lunedì 7 novembre 2011

Banana pops al cioccolato e arachidi salate


Piove sempre sul bagnato.
Un luogo comune come un altro, da citare senza farci troppo caso insieme alla lamentela che le mezze stagioni non ci sono più.
Poi si accende la tv, e si rimane di sasso davanti a ciò che è accaduto in Liguria.
Davvero piove sul bagnato, e non è uno stupido modo di dire.
Non oso pensare, perchè non sono coraggiosa abbastanza, alle  singole storie che tutte insieme compongono questa enorme tragedia.
Chi ha perso la vita.
Chi la vita ce l'ha ancora, ma ha perso una persona cara.
Chi, risparmiato nella vita e negli affetti, ha perso tutto ciò intorno a cui questa benedetta vita gira.
Poi casualmente leggo ciò che Patrizia scrive sul suo blog e di luoghi comuni me ne viene in mente un altro: che al peggio non ci sia fine.
Già l'idea di una casa famiglia, per quando confortevole, è difficile da immaginare, da me che ho avuto una bella casa accogliente con dentro un papà, una mamma, una sorella e pure un certo numero di cani e gatti.
Ma se la casa famiglia è l'unica che hai, perchè solo il cielo sa la tua famiglia vera che fine abbia fatto, allora perderla è la tragedia nella tragedia.
Ai bambini della Cooperativa Gulliver di Borghetto Vara , a cui il fango e l'acqua hanno portato via il luogo dove con amore erano accuditi, le nostre ricette, dolci o salate non importa,  non cambieranno la vita ma forse in certa misura potranno alleviarla nelle necessità più immediate, dato che Patrizia le raccoglierà in un opuscolo che verrà venduto per raccogliere fondi a loro destinati.
Avete tempo fino al 30 Novembre, se si va, ma non è un contest e di certo non si vince nulla, in senso stretto.
O si vince un premio bellissimo e di valore inestimabile: si rende un pezzetto di futuro a chi per ora l'ha perso.
Tutti i dettagli, se vi va di partecipare, sono sul blog di Patrizia.
E se potete, sotto trovate i dati per un aiuto più immediato.
Non dico che sia facile.
E' che magari, tutti insieme, riusciamo a renderlo un po' meno difficile :-)



Ricetta facile facile, pensata per i bambini ma vi assicuro non disdegnata dagli adulti.
Un modo rapidissimo per trasformare le banane che tanto lo so, languono tristemente anche nelle vostre case, in una merenda golosa, irresistibile e volendo anche abbastanza sana ;-)



BANANA POPS AL CIOCCOLATO E ARACHIDI
( idea da Living di Martha Stewart )

banane mature
cioccolato fondente o al latte
arachidi salate

Far fondere il cioccolato in un pentolino a fuoco basso.
Nel frattempo sbucciare le banane e tagliarle a tocchetti della dimensione preferita, infilzando ciascuno su un bastoncino di legno per ghiaccioli ( o in mancanza un grosso spiedino!) .



Immergere i tocchetti di banana nel cioccolato fuso e subito farvi cadere un po' di arachidi salate tritate in maniera grossolana.

Appoggiare su carta forno e far rapprendere il cioccolato in frigo prima di servirli.

NOTE:

- far attenzione a coprire bene le banane con il cioccolato, in modo da evitare che le parti rimaste scoperte anneriscano.

- se il cