giovedì 5 gennaio 2012

Peanut Brittle (croccante americano di arachidi)

Mettete un'estata romana, caldissima ed ormai lontana.
Mettete qualche amico che si è incontrato on line, ed a forza di disquisire su creme, foto e parole scritte in libertà ha avuto il sentore che forse oltre a quello ci fosse ben altro.
Mettete messaggi, telefonate, ed altri messaggi, che incastrare tutti in una serata dal vero sembrava impossibile.
A dir poco.
E non parlo degli impegni di ciascuno, che pure ci sono eccome.
Peggio, molto peggio.
Mettiamo che in questo gruppo ci sia qualcuno che ama dire che la sua foto compare sulle porte di parecchi ristoranti romani, accompagnata dalla scritta io non posso entrare.
Trovare un locale che lo ammetta ancora forse è possibile.
Ma praticamente una battaglia persa trovarne uno dove lui voglia ancora mettere piede!
Mettiamo che nello stesso gruppo ci sia anche qualcun altro, e che questo qualcuno faccia gli orari più allucinanti che abbia mai visto in vita mia.
Nello stessa cricca una specie, anzi sottospecie di foodblogger che vive in quel del deserto, e che piomba in Italia solo al cambio di un paio di stagioni.
Suonerebbe c'erano due romani ed un napoletano, se non sembrasse l'inizio di una barzelletta.
E soprattutto se non fosse incompleto.
Perchè la romana si è portata il suo toscanissimo marito, delle cui gesta ormai questo blog è diventato portavoce, e il napoletano quella santa romana ( ci manca che finisca con "chiesa" e mi becco pure la scomunica ) che lo accompagna in quella passeggiata dal fondo un po' sconnesso che è la vita.
Dove?
Ma nell'unico locale possibile: la pizzeria di Gabriele Bonci.
Che per informazione è una pizzeria a taglio, il che vuol dire niente sedie o tavolini.
Mio marito si preoccupa all'arrivo, pensando di sequestrare l'unica e risicatissima panca che fa bella mostra di sè sul marciapiede davanti.
Un attimo di esitazione e panca occupata da altri.
Serata in piedi, dunque.
Che detto così fa pure tanto chic.
Ma proprio in piedi!
Stoicamente, dalle 20.30 a quelle che saranno state forse le 11, equamente divise tra la pizza ed una gelateria dove, mannaggia a loro, non c'era nemmeno lo straccio di un tavolino.
Eppure non so nemmeno io come il tempo abbia fatto a passare così in fretta.
Ora, a ricordarlo, posso richiamare qualunque momento della conversazione, di quell'ansia di parole che suonavano dal vero, di tutte le risate, delle battute bonarie sulle mie ricette piene di burro, dei buoni propositi e degli spropositi, dello zio che informa il cameriere che un certo tipo di pizza l'altra volta era meglio e quello che gli risponde di dirlo a Gabriele ( Bonci, tra l'altro grande e grosso...), e del Gambetto in questione fare a gara di patacche di olio sulla camicia con mio marito.
Troppo semplice ora augurarsi che accada di nuovo.
Di nuovo, ma assolutamente da seduti.
Ed ora che ci penso, vuoi vedere che tutti i guai al mio ginocchio sono iniziati da lì e non dal centinaio scarso di  chilometri di corsa settimanale?
;-)


Ultima chiamata per la calza della Befana, e se fate questo croccante vorrete che sia Befana tutti i giorni. Una consistenza perfetta, duro abbastanza da essere preso a martellate ma magicamente scioglievole in bocca, dove il contrasto dello zucchero caramellato con il salatino delle arachidi si fonde in un sapore unico e letteralmente irresistibile.
Ci vuole pochissimo, anche a finirselo tutto.
E non scordate il carbone di zucchero!




PEANUT BRITTLE

125 ml di acqua
190 g di zucchero semolato
45 grammi di glucosio
la punta di un cucchiaino di sale
15 g di burro morbido
la punta di un cucchiaino di bicarbonato
150 g circa di arachidi salate

Mettere in un pentolino  l'acqua, il sale, lo zucchero ed il glucosio. 
Mettere su fuoco medio e sempre mescolando far sciogliere lo zucchero.
Appena sciolto smettere di mescolare e continuare a cuocere finchè il composto assumerà un colore bello dorato, insomma sarà diventato di un bel colore caramello non troppo chiaro...ed allo stesso tempo non troppo scuro, o saprà di bruciato!
Togliere immediatamente dal fuoco e versarvi dentro il burro, il bicarbonato e le noccioline intere.
Girare pochi secondi, giusto il tempo di amalgamare e trasferire subito su carta forno leggermente unta in uno strato dello spessore preferito.
Aspettare un paio d'ore che solidifichi per bene dopodichè romperlo con un martello in pezzi irregolari.



NOTE:

- il brittle si conserva a lungo in una scatola di latta. Fatene strati separati da carta forno, in modo che i pezzi non si tocchino troppo da loro.



84 commenti:

  1. Ottimo questo croccante! golosissimo con le arachidi! Un bacio! ciao

    RispondiElimina
  2. Come è bello quando il virtuale diventa reale, le parole scritte, le menti intuite, i sorrisi affiorati, diventano veri!
    Mi ha fatto piacere leggere di questo passaggio, così come della vita quella vera che ti fa stare in piedi a mangiare una pizza, la migliore, e a impataccare le camicie.
    Il croccante da spaccare con il martello un pò mi tenta e un pò mi inquieta!
    Ma ti credo sulla parola e , magari, lo farò provare al maritino!
    felice epifania
    loredana

    RispondiElimina
  3. Meraviglioso Araba...mi sembra di sentirne il sapore, anzi, adesso ho deciso che lo bramo proprio!!!!! Un bacione e Buon Anno!!!

    RispondiElimina
  4. che meraviglia adoro il croccante in tutte le sue forme.....a presto simmy

    RispondiElimina
  5. Ottimi da scrocchiare a tutte le ore!

    RispondiElimina
  6. Oddio Araba, m'hai fatto morì!!! :D :D :D

    Vero, tutto verissimo, tranne la foto mia sulle porte dei ristoranti, dei bar o delle pasticcerie...ma poco ci manca, ormai! :D :D :D

    Questo post evocativo mi ha fatto tanto piacere :)))

    Grazie!

    Bacioni! :))))

    RispondiElimina
  7. Ma tu sei una tentazione continua! Avevo giusto preso gli ingredienti per il fudge alla vaniglia e ora mi proponi quest'altra ghiottoneria? :)
    Bacioni Stefania!

    RispondiElimina
  8. Non dirmi che ci credi davvero che si riesca a conservarlo a lungo! Se conosco i mie polli, della scatola di latta non ci sarebbe proprio bisogno!!!!!!!!!!!!
    Un bacione, tanti auguri di buon anno

    RispondiElimina
  9. Ottimo croccante e per giunta con pochissimo burro... da fare subito!
    Buona befana!

    RispondiElimina
  10. Adoro il croccante di arachidi.. è troppo buono!

    RispondiElimina
  11. Meno male che le feste stanno per finire, a dar retta a te mangerei in continuazione dolcetti goduriosissimi....

    RispondiElimina
  12. Ciao, volevo solo avvisarti che questo articolo stamattina è comparso anche sul sito tzetze.it, sezione cucina, che ingloba nella propria home le pagine dei blog (l'intera pagina eh mica solo il pezzo!) così la gente naviga da loro (con pubblicità inclusa) e non da noi.. se passi da me ho scritto diverse cose.. per essere "sganciato" devi scrivere a loro con toni decisi, sono un po' duri d'orecchio... ;-)

    RispondiElimina
  13. ecco, quel martello in questo momento mi fa venire in mente altro :))))) anche rompere il croccante certo!

    RispondiElimina
  14. ma stefania non puoi postare queste ricette!!!! io sarei (condizionale d'obbligo!) a dieta!!!
    in piedi per ore??? io non ce l'avrei fatta : forse perchè ho solo 2 ore scarse di palestra alla settimana e sono sufficienti a farmi sentire comunque dolori e doloretti...ah, l'età....
    bacissimi

    RispondiElimina
  15. Que rico postre, me encanta.

    Saludos

    RispondiElimina
  16. ciao, certo che hai una vita... divertente... te la godi e fai bene!!! anche il tuo croccante è una goduria. un pò antidieta ma una goduria. anche io ieri sera ho fatto un dolce moooolto godurioso e ciciottone... ma chi se ne frega... almeno me la goso un pò anche io ciaooooo

    RispondiElimina
  17. Bellissima ricetta...e senza termometro!!! :)))
    (Nella mia città non si trova nulla...uffff!!!)
    Da fare, sei un mito!!!! Sabato acquisto noccioline e glucosio e lo preparo!

    RispondiElimina
  18. adoro il croccante...con le arachidi non l'ho mai provato ma mi ispira moltissimo!!! ho ancora qualche ora...poi devo mettermi a stecchetto!!! ;D

    RispondiElimina
  19. Adoro le cose croccantine!!!
    Se poi ci aggiungi le arachidi... Mi tenti !!!!!!

    RispondiElimina
  20. :) magari hanno lanciato una nuova moda...e adesso il must è la patacca di olio da Bonci! Buonissimo il Brittle...io lo preparo per mio suocero solo per il suo compleanno, perchè gli piace talmente tanto che si alza anche in piena notte per mangiarlo! :)

    RispondiElimina
  21. Bellissimo incontro come sempre divertentissimo Stefy....sei come smepre una tentazione questi sono favolosi!!!bacioni,Imma

    RispondiElimina
  22. Che belle sempre le tue foto...Sai che non conoscevo il nome Brittle?

    RispondiElimina
  23. mi hai rovinato...sono drogato di croccante! Adesso che so come si fa è finita!

    RispondiElimina
  24. slurp, il croccante lo adoro letteralmente...il problema sarebbe recuperare il glucosio, mannaggia.....
    Che delizia, mia cara!!!!!!!

    RispondiElimina
  25. Non lo conoscevo con questo nome, ma lo adoro comunque! Le arachidi sono buonissime e le tue foto splendide. Buona giornata, Babi

    RispondiElimina
  26. Quanto deve essere buono questo croccante, semplicissimo per non prenderne nota. A proposito, abbiamo fatto la famosa salsa al limone, una bontà, ci abbiamo accompagnato il baccalà fritto e dato che ce ne era rimasta, ci abbiamo condito anche l'insalata, ma posteremo tutto.
    Baciotti e buona giornata
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  27. sicuramente i problemi al ginocchio sono nati li :-))
    un abbraccio e buon croccante

    RispondiElimina
  28. non sai che regalo mi hai fatto! :D cercavo la ricetta perfetta del croccante da una vita... lo rifarò sicuramente con le nocciole! :Q___

    RispondiElimina
  29. sigh sob. Io ho fatto il croccante di arachidi siculo... sono indecisa se pubblicare il post visto che m'ha fatto saltare la corona di un dente...
    uff, non ho più i denti da torrone!!!
    la mia golosità mi farà provare anche questa versione... magari lo frullo prima di mangiarlo!!!

    RispondiElimina
  30. Che buono il croccante :) IO non l'ho mai fatto in casa ma sono pronta a provare :) per il tuo ginocchio.. Niente più standing dinner per te :)

    RispondiElimina
  31. Se mai pensassi di approdare alle coste della mia isola..sappi che la granita e brioche le gusterai da seduta..e anche tutto il resto che vorrai provare.... buon anno nuovo, un bacione, Flavia

    RispondiElimina
  32. Che bello deve essere stato incontrarsi, e leggendovi credo proprio che vi siate divertiti un sacco nonostante la posizione "scomoda"! Buon anno Stefania, rubo un pezzetto di questo peanut brittle :)

    RispondiElimina
  33. No so se preferisco leggerti o appropriarmi delle tue ricette,deve essere bellissimo essere tua amica...ma che stress per invitarti/vi a cena!!
    Per glucosio intendi lo sciroppo (che già ho) o altro? Intanto vado a comprare le arachidi!

    RispondiElimina
  34. Che quadretto esilarante, proprio una guduria per il palato e lo spirito :D
    Amando le arachidi non posso che ammirare estasiata il tuo capolavoro ;)bacione

    RispondiElimina
  35. Beh, allora questo sarò il mio sincero augurio: che accada di nuovo . Che vi ritroviate ancora insieme, a discutere di panne, burri, pizze ma..da seduti.
    Che poi, se la compagnia è bella, che importa?
    Ah, cmq non sapevo fosse un locale di pizza al taglio...ci devo proprio passare pure io, così a Roma visiterà il Papa e...Bonci!
    Ciao
    Cinzia

    RispondiElimina
  36. ps,,,ma è vero che usa solo farina di kamut??
    cz, 4,50 euro mezzo chilo....

    RispondiElimina
  37. purtroppo non dura mai abbastanza da invecchiare!!!è divino!!

    RispondiElimina
  38. Si, in effetti, devono essere state tutte quelle ore in piedi, non i km che (ohohi non ci riesco nemmeno a pensare) ti mangi tutti i giorni!!

    La prossima volta, pero', vedi di salire alle natie terre del marito, eh?!?
    ;-)

    ps. ora sono qui, indecisa, se fare questi o i carboncini... 'mannaggia!!

    RispondiElimina
  39. Che boniiiiiii, peccato che i miei figli sò grandi e non vogliono più la calzetta :(
    Stasera portameli un pò grazie , io porto la crema caffè ^_*
    bacioni Anna

    RispondiElimina
  40. Dolce e salato, duro e scioglievole in bocca... questi contrasti suonano davvero meravigliosi! E la tua cena in piedi... troppo divertente! Sei unica.

    RispondiElimina
  41. bello il tuo martello da cucina....del racconto non ci ho capito nulla tra romani, napoletani toscani ed arabi....mi tocchera` seguirti!
    Buon anno nuovo francesca

    RispondiElimina
  42. Chiedo scusa se arrivo per ultimo ma sono preso da altro ed il web nemmeno so cosa sia in questi giorni.
    Bando alle "ciancie"...adesso dico la mia :)
    Volevo scriverci un post in verità su questo appuntamento 'in piedi' e non è detto che non lo faccia però nel frattempo posso affermare con assoluta certezze che Stefania e MrF. (alias il marito santo) sono due persone speciali, di quelle che quando le incontri potresti parlarci per ore senza alcuna flessione di interesse mai.
    Trasparenti nel raccontarsi, ironici ed intelligenti, con una esperienza di vita con la quale potrebbero mettere in soggezione chiunque ed invece no, restano ancorati ad un modo di fare cordiale e sempre improntato al sorriso anche quando si parla di cose serie. Probabilmente adesso mi sbilancio ma ad occhio (se dico una sciocchezza please menatemi anche!...) pur essendo Stefania il front-end, lei con la sua cucina ed il suo modo di scrivere arguto ma leggero allo stesso tempo, la vera forza che ho riscontrato è invece nella coppia, i complimenti vanno a quello secondo il mio personalissimo modo di vedere.
    Certo lo dico perchè così MrF. quando potrà mi insegnerà a pescare magari...ma è quello che penso.
    Sentire una certa insoddisfazione per non poter dare continuità ad una amicizia in modo più concreto è un segno distintivo di quell'appuntamento, il resto lo hanno detto loro :)
    PS
    'mazza quanto so'stato buono...ho vinto quacche cosa?!?! :P eheheheheheh
    magari anche un pò di questo croccante di arachidi!

    RispondiElimina
  43. @ Emanuela- Pane, burro e alici: era proprio buono :-)

    @ Loredana: beh ma la vita è quella, quella delle patacche sulla camicia :-) e non bisogna vergognarsene anzi...

    @ Francesca: a noi è piaciuto tanto.

    @ Simona Mastantuono: anche a me ( e il mio dentista gioisce )

    @ mary: infatti è finito...

    @ Ziopiero: ed io dico che la foto c'è :-))))

    @ Sarachan: uno non esclude l'altro...

    @ Federica: in casa di monaci buddisti votati al sacrificio forse si...

    @ Sar@: si qui mi sono limitata :-)))

    @ Ribes e Cannella: fa un po' Luna Park, vero?

    @ Roberta: :-)))

    @ merendasinoira: ti ringrazio moltissimo per avermi avvisata.

    @ Babs: mi hai fatto quasi paura!!! :-)

    @ loroby: infatti da lì mi sa che abbiamo avuto tutti un tracollo!

    @ jose manuel: ti ringrazio.

    @ pannifricius delicius: beh, se godersi la vita è far di tutto per incontrare degli amici, allora si, cerco di godermela alla grande :-)

    @ Bucaneve: senza termometro, visto? ;-) comunque se ti interessa si compra anche on line...

    @ Glo83: godi finchè puoi!

    @ luby: lo so, mi sono tentata io per prima...

    @ Greta: santo cielo, tuo suocero supera mio marito!

    @ dolci a gogo: si, una vera tentazione :-)

    @ cristi: e non è più carino del semplice "croccante"?

    @ Andrea: bello rovinarsi così...:-)

    @ Simo: davvero non lo trovi?

    @ l'angolo cottura di Babi: quanti complimenti, grazie!

    RispondiElimina
  44. ahahaha che forte che sei!! :-)
    per una pizza di Bonci mille pene eeeggggiàààà ghiiii

    sono assolutamente affascinata dal tuo martello, proverò a fare questo meraviglioso croccante giusto per smartellarlo con gusto :)))
    un bacio e tanti auguri di buon anno!

    RispondiElimina
  45. Purtroppo non riesco a mangiarlo il croccante...
    però mio marito si ih!ih!
    Buona serata ^_^ ^_^

    RispondiElimina
  46. Ieri sera ho accompagnato una romana in trasferta a Palermo e non solko ti ho pensata, ma ti ho pure citata e anzi pretendevo che ti conoscesse! Quanto vorrei essere stata lì con voi... anche perché io ho già dei problemi al ginocchio! ;)

    RispondiElimina
  47. Che buono questo croccante, ricetta assolutamente da salvare!!!!!!
    Una bella serata. Mi avete fatto venire voglia di pizza al taglio, anche se all'impiedi!!!
    Baci.

    RispondiElimina
  48. Ma come si fa a non amarti??!!
    Come si fa a non amare te e questo splendido blog...
    Le tue ricette bellissime, le tue foto perfette, e tra le altre cose, quella di oggi, "croccante con martello" è simpaticissima, ed i tuoi appasionanti racconti!!!
    Te lo dico, appena torni in Italia sei prenotata!!!

    RispondiElimina
  49. Fatto poco fa :-)
    Ma i commenti dopo che lo avrò messo in tavola sabato, cena con amici post befana :-)
    L'aspetto è regale, quindi confido molto anche nella sua bontà!
    ... e chissà che veramente questo 2012 sia l'anno degli incontri ravvicinati ... dobbiamo muoverci, prima del 21 dicembre, che poi ... non si sa cosa succederà! :-)))
    Un megabbraccio arabeggiante!

    RispondiElimina
  50. e alla fine sai che ho fatto?
    Tutti e due! in un'ora scarsa fatto tutto!
    ;-)
    purtroppo alla presenza dei legumini, dato che lenticchia mi ha fatto da regista. Per cui niente di tutto cio' infilerà nelle loro calze (e a di la verità ce ne entrerebbe pure poco, visto quanti pezzetti di croccante e di carbone ci siamo gia' fatti fuori!!)

    Buona Befana!
    Io tra un po' parto per il giro!

    RispondiElimina
  51. Complimenti per il martello: e' bellissimo!...Si', lo ammetto...ho un'insana passione per utensili e attrezzi da lavoro...perche'? C'e' qualcosa di strano?

    RispondiElimina
  52. a ognuno il suo croccante! :)
    In Sardegna ne facciamo uno spettacolare, con le mandorle, ma anche questo.... yummi!

    RispondiElimina
  53. e anche questo se l'avessi letto prima, invece che stare sull'albero a cantare, sai che belle cose ci mettevo nella calza dei miei figli?
    mannaggia a me e a quanto sono cretina!

    ah! non so se si era capito che sto coso di noccioline mi sarebbe molto ma molto piaciuto...

    RispondiElimina
  54. mai provato, di mandorle si...è una di quelle cose che mi diverte molto a preparare...Buona Epifania, ciao.

    RispondiElimina
  55. passare da te e' sempre un piacere:-) le tue golosita' mi fanno venire l'acquolina:-)bacioni

    RispondiElimina
  56. ottimo il croccante! :P
    ricordi estivi...ma non sei venuta per Natale?
    un abbraccio

    RispondiElimina
  57. Che brava... Gli arachidi mi piacciono 1 sacco!! :P Buon 2012!!

    RispondiElimina
  58. Stefania, è semplicemente squisito! Mi piace tantissimo e sa di Natale! Baci grandi. Deborah

    RispondiElimina
  59. Arabacara, ho un marito golosissimo di torroni e torroncini. Ecco che mi salvi la creatività con questa nuova versione molto americana e gradevolissima. Proverò!

    RispondiElimina
  60. Ciao, un croccante ottimo per la calza della befana.
    baci baci

    RispondiElimina
  61. io con questi commenti fo un gran casino, mi sembrava di averti già risposto.
    vabbé, lo rifaccio.
    1) se avessi visto questo croccante due giorni fa, avrei avuto un'altra idea splendida per la calza della befana
    2) mannaggia avessi visto il carbone, che rabbia!
    3) io non tempero con il microonde, credo sia una tecnica avanzata, semplicemente sciolgo il cioccolato con il microonde, e poi tempero in modo standard, con il tablage

    e già che ci sono... auguri di buon anno! :-)

    RispondiElimina
  62. CROCCANTEEE!!
    che meravigliaaaaa!!! lo voglio!!

    cara stefania.. poco tempo fa mi trovavo a roma con mio marito e abbiamo dovuto fare una scelta drammatica tra la pizza di bonci e i panini di cristian milone.. e alla fine hanno vinto i panini.. sublimi direi.. ma la pizza di bonci ce l'ho ancora stampata in fronte e non mancherò la prossima volta di seguire le tue orme e mangiare (anche in piedi) tutte quelle meravigliose pizze che ho visto sfilare più volte alla prova del cuoco e che hanno reso la pizza di bonci il sogno proibito di tutte le amanti dell'impasto come me!

    un abbraccio e mille auguri anche per la befana!!

    sei sempre un vero scrigno di dolcezze squisite!

    RispondiElimina
  63. Che buono buono........Mi sono unita al tuo blog....Ti seguo....Ciaoooooooooo

    RispondiElimina
  64. Questa ricetta mi ha catapultata nella mia infanzia, mia madre preparava, in maniera più casalinga, questo croccante ed era una festa ogni volta... come però capita spesso non mi sono mai cimentata nel farlo. Grazie :-)

    RispondiElimina
  65. Che deliziaaaaa! *_* adoro le ricette americaneeee! il tuo blog è semplicemente fantastico! posso copiarti qualche (Tutte) ricetta??? :) voglio provarle subito! complimenti davvero, una cuoca DOC! ^_^ Bacioni

    RispondiElimina
  66. @ Luca e Sabrina: aspetto di vedere , allora.

    @ Gunther: grazie!

    @ Sayuri: certo, puoi mettere la frutta secca che vuoi.

    @ Shade: questo non è così duro, fidati.E si scioglie letteralmente in bocca.

    @ Elvira Coot: no no solo ...sitting :-)

    @ EliFla: la cosa mi conforta :-)

    @ Marina: la posizione è solo una cosa di riderci su, lì'importante è che non ci sia nemmeno accorti di stare in piedi :-)

    @ Cristina: si, lo sciroppo :-)

    @ Saretta: grazie.

    @ Cinzia: si, solo a taglio. Sul fatto della farina non credo usi solo quella.

    @ Valentina: verissimo.

    @ Gaia: lo spero davvvero :-)

    @ Anna: li hai trovati nella calza?

    @ Alessandra: sentirai che buoni...

    @ francesca: effettivamente è un po' contorto :-)))

    @ Gambetto: ma non se più tu! Ed io che mi aspettavo uno sfottò dei tuoi :-) Ti mando un abbraccio e basta, va', croccante no!!!

    @ Viviana: il martello viene dalla cassetta attrezzi del marito, sarà contento di saperlo...

    @ miracucina: sicura? questo è un po' diverso dal solito...

    @ STRAWBERRY BLONDE : :-)

    @ fantasie: poveretta la romana in questione!!!! :-)

    @

    RispondiElimina
  67. Ma che bello questo croccante... Complimenti come sempre sei super!!

    RispondiElimina
  68. ahahah oh mamma la foto finale con il martello è fantastica! :D
    Ottimo dolce, poi con le arachidi è proprio... gnam-gnam!

    RispondiElimina
  69. Orca Stefy quel martello mi manca!!!!!! Adoro il croccante emi è giusto avanzata qualche nocciolina!!!!! Baci

    RispondiElimina
  70. Queste barrette sono semplicissimi ma deliziose (oltre che gluten free :P) le metto subito tra i preferiti!

    RispondiElimina
  71. delizioso croccante, passo per farti tanti auguri di buon anno -in ritardo, visto che per una settimana sono stata lontana dagli schermi bloggheschi! Alla prossima super-ricetta

    RispondiElimina
  72. Con questa ricetta farò felice tutta la famiglia, divoratrice di croccante!!! Da provare subito senza aver paura che si deteriori: della serie cotto e divorato! Buona domenica

    RispondiElimina
  73. Ho in braccio mia figlia che sta guardando questo croccante con occhio famelico, mi tocca provarlo, posso dirle di no? Mi sacrifico ;)
    Un abbraccione

    RispondiElimina
  74. Una vera delizia!!! Credo proprio che farò una sorpresa a mio marito ;-) Grazie ...qui da te è sempre una garanzia !!! Un bacione

    RispondiElimina
  75. Da vera appassionata di croccanti questo non può mancare nella mia lista di ricette da provare (ora che ci faccio caso tante ricette della lista, molte già sperimentate, arrivano direttamente dalle tue pagine) ;-)
    Baci
    Camy

    RispondiElimina
  76. devo andare a pescare le arachidi salate .. altrimenti quelle da sgusciate ( e questo può rappresentare per me un deterrente) possono andare bene lo stesso??
    Baci e buon anno!

    RispondiElimina
  77. @ Natalia: ne vale la pena, davvero.

    @ Shamira Gatta: come sei gentile, grazie!

    @ Cindystar: santo cielo, hai ragione!!! :-)

    @ Gaia: mi fa proprio piacere ;-)

    @ roberta: assolutamente no, condividi la passione con mio marito!

    @ Buccia: lo conosco quello sardo...

    @ La Gaia Celiaca: si è capito, si è capito...

    @ Max: ottima con qualunque frutta secca!

    @ Ombretta: grazie!

    @ Gio: si, ma non c'è stato tempo di rivedere gli amici purtroppo :-)

    @ Giovyna: e a chi non piacciono?

    @ Il sapore del verde: vero, fa proprio festa!

    @ L'acqua 'dorosa: ed io contenta di averti regalato una novità da provare :-)

    @ Manuela e Silvia: e per qualunque occasione ;-)

    @ La Gaia Celiaca: grazie per il chiarimento del cioccolato ;-)

    @ Anonimo: allora ti tocca tornare...;-)

    @ Lidia: benvenuta!

    @ Anicestellato: grazie a te per aver condiviso questo ricordo :-)

    @ Black Pearl: anche io adoro quella cucina ;-) ciao e grazie.

    @ Artù: mille grazie!

    RispondiElimina
  78. Con le arachidiiiii???? Chissa' che buono con quel contrasto dolce salato....slurp!
    Magari lo provo, che il torrone non si mangia solo nelle feste, giusto????
    poi vado a correre....giuro!
    Un bacione!
    Paola

    RispondiElimina
  79. Valeva la pena!! e ora ti tieni il tuo ginoccio dolorante :D mi sn persa il croccante salato! mannaggia pure questo???!! stamattina mi sn fatta 10 km mi sa ke devo aumentare! ihihi! buono anche questo! P.s. non ho avuto proprio un briciolo di tempo x riprovare il torrone! appena posso, tanto a casa mia occasioni non ne mancano!

    RispondiElimina
  80. @ Monica-Un biscotto al giorno: eheheheeh molto evocativa!

    @ Ely: è di mio marito in realtà...

    @ Una cucina tutto per sè: si hai visto, anche gluten free!

    @ Passiflora: l'anno è appena iniziato, gli auguri valgono sempre. Grazie!

    @ la creatività e i suoi colori: farai tutti felici allora.

    @ Sonia M: beh, si , ti tocca :-)

    @ Deborah: ti ringrazio!

    @ Les Temps des Cerises: mi fa piacere.

    @ Mammazan: non è che non vadano bene ma il problema è che non sono salate e questo croccante perderebbe molto nel gusto...

    @ piccoLINA: sono la prima sostenitrice che ciò che piace andrebbe mangiato sempre...

    @ vickyart: allora aspetto le sperimentazioni, grazie.

    RispondiElimina
  81. Quanti km fai???? Complimenti!!!!
    Quest'anno mi son fatta male con quello comprato...lo proverò certamente!!!!

    RispondiElimina
  82. l'ho fatto! :D è un almond brittle in realtà dato che le noccioline non mi piacciono. sembra venuto bene... =)

    RispondiElimina
  83. Mi fa piacere, Paola, anche con le mandorle sarà irresistibile :-)

    RispondiElimina