piccino, l'altro gia' in eta' della ragione.
Non so nemmeno come sia iniziata, giuro.
Ho solo flash in testa, ed istantanee.
I cassetti della libreria tutti aperti, con manine curiose a lanciar fuori files e documenti di mio marito.
Che poveretto, cerca di mettere fine allo scempio senza successo.
Quel grazioso biglietto di auguri incollato al frigo, dei tempi in cui eravamo fidanzati, strappato in tre da un'altra manina di passaggio.
I soprammobili per terra, e gli gnocchi sul tappeto.
Il tutto condito da urla disumane per il possesso della sedia dello studio di mio marito: ha le ruote, ed avrei dovuto immaginare...
Viene usata alternativamente come surf e skateboard.
Alta velocita', si intende.
Inorridisco al pensiero di un bimbo sfracellato sul muro, ma non succede.
Piuttosto scopro che i braccioli neri rilasciano il colore, se ce li sfreghi contro: ed un muro zebrato non era proprio nell'ultima lista di desideri.
Silenzio improvviso ma sento i passi al piano di sopra.
Non salgo le scale: volo.
Quel bagnoschiuma che tanto mi piace e' spalmato nella vasca da bagno.
Lo so che vi state domandando: ma i genitori?
La mamma ha passato meta' serata fuori in giardino, con la scusa che doveva fumare.
L'altra meta' in regale indifferenza.
Il papa' si e' guardato intorno annichilito, informandoci di quanto i bimbi li facciano tribolare.
Ma va, non me ne sono accorta.
Ora, non so quale teoria educativa seguano a casa loro.
Ma scuola di buone maniere ci manderei i genitori, prima dei figli.
Vanno via, e tiriamo un sospiro di sollievo.
E mio marito impettito con i bermuda bianchi e il pennello in mano, che il muro cosi' ridotto dice che non lo puo' vedere.
Beh, almeno e' l'imbianchino piu' chic che abbia mai visto.
A me viene da ridere.
A lui un po' meno, mentre sospira ma questi, Tata Lucia proprio no? :-)

Di ben altri bambini invece voglio parlarvi ora: quelli del Gulliver, la cooperativa di Rocchetta Vara messa in ginocchio dall'alluvione in Liguria di cui Patrizia ci aveva messo a conoscenza.
Il libro con le ricette di tutti noi e' finalmente pronto ed acquistabile qui.
Un regalo da fare e da farsi, con il cuore: perche' cucinare possa diventare davvero una buona azione :-)




Il pane, specie per noi italiani, e' sacro e fatto di tempo ed attesa.
Non sempre in altrui culture e' lo stesso ;-) quello di oggi fa parte della collezione infinita dei soda breads, pani a lievitazione istantanea diffusi nel Nord Europa e negli Usa.
Buonissimi, ci credete? E...furbissimi, dato che in meno di mezz'ora da quando tirate fuori gli ingredienti avrete un pane profumato e fragrante,senza dover passare dal fornaio ;-)



IRISH OATEN BREAD ROLLS
da Kitchen di  Nigella Lawson
per circa 12 pezzi 

400 g di farina integrale
100 g di fiocchi d'avena
2 cucchiaini di sale
2 cucchiaini di bicarbonato
2 cucchiai di olio
2 cucchiai di miele
300 ml di birra
150 ml di buttermilk (se non lo avete usate metà yogurt bianco naturale e metà latte)


In una ciotola mescolare la farina integrale, i fiocchi d'avena, il sale ed il bicarbonato.
In un'altra mettere la birra, il buttermilk, l'olio ed il miele.
Versare il liquido nel mix di farina, tenendone da parte circa 50 ml: girare l'impasto con una forchetta velocemente, senza mescolare troppo.
Una lavorazione prolungata farebbe ottenere panini meno soffici.
Ora valutare se l'impasto e' sufficientemente morbido: deve essere piu' o meno come una torta densa, non certo come un impasto da pane classico, anzi piu' e' morbido meglio verranno i panini.
Ovviamente allo stesso tempo non deve essere liquido, per cui dovrete valutare in base alle vostre farine se aggiungere o meno i restanti 50 ml di liquido ( a me sono serviti tutti).
Con le mani bene infarinate di farina integrale formare sei mucchietti su carta forno, e spolverizzare ciascuno con un po' di fiocchi d'avena.


Cuocere subito in forno preriscaldato a 220 per circa 15 minuti.
Servire tiepidi o a temperatura ambiente.

NOTE:

- questo tipo di pane andrebbe consumato il giorno stesso in cui e' preparato, ma leggermente scaldato il giorno dopo non era affatto male.

- non congelatelo, non e' altrettanto buono dopo lo scongelamento.

- il bicarbonato a contatto con i liquidi si attiva subito, per cui la lavorazione deve essere veloce. Non preparate l'impasto in anticipo!

- meraviglioso tiepido, con un po' di burro ed una fettina di salmone affumicato.

103 commenti:

  1. Nooooo perchè non l'hai pubblicato ieri!! Ho scoperto che ero senza pane all'ultimo momento o quasi (comunque troppo tardi per mettermi a fare il pane tradizionalmente) ma la materia prima l'avevo e tutta!!!
    Complimenti! Scopiazzato, salvato in sezione FURBATE!
    Buona giornata,
    Nora

    RispondiElimina
  2. Ecco io i bambini così li terrei una settimana con i miei...anzi con me, le mie colleghe mi definiscono "tedesca", però se proprio ti dovessero ricapitare in casa...scegli di andare in pizzeria e scariche tutte le rogne agli inconsapevoli genitori.

    Il pane furbo mi attira sempre!

    ciao loredana

    RispondiElimina
  3. Alla sola lettura di "gnocchi sul tappeto" ho avuto una crisi isterica, solo la profonda educazione ti può trattenere dal redarguire bambini maleducati e genitori poco, poco attenti! Questi panini sono da scopiazzo immediato!

    RispondiElimina
  4. Di "casi" così ne sento tanti ed è sempre colpa dei genitori!! Certo è un incubo a cui il più delle volte, per educazione, (e parlo per me) non ti puoi sottrarre!!!!!!
    Dei panini davvero particolari.

    RispondiElimina
  5. Le ricette furbe sono sempre le benvenute! E le esperienze con genitori maleducati (perchè lo sono soprattutto i genitori) sono davvero un incubo!! Baci

    RispondiElimina
  6. Ma era un bambino o un'orda di barbari in un pezzo unico?!?!?!
    E' da un sacco che mi attira questo pane speedy, specie coi fiocchi ^_^
    Un bacio, buona settimana

    RispondiElimina
  7. Mi piacciono un sacco questi panini velocissimi, li proverò sicuramente!!
    Buon inizio settimana :)

    RispondiElimina
  8. Oh, detesto tutti i maleducati mamme/bimbi compresi. Io sono meno diplomatica di te e quindi mi rivolgo in maniera piuttosto perentoria ai bambini e alle mamme in questione, ma a quel punto sono loro che guardano me inorridite, pensando: che maleducata!
    Bellissimi i panini, stavo cercando proprio qualche ricetta per terminare una confezione di fiocchi d'avena...
    Buona settimana!

    RispondiElimina
  9. La prossima volta, fammi un fischio: ti invio mia mamma come baby sitter. Dei genitori.

    RispondiElimina
  10. Mia figlia dice sempre, che i bambini sono maleducati perchè lo sono i genitori...
    Ho avuto anche io in casa dei bambini, in visita, che in poco tempo hanno disfatto i letti dei miei figli, buttata all'aria tutta la loro stanza e non ricordo cosa altro hanno combinato...
    Repressi in casa, nel mio caso, e scatenati fuori....
    Mi consolo con i tuoi panini.
    p.s.
    li inviterai ancora???

    RispondiElimina
  11. ahahahahahhaah ...marò, io al posto della signora sarei morta di vergogna! però ti giuro che il muro zebrato mi sta facendo sganasciare dalle risate al solo pensiero!!!
    immagino quanta fatica tu abbia fatto a tenere a freno la tua bella lingua!

    RispondiElimina
  12. purtroppo se le basi non sono solide non si può pretendere che il bambino cresca educato!
    forti questi panini, faccio qualcosa di simile, me li segno mi piace questo mix di ingredienti!!!!buona settimana!

    RispondiElimina
  13. Bellissimi!!! QUesti li rifaccio di sicuro!!! Buona giornata cara..un bacione! Anna.

    RispondiElimina
  14. io sono mamma di due maschi scatenati e vivaci... spesso mi arrabbio perché fanno domande o commenti mentre sto parlando con quanlcuno o perché quando si entra in casa altrui fanno 500 domande alla padrona di casa...ma con un comportamento simile credo che potrei diventare una devota di Sant' Erode!
    Buona settimana!

    RispondiElimina
  15. Sarei di sicuro diventata pazza e molto cafona in questa situazione tesoro e varei sbattuto fuori figlie egenitori e pensare che i miei bimbi quando entrano in casa altrui sono come 2 soldatini....va be rifacciamo con questi deliziosi bon bon della dea nIgella:-)!!bacioni,Imma

    RispondiElimina
  16. Ne so qualcosa di bimbi pestiferi per casa, i miei lo sono tantissimo ma per fortuna solo a casa nostra ;) per tenerli buoni gli preparerò questi deliziosi panini! :D

    RispondiElimina
  17. A me capita spesso di pensare che a questo mondo sono necessari diplomi, patenti, licenze, attestati, permessi per qualunque cosa, tranne che per diventare genitore. Eppure e' il "lavoro" piu' difficile, delicato e pieno di responsabilita' che esista. A voi tutta la mia stima ed ammirazione: io, che sono una seguace del "prendila con un sorriso", non so cosa avrei fatto in una situazione simile...L'imbianchino smart casual e' un'immagine che mi riappacifica con il mondo!! Invece, la ricetta di questi panini me la appendo allo sportello della dispensa per le emergenze pane, che qui sono frequenti...Buona settimana, a presto.

    RispondiElimina
  18. Ottimi per me, stavolta la nutrizionista non si lamenterà!

    RispondiElimina
  19. Altro che tata Lucia, lì ci volevano tutte e tre le tate e in assetto da guerra.... i panini sono geniali, li copio subito. Buona settimana!

    RispondiElimina
  20. belli! anche io oggi sperimento pane non italico e furbetto :)

    il biglietto di auguri nooooo :( :(

    RispondiElimina
  21. Io ho due bambini (10 e 7 anni) e proclamo, divulgo, minaccio ed esigo EDUCAZIONE, sempre e comunque.
    Come ogni bambino anche i miei hanno i loro momenti di adrenalina a 1000, in cui ne fanno di tutte, ma poi ci si deve ridimensionare.
    Giusto per dare un esempio sabato sera siamo andati a mangiare cena in un rifiugio in montagna.
    Il tavolo accanto al nostro aveva parecchi bambini che sembravano tanti "Dennis la minaccia" sempre in piedi, dentro-fuori il locale, urla gridi e schiamazzi.
    Invece i miei bravi e seduti a mangiare, e ad un certo punto il proprietario si è domandato dove fossero ed essendo un pò stanchi si sono seduti per terra nell'angolino e...si sono addormentati.
    Tutto per dire che visto come si sono comportati bene ci hanno fatto pagare il conto di un solo bambino e gli ha regalato un ovetto con sorpresa ognuno: l'educazione paga, in un modo o nell'altro!!!

    Il pane pronto in così poco temponon l'avevo mai visto!!! Deve essere MIOOO!!
    Adoro il pane appena sfornato, ogni tanto mi diletto nella preparazione, ma i tempi sono un pò più lunghini. Così potrei avere pane home-made tutti i giorni!!! Mitica Stefania.

    RispondiElimina
  22. Ciao! Proverò presto questi panini...ti seguo da molto tempo, anche se non ho mai lasciato commenti. A casa mia sei mooooolto famosa sia per le tue ricette che per i tuoi racconti. I miei figli mi chiedono regolarmente aggiornamenti sulle "avventure" di Arabafelice in cucina! Oggi approfitterò del tuo racconto per fare un piccolo ripasso sulle buone maniere ...Grazie!

    RispondiElimina
  23. Che bello, non vedo l'ora che mi arrivi quel libro, è stato davvero un bel progetto. I tuoi panini sono deliziosi, in questo periodo sono in fissa con il pane integrale e questa ricetta non posso non provarla...e per le prossime visite della gentile famigliola io non mi farei trovare in casa...almeno fino a che i bambini saranno all'università :-)

    RispondiElimina
  24. Bimbi capricciosi e maleducati: mamma indifferente e concentrata su se stessa (o distrutta?) e padre ininfluente e lamentoso. E ci credo che i piccoli sono belve! (Ne ricordo una analoga, un Natale, con due ospiti pargoletti che battevano sui cristalli delle vetrate del terrazzo con i martelli del Meccano nuovo ricevuto da Babbo Natale! Grrr!)
    Grazie, per aver partecipato e aver creato con noi una "squadra fortissima" :)
    Speriamo che siano in tanti, ora, ad unirsi all'iniziativa, acquistando il libro ed aiutando i piccoli di Rocchetta!Le ricette che contiene sono davvero belle e piene d'amore!
    Un abbraccio
    Patrizia

    RispondiElimina
  25. Buongiorno MITICA Stefania!

    ancora una volta mi sono fermata a leggere e sorridere sui tuoi post.. devo dire che sei stata davvero un mostro di pazienza davanti ai piccoli devastatori........e dire che io sono stata ottima educatrice di 4 scatenati nipoti (chiaramente anche tutti e 4 insieme giusto per gradire) ma mai si sarebbero permessi di fare un decimo di ciò che hai descritto.. vivaci si ma maleducati NO e la colpa come rimarcato da tutte le nostre amiche commentatrici è solo ed esclusivamente dei genitori che nei momenti giusti non sanno parlare o dare se necessario punizioni..

    mi raccomando..
    siccome noi tutte teniamo alla tua incolumità e anche alla salvaguardia della tua preziosa cucina NON invitare più questi mostri a forma di bambino.. come faremmo senza di te.. senza i sorrisi che ci regali e senza le tue geniali ricette???

    il pane furbo lo copio se non altro per un motivo.. i fiocchi d'avena.. io li uso sempre.. però il pane lo faccio con la lunga lievitazione che richiede la pasta madre.. il sapore.. l'odore e la fragranza premiano il palato.. però questo escamotage beh lo segno.. nella vita non si fa altro che imparare!
    un abbraccio grandissimo!!!

    RispondiElimina
  26. mi spiace ma hai ragione, ci devono andare a scuola i genitori.anche io ne ho due e sono vivaci ma mai a casa di altri si permetterebbero di fare cosi'!ottimi panini mi piace il gusto rustico

    RispondiElimina
  27. No vabbè, io a genitori come quelli darei due ceffoni(in senso figurato)..perchè i bambini li strozzeresti anche ma, sono innocenti prodotti di genitori degenere...
    Belli i paninetti, mi ricordano i soda bread o sbaglio?Li feci tantissimo tempo fa, che buoni!

    RispondiElimina
  28. E non è che crescendo migliorino... vengo giusto da un surreale scambio con un cafone bostoniano diciottenne che coabita qui il quale dopo una festa venerdì sera ha lsciato nell'ordine una cucina devastata, , tutte le forchette sporche nel lavandino, bottiglie di vodka olio e aceto (nuovo cocktail?) aperte ovunque, un secchio d'acqua sporca in fondo alle scale con scopa dentro, carte da gioco in giardino sotto la pioggia, scope e mozziconi deambulanti, poltrone fuori posto, phon e asciguamani sul tavolo e chi più ne ha più ne metta. E'sparito per due giorni e stamani ha anche avuto il coraggio di dire che lo aggredivo perché gli ho chiesto di sistemare. Mi ha fatto passare l'appetito anche per questi bei panini. Lezioni preventive ai genitori, sono d'accordo. E che fortuna avere un imbianchino in casa.

    RispondiElimina
  29. deliziosi questi panini,Stefania!!mamma mia,è passato un tornado,in casa tua...non so se io al tuo posto,avrei mantenuto la calma...ahahah
    complimenti e bacioni,cara :))

    RispondiElimina
  30. Comunque il dispiacere maggiore lo lascia quel biglietto strappato. Non solo perché è insostituibile, ma perché il resto può essere fatto per gioco, sia pure violento e maleducato, ma involontario nei danni, quello invece è puro gusto di distruggere per distruggere.

    @Roberta: sono d'accordo con te. Trovo stridente che si debba essere, per dire, sottoposte a colloquio di controllo quando non certo a cuor leggero si sceglie di non avere un figlio, ma situazioni del genere o peggiori, perché certo quei genitori qualche problema ce l'avranno pure, non smuovano una paglia e pesino su tutti, ora e in futuro.

    RispondiElimina
  31. Ciao Stefania,
    ho letto con un pò di tristezza questo post.
    Sono mamma di 2 bambini di 11 e 8 anni,ciò che racconti non è un caso isolato,purtroppo ci sono molti bambini a dir poco "selvaggi",più volte mi è capitato di assistere a scene simili a quella da te narrata, in spiaggia o in qualche ristorante.
    Non una parola,un richiamo,una minaccia,nulla esce dalla bocca dei genitori,nemmeno frasi di commiserazione per coloro che sono costretti a sopportare tale maleducazione.
    In qualche situazione sono stata costretta a richiamare qualche bambino,ma purtroppo non ho ricevuto sostegno dai genitori(madre),anzi sono stata guardata come una che limitava la "libertà" di quei bambini.
    Penso che molte madri farebbero qualsiasi cosa pur di non farsi venire il mal di testa,anzi in certe situazioni guardano proprio altrove.
    Per i figli ci vogliono regole,divieti,correzioni.
    Scusami se sono stata prolissa.
    Un giudizio sulla ricetta?
    Eccezionale!!!
    Quando la domenica ci si accorge di non avere più pane è una furbata!!!!
    Un caro saluto.
    Maria.

    RispondiElimina
  32. Fantastico pan, me encanta como se ve

    RispondiElimina
  33. ahaha certi bambini davvero sono uno strazio! Ovviamente non è colpa loro...
    Bellissmi panini!

    RispondiElimina
  34. Non credo che sarei riuscita a mantenere la calma....!
    Questo pane è molto interessante, soprattutto per la rapidità di realizzazione che non è affatto male!!!! :)

    RispondiElimina
  35. Mi hai fatto venire i brividi!!! Ho una bimba, con tanti amichetti. La maggior parte, veramente adorabile, un piacere vederli giocare. Altri che.. non voglio ricordare!!!
    Educare non significa limitare la libertà!! Bisognerebbe spiegarlo ai genitori!!!
    Pane intelligentissimo!!!! Ho preso nota!!!
    Un bacione!!!

    RispondiElimina
  36. Mamma mia che avventura, io avrei avuto un attacco di cuore o avrei fatto una scenata isterica ai genitori. Mi piacciono molto questi panini veloci, mi copio la ricetta. Sonia

    RispondiElimina
  37. queste ricette furbe e speedy mi piacciono molto...e senza lievito!!! da provare immediatamente!
    in quanto ai tuoi "ospiti"...meglio non commentare! ;)

    RispondiElimina
  38. che genitori! questa ricetta é mitica e ottima per quando si rimane sprovvisti :) bacione

    RispondiElimina
  39. Adoro le ricette spedite come questi paninetti senza impasto, ma che furbizia!
    Mentre i marmocchi ingestibili con genitori maleducati risvegliano la mia dark side, meglio non dire cosa avrei fatto al tuo posto ;)
    Buona settimana!

    RispondiElimina
  40. Ho avuto un'esperienza simile con una coppia di amici e relativa figlia: in una serata mi ha scompigliato tutti i miei shabby props, fracassato una zucca hokkaido sul pavimento, decorato il divano bianco con le impronte delle sue scarpine delle Winx e ridotto il cane in stato catatonico a furia di lanciargli frutti di mare... E io che non ho figli, di fronte a queste cose, non posso che tacere, pena la marchiatura a fuoco di strega "che non può capire perché non ha figli". Questo pane l'ho avvistato anch'io su Nigella Express ed è in lista d'attesa nella sua versione a cassetta, grazie per il reminder!

    RispondiElimina
  41. ecco, vedi...già il termine "istantanei" ha catturato la mia attenzione :-))))

    RispondiElimina
  42. Non ti nascondo che, fino alla nascita di Gabriele, detestavo i bambini, letteralmente. E ...forse ancora ora, tranne Gabri, ovviamente. Per me sono bestioline, accompagnate da bestiolone...
    Belli questi paninetti veloci, non sapevo di questi ..soda bread, e li proverò! Ne sai una più del diavolo, ma come fai a essere così aggiornata? Forse è l'aria turca....;-)

    RispondiElimina
  43. Sedia normale senza le ruote che viene usata come fosse un cavalluccio, vicino al mobile con lo specchio o gli interruttori dei lampadari che diventano luci psicadeliche??!! Forse queste ti mancano :-))))ma hai comunque lo stesso fatto il tuo pieno di diavolerie... ehm di giochi innocenti di bimbi pestiferi!! Però la parete zebrata... mica male, un pensierino no eh? Ciao ciao

    RispondiElimina
  44. Mamma mia per fortuna che i miei figli non erano così il maschio era ribelle ma non fino a stò punto !!
    bellissimi panini sempre brava!

    RispondiElimina
  45. Quanto mi piacciono 'sti pani speedy...inorridita dal racconto dei bimbi peste, stò rivalutando i miei, che aconfronto paiono due angioletti!

    un abbraccio

    RispondiElimina
  46. fare il genitore non è facile ma l'educazione viene prima di tutto! io da piccola ho preso sonori ceffoni quando improvvisamente mi dimenticavo l'educazione! purtroppo cara Stefania molti genitori, per fortuna non tutti, ai propri figli lasciano fare di tutto e di più! una volta ho assistito ad una scena imbarazzante in un negozio di scarpe dove una bambina molto ma molto maleducata stava quasi distruggendo il negozio e quando la commessa esasperata con fare educato le ha detto di smetterla la bambina per tutta risposta ha dato un calcio alla pigna di scatole di scarpe facendole cadere tutte per terra ovviamente alla scena penosa ha assistito sua madre che nè l'ha rimproverata e nè si è scusata morale si è presa la bimba ed è andata via lasciando tutti noi a bocca aperta!di tutto il disastro combinato a casa tua mi si spezza il cuore per quel bigliettino sul frigorifero! baci Ros

    RispondiElimina
  47. ops dimenticavo: buonissimi questi panini speciali :-)

    RispondiElimina
  48. Vero prima educare i genitori poi i figli...
    Sfiziosi questi panini "istantanei"
    baciusssss

    RispondiElimina
  49. Ecco, infatti, mi chiedevo esattamente quello che hai ipotizzato tu: ma i genitori in tutto questo?
    e in un accesso di cinismo ho pensato che un bimbo no, però uno dei due esemplari "adulti" sfracellato sul muro (senza farsi troppo male s'intende) mi avrebbe aiutata a digerire la serata almeno un po'.
    Pensate di invitarli ancora?
    Se no, fornisci anche a me, ti prego, scuse plausibili per ospiti altrettanto...impegnativi. Ma considera che nel mio caso si tratta di parenti..cioè della serie che prima o poi tocca fallo!
    Questi panini sono una vera genialata (oltre che buoni e, immagino, scrocchiarelli come piacciono a me). Infatti mi salvo subito la ricetta.
    Grazie, buona settimana!

    RispondiElimina
  50. Una volta ebbi in casa un bambino (per fortuna non mio)che sollevava e lanciava tappeti (pesanti)come fossero piume e poi dava pugni al mio educatissimo figlio che soffriva in silenzio....l'avrei ucciso!!!!(non per i tappeti ma perchè faceva del male alla mia vita).Come ti capisco!!!
    P.S. le tue ricette sono tutte una meraviglia ma alcune lo sono ancor più perchè o sono furbe o sono istantanee.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  51. Tesoro, scrivi e descrivi così bene che soffrivo insieme a te! ....io che poi sono così precisino!
    :D :D :D

    RispondiElimina
  52. La prossima volta che ti capitano in casa, sotterrali fino al collo nella sabbia e chiama un esercito di formiche rosse. ahahahahahah
    Interessante ricetta per quando si è a corto di pane!

    RispondiElimina
  53. il pane integrale per me e' sempre buono il tuo e' una chicca da provare tanto da me va mangiato subito:-) baci

    RispondiElimina
  54. Ma che meraviglia! Come già detto, adoro il pane fatto in casa.
    Per i bambini io proprio non capisco come i genitori possano non intervenire in situazioni simili. Ma forse se fossero diversi i loro figli non assomiglierebbero a delle scimmie indiavolate appena uscite dalle gabbie. E cmq non è la prima volta che sento di scene così raccapriccianti. Non ti rende il bagnoschiuma o il biglietto stracciato (peccatooooo), ma magari consola.
    CIAO
    Silvia

    RispondiElimina
  55. Oh mamma che incubo! Hai tutta la mia solidarieta'!
    Interessante questo pane....! Si si...!!!

    RispondiElimina
  56. Accantonato l'istinto di sopprimerli da piccoli per evitare che crescano e si moltiplichino opterei per sopprimere almeno l'amicizia con i due (in)degni genitori...

    RispondiElimina
  57. Adoro il pane in tutte le sue versioni! Complimenti
    Un bacio e a presto!

    RispondiElimina
  58. si faranno invitare fuori per preservare casa loro! comunque ti capisco...
    i panini sono velocissimi, incredibile, devo provarli!!! ciao :-)

    RispondiElimina
  59. il soda bread!!
    Ecco che cosa avrei dovuto fare ieri, che eravamo senza pane e me ne sono accorta un'ora prima di pranzo...
    :-)

    RispondiElimina
  60. Dei veri terremoti, non c'è che dire! Personalmente cancello dalla lista degli inviti a casa chi ha dei bimbi così "vivaci" ;)
    Pane express mooolto convincente!

    RispondiElimina
  61. Mamma mia che esperienza… siete stati dei santi!

    RispondiElimina
  62. Che terremoto! Comunque concordo con te: colpa dei genitori!

    E i panini cosi' invece sono proprio buoni! I tuoi con l'avena probabilmente anche meglio!

    RispondiElimina
  63. Infatti i bambini fanno ciò che vedono fare ai genitori , inutile che i genitori tentino di incolpare una fantomatica società o le istituzioni o le compagnie, il primo imprinting viene da casa e i bambini sono specialisti nell'osservare e imitare. Ergo se papà ti dice 100 volte che non si butta la carta per terra dal finestrino della macchina ma poi una volta, una sola, lo fa e il bambino vede, il bambino impara che se lo fa il suo papà può farlo anche lui.
    Ben venga come dici la scuola di buone maniere per i genitori, che se le avessero, con ottime probabilità avrebbero insegnato quelle ai bambini.
    Mi piace il modo in cui hai seraficamente raccontato l'episodio, sei molto carina davvero. E obiettiva direi.
    Per i bimbi di Rocchetta Vara ho fatto la mia parte e ne sono felice, anche su facebook ^^
    E il pane.....il pane è il pane, se poi è soffice meglissimo ancora ^^

    RispondiElimina
  64. Bambini pesti e genitori maleducati a prescindere...questo pane super velox é strepitoso ! Grazie di cuore per questa ricetta speedy che ti rubo ! Bacissimi

    RispondiElimina
  65. Questi pani così rustici li adoro!!! Facili da realizzare??? Sono miei!!!Smack!

    RispondiElimina
  66. I bambini pestiferi con i genitori indifferenti sono proprio il peggio che ci possa capitare in casa. Avresti solo veoglia di legarli a qualche sedia e dare una bella ripassata di belle maniere ai genitori, comodamente seduti sul divano. Ma l'importante è non far durare troppo la "lezione" perché le pesti un modo per liberarsi lo trovano in fretta... :-)
    Io non riesco proprio a rinunciare alle mie fettine di pane quotidiano. Sarò un vizio tutto italiano, ma è troppo buono!!!

    RispondiElimina
  67. ma che meraviglia!! mi sa che domani te lo copio....mi manca solo la birra ;)
    baci!

    RispondiElimina
  68. Ci vuole davvero pazienza quando ci sono dei genitori del genere ! Ma penso anche come si fa a comportarsi così?
    Super golosi questi panini !

    RispondiElimina
  69. Pazzesco! Però manca proprio l'educazione, da parte dei genitori soprattutto.
    Ma dopo tutto sto scempio, mica gli hai offerto quei deliziosi panini?
    Un bacione e buona settimana

    RispondiElimina
  70. @ TataNora: mannaggia! Pero' ora sei pronta per la prossima volta ;-)

    @ renata: grazie.

    @ Loredana: brava!!!! sei tutti noi!!!

    @ Greta: fosse per me li avrei strangolati...

    @ Natalia: un incubo, hai detto bene.

    @ franci e vale: tutto vero!

    @ Federica: due che facevano per mille :-)

    @ Ribes e Cannella: grazie.

    @ chiarina-ina: credimi, aspettavo solo che andassero via...

    @ Mary: grazie.

    @ Mammazan: non ci penso nemmeno!!!

    @ Enza Carpentieri: la signora la vergogna non sa cosa sia, credimi.

    @ Federica Simoni: si, purtroppo.

    @ le mezze stagioni: ti ringrazio.

    @ Valentina: sant'Erode mi fa morire!

    @ dolci a gogo: beh, di sicuro qui non ci mettono piu' piede.

    @ Le pellegrine Artusi: sono certa che non possano minimamente competere con questi mostri!

    @ Roberta: si, ho l'imbianchino piu' bello del mondo :-)

    @ tiziana: no, sono abbastanza sani :-)

    @ L'angolo cottura di Babi: hai ragione!

    @ Buccia: ma mio marito l'ha reincollato!

    @ ste.lele: si, paga sempre! E non vuol dire certo imbrigliarli o limitarne la liberta' come qualcuno sostiene...

    @ Sabrina: benvenuta allora, e spero che i tuoi figli si divertano anche oggi ;-)

    @ Le Temps des cerises: si, e' unlibro molto carino :-)

    @ Patrizia: dobbiamo essere tanti, per forza!!!

    @ Anonimo: grazie! quanto ai piccoli credo che non li rivedro' per mooolto tempo ;-)

    @ lucy: :-)

    @ Saretta: si, e' proprio un soda bread :-)

    @ Pellegrina: spero gli abbia risposto che quando deciderai di aggredirlo per davvero notera' la differenza...

    @ Elisabetta: ero troppo intenta a correre loro dietro a parare i danni...

    RispondiElimina
  71. Leggevo e ridevo...si lo ammetto senza ritegno! ahahahahaha
    Ho fatto l'animatore per sette anni in modo intensivo e quindi non solo capisco ma posso persino rivivere quel lapsus di follia che percorre la mente...quello che precede un tentato omicidio per essere chiari. Con il tempo ho imparato che i genitori, quei genitori, vanno lapidati perchè gira e volta ma hanno una bella responsabilità! Per contrappasso ti lascio con una immagine di me ed una coppia di simpatici gemelli che aprivano i panini con la Nutella e si divertivano ad attaccarli tipo post it sul divano in pelle bianca della mamma del festeggiato nella qual casa si svolgeva la festa...con tanto di mamma dei gemelli a fumare su un terrazzino! :DD
    PS
    Pregevole l'iniziativa, spero che non passi in secondo piano il msg importate.

    RispondiElimina
  72. Ottimo consiglio, diciamo che gioverebbe avere le stesse proporzioni che c'erano tra te e i maschi di prima elementare ;-)

    RispondiElimina
  73. Maravillosa receta :D
    Un besito linda
    http://janakitchen.blogspot.com

    RispondiElimina
  74. Araba, ancora grazie per l'aiuto, ora funziona tutto veramente! .-)
    ma sul serio tuo marito ricorda formaggette varie e spume? Allora è ligure?
    Cmq...tienilo da conto...a me ha sempre fatto sinceramente sch...ma oggi con 'sti boom della roba locale, genuina etc etc tutto fa brodo. Ah, ma cqm neanche a Gabri piace, per quanto fanatico di pizze e focacce...

    RispondiElimina
  75. Per motivi di tempo il pane in casa non lo preparo mai...ma con questa ricetta veloce quasi quasi ci provo:).

    RispondiElimina
  76. Mah, io da piccola mi sono sentita in colpa per mesi perche' dopo essere andata al bagno a casa di una amica non avevo tirato l'acqua. Boh! Elena

    RispondiElimina
  77. ......è successo anche a casa mia....eppur i miei 2 queste cose non le hanno mai fatte!!!...ma LORO ti dicono: son bambini....

    RispondiElimina
  78. ti faccio un esempio brevissimo sul tema: ieri dal dentista un bambino si siede, apre la bocca e il dentista urla atterrito. Il bambino (10 anni) aveva praticamente tutti i denti marci (e non più da latte ormai!). Il dentista lo sgrida tra l'incredulo e l'arrabbiato, ma poi ci pensa, guarda la mamma e chiede "scusi, ma suo figlio si è mai lavato i denti?" e lei"eh, non ne vuole sapere". Ma dico io, ma che razza di madre sei????? se lo sapesse tata lucia...............

    RispondiElimina
  79. Il problema non sono i bimbi, loro devono essere educati...il problema sono i genitori!!! avreste dovuto far imbiancare a loro....io non sopporto quei genitori che lasciano distruggere la casa altrui ai proprio figli. Mi fanno veramente imbestialire >:(

    Meglio cambiare discorso...questi paninetti sembrano deliziosi. Magari propvo a fare mezza dose xche' 12 paninetti da far fuori in 2 in un giorno e' un pelino troppo. Secondo te come vengono con la crusca al posto dell'avvena? ho una montagna di crusca da smaltire ;-)

    RispondiElimina
  80. sai che quando li ho visti da Nigella mi ispiravano ma mi lasciavano moolto dubbiosa, ora che li hai provati e ti sono piaciuti credo che proverò anche io a farli!!

    RispondiElimina
  81. che bontà, sembrano meravigliosi! complimenti :) un bacio!

    RispondiElimina
  82. Avevo già adocchiato altrove l'utilizzo del bicarbonato al posto del lievito... con questa tua ricetta sono stata completamente conquistata...!! Grassieee,
    Franci

    RispondiElimina
  83. Chissà che incubo quella serata, non oso immaginare!!! Molto interessanti questi panini, in particolare la lievitazione rapida con il bicarbonato, sono curiosa di provarla! (ps=grazie per le dritte, credo di essere riuscita a risolvere il problema con quelle paroline maledette…)

    RispondiElimina
  84. Non ci crederai ma a me è successa la stessa cosa...nel mio caso ho scoperto che il manubrio del monopattino di legno di mia figlia rilasciava sui muri e nella vasca (sì, nella vasca) un bel colore rosso. La sera, finoto l'incubo, quando siamo andati a dormire, ho ritrovato tracce di trucco (trucchi innocui per bambini che mia figlia aveva utilizzato fino ad allora con tanta parsimonia) sui copricuscini e sulle lenzuola...teppisti in erba, ma come dici giustamente tu, la responsabilità primaria è dei genitori.
    Interessante la ricetta dei panini e bella l'iniziativa del libro. Ti leggo sempre con piacere. Un abbraccio. Sabina

    RispondiElimina
  85. Se ve impresionante!!
    Que rico :D
    Un besito linda
    http://janakitchen.blogspot.com

    RispondiElimina
  86. cara Araba
    ti seguo da qualche settimana ma già le tue ricette mi hanno stregato! hanno sempre quel tanto in più da renderle spettacolari! ho fatto furore con i tuoi biscotti alla maionese (sorprendenti!), mio figlio impazzisce per i tuoi panini ai fiocchi di latte, e ancora ne ho tante di ricette da provare! ma parimenti, mi divertono moltissimo i ''cappelli'' con cui apri le tue ricette! ogni volta una scoperta! sei speciale, grazie!
    e speciale è anche questa iniziativa del libro di cucina in favore delle vittime dell'alluvione, che acquisterò senz'altro! solo una annotazione: nell'incipit della presentazione si legge ''il 25 ottobre 2012 ...''. Correggete la data o qualcuno lo prenderà come un anatema!

    RispondiElimina
  87. gli anguriotti mi sono rimasti nel cuore... attendo un'altra ricetta tecnicolor!!!

    RispondiElimina
  88. eh in genere sono bambini che a casa loro camminano con le pattine e sfogano a casa degli altri :) va beh! buoni i panini, devono avere la consistenza morbida dell'impasto pizza (errato pensare che deve essere sodo!)o baguette , quasi molliccio e sono sofficissimi, proverò con farine alternative, ciao cara notte

    RispondiElimina
  89. araba, ti ho infilata in un gioco, lo so che è un brutto tiro...ma passa a guardare...a qualcuno dovevo pur girarlo e così ho pensato a te!

    RispondiElimina
  90. mamma mia che delirio.. a mente lucida penso poveri bambini a crescere con genitori così. purtroppo ne conosco anch'io. (e di solito questo tipo di genitori sforna bimbi a tutto andare, prima dei tre non si fermano, crederanno di aver fatto un buon lavoro!)

    venendo al pane ho una domanda: ma dentro com'è? sofficioso o un po' .. come si dice in italiano ?_? da noi in dialetto si dice tamugno... ehm.. tosto?
    grazie!

    RispondiElimina
  91. Grazie d'esser passata così prontamente, mi piacciono tanto i tuoi panini non appena recupero gli ingredienti provo a farli.
    P.s. A volte con tutta la buona volontà non riesci con 2 maschietti monelli ma certo non gli avrei permesso di prendere la sedia o salire in camera e non sarei andata fuori a fumare piuttosto avrei buttato fuori i bimbi (le piante anche se rotte forse poi ricrescono) magari in piscina.
    Baci

    RispondiElimina
  92. Da incubo quei bambini!!!!! anche se in questo caso picchierei i genitori !!!
    Delizioso il tuo pensiero con questi panini particolari che voglio assolutamente provare, baci Stefy

    RispondiElimina
  93. wow ho appena scoperto questo bel blog!! Complimenti!!
    A molto presto!!

    http://petitecuilliere.blogspot.com/

    RispondiElimina
  94. abbiamo or ora postato una ricetta che ti abbiamo rubato!
    ma vedendo questa ci viene voglia di rubacchiarti anche questa!
    a presto ^__^

    RispondiElimina
  95. Valeria (D0lphin)7 marzo 2012 23:43

    ultimamente mi son data alla cucina "naturale, bio, alternativa". uso molto i pani alternativi...ma se ti dicessi che non posso usare nè birra nè buttermilk o yogurt?
    ok, mi dici che devo cambiare ricetta :D.
    no, volevo sapere, il bicarbonato posso usarlo per qualsiasi ricetta "furba" di pane, con qualsiasi farina? (adoro questa parola sulle tue ricette!). effettivamente lo usavo al posto del lievito nella pizza.

    RispondiElimina
  96. Grazie a tutti!

    Laura, il pane viene sofficioso :-)

    Valeria (Dolphin), non saprei come sostituire tutti questi ingredienti senza compromettere l'esito finale :-(
    Quanto al bicarbonato si puo' usare con qualsiasi farina, si! Ciao :-)

    RispondiElimina
  97. Ho visto Nigella fare questi panini (in Tivù). Sinceramente non mi facevano molta voglia, ma il suo modo di spiegare, la sua calma e la sua dolcezza credo mi farebbero mangiare qualsiasi cosa. Forse sarebbe riuscita anche a quietare i 2 diavoletti...:-)
    Non so se tu hai mai visto Gordon Ramsay in cucina...sarà pluristellato, ma mi fa venire un'ansia, non sta fermo un attimo e mi mette tanta agitazione...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, Nigella mi infonde una pace che certo non è quella di Gordon...anche se mi è simpatico anche lui, tutto sommato :)

      Elimina
  98. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina