lunedì 5 dicembre 2011

Chocolate Charms



Le punizioni arrivano sempre.
Ho osato dubitare, ed ecco che tutto mi torna indietro con gli interessi.
Beh, non si è ancora fatta.
E non, badate bene, perchè abbiamo glissato.
O abbiamo addotto un'invasione di alieni in giardino come scusa.
Nemmeno ci siamo dati malati.
E' che mi sono ammalata per davvero.
Lui, premuroso, ha deciso di rimandare, non sia mai mi perda la sua ricetta speciale per la panna montata.
Il più terrificante attacco di sinusite mi sia mai capitato, con dolore martellante alla testa per dieci giorni di continuo.
Naso che cola, e la peculiare capacità di inanellare un numero di starnuti da Guinness dei Primati.
Mai uno solo, sempre dispari e non meno di cinque.
Di febbre, condizione necessaria e sufficiente a rimanere a casa da scuola, nemmeno l'ombra, nonostante tutto mi facesse pensare di averla.
Orecchie tappate, voce che mi fa sentire molto vicina al mondo animale, nella fattispecie ai cinghiali.
Parlare è una sofferenza, e prima che i miei alunni possano gioirne avviso che il primo che mi costringe a ripetere qualcosa due volte passa la pausa pranzo a risistemare i libri sugli scaffali della biblioteca.
Idem per la palestra, gli incauti compagni di saltelli per una volta dovranno fare a meno di istruzioni dettagliate, conteggi e richiami.
A casa mi trascino, che tanto lo sapete: una donna deve essere in punto di morte per non adempiere a tutte quelle faccende che la tirano avanti.
E siccome ho forti speranze di sopravvivere, preparo pranzi da impacchettare e cene da servire in tavola, carico lavatrici e stendo panni.
Con una faccia da zombie, e lo spirito di chi vorrebbe mettersi a letto per l'eternità.
Ma meno male che ci sono i mariti.
Attenti, premurosi.
Comprensivi.
Mamma mia come stai.
Questo all'ennesima, sonora soffiata di naso.
Non ci dovresti andare a scuola, domani.
Ma l'idea di buttar giù le istruzioni per l'eventuale supplente mi fa desistere dal solo pensarci.
Visto che stai così è meglio se dopo prendo un'aspirina pure io.
No, scusa, non ho capito: sto male io ed i medicinali li prendi tu???
Si, che lo sai che se poi me l'attacchi è tremendo, come viene a me a nessuno.
Come se mi servisse conferma: ogni uomo è portatore sano di sindrome da pecora morta.
E se si manifesta, credetemi, non vorrete prendere un'aspirina per simpatia con i vostri consorti: preferirete un meteorite in giardino.
Che si fa? Nulla.
Ma di aspirine preventive, dategliene due ;-)


I morbi, quelli veri e quelli presunti, non hanno evitato di provare un dolcetto nuovo: ebbene, non sono una gran fan del cioccolato preferendo di solito i dolci con gli agrumi, ma questi concorrono con i lemon meltaways in quanto a bontà!
Se quindi dovessi incoronare il biscotto al cioccolato perfetto, non avrei dubbi.
Fragrante, dolce al punto giusto e si scioglie in bocca al primo morso.
E per altre idee regalo cioccolatose date un'occhiata al preparato per cioccolata calda o all'alberello, bellissimo anche fatto piccolo piccolo ed usato come segnaposto!




CHOCOLATE CHARMS
da Cookies di Martha Stewart
per una ventina di pezzi

125 g di farina
15 g di cacao amaro
la punta di un cucchiaino di sale
113 g di burro
70 g di zucchero semolato
qualche goccia di estratto di vaniglia, facolatativo
altro cacao per la copertura


Battere con le fruste elettriche il burro  per circa cinque minuti, finche' ben montato. Aggiungere lo zucchero e montare per altri due minuti. Unire l'estratto di vaniglia, se si sceglie di usarlo e montare un altro minuto.
A parte miscelare farina, cacao e sale ed unirli pian piano al composto di burro ( se usate una planetaria usate ora il gancio a K ) usando le fruste a bassa velocita', ma ad un certo punto sara' impossibile usarle e bisognera' utilizzare una spatola ( a meno che non facciate tutto in planetaria).
Assolutamente non impastare con le mani, e fermarsi non appena il tutto sta insieme.
Ecco come si presenta l'impasto, piuttosto morbido.


Formare un disco con l'impasto, avvolgerlo in pellicola e mettere in frigo per almeno due ore ( o meglio una notte).
Aiutandosi con un cucchiaio prelevare pezzetti di impasto, che ora sara' piuttosto duro, e rotolarli tra le mani a formare palline di circa 2, 5 cm di diametro.
Adagiarle in teglia su carta forno e metterle in freezer per quindici minuti. Se i biscotti non sono ben freddi non manterranno la forma in cottura.


Cuocerle in forno preriscaldato a 165 gradi per circa 20-25 minuti, non di più.
Far raffreddare completamente quindi spolverizzare con cacao amaro.

NOTE:

- i biscotti durano tranquillamente una settimana, ma conservateli senza spolverizzarli. Fatelo solo quando li volete servire.

- Martha Stewart suggerisce di regalarli unendo un sacchetto di cacao a parte, e le istruzioni su un biglietto carino: bella idea, no?

131 commenti:

  1. Ohio, mi dispiace per il tuo attacco di sinusite. Però m’ha fatto sorridere la cura preventiva del marito. Tutti uguali gli uomini, non c’è che dire!
    Se mai ci fosse stato bisogno di ricordarmi quei biscotti!!! Cookies è pieno di post it! Un bacione, rimettiti presto

    RispondiElimina
  2. Uhhh.... oggi tutti a biscottare!!!
    questi devono essere ottimi! Buonissima giornata!

    RispondiElimina
  3. Siiii...diamogliene anche tre, che poi come viene a loro a nessuno mai...con il termometro che segna 37.3 moribonbi sul divano!! L'idea regalo è bellissima, con il sacchettino che li accompagna...bellissima! Buona giornata ciao :)

    RispondiElimina
  4. Mamma mia che botta la sinusite... Pero'sei sempre una forza :-) e che biscotti meravigliosi ecco mi tocca fare pure questi:-p baci

    RispondiElimina
  5. Qui sono di parte, spudoratamente fazioso direi. Quando MissD. ha l'influenza io 'corro ai ripari', chimici all'occorrenza anche. C'è da dire però che a parti inverse sono iflessibile se sto poco bene nemmeno mi lascio avvicinare e qualche volta dormo "quasi nell'armadio" pur di cercare di non contagiarla :)
    Dici che il dolce profumo di questi biscotti riesce a coprire il puzzo di pecora morta che emano?! :P ahahahahahahah

    RispondiElimina
  6. Brutta roba la sinusite spero ti passi presto , intanto mi gusto questi deliziosi dolcetti.

    RispondiElimina
  7. un grandein bocca al lupo! per la sinusite,però vedo che ti tratti bene con questi dolcetti, vedrai che guarirai subito!!
    un bacio

    RispondiElimina
  8. Non si può non provarli! mamma mia che bontà devono essere :P
    spero guarisca presto Stefy ;)

    RispondiElimina
  9. Piccole bombe di bontà. Praticamente imperdibili.
    Spero che tu guarisca presto, anzi prestissimo :)

    Bacio

    RispondiElimina
  10. Mi hai fatto tanto ridere, mio marito con 37 di febbre è già moribondo nel letto, ma all'aspirina preventiva non ci è ancora arrivato!

    Sei pericolosissima con le tue ricette di biscotti golosi, mannaggia :)
    Guarisci presto,
    Elvira

    RispondiElimina
  11. Gli uomini non capiscono le donne con la sinusite!!!

    RispondiElimina
  12. Questi biscotti sono geniali!! E gli uomini quando si ammalano sono peggio dei bambini... tu hai 38 di febbre e fai di tutto loro 37.1 e sono già stesi nel letto tipo pelle d'orso... :D :P

    RispondiElimina
  13. Siamo a casa malati anche noi... io e Uvetta con placche in gola e febbre, uff le giornate paiono infinite. Se ne pomeriggio va meglio magari inforniamo una teglia di questi bei biscotti che risollevano sicuramente l'umore.
    A proposito, vorrei invitarti a partecipare al contest Cucinando per Natale che ho lanciato sul mio blog, ci sono tanti bei premi :-)
    Baci e buona settimana
    F&U

    RispondiElimina
  14. mi sono andata a leggere l'aneddoto della pecora morta e sono ancora quà che rido!!!mi spiace moltissimo invece per la tua sinusite....certo i biscotti messa così meritavi che te li preparassero...ma si sà che noi donne siamo votate a questo ed altro!!anche io non sono una fan smaniosa di cioccolato ma sai che 'la solita nanetta di casa' sì (e anche il padre non si esime...) quindi li inserisco nella lista della settimana,per me invece se riesco due sfogliatine capresi,ho letto che fanno miracoli!
    auguroni stella e a presto,Marika

    RispondiElimina
  15. mmmmmmmmm....che bella ricettina!!!tutte le volte che passo a trovarti ho l'acquolina in bocca!!!Bravissima!!

    RispondiElimina
  16. La sindrome della pecora morta non c'e' donna "accompagnata" che non la conosca, ma come la descrivi tu ... nessuno! Belli e buoni anche i biscotti, hanno l'aria di sciogliersi in bocca. Appena finisce 'sto supplizio della dieta...Buona settimana, a presto

    RispondiElimina
  17. Sei sposata col clone di mio marito!
    I biscottino sono splendidi e ottima l'idea regalo... e se lo dice Martha noi eseguiamo!
    baci
    Anna

    RispondiElimina
  18. Mi ero perso la "sindrome da pecora morta", troppo forte.... Come tu abbia preso una sinusite cosi' forte non si sa, forse la troppa differenza freddo/caldo?
    Pero' l'attitudine a biscottare non e' diminuita, vedo: complimenti :)

    RispondiElimina
  19. OMG!!
    Anche mio marito è affetto dalla sindrome della pecora morta: pensavo che fosse limitata alla nostra nazione, ma noto che è "esportabile" al resto del mondo!
    I sintomi sono gli stessi e la cura è molto simile: neppure i miei figli reagiscono in questo modo ad un semplice raffreddore, però sono consapevole del fatto che sono maschi, ed è tutta questione di cromosomi...quindi attendo inesorabile l'arrivo anche per loro della suddetta malattia invalidante!
    I dolcini sono ideali per la convalescenza, e per il "sostegno morale" delle infermiere di turno.
    Grazie Stefania, perchè con i tuoi racconti non ci sentiamo così sole, sappiamo che al mondo c'è chi sta come noi ^_^

    RispondiElimina
  20. Gli uomini si sa hanno un tasso di tolleranza alle malattie pari a 0 mentre noi a volgia a stare a letto anche in quei casi sempre in piedi....si conolerà cmq con queste piccole meraviglie golose!!baci,imma

    RispondiElimina
  21. spero che questa dose extra di cioccolato ti rimetta in forze e bravi i mariti premurosi e ipocondriaci!

    RispondiElimina
  22. brutta cosa la sinusite... ma viene anche con tutto il caldo che avete lì?
    i biscotti? sooooooo charming!!!
    un abbraccio

    RispondiElimina
  23. Povera :((( Mi sa che questi dolcetti servivano per tirar sù fisico e anche umore visto la magra consolazione/presa in giro del maritino
    Questi uomini...! :))
    Questi biscotti sono anche carinissimi oltre che buoni!!!

    RispondiElimina
  24. Tremenda la sinusite, spero ti rimetta presto.Unica nota positiva è la procastinazione dell'evento culinario, uuuuh!
    Beh e questo incantevoli biscotti :)
    Un bacione
    Sara

    RispondiElimina
  25. Povera! Rimettiti presto...Comunque questi cookies di Martha sono splendidi...una bellissima consolazione...Un bacio,
    simo

    RispondiElimina
  26. A noi che ti seguiamo la puoi dire la verità :-D

    RispondiElimina
  27. guarisci presto Stefania! Intanto che son qui prendo qualche dolcetto,tuo marito ne ha lasciato qualcuno o se li è mangiati tutti con la scusa che l'aspirina va presa a stomaco pieno? un abbraccio..

    RispondiElimina
  28. Auguroni allora, anzi, spero sia già completamente passata! Mi spiace per te, ma io mi sono sbellicata:)))Buoni anche questi biscotti!!!

    RispondiElimina
  29. io la cioccolata la adoro!!!! Non credo potrei vivere senza, il mio umore la reclama spesso! (fortuna che son 40kg! - (sì anche perché non arrivo a m. 1,60 :-D ))
    rimettiti alla svelta e complimenti per i tuoi bellissimi post!

    RispondiElimina
  30. potrebbero durare una settimana ma dureranno solo qualche ora mi sa! un tripudio di golosità, ti auguro una pronta guarigione ma ancor di più ti auguro di non aver contagiato il consorte :D

    RispondiElimina
  31. Se concorrono con i Lemon Meltaways li faccio subito!!! Sono diventati i miei biscotti preferiti!!!
    p.s. Ho fatto quelli con la maionese, finalmente! Buoni, ma gli altri hanno qualcosa in più!
    Bacioni

    RispondiElimina
  32. Bene mia cara, questo fine settimana è stato decisamente out per le Stefania... e ti dico solo che anche il mio ha messo le gocce agli occhi per evitare contagi...

    RispondiElimina
  33. Idea bellissima e la copierò subito subito...sull'aspirina preventiva ci sarebbe davvero da scrivere tomi su tomi sulle reazioni dei mariti ad un banale( per il resto del mondo tranne che per loro, ovvio!!) raffreddore...ad ognuno il suoda sopportere e a te una prontissima , anzi di più, guarigione!
    ciao loredana

    RispondiElimina
  34. Stefi, lo sai che ogni volta che mi sento giù vengo qui? Davvero, mi fai sorridere, a volte ridere, e di questo ti sono tanto tanto grata. Ti ho letta a lungo, l'anno scorso, quando ero a casa in convalescenza, dopo un brutto intervento, una delle poche occasioni in cui, sebbene donna, mi sono permessa il lusso di dribblare le faccende. E poi, non so perché, spesso ci capitano le stesse cose nello stesso periodo (abbiamo persino dovuto dire addio ai nostri gattini nella stessa settimana): anch'io ho l'influenza, ma di stare a casa non se ne parla. Il mio compagno, che me l'ha attaccata, sostiene che lui sì che stava male, era stato costretto a passare l'intera giornata sul divano a guardare Real Time con il cane in braccio, mentre io, guarda un po', trovo persino la forza di fare le lavatrici, evidentemente tanto male non sto! I biscottini sono magnifici, ma con questo naso tappato non so se riuscirei a gustarmeli con la dovuta concentrazione!

    RispondiElimina
  35. MMMhhhh cioccolato, mi sembra di essere Homer Simpson con le bave... ma non posso!!! Non devo!!!! La dieta!!! E che p...... hhahahahahahaha
    Qualche peccatuccio fa bene anche all'umore, giusto? ;-D
    Ciao ciao

    P.S. Ho provato a fare un alberello di cioccolata simile al tuo, domani lo posto, solo che mi è venuto un pò più "nano" hahahaha

    RispondiElimina
  36. periodo di biscotti e passione smodata per il cioccolato onnipresente...direi che questa ricetta la devo provare immediatamente....peccato solo dover resistere per il riposo in frigorifero!!! ;D

    RispondiElimina
  37. ...una aspirina me la prendo anch'io, si sa mai che me l'attacchi via web ;) scusa la battuta ma tendo a impressionarmi al racconto dei sintomi! Un bacio e prendo un paio di biscotti, grazie.

    RispondiElimina
  38. Cara Stefania, intanto mi auguro vivamente che tu stia meglio. Conosco questo disturbo perché ne soffro spesso e dire che ci si sente escrementizi, è poco. Poi quella della sindrome della pecora morta mi mancava. Mi hai fatto morire. Ma dove ti vengono? Per questi biscotti meravigliosi, mi fido sulla parola, e lo farei ad occhi chiusi come del resto avviene con tutte le tue proposte. Tanti auguri di pronta guarigione! Pat

    RispondiElimina
  39. mi dispiace, sò cosa significa avere la sinusite..ti auguro di guarire prestissimo.
    Ti rubo un biscottino..e la ricetta...ovvio!!:-))ciao!

    RispondiElimina
  40. Ciao Stefania,
    intanto guarisci presto dalla sinusite :-)
    Sai che in ufficio quando starnutisco si preoccupano se ne faccio meno di un certo numero? :-p
    Le tue ricette sono sempre fantastiche, potresti fare lo chef e/o la pasticcera!

    Buona guarigione,
    Sara

    RispondiElimina
  41. posso testimoniare, sono buonissimi!
    e concordo con chi ha scritto che potresti fare lo chef ;-)

    RispondiElimina
  42. eh si gli uomini sono tutti uguali! è ovvio che il loro raffreddore è peggiore del tuo, come il mal di testa, la stanchezza bla bla bla...solita solfa ormai noi donne siamo abituate :-) tu cara Stefania cerca di guarire e di riprenderti al più presto io nel frattempo mi godo questa bontà di ricetta :-)

    RispondiElimina
  43. ...e segno pure questi!!!! baci

    RispondiElimina
  44. Eh sì, ne avevamo giá parlato di questa strana sindrome :D e come sempre, stuzzicanti e originali i tuoi suggerimenti per il natale, grazie!

    RispondiElimina
  45. Guarisci presto!!! e continua a sfornare queste prelibatezze....che idea il preparato per cioccolata in tazza mi era sfuggito ;)!!!

    RispondiElimina
  46. Che caramelle al cioccolato è fantastico ... .. Vi invito ad un cupcakes fondente sul mio blog. BssssMARIMI

    RispondiElimina
  47. Prova a dire a tuo marito che un'ottima prevenzione contro raffreddori & Co. non è l'aspirina, ma l'aiuto domestico!
    Rinforza le difese immunitarie :DDDDDDDD
    Buoni quei biscottini!

    RispondiElimina
  48. Tesoro come mi dispiace rimettiti in forma! bellissimi biscotti te li copio come al solito!! bacioni!!

    RispondiElimina
  49. la martha non ne sbaglia una (diabolika!!!) e tu...non sei da meno! nonostante il raffreddore e tutto il resto riesci a cucinare, postare e a curare un....marito "malatissimo" :-))) qual'è il tuo segreto??? auguri e cerca di rimetterti presto! un abbraccio (p.s.: quasi quasi per simpatia stasera prendo anch'io un'aspirina...non si sa mai :-) )

    RispondiElimina
  50. ciao Stefania! è sempre un piacere passare da te. Questi biscottini deliziosi allora mi sa che saranno da provare......e non aspetterò un attacco di sinusite :D
    Un bacione

    RispondiElimina
  51. Questa te la rubo ;)) rimettiti presto in forma!!! Baci

    RispondiElimina
  52. oh pover araba ! rimettiti presto! e si ormai si sa che gli uomini sono dei super tragiconii ahahaha! these really look like charms! and i <3 martha stewart!!! presto con la ricetta per il tuo contest!!!!!!!!!! hope you feel better soon! coccolati con questi deliziosi cioccolatini! baci

    RispondiElimina
  53. Ciao, ma cara cosa si può fare per la tua sinusite...Impacchi caldi sulla fronte a me fanno bene...Vabbè prima di diventare la sala d'aspetto del dottore con rimedi casalinghi vari ti devo proprio ringraziare, anche quest'anno mi sono iscritta a uno swap e la mia socia è allergica a tutta la frutta secca e a gran parte di quella fresca...I biscotti che conosco senza ne questa ne quella, non vanno bene per un viaggio, questa mi pare la scelta migliore te e la martha siete sempre 2 miti!!!
    curati

    RispondiElimina
  54. Povera Stefy...non deve essere bello sentirsi così...meno male che esistono i mariti premurosi!
    Certo questi chocholate charms dovrebbero metterti in sesto!
    Un abbraccio dolcioso :D

    RispondiElimina
  55. Allora come va? Migliorata la sinusite?
    Secondo me questi biscottini sono taumaturgici :)
    PS. Confermo, anche mio marito è affetto dalla sindome della pecora morta, che tragedia!
    ciao
    Ale

    RispondiElimina
  56. ma che forti questi dolcetti!
    Stefy...lascia stare va, non ci pensare...su che risolvi...confortati con due dolcetti e via! :D

    un bacione

    RispondiElimina
  57. Eh, come ti capisco. Dico sempre che li fanno con lo stampino, tutti uguali!!
    I tuoi biscottini invece sono proprio deliziosi, senza uova e tutti cioccolosi, ottima idea regalo. Martha non delude mai, neanche a dirlo :)

    RispondiElimina
  58. Poveraaaa! Dai che con un paio di queste fantastiche bombette cioccolatose ti riprendi alla grande :) un bacione

    RispondiElimina
  59. stefania come stai? cmq questi uomini son proprio lamentosi..Xò forse é anche colpa nostra..ci piace coccolarli! questi biscotti entrano di diritto nelle preparazioni natalizie!

    RispondiElimina
  60. Me lo ricordo il post sulla sindrome, mi aveva fatto sbellicare!!
    Mi dispiace molto per la tua sinusite è davvero una delle cose più fastidiose che ti possono capitare!
    Prendo qualche charms che ho un calo di zuccheri improvviso ;-)
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  61. Oh povera Stefania, se ti consola stò anche io così ma non ho la febbre e come mai da 10 anni a questa parte la febbre non mi viene più? vabbè... tuo marito poi è favoloso! e questi biscotti sono perfetti per la riabilitazione! baciii

    RispondiElimina
  62. questi biscotti devono essere buonissimi, se nemmeno la sinusite ti ha impedito di prepararli :)

    RispondiElimina
  63. devono essere semplicemente meravigliosi!!!
    carinissima l'idea di regalarli con sacchettino di cacao e "istruzioni"

    RispondiElimina
  64. spero tu stia meglio! ma è vero noi uomini tendiamo ad 'esagerare' un po' :D
    certo se avessi una mogliettina che mi fa 'sti biscotti...:D
    buona settimana e rimettiti presto!

    RispondiElimina
  65. Carinissima l'idea di regarli con il cacao a parte e le istruzioni annesse :D
    Da fare, senz'altro :D

    RispondiElimina
  66. Originale quest' idea di biglietto e cacao a parte. Sicuramente proverò questa ricetta in questi giorni di ponte, in cui siamo tutti a casa. E tu, rimettiti presto!
    Silvia

    RispondiElimina
  67. Ha! Ha! Ha! La sindrome da pecora morta! Ha! Ha! Bellissima! Ed è vero che colpisce solo gli uomini! Bellissima! Ha! Ha!

    Adesso che mi sono ripresa e ho smesso di ridere, posso dirti che, al contrario di te, io adoro il cioccolato e quindi questi biscottini qui andranno dritti dritti a tenere compagnia ai loro soci al limone (ricetta sempre tua!). Prevedo gaudio e giubilo in ufficio il giorno della Festa di Natale! ;-)

    RispondiElimina
  68. Dimenticavo: complimenti anche per la foto! I biscotti sembrano una composizione di pietre zen.

    RispondiElimina
  69. MA questa martha stewart è un mare di chicche buone!! e tu le fai benissimo, e scegli le migliori. ANche io non vado matta per i dolci al cioccolato, ma questi...sembrano davvero squisiti!
    e per la comprensione dei mariti...ma.....ma dove vivi?? Sulla luna?? Ah, già, in Turchia...;-)

    RispondiElimina
  70. Adoro i biscotti e sono una gran golosa di cioccoalto...quanto tempo credi dureranno questi biscotti in casa mia!? Sarei capace di mangiarli ancora caldi via via che li sforno! ;-)

    RispondiElimina
  71. @ Federica: è un libro stupendo, vero!

    @ giulia pignatelli: è il periodo, no?

    @ Greta: sindrome da pecora morta, nessun dubbio :-)

    @ Ombretta: non è piacevole :-(

    @ Gambetto: mentre ti leggevo pensavo...ma se tutte noi donne un giorno ci stancassimo di...fare le pastorelle??? e diventassimo bracconiere con fucili in mano? che dici, meno pecore(finto)morte in giro??? :-))))

    @ Mary: grazie, va già molto meglio.

    @ i5mondi: ho sperato nella terapia del cioccolato :-)

    @ Valentina: effettivamente niente male...

    @ titty: grazie!!!

    @ Letiziando: bombe, si. Ma taaaaanto buone :-)

    @ Ciboulette: ma se li mettiamo tutti assieme tipo corsia d'ospedale e noi donne scappiamo??? :-))) sopravviveranno?

    @ l'economa domestica: ...e tante altre cose. Ops, l'ho detto davvero? :-)

    @ Iva: molto peggio dei bambini, che piuttosto a letto non ci vogliono stare!

    @ Fico e Uva: grazie, darò un'occhiata :-)

    @ marika: grazie, sei un amore :)

    @ I manicaretti di Annarà: cosa assolutamente reciproca :-)

    @ Roberta: ehehehe la conosco fin troppo bene...

    @ Anna: no, è che c'è solo un tipo di marito in giro per tutte :-)

    @ CorradoT: l'accidenti di aria condizionata dove lavoro. Tipo 20 gradi di meno della mite, in questo momento, temperatura esterna!!!

    @ ste.lele: ed io pensavo fosse tipica del solo maschio italico. Invece vedo che colpisce anche i mariti delle mie colleghe straniere...

    @ dolci a gogo: si si, sono come bambini...

    @ lucy: sicuramente ha rimesso in forze lui...

    @ cristina B: si, per colpa dell'atroce aria condizionata dove lavoro :-(

    @ Tery: ed ha pure cercato di mangiarseli tutti lui!!!

    @ Saretta: si, ma incombe...

    @ l'albero della carambola: si, mooolto consolatori :-)

    @ Stefano DK: mica l'ho capita...la sinusite ha colpito anche i miei neuroni? :-)

    RispondiElimina
  72. Uh, mi spiace! Però sti dolcini devono essere una favola.
    Non so se sei una di quelle che non partecipano ai giochini, però mi farebbe piacere invitarti al 7 link project, non mi pare tu l'abbia fatto :)

    RispondiElimina
  73. uomini..... quando si ammalano? Ne so qualcosa, da che sono sposata che a casa mia c'e una farmacia in bagno!
    Ma invece di questi dolcini ciocolatosi non ne ho sentito mai parlare e mi attirano moooooolto!

    besitos

    RispondiElimina
  74. Leggevo il commento e pensavo...più che Natale sembra Pasqua con l'agello o il capretto da arrostire!! :P ahahahaha
    scappooooooooooo.....

    RispondiElimina
  75. vedo che comunque lo spirito e il buonumore non ti mancano anche se indisposta ..
    Tenerissimo tuo marito che prende provvedimenti ( ahhh! l'untrice) con un'aspirina, non si sa mai!!
    E ottima come sempre questi dolcetti...sono sempre alla ricerca di cosine nuove e stuzzicanti da regalare!!
    baci e ...reagisci!!

    RispondiElimina
  76. Anch'io quando mi ammalo comincio a curare il maritino!! Se si ammala lui è una vera tragedia, non si muove dal divano, non come me che, a detta sua, visto che continuo a fare quello che c'è da fare, non sto poi così male ;)
    I biscottini sono spettacolari, ma sono rimasta a bocca aperta davanti al preparato per cioccolata. Ti assicuro da oggi non mancherà mai più in casa mia. Grazie, buona giornata

    RispondiElimina
  77. E' inutile ....non riesco a leggere un tuo post senza sorridere, anche se mi spiace per la tua salute eh? però hai il potere di raccontare in modo davvero fantastico!!!!
    ps. i dolci sfizi al cioccolato sono sublimi.
    ps2: lo scorso anno ho regalato preparato per cioccolata calda a tutti.....ahhahah

    RispondiElimina
  78. Stefania, era un pò che non passavo e ho letto tutto d'un fiato. Mi sono fatta un sacco di risate, ne avevo proprio bisogno! Grazie sempre della tua simpatia, e buona guarigione!
    Stefania P&S

    RispondiElimina
  79. ahahaha! meglio la meteorite! o mamma! io sto incomin ciando con l'influenza..raffreddore e occhi che mi lacrimano..ma chi mi uccide!? :D continueremo a fare tutto, nonostante tutto! vabuò! un'altra ricettina salvata! golosissimi e anche di più! baci cara rimettiti!!

    RispondiElimina
  80. Effettivamente non ho ancora capito il meccanismo. Donna ammalata tutto come niente fosse. Pallido raffreddore dell'uomo.. tragedia!!!
    Bella l'idea dell'aspirina preventiva!!!^_^
    Quanto sono invitanti i tuoi biscotti!! Da provare prestissimo!!!!!
    Un bacio grande!!!

    RispondiElimina
  81. Rieccomi!! Io ho le voglie.. sì sì le voglie vere! E questa ricettina fa al caso mio!! B.

    RispondiElimina
  82. Cara...la pecora morta...bellissimo, sono ancora qua che rido!!
    auguri di pronta guarigione!!!

    RispondiElimina
  83. Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
    Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

    Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
    Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
    farsi conoscere.

    Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
    http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
    http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog - sito"
    nella barra in alto.

    Ti inviamo i nostri migliori saluti

    Vincent
    Petitchef.com

    RispondiElimina
  84. Riprenditi in fretta...con questi biscottini non puoi fare diverso...paradisiaci!

    RispondiElimina
  85. mi dispiace per la tua sinusite, spero vada meglio, e questi biscottini sono di certo una coccola golosa!ciao :-)

    RispondiElimina
  86. Speriamo tu stia meglio ora! Noi possiamo capirti!
    Lolly ha la polmonite io un muscolo probabilmente lacerato...
    Belli i dolcetti, visto che l'aspirina va presa a stomaco pieno, quando gli regali unisci il bugiardino!
    Ti aspettiamo per il nostro primo contest! Saremo onorate! Baci Nani

    RispondiElimina
  87. Cavolo io ero così in pensiero per la cena! :)
    Bella idea questi biscotti, belli anche per dei regalini natalizi.

    Marco di Una cucina per Chiama

    RispondiElimina
  88. una ricetta molto invitante una diecina li mangerei buon Immacolata

    RispondiElimina
  89. u ma che carino........ha rimandato.....per te......chissà che nel frattempo non riesca ad organizzarsi per partecipare ad un minicorso di alta cucina così da essere poi all'altezza delle aspettative che lui stesso ha fornito!!!!

    i tuoi dolcetti sono una meraviglia, e a chi non piace il cioccolato????
    guarisci presto,un abbraccione :))

    RispondiElimina
  90. ma come fai a trovare sempre delle ricette nuove,curiose e così buone e sfiziose?????!!!!!Anche questi biscotti sembrano buonissimi!!!Gnam gnam...
    ps: ho provato i biscotti alla maionese...ottimi e li ho offerti a tutti.... Hanno gradito.
    grazie un bacione e sei bravissima davvero.
    Sulla lista ora ci sono i falafel, la cajeta tarte e la torta agli agrumi.....

    RispondiElimina
  91. Che belli!!!!!!!!! e buoni!!!!!!!

    RispondiElimina
  92. Che meraviglia: ottima idea anche per un regalo! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  93. Non parliamo dei malanni degli uomini... quando sono malati loro sembra sempre che l'ultimo respiro sia dietro la porta. Nessuno ha mai avuto un raffreddore così, nessuno ha mai avuto un mal di testa così, nessuno ha mai avuto dolori così forti.... Ah, santa pazienza...
    Io adoro il cioccolato, non potrei mai rinunciare all'assaggio. Mi segno la ricetta se dici che sono così buoni.

    RispondiElimina
  94. @ Chiara: sarà di certo la prossima scusa...

    @ Dada. tutto passato, ora, grazie!

    @ Valentina peperoncina: il cioccolato è sempre il cioccolato, che altro dire!

    @ Le pellegrine Artusi: grazie al cielo no!!!

    @ Robjana: quelli al limone non si battono, anche se forse i miei preferiti sono quelli alla maionese, lo sai?

    @ fantasie: ho letto, ma si sono sentiti al telefono???

    @ Loredana: per il resto del mondo femminile, of course.

    @ Serena. credimi, più di una volta ho notato queste similitudini, e quindi ti auguro ti si stappi presto il naso. Se succede a te succederà anche a me, no?

    @ pannifricius delicius: invece era carino!

    @ Glo83: sei tremenda :-)

    @ Marina: se chiedi a mio marito magari ti dice che è possibile...

    @ Patty: come mi vengono? dalla semplice osservazione della realtà!

    @ Cristina: ;-)

    @ Federica: ti ringrazio :-)

    @ Sara: no, pure tu!!!

    @ Giovanna: ;-)

    @ Ros : hai detto bene, siamo abituate.

    @ Scarlett: ;-)

    @ Cristina: niente da fare, non se ne esce...

    @ Giovanna: è uno dei regali che riscuote maggior successo ;)

    @ garlutti: vengo a sbirciare!

    @ eli: ahhhhhh sei un genio!!! proverò!!!

    @ Anna: grazie!

    @ laroby: più aspirina per tutti :-)))

    @ viola: speriamo di no!

    @ Sar@: già va meglio, grazie!

    @ Love at first bite: ti aspetto :-)

    @ Cinzia: è che in arabia non ho la borsa dell'acqua calda...però grazie, tengo presente.

    @ Elly: effettivamente hanno contribuito ;-)

    RispondiElimina
  95. Fantastica!!! Devo assolutamente fare questa ricetta. Assolutamente!!!
    Antonia

    RispondiElimina
  96. Occavolo spero che tu stia meglio e che ti passi al più presto! Fra l'altro non avevo accesso al tuo blog in questi giorni, quando cliccavo mi dava sempre frasi inquietanti di cui la più tranquillizzante era error...

    Un bacione!!!!

    (Sto ancora ridacchiando per la sindrome della pecora morta!)

    RispondiElimina
  97. @ Un misurino d'olio: meglio, anzi benissimo ormai, grazie.

    @ Cranberry: lo so, si resiste e tutto passa...

    @ Zia ELle: Martha è perfetta :-)

    @ Nero di Seppia: meglio dell'antibiotico!

    @ Cleare: colpa mia no, non dovrei dare il buon esempio???

    @ Mariangela: meglio evitarlo, il calo di zucchero, anzi prevenirlo...

    @ Ely: hai perfettamente ragione :-)

    @ Anna: sono magici, infatti!

    @ lerocherhotel: le idee di Martha sono tutte super!

    @ Gio: o avessi io un marito che li fa :-)

    @ Milen@: grazie :-)

    @ Silvia: grazie, già sto molto meglio.

    @ Viviana B: posso venire? :-)

    @ Cinzia: sempre vicino alla Luna è :-)))

    @ Claudia: comprensibilissimo :-)

    @ ELel: si, è che mi dimentico sempre...ma grazie per l'invito :-)

    @ Mai: anche io, praticamente ormai ho competenze da infermiera...

    @ Gambetto: sempre festa è :-)

    @ Mammazan: grazie mille!!!

    @ L'angolo cottura di Babi: ma se io mi pianto sul divano non andiamo più avanti...ma ho forte tentazione per la prossima volta :-)

    @ Artù: vero che è buonissima?

    @ Stefania: grazie, cara omonima!

    @ vickyart: buona guarigione anche a te :-)

    @ bcartdevivre: uhm...ho capito bene???

    @ Zia Nennì: dimmi se non ho ragione!!!

    @ elena: ti ringrazio :-)

    @ Acquolina: diciamo che aiutano :-)

    @ Nany e Lolly: santo cielo, smetto di lamentarmi immediatamente.

    @ Chiara e Marco: grazie :-)

    @ Antonella: :-)

    @ Giovanna: non stento a crederlo :-)

    @ .B.: non credo, ne leggerai presto delle belle...

    @ Lella: spero ti piaceranno, allora.

    @ Cooking NaLa: :-)

    @ sississima: adatto al periodo, no?

    @ Ilaria: si, santa pazienza!

    @ Antonia: mi fa piacere!

    @ Muscaria: questo si è inquietante...diavolerie di blogger :-(

    RispondiElimina
  98. Manco da qualche giorno e hai sfornato un quintale di delizie!!!
    questo biscotti li ho fatti qualche tempo fa ma li ho bruciati tutti... ahah! dovrò riprovare :))

    RispondiElimina
  99. Usi a morir tacendo, eh? Chi come me i febbroni poi se li prende sul serio avrebbe tanta, ma tanta ammirazione per i valorosi contagiosi se trovassero il coraggio di rimanere a casa e minimizzare le occasioni di contagio... almeno all'esterno! Sono appena uscita da un affascinante giro di shopping in farmacia all'interno di un centro commerciale nel sabato prenatalizio, che solo localizzarla è stata un'impresa, mi passerò una settimana di straccio mentre ho 2 lavori importanti da consegnare e tutto perché qualcuno è venuto a lavorare tossendomi in faccia sei ore di seguito per tre giorni. Confesso che mi ha fatto perdere ogni sense of humour in materia, altro che cinghiale, piuttosto un bufalo scalpitante molto, molto di cattivo umore. Auguri per la recuperata salute... :-(

    RispondiElimina
  100. Non dirmelo, sai quante volte cerco di rimandare alunni febbricitanti mandati a scuola da mamme che...non hanno voglia di accudirli perchè la donna di servizio è in ferie??? Altro che untori...
    Auguri a te, di recuperarla quanto prima.

    RispondiElimina
  101. Ma se non ho una planetaria come faccio a lavorarli? monica

    RispondiElimina
  102. Monica, se non hai la planetaria allora taglia il burro a pezzi piccoli e battilo con delle normali fruste elettriche finchè sarà chiaro e ben montato.
    Solo a questo punto unisci gli ingredienti secchi usando una spatola con delicatezza. Non impastare con le mani, che scalderebbero troppo il burro, ma usa la spatola ammassando l'impasto finchè starà insieme.
    Dopodichè avvolgi nella pellicola, metti in frigo e procedi come da ricetta.
    Ciao :-)

    RispondiElimina
  103. Ciao Stefania,
    durante la cottura i biscotti si sono...spatasciati!
    Forno troppo caldo o troppo poco caldo?
    Grazie!
    alessandra

    RispondiElimina
  104. No, se si spatasciano vuol dire che i biscotti non erano abbastanza freddi...mi spiace :-)

    RispondiElimina
  105. Perdonami, ancora una domanda (non voglio arrendermi...ci devo riprovare): a prescindere dal tempo di cottura da te indicato li devo sfornare tosti o lievemente morbidi?
    Non ho un forno su cui contare troppo, navigo un po' a vista...
    Ale

    RispondiElimina
  106. Diciamo che dopo i 23 minuti del mio forno erano sodi ma a toccarli non completamente duri...spero di essermi spiegata :-)
    Si induriscono poi raffreddandosi.
    Ciao!

    RispondiElimina
  107. oooookey, ce l'ho fatta.
    Naturalmente per la legge di murphy si sono infossati invece di fare la cupoletta come i tuoi...
    ale

    RispondiElimina
  108. Infossati? Ma dopo la cottura o durante?

    RispondiElimina
  109. durante, durante...sigh sigh sigh

    RispondiElimina
  110. Ma allora forse se questa volta i biscotti erano appena usciti dal freezer il forno non era abbastanza caldo...se mai ti andasse di riprovare, prova a mettere i biscotti stecchiti a 170 per i primi 10 minuti, poi abbassa.
    Ne verremo a capo, prima o poi!

    RispondiElimina
  111. a questo punto non posso mollare...
    ti farò sapere.
    baciuz!
    ale

    RispondiElimina
  112. fatti! buonissimissimi!!! :-)

    RispondiElimina
  113. Un amico di famiglia doveva fare una festa e mi ha chiesto di preparargli alcuni biscotti per il buffet di dolci.... ho fatto sia questi che quelli al limone (triplicando le dosi!) e la sera della festa non li hanno offerti perchè il figlio ha detto che gli sono piaciuti così tanto che non li ha voluti "condividere"! Tutti mi hanno suggerito di aprirmi una pasticceria, non sanno che è tutto merito tuo e delle tue splendide ricette! A proposito, mi potresti dire il titolo del/dei libro/i di martha stewart? Vorrei iniziare a comprarne qualcuno, magari proprio di biscotti, ma non so da quale iniziare.
    Ancora mille grazie per il figurone che mi hai fatto fare.
    un abbraccio
    Paola

    RispondiElimina
  114. Mi fa piacere, grazie.
    Il libro da cui è tratta questa ricetta è Cookies, come riportato sotto il titolo.
    Poi ce ne sono tanti altri come Cupcakes, Pies and Tarts...fai un giro su Amazon e vedrai che è stata molto prolifica :-)

    A presto!

    RispondiElimina
  115. ieri ho fatto dei biscotti al cioccolato simili nel procedimento, ma un po' diversi per composizione (cioccolato no cacao), quelli con le crepe per intenderci! proverò pure questi! :-) un abbraccio e riprenditi, a presto

    RispondiElimina
  116. Meravigliosi e sembrano ottimi!!! Ho conosciuto da poco Martha Stewart e devo dire che è davvero fonte d'ispirazione!! Proverò queste delizie, ma vedo che confermi la mia idea di mantenere primi sulla lista dei biscotti da provare i Lemon Meltaways...rimando da troppo tempo! Buona Guarigione...questi biscotti ti aiuteranno di sicuro :)

    RispondiElimina
  117. Belli i biscotti...mi taccio sul resto che sono un uomo e quindi qualunque cosa io possa dire in difesa o contro il mio genere verrà usata contro di me... :)

    Buona guargione

    RispondiElimina
  118. PS. Che secondo me sei anche guarita. E' passato un anno :P (I post su fb traggono in inganno :))

    RispondiElimina
  119. sono spettacolari devo proprio provarli...un bacio a presto e buon natale simona

    RispondiElimina
  120. Grazie a tutti!

    @ La Saruzza: infatti, avevo solo riesumato un vecchio post...per fortuna la salute da allora si è rimessa ;-)

    RispondiElimina
  121. Fatti ieri sera dopo una giornata massacrante, l'odore della cucina era divino, il primo assaggio stamattina è stato trepitoso.....un sapore vellutato che ti rimane in bocca per 5 minuti...

    RispondiElimina
  122. Ciao Stefania, ho provato a fare questi biscotti nel week end ed è la prima volta che padello con una ricetta di Martha Stewart :(
    I biscotti mi si sono tutti spatasciati in cottura nonostante fossero freddi e duri come delle biglie di marmo. Ho fatto l’impasto la sera prima, al mattino ho formato le palline e rimesso le teglie in frigo per 2 ore prima di infornare.
    Con la seconda teglia (che è stata in frigo una mezz’ora in più rispetto alla prima) ho provato ad aumentare la T del forno a 175°C ma il risultato non è cambiato.
    L’unica cosa che ho cambiato, ho lavorato tutto con la frusta K, ci ho montato anche il burro ma non credo sia quello il problema.
    Hai qualche suggerimento?
    Grazie, un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dispiace!!! Allora, il burro all'inizio va montato con la frusta per gli albumi, non quella a K, questo gli fa raggiungere la consistenza giusta per i biscotti. Inoltre i biscotti devono passare in freezer prima della cottura, come specificato....se riprovi mi fai sapere? Strano, insomma non che tu non sappia fare biscotti...:( e questi sono molto collaudati :(

      Elimina
    2. grazie Stefy, riproverò con l'altra frusta.
      il passaggio in freezer mi crea qualche problema in più per motivi di spazio, pensavo che un tempo di permanenza maggiore in frigo (passaggio che faccio sempre per i biscotti) fosse equivalente :(

      Elimina
    3. Per questo tipo di impasto il freezer è proprio fondamentale, vedrai che stavolta vengono bene ;)

      Elimina
    4. Riproverò così, anche se guardando sul sito e sul libro si parla di frusta K anche per montare il burro (paddle attachment) e non è segnalato il passaggio al freddo prima della cottura. Mi sa che sabato non era giornata :))))

      Elimina
    5. Guarda, le ricette sono abituata a pubblicarle solo quando mi vengono bene, e con il discorso del burro sai quanti spatasciamenti ho avuto montando con la paddle? Invece da quando monto con la frusta non succede più, idem per il passaggio in freezer ;)

      Elimina