giovedì 1 dicembre 2011

Falafel ( polpettine arabe di ceci )



 
Quando si dice anime gemelle.
E' che davvero io e mio marito andiamo d'accordo su tutto.
O quasi tutto.
Il fatto che lui sia un grande appassionato di aerei e volo in genere non influisce in alcun modo sul fatto che la sottoscritta sia probabilmente sulla lista nera di tutte le compagnie di volo al mondo, indicata come la peggior punizione che possa capitare ad un'assistente di volo.
Immagino che esempi di come trattare con me che chiedo informazioni sullo strano rumore che sento pervenire dal motore di destra vengano ormai studiati nelle scuole per hostess e steward, idem di me che chiedo se le condizioni atmosferiche durante il viaggio siano previste buone.
E quando immancabilmente rispondono di si e comincia la seconda parte, tipo ma se fossero cattive non me lo direbbe, vero? si cominciano a mettere tutti le mani nei capelli, compreso il santo che da qualche anno mi accompagna ;-)
Ma la mia rivalsa arriva con il cibo.
Tanto sono curiosa ed entusiasta nel provare qualunque novità mi venga propinata, per la serie che non si sa mai e quello che sembra orribile magari non lo è, quanto lui va nel panico per qualunque piatto non contenga profumi più che familiari.
E intendiamoci, per qualcosa posso anche essere d'accordo.
Con il wasabi non potrà mai esserci amore, appurato, e con alcune spezie comincia a sentirsi male solo al sentirle nominare.
Tanto per fare un esempio la cannella, in casa arabafelice, viene tenuta chiusa in un barattolo e dentro una busta di plastica, meglio custodita di un segreto di Fatima, dato che l'odore potrebbe turbare l'augusto consorte ad ogni apertura dell'anta della credenza.
Ma è di cumino che dice che potrebbe morire, e di cumino sono strapieni i falafel.
Che, by the way, a me piacciono da morire.
E si, potrei farmeli tutte le volte, ma volete mettere quelli comprati al baracchino che ne frigge in continuazione, dove c'è sempre una fila infinita ed il profumo si sparge per mezzo quartiere?
Peccato che l'esercizio in questione sia, tanto per cambiare, solo per uomini.
Sarebbe molto, molto sconveniente che mi mettessi in fila tra di loro.
Ed allora?
Si fanno gli occhi dolci al marito, ed ora ho capito perchè la cosa stia diventando reato.
Via in macchina, ed io rimango dentro.
Lui, in fila.
Ed è l'unico a farla stando girato non verso il bancone ma la strada, senza perdermi d'occhio, dato che l'ultima volta un simpatico ragazzino locale ha deciso di farmi lo scherzetto di un petardo sulla portiera causandomi uno spavento tale che ancora mi chiedo come non mi sia venuto un colpo.
E quando mi porge il cartoccio unto, che avviene.
Non importa se fuori ci siano trenta, quaranta o cinquantacinque gradi.
Apre il finestrino.
E mentre mangio di gusto lui mi guarda in apnea, respirando solo quando riesce a girare la testa verso l'altra parte.
Esagerato.
Ma a pensarci bene, che sia la mia vendetta per aver dovuto  assistere ad un occhio di pesce gelatinoso che gli pendeva dalla bocca?
Che come diamine abbia fatto, ancora non l'ho capito ;-)

I falafel sono uno degli street food più comuni in Medio Oriente. Facendoli in casa potrete dosare le spezie a vostro piacimento, ma sconsiglio di ometterle del tutto: non sarebbero più loro.
Mangiateli con le mani, e con una generosa dose della loro salsina: ve ne innamorerete.
E chissà, magari fate un'aggiunta etnica al plateau dei fritti della Vigilia?


FALAFEL
( per una ventina di pezzi piccoli )

200 g di ceci ammollati ( non cotti!)
uno spicchio d'aglio
un pezzo di cipollotto, circa 5 cm
una generosa manciata di prezzemolo
mezzo cucchiaino di cumino
un cucchiaino colmo di bicarbonato
sale
semi di sesamo

per la salsa

yogurt greco
succo di limone
sale
foglie di menta tritate

Mettere nel mixer con le lame i ceci ammollati per 24 h( non lessati, mi raccomando, o i falafel si disfano in cottura!), un po' di sale, le spezie ed il prezzemolo fresco, l'aglio ed il pezzo di cipollotto.
Volendo si puo' unire del coriandolo, ma a me non piace e l'ho omesso.
Far girare finchè il tutto sembrerà una pasta.



Ora unire il bicarbonato e dare una frullata veloce. Assaggiare e regolare sale e spezie.
Con l'aiuto di un cucchiaio formare delle palline, il composto sarà morbido ma lavorabile con un po' di attenzione. Rotolare le palline nel sesamo, ma non in modo troppo uniforme.



Friggere in olio profondo finchè saranno dorate e servire calde, con una salsina fatta mescolando yogurt greco, sale, succo di limone e foglioline di menta.

NOTE:

- non spaventatevi se il composto è molto morbido, e resistere alla tentazione di aggiungere alcunchè per renderlo più sodo.

- non fateli con i ceci in scatola, che sono cotti!

- l'impasto può essere preparato in anticipo, purchè non aggiungiate il bicarbonato che invece va messo solo quando intendete friggere.

125 commenti:

  1. non conosco questa ricetta ma da quello che vedo ne vale la pena provarli.

    RispondiElimina
  2. Gustarli in apnea: è una definizione calzante in cui mi, chissà perché, mi ritrovo :D
    Terrò presente il suggerimento di preparli in anticipo e aggiungere il bicarbonato al momento di friggere ...

    RispondiElimina
  3. Io sono sempre molto restia a friggere, per farlo bene bisogna essere molto brave ed io sono lungi da esserlo.. la voglia di provarci dopo la tua ricetta si è decisamente impennata

    RispondiElimina
  4. Bellissima ricettina sfiziosa!!
    Bravissima tesoro un'abbraccio
    Anna

    RispondiElimina
  5. Quanto mi piace provare ricette di paesi diversi!!e che curiosità mi hai messo con questi falafel!

    RispondiElimina
  6. li adoro. anzi ne ho una venerazione!!!ma a casa non li ho mai fatti, che sia la volta buona???

    RispondiElimina
  7. wow che buoni,a casa ho quasi tutto per farli....un bacione e buona giornata...

    RispondiElimina
  8. non li ho mai assaggiati, ma me ne hai fatto venire una vogliaaaa... ;)

    RispondiElimina
  9. hai fatto venire voglia anche a me!!!

    RispondiElimina
  10. Poichè li adoro ed anche io se posso rifuggo dalle versioni "ortopediche" posso darti un consiglio, un minimo e piccolo bisbiglio all'orecchio da un amico, un nonnulla che cambierà di molto a chi si approccia alla tua ricetta nonchè ottima realizzazione senza ombre di rischi...scrivi nel titolo della ricetta "non cotti" in grassetto così come hai fatto tu...ma con un carattere almeno 42!!!!!!
    Almeno un paio di volte chiedendo a chi me li ha proposti come erano fatti...malgrado il giro di parole sempre alla scatola di precotti si andava a finire. Per chi ha provato la versione 'cruda' sa che parliamo di una altra ricetta! :P ehehehehehe
    Sorry per la divagazione.
    Ah dimenticavo...sul fatto che con tuo marito siete anime gemelle...non v'era dubbio. Certo potrei dirlo per constatazione diretta avendovi visto dal vivo insieme ma non è solo per questo...la considerazione nasce dal fatto che solo per amore immenso si può reggere con freddezza il passaggio della dogana con te che hai imbustato e stivato qualsiasi ingrediente proibito per non lasciarti delusa poi davanti ai fornelli! :P ahahahahahaha
    Ah dimenticavo...ti dispiace se provo a non far leggere questo post a MissD....già mi immagino la frase altrimenti:"...e tu perchè non cucini mai un risotto che io li adoro solo perchè non li preferisci?!" ahiaahiaahiaahiaahiaahia
    Più ci penso e più cercherò di distrarla! :P

    RispondiElimina
  11. buonissimi i falafel! io li faccio spesso, ma per sentirmi meno in colpa li cuocio al forno, tanto intinti nella salsa allo yogurt recuperano la morbidezza perduta...

    RispondiElimina
  12. Non li conosco proprio i falafel!! sono invitantissimi però, specialmente dopo il tuo racconto e siccome tuo marito somiglia molto al mio, mi sa che dovrei mangiarmeli tutti io!!...come dici tu, si potrebbe con nonchalance intrufolarli tra le portate Natalizie! baci

    RispondiElimina
  13. ahahahahhaahahahha :-)!! sarebbe bellissimo vedervi all'opera voi due ahahahah :)))!!
    Stuzzicanti questi falafel!!!

    RispondiElimina
  14. Troppo belli e sfiziosi, te li copio! Sempre Bravissima!!! ;)

    RispondiElimina
  15. non conosco questi falafel ... ma il nome mi incuriosisce davvero tanto....
    lia

    RispondiElimina
  16. La cannella a casa mia subisce lo stesso trattamento e devo anche tenerla d'occhio perchè altrimenti me la butta!

    RispondiElimina
  17. I falafel gli adoro!!! Poi tanto per mangiare ceci su ceci la mia salsa preferita a cui accompagnarli e l'hummus....

    RispondiElimina
  18. anche io gli adoro!!!! avevo provato a farli una volta, ma non erano venuti affatto buoni, erano ben dorati fuori ma sapevano di crudo :( forse avevo ammollato troppo poco i ceci, buh!
    anyway mi hai fatto venir voglia di riprovarci, anche se qui sono le 9 del mattino XD

    RispondiElimina
  19. Stefania sei davvero troppo forte, è uno spasso leggerti!
    anche io odio il cuminooooooooo!!!!che dici, posso provarci senza o non sono + falafel? :-)
    ottima giornata!

    RispondiElimina
  20. anche io non amo il cumino ma adorando invece i felafel alla fine finisco per farmeli a modo mio senza...cumino, anche se so che sarebbe un delitto

    RispondiElimina
  21. avevo provato a farli con la tua ricetta trovata su cookaround, ma i ceci che avevo in casa erano vecchi e il mixer ancora di più, in più per qualche strano motivo avevo deciso di non friggerli ma di cuocerli in forno. morale della favola mi erano uscite delle pallette immonde. ma giuro che adesso ci riprovo, con un nuovo mixer, nuovi ceci e friggendo. mi ispirano troppo :)

    RispondiElimina
  22. ciao! che comunione di intenti: anche io ho appena scritto un post sui falafel e mio marito ha fatto le stesse identiche facce schifate che tu descrivi del tuo. Ma che li abbiano fatti con lo stampino questi uomini?? io la salsa tarator la faccio nu po diversa, ma è bello vedere le diverse declinazioni di ogni ricetta. Se ti va è qui: http://cucchiaiodistelle.blogspot.com/2011/11/dei-felafel-dei-falafel-e-soprattutto.html

    buona giornata

    RispondiElimina
  23. Per fortuna mio marito adora le spezie quanto me, i falafel sono dei golosi stuzzichini che anchio mi concedo ogni tanto che buoni ,uno tira l'altro!!!;)

    RispondiElimina
  24. Ucciderei per unfalafel :P
    Sono una sfiziosità che adoro all'inverosimile!!!!

    RispondiElimina
  25. Sono bellissime!! Io le adoro!
    Ciao e buona giornata

    RispondiElimina
  26. Questi falafel devono essere semplicementi fantastici!!!
    Mi ricordano, per l'ingrediente principale, le "fugasse cun e fette": c'è a Savona un localino (non più di 15 metri quadrati)in un vivolo strettissimo dove preparano questa delizia: sono fantastici e paradisiaci panini farciti con fette di panissa fritta preparari sul momento con una dose abbondante di sale.
    E' un posticino dove c'è sempre la fila in qualsiasi ora del giorno, e può entrare chiunque: che tu sia maschio o femmina, con occhi azzurri, verdi, marroni o blu, con i capelli raccolti oppure no sei sempre ben accetto da queste due personcine non più giovani che ti accolgono come se fossi un familiare.
    E poi quando esci di lì hai sempre quell'inconfondibile odore di panissa fritta che ti accompagna...e che ti ricorda che in fondo le cose semplici ti fanno sentire in paradiso.
    E' un cibo take-away d'altri tempi, non proprio light, ma vi assicuro che si scioglie in bocca, un sapore divino, che ricorda l'ambrosia degli Dei.
    E' una di quelle cose per cui potresti arrivare in ritardo perfino per l'udienza del Papa.
    Insomma da provare.
    Tutto ciò per dire cara stefania, che non sei l'unica a cui piacciono i cibi da "strada", l'unica differenza è che io posso andarci da sola ^_^.

    RispondiElimina
  27. Appunto … se tu hai resistito all’occhio-del-pesce-che-pendeva-dalla-bocca, lui può benissimo resistere al celestiale (per noi!) aroma dei falafel … che buoniiiiiiiiiiiii!Li adoro, sono davvero irresistibili, voglio farli anch’io!Anzi, li voglio per pranzo .. gnammy, che acquolina!!Simpatico il ragazzino del petardo … ma per i falafel questo e altro direi!Smack

    RispondiElimina
  28. Io le faccio spesso e mi piacciono un sacco! Adoro poi la salsina, gnammm :) Devo provarle anch'io con il sesamo! Un bacio :)
    ps: bruttissimo il wasabi, ma come fanno a mangiarlo in giappone???

    RispondiElimina
  29. buoni buoni buoni (o buone?!) i falafel, mi fanno impazzire! fatti in casa poi sono una meraviglia! mi piace la tua ricetta, semplice e ssenziale.. me ne hai fatto venir voglia, anche se sono solo le 10 di mattina!

    RispondiElimina
  30. Una splendida ricetta Araba! L'ho sempre sentita nominare ma non ne conoscevo l'esecuzione... devo dire molto interessante! W il cumino! Bacione

    RispondiElimina
  31. NAch'io li amo,e chiudo un occhio sul non troppo amato cumino per essi!CErto che averceli belli e fritti e buoni....

    RispondiElimina
  32. Li adoro!! Grazie alla nutrita comunita' medio- orientale di Den Haag, ci sono numerosi falafel-bar...e qui non possono mettere il cartello "vietato l'ingresso alle donne"!! Ciao, a presto

    RispondiElimina
  33. Amo il falafel, e credo che questa tua ricetta sia assolutamente da provare!

    RispondiElimina
  34. Me ne sono innamorata questa estate in Egitto!!!! Grazie per la ricetta, finalmente posso farli anche a casa!!!!
    Un abbraccio e a presto
    Paola

    PS. una notte di ammollo puo' bastare x i ceci????

    RispondiElimina
  35. Mai assaggiati e mai sentita l'aroma del cumino! è una buona occasione per provarli sperando di non combinare guai! ma poi come è andata a finire con il sedicente cuoco americano? un bacio

    RispondiElimina
  36. Buonissimi! Non li preparo quasi mai.. sono uno di quei piatti che mi "dimentico" per mesi. E mi piace da morire la forchettina col cammello.

    RispondiElimina
  37. ho sempre visto la scatola del preparato al supermercato ma non l'ho mai comprata. ora con la tua ricetta potrei farle dall'inizio. mi stuzzicano molto!

    RispondiElimina
  38. Ma... io a questo punto devo svolgere un'indagine. Possibile che non abbia ancora trovato un uomo cui piaccia la cannella? Storcono sempre il naso quando assaggiano qualcosa che ne abbia anche solo un lontano sentore! Btw, i falafel li adoro. Sono troppo sfiziosi!

    RispondiElimina
  39. Ma sono uno spettacolo.Ti confesso che non li conoscevo,ma ora mi hai fatto venire voglia di provarli!!Un bacione!!

    RispondiElimina
  40. La descrizione di te in macchina con lui un po' disgustato a vederti mangiare qualcosa che non gli piace mi ha fatto sorridere e pensare a me e al mio fidanzato.
    Io assaggio praticamente QUALUNQUE cosa... credo che giusto gli insetti siano un tabù che non potrò mai superare :o)

    RispondiElimina
  41. Cara Stefy... come mi piacerebbe essere sull’aereo per vedere gentili e giovani hostess arrampicarsi nude su un iceberg per cercare di trovare le parole giuste per te... spettacolari questi falafell che io per altro adoro.. un bacio grande

    RispondiElimina
  42. Un piccolo, innocente falafel è sicuramente meno "tosto" di un occhio di pesce.... :)

    RispondiElimina
  43. Anch'io li adoro.
    La suocera di mia sorella, vissuta in Egitto per tanti anni, li fa sempre.
    Malgrado ciò ho scoperto il cumino da pochissimo ed adoro pure quello se non fosse per gli occhi seducenti proibiti mi trasferirei subito nel tuo paese d'adozione.
    Grazie a te adesso li farò pure io, bellissimi!
    Baci

    RispondiElimina
  44. Complimenti come sempre! Storia fantastica e ricetta altrettanto!

    Visto che ero "costretto" a comprarli dal "kebbabbaro" come accompagnamento ad un panino gonfio di kebab sotto casa, ora ci provo a farli!

    RispondiElimina
  45. Anche mio marito non e' un'amante delle spezie ... In special modo curcuma e il curry che io adoro! Allora gliene metto in po' in vari piatti a sua insaputa sperando di renderlo dipendente:-) ottimi gli falafel ! Bacioni

    RispondiElimina
  46. Sempre troppo divertenti le tue avventure tesoor e questi falafel sono mervigliosi!!baci,imma

    RispondiElimina
  47. Dieci giorni fa siamo stati a Roma, un piccolo viaggio per festeggiare l'anniversario di matrimonio. E li ho assaggiato i falafel per la prima volta in un ristorante nel quartiere ebraico. Buonissimi e non vedo l'ora di rifarli a casa. E... pensa, ero convinta che i ceci bisognava cuocerli prima, grazie per la dritta.
    P.s. per mio marito l'ingrediente strano è anche il timo, figurati le spezie.

    RispondiElimina
  48. Ma sai che anche mio marito non ama la cannella? In questi giorni sta avendo dei problemini visto che ho sparso cannella e anice stellato in ogni angolo perchè "fa tanto Natale"...
    I falafel non li ho mai assaggiati ma mi sta venendo voglia di provare a farli! Chissà come reagirà il consorte al cumino...
    baci
    Anna

    RispondiElimina
  49. invece mio marito li adora e adesso devo provare assolutamente la tua ricetta, grazie!

    RispondiElimina
  50. io non li conosco, bellissimi a vederli,....ciao.

    RispondiElimina
  51. molto buoni! io odio volare...pensa che sono riuscita a trasmettere un po' di terroee pure a mio marito che invece fino a pochi anni fa adorava prendere l'aereo!

    RispondiElimina
  52. Ne ho sentito parlare ma non li ho mai assaggiati e la tua ricetta sembra semplice... seguirò i tuoi consigli e vado!!! ^__^
    Franci

    RispondiElimina
  53. Ho scoperto i falafel da poco ma li ADORO, letteralmente! E il cumino e' una delle mie spezie preferite (Anche io non tollero il coriandolo)! Che dire: buoni, buoni, buoni. Te li copio!

    RispondiElimina
  54. Povero marito, messo a dura prova!! Ma credo lo faccia volentieri e che.. ti preferisca seduta in macchina, piuttosto che in coda!!!
    Non gli ho mai provati!!!
    Potrebbe essere l'occasione giusta!!!!
    Un bacioneeeeee!!!!!

    RispondiElimina
  55. Mi sono macate le tue rocambolesche avventure :)
    Non sapevo del bicarbonato nei falafel. Sperimenterò la dritta ^_^ Un bacione

    RispondiElimina
  56. Anch'io non sono messa bene in fatto di aerei. Li evito proprio, nonostante le lamentele della famiglia. Ma è più forte di me: l'anno scorso mi sono fatta convincere e in volo mi era già immaginata un atterraggio di emergenza sulle montagne e ripassavo le più elementari tecniche di sopravvivenza.... Mi sa che sono messa peggio di te!
    Sono curiosissima di provare questi Falafel.
    Ciao
    Silvia

    RispondiElimina
  57. L'unica volta che li fatti ho usato i ceci cotti... e non mi sono venuti assolutamente! ecco il segreto che mi mancava... grazie Stefania.
    Per la cannella abbiamo lo stesso problemino in famiglia vedo ;)

    RispondiElimina
  58. sono due o tre anni che mi cimento da quando a Parigi li mangiammo a L'as du falafel....ma sono sempre state repliche alquanto deludenti....i tuoi mi sembrano con le carte in regola....quindi mi lancerò di sicuro!;-P
    Marika

    RispondiElimina
  59. io non li ho mai fatti però voglio provare! grazie per la ricetta cara :-)

    RispondiElimina
  60. Wow che meraviglia! Io non mi fido mai di quelli comprati perché essendo celiaca ho l'ansia di morire sul marciapiede (ahah esagero come tuo marito :-).
    Ma vista la facilità (presunta) della ricetta, mi sa che mi ci tufferò! :)
    grazie

    RispondiElimina
  61. Io li adoro, sia questa versione che quella con le fave (tipica egiziana mi hanno detto) solo che non so controllarmi, son capace di "ingozzarmi" come un'anatra da fois gras e poi... ehm.. attorno mi si fa il vuoto (vabbè, la mia vicina egiziana - che quando li fa me ne porta sempre - ci va giù peasante con l'aglio, ma sono così buoni)
    Pennydue

    RispondiElimina
  62. Cosa non si fà per amore... grande santo il marito!!!!
    Questi sono assolutamente da provare!!!!!! baci

    RispondiElimina
  63. Io odio a morte la cannella e adoro i felafel...mi pongo in posizione neutra rispetto a voi :)

    RispondiElimina
  64. Cara Stefania, i felafel sono stata la più stratosferica scoperta del mio palato durante il mio primo viaggio come accompagnatrice in Egitto. Hai presente quelle fulminazioni che ti segnano la vita, in cui ti chiedi come hai potuto farne a meno fino ad allora(avevo 26 anni). Si, insomma un amore che non si discute ancora oggi. Non li ho mai fatti, pensando di non essere in grado di rinnovare quella magia, ma la tua ricetta mi invoglia, eccome. E l'idea di servirli con il fritto globbbale della viggggilia mi stuzzica assai. Un bacione, Pat

    RispondiElimina
  65. Sono stupendi, come la cannella!

    RispondiElimina
  66. Mi sono imbattuta in questo blog notando un tuo ultimo commento su Cavoletto... ed ecco una ricetta che mi ha sempre incuriosita!!! Sono quindi felicissima di fare la tua conoscenza! :) A dir la verità ricordo di aver pasticciato dei felafel-impuri al tonno, tempo fa. Trovi l'esperimento sul mio blog, se ti va... :)

    RispondiElimina
  67. Te l'ho mai detto che io...TI AMO??? Con tutto il cuore, lo giuro...io adoro i felafel e, anche se non invidio affatto il luogo dove vivi, pagherei per avere dei baracchini che mi friggono felafel tutto il giorno!! Certo magari vorrei poterci andare da sola, senza dover essere per forza accompagnata...comunque, grazie, non tanto per la ricetta di per sè, ma per avermi fatto per un attimo sognare quel unto e fumante cartoccio di felafel :)))

    RispondiElimina
  68. Mi ripeto: sei unica! I falafel mi piacciono da impazzire, così come tutte le preparazioni a base di legumi (poverini, sempre poco considerati). Questa ricetta la trascrivo nel quadernetto "bello", quello delle ricette "del cuore". Un abbraccio, stefy.
    simo

    RispondiElimina
  69. mi piacciono da impazzire, io però ho sempre messo i ceci cotti.
    Invece adoro volare, ci ho pure i brevetti, aliante e parapendio, anche se con i figli si finisce per non far pià nulla di decente! Tranne cucinare, anche se insomma mica sempre paga con quelli! Un abbraccio

    RispondiElimina
  70. mi salva solo il fatto che odio friggere altrimenti sarei già in cucina a farli. Io li adoroooo! Fino a poco tempo fa li odiavo..poi ho provato quelli originali e li amo! Ma i ceci quanto devono stare in ammollo??
    http://ilpomodorosso.blogspot.com/

    RispondiElimina
  71. Strepitosi falafel, ne potrei morire!!
    Ne ho varie ricette, nella tua non vedo thaine e vedo i ceci solo ammollati e non cotti. La prossima volta, vada per la tua versione, non fosse altro che ho una quantità industriale di cumino da smaltire ;)

    RispondiElimina
  72. Io adoro la cannella! e tutte le spezie!..mio marito no :-D! e pasienza! infatti le uso solo x me e mio figlio :)non ho mai avuto modo di farli e di assaggiarli! ma mi hai fatto venire la voglia solo leggendo! dunque salvo ricetta!
    p.s. voglio la forchettina con il cammello!!!! è troppo carino!!! baci cara!

    RispondiElimina
  73. noo, questo è un must! li prendevo sempre alla gastronomia egiziana... ^_^

    RispondiElimina
  74. Non li avevo mai visti e neppure ne avevo sentito parlare, ma devono essere deliziosi.
    Certo che come compagna di volo metteresti l'ansia anche a un piccione... :-)

    RispondiElimina
  75. eh eh eh io invece adoro la cannella e amo 'moderatamente' il cumino :D
    i falafel sono ottimi, ma con poco cumino grazie :P
    buon we

    RispondiElimina
  76. io adoro i falafel!!!!!
    proverò presto la tua ricetta!
    :)

    RispondiElimina
  77. Buoni i felafel! non li ho mai fatti ma mi hanno sempre tentata...beh, adesso posso usare la tua ricetta! Me la presti!? :-) Un abbraccio!

    RispondiElimina
  78. Io questa ricetta te la rubo al volo ;) domenica li preparo, già deciso. Non dico nulla al marito perché potrebbe reagire come il tuo. Grazie, Babi

    RispondiElimina
  79. falafel con la salsina?? mai assaggiati!
    i falafel mi piacciono tantissimo anche da soli :D e dire che non sopporto i ceci... ahahah

    non li ho mai preparati, in genere a farli sono delle anime pie amanti della cucina a portarle a feste multi-etniche :P

    che bontaaaaaaaaaà!!

    e caspita, la salsa sembra una delizia!
    ... credo di averla assaggiata accompagnata a un altro piatto... (o forse sogno? xD )

    RispondiElimina
  80. E io mica lo sapevo che erano senza carne.... Adesso mi sa che io e il dolce doppio avremo qualcosa in comune!

    RispondiElimina
  81. Ricetta molto particolare (in fondo le tue lo sono un pò tutte),brava come sempre.
    Che cosa si può fare per amore!!!Anche stare in apnea!!!
    Scena troppo simpatica!!!!!

    RispondiElimina
  82. Hhahahahah mi ai fatto ridere come una pazza con questo racconto. Poi quella del pesce!!! Hiiiiii a gurdarli e come le ai descritti tu saranno super buonissimi prima o poi li provero ciaooooooooo

    RispondiElimina
  83. Ciao Stefania, sul cumino sono concorde, sulla cannella no, ma cosa c'è di più bello dell'odore della cannella che fa tanto natale???...ma forse a quelle latitudini c'è qualche modifica organolettica?
    Comunque hai un marito talmente bravo che, non solo fa la fila per qualcosa che poi lo disturberà, ma ti fa anche da cane da guardia mentre fa la medesima fila...sant'uomo!!
    Grazie per questa ricetta...li ho sempre visti preparare con i ceci lessati e mi piace scoprire ,invece, la versione originale!
    Buona giornata occhi belli...hai tutta la mia solidarietà ( per la storia degli occhi, non per le storie del marito!!!)
    ciao loredana

    RispondiElimina
  84. Mi piacciono da matti, e mi piace l'idea dei semini di sesamo fuori, li fanno piu' carini :-).

    Ciao e buon fine settimana
    Alessandra

    RispondiElimina
  85. gnamm che buoni che devono essere...sono anche gluten free!!!adesso li provo!
    Io sono come te con l'aereo..però la mia paura è talmente tanta che non riesco nemmeno a prenotarlo il volo...ci rinuncio proprio!! tu come fai ad andare, hai qualche tecnica particolare per vincere la paura e salire???
    ciao e grazie ancora per le tue meravigliose ricette che sono sempre una garanzia :))

    RispondiElimina
  86. ne ho sempre sentito parlare ma, mi vergogno a dirlo, non li ho mai assaggiati.
    sembrano davvero buoni e con la salsina ancora di più!
    devo provarli ^__^

    RispondiElimina
  87. hahahah ^_____^
    E' proprio da queste piccole cose che si mostra l'amore vero :))))

    RispondiElimina
  88. Condivido con il consorte per spezie varie in special modo per l'odiata cannella!
    Ma queste squisitezze non può non apprezzarle! Io non le ho mai mangiate, nonostante ci siano più kebaberie/falafellerie che non le nostrane pizzerie, ma alla fine mi ingozzo solo di kebab e le polpettine le lascio..sai che faccio? Prima assaggio un originale, poi faccio le tue!
    ps..non sapevo che i ceci andassero crudi, grazie
    Cinzia

    RispondiElimina
  89. Io adoro i falafel!! quando li preparo in casa li faccio al forno, ma i tuoi sono davvero perfetti|
    Camy

    RispondiElimina
  90. ciao carissima!
    oggi ho riproposto i tuoi dolcetti in un mio post, insieme ad altre pralines fatte da me!
    vieni a vedere...
    Ottimi i falafel, io adoro i ceci: ovunque e per sempre!!!!

    RispondiElimina
  91. ahahah araba io sono uguale a te con gli aerei... mi vergogno pure io di me stessa a volte.. sarà che ultimamente mi ha preso una paura tale a volare... hihihi
    and i also loveeeeeeeee falafel!!!!!!!!!!!!!li faccio in modo quasi identico a te e sono troppo troppo buonni!!! riconosco anche la sensazione di 2vietato alle donne!!! "

    RispondiElimina
  92. Ciao!!!
    è la prima volta che passo a trovarti..ma hai un blog bellissimo!!!
    Mi hai fatto un sacco ridere con il tuo racconto degli aerei e del marito! Poverino!!! :-)
    Però questi Falafel devono essere buonissimi! Non li ho mai mangiati...devo provarli!
    Mi chiedo com'è vivere in quei là?! Sopratutto per una donna?
    Anche io ho un blog, se ti va passa a trovarmi!
    Un bacio!!! Ciaoo!

    RispondiElimina
  93. Noooo! Io vado pazza per i falafel!!! Li mangiavo quando vivevo in Francia. Esistono certamente anche qui a Roma, ma non mi capita mai di prenderli. Beh, questa te la copio per forza: non è davvero colpa mia, cara Julia :))))

    RispondiElimina
  94. falafel amore mio!!
    le adoro, queste polpettine speziate e ceciose, e mi salvano spesso la vita: quando siamo in giro spesso non trovo cibo vegano che non sia una orribile sciapissima insalata, per cui puntiamo regolarmente il cinese o l'arabo, e il gusto dei falafel mi rinfranca e mi permette un pasto gustoso :))
    una mia carissima amica le fa esattamente come te, con i ceci ammollati e non cotti, le ho mangiate a cena da lei la scorsa settimana e mi sono sciolta, sono le più buone che abbia mai mangiato.
    Barbara

    RispondiElimina
  95. amore sono belli anche i contrasti mica solo le cose comuni.... i falafel meglio consumarli sulla strada

    RispondiElimina
  96. buoni, buoni, buoni!! Anche io li ho preparati dopo mille ricerce su internet. Il segreto, come dici tu, sono i ceci crudi e ammollati. Che fame e che curiosità di provarli direttamente da un baracchino sulla strada.

    RispondiElimina
  97. @ Mary: sono buonissimi, credimi!

    @ Milen@: ahahahahaah

    @ Franceschina: ma so, e poi se non si fa un po' di pratica non si impara...

    @ Anna: grazie!

    @ titty: e con questi vai sul sicuro!

    @ maia: se ti piacciono devi rifarli!

    @ Chiara: fammi sapere ;-)

    @ Glo83: non te ne pentirai...

    @ Valentina: sono contenta ;-)

    @ Gambetto: no, nemmeno l'amore immenso regge quello stress. E infatti per essere davvero criminale devo viaggiare da sola, o lui confesserebbe tutto!!!!

    @ Shade: ottimi, ma il fritto è una goduria...

    @ franci e vale: tutti uguali, sti uomini...

    @ Sara: si, facciamo un po' ridere!

    @ Sar@ : fammi sapere, eh.

    @ cooksappe: diciamo che meritano una prova ;-)

    @ PROVARE PER GUSTARE: sono molto buoni, e non...troppo strani!

    @ Greta: no, a tanto il mio non arriva!

    @ Iva: una super dose di ceci!

    @ Buccia: vanno ammollati, ma soprattutto frullati benissimo :-)

    @ SImona: non saranno proprio gli originali, ma che importa ?

    @ lucy: ed invece è giusto adattare tutto i nostri gusti!

    @ Anna: ci conto ;-)

    @ sere: questa degli uomini tutti uguali è preoccupante!

    @ Giovanna: beata te :-)

    @ Taty: ah però!!!!

    @ manu: mi fa piacere!

    @ ste.lele: e quella, credimi, è una libertà che ti invidio non sai quanto...

    @ Meggy: il ragazzino del petardo...no comment.

    @ Le ricette dell'Amore Vero: quello del wasabi è un mistero anche per me!!!

    @ donatella: grazie, sono da uno-tira-l'altro effettivamente...

    @ Kiara: un epserimento da tentare ;-)

    @ Saretta: basta non metterne troppo...

    @ Roberta: eh no, fortunati voi...

    @ Giulietta-Alterkitchen: mi fa piacere, grazie!

    @ piccoLINA: meglio 24 h per i ceci, così potranno frullarsi bene fino a diventare pasta.

    @ carmen: ancora niente cena ;-)

    @ L'acqua'dorosa: a me non riescono a passare di mente, invece!

    RispondiElimina
  98. Eccomi! Io l'ho provati in una stradina del Marais a Parigi e me ne sono innamorata... Li ho replicati anni fa dopo aver letto la tua ricetta ma feci l'errore di non usare tutte le spezie sicchè non vennero buonissimi. Bella idea prepararli insieme ai fritti di natale!

    RispondiElimina
  99. i falafel che conosco io sono quelli che si trovano dal kebabbaro e sinceramente non mi fanno impazzire, ma intuisco il loro potenziale: sono certa che fatti come si deve, insomma freschi e fritti al momento, siano ottimi! la prima cena etnica che faccio, mi cimento :)

    RispondiElimina
  100. Cercavo una buona ricetta per queste sfiziosità e frequentando il tuo blog quasi quotidianamente mi è apparsa... Ma... mi hai letto nel pensiero?
    Ciao e grazie!
    Lidia

    RispondiElimina
  101. da provare assolutamente!
    Ieri ho fatto i tutù, buonissimi!

    RispondiElimina
  102. Mi fanno impazzire ma non sono mai riuscita a farli bene....sarà perchè usavo ceci lessati? Se il segreto è questo ti sono debitrice.Ma a che serve il bicarbonato?

    RispondiElimina
  103. @ Zucchero e Farina: io invece non ho mai visto questo preparato in Italia!

    @ Your Noise: dici che dobbiamo studiarci su???

    @ raffy: :-)

    @ I manicaretti di Annarè: sono buonissimi, non ti pentirai.

    @ Valentina: no per carità, faccio a meno degli insetti pure io!

    @ Fabiana: credimi, non ti piacerebbe, ci sono io che deliro...

    @ lerocherhotel: temo che dipenda dai punti di vista...

    @ gloria cucè: ahahahah il problema degli occhi sexy è terribile, eh!

    @ Stefano DK: ora potrai fargli concorrenza .-)

    @ Ombretta: faccio così anche io, ma ogni tanto mi scopre :-)))

    @ dolci a gogo: grazie, Imma, come sempre :-)

    @ Dajana: il timo??? sei messa peggio di me...

    @ Anna: leggo che è problema comune a molti mariti...

    @ Acquolina: l'eccezione che conferma la regola!!!

    @ Fabiola:...e ottimi da mangiare :-)

    @ salamander: ti capisco perchè sono molto contagiosa pure io ;-)

    @ Francesca: ah si, semplicissima!

    @ Jeggy: mi fa piacere, grazie!

    @ Lory B: assolutamente si!!

    @ Federica: mi fa tanto piacere rileggerti :-)

    @ Silvia: credimi, nessuno può essere peggio di me...

    @ Marina: è l'unico trucco ;-)

    @ marika: tutto sta ad azzeccare le spezie, poi è fatta:-)

    @ Ros: grazie a te :-)

    @ Elvira Coot: ecco, d'ora in poi potrai farli da te, e sicuramente gluten free :-)

    @ Pennydue: come ti capisco ;-)

    @ Ely: santo subito ( dice lui :-)

    RispondiElimina
  104. @ Andrea: perfetto, sei la via di mezzo :-)

    @ Patty: sono contenta, allora!

    @ Pellegrina: de gustibus...:-)))

    @ Chiara saocomesefao: al tonno??? sono curiosa.

    @ ELel: mi fa piacere che sogniamo le stesse cose...unte!

    @ l'albero della carambola: che onore, grazie!

    @ Cinzia: mamma mia come fai!!!

    @ Cleare: ma è una cottura tanto breve...direi 24 ore di ammollo.

    @ Zia Elle: questa è la ricetta che si fa qui in Arabia, e devo dire che senza tahine secondo me sono più buoni.

    @ vickyart: la forchettina è regalo di un'amica molto cara :-)

    @ Sayuri: ora potrai farli da te...

    @ Ilaria: hai azzeccato il punto!

    @ Gio: un'eccezione!

    @ Iris: :-)

    @ Claudia: beh, te la regalo!

    @ L'angolo cottura di Babi: come sono venuti???

    @ Lilith: la salsina è un jolly, sicuramente si ;-)

    @ fantasie: ma no, solo legumi :-)

    @ Mariabianca: e si poveretto!

    @ silvanausa: ma grazie!!!

    @ Loredana: no, ceci rigorosamente non lessati ( e ci metterei pure l'adorata cannella :-))))

    RispondiElimina
  105. complimenti! le tue sono sempre delizie!

    Buon lavoro
    spery

    RispondiElimina
  106. Questa me la segno! Ma perchè a me vengono tutti spappolati?! Proverò la tua ricetta!!

    RispondiElimina
  107. Che golosità!!!
    Complimenti anche per la forza di volontà che dimostri, sopportando ciò cui sono costrette le donne in quei paesi.
    Sono nuovo di questo mondo di blog, passa a trovarmi.
    Ciao, Paolo

    RispondiElimina
  108. @ Alessandra: vero, sono più graziosi :-)

    @ Elisa: magari avessi una tecnica. Mi tengo la paura e volo lo stesso, tutto qui :-)

    @ Caia: fai una prova, non sono nemmeno complicati!

    @ Francesco: ma figurati ;-)

    @ elenuccia: lo dico anche io!

    @ Cinzia: una donna anomala che non ama la cannella!

    @ Le Temps des Cerises: lo so, sono più sani, ma la goduria del fritto...

    @ La fata golosa: visto tutto, grazie!

    @ Love at first bite: con gli aerei va sempre peggio, ho una fifa...

    @ VaNe: comè...interessante e ricco di spunti per il mio povero blog :-) grazie e benvenuta!

    @ Robjana: :-))))

    @.B.: infatti è un'alternativa meravigliosa per un vegetariano, concordo :-)

    @ Gunther: d'accordissimo!

    @ Roberta-il senso del gusto: sta tutto lì il segreto ;-)

    @ Cristina: è che se non si usano le spezie i ceci da soli non sanno di molto...

    @ Passiflora: vanno solo personalizzati al tuo gusto ;-)

    @ Lidia- The spicy note: mi fa piacere, ho un futuro da chiaroveggente? :-)

    @ Luisa: li ho visti, grazie.

    @ Pamirilla: assolutamente ceci crudi, tutta la vita. Il bicarbonato ammorbidisce un po' il tutto che altrimenti tende a rimanere un po' secchino. Se provi dimmi, eh!

    @ pat&spery: troppo buona!

    @ CookingNaLa: ma usi i ceci in barattolo?

    @ Scaccia, Strudel e Fantasia: grazie e benvenuto :-)

    RispondiElimina
  109. Noooooooooooooooo e dire che me li volevo fare!!!! Hanno il cumino...vade retro cumino (io e tuo marito andremmo daccordo, ma anche noi visto il mio odio infinito per il volo cosa non vera per l'ingegnere che ha la gold per i voli) Ometterò aglio e cumino...

    RispondiElimina
  110. Benissimo, allora andremmo tutti d'accordo :-) certo un povero falafel senza un pizzichino-ino-ino di cumino...ora mi uccidi :-)

    RispondiElimina
  111. mi fa stare malissimo il cumino!!!!

    RispondiElimina
  112. Ah no, questo è un altro discorso: se mai dovessi invitarti a cena cumino bandito proprio da casa!!!

    RispondiElimina
  113. Ciao Stefania, stasera ho provato a fare i felafel, ho usato i ceci ammollati 24h, ma a parte la difficolta (superata) di farli stare "insieme" mi sono venuti amari; cosa posso avere sbagliato? Peccato, i tuoi erano davvero ispirosi.......
    lahyla

    RispondiElimina
  114. Amari??? Questa si che è nuova.
    L'unica che mi viene in mente è che l'amaro venisse proprio dai ceci, che fossero un po' vecchi...altro non saprei.
    Ciao!

    RispondiElimina
  115. Ciao! Ho fatto questi felafel ed erano secchi dentro. E' normale? buoni intinti nella salsina ma da soli erano proprio secchi..allora ho pensato che forse ho sbagliato la frittura perché le dosi sono le stesse e anche il procedimento.
    Grazie
    Sara

    RispondiElimina
  116. Ciao Sara, probabilmente i ceci non erano stati abbastanza in ammollo e quindi non si sono ammorbiditi bene...:-)

    RispondiElimina
  117. Oggi le ho rifatte per la terza o quarta volta, ma così piccini che con queste dosi me ne son venuti una quarantina. Come si dice qui "roba cina, roba fina" (cose piccole, cose pregiate) ;-)

    RispondiElimina
  118. Mm fatte questa sera e sono uscite proprio croccantine e saporite! E mi sono piaciute più di quelle comprate dal tizio del Kebab, che erano un po' asciuttine :-)

    RispondiElimina
  119. Ciao! arrivo a te per 2 colpa della torta di latte caldo e di Miciapallina che l'ha fatta e postata :)

    Volevo chiederti: i falafel si possono fare partendo da altri legumi secchi? potrebbero diventare un buon modo per far mangiare più legumi alle mie mostriciattole :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In Egitto si fanno anche con i fagioli, e qui in Arabia anche con le fave quindi direi che ti puoi sbizzarrire :) ciao!

      Elimina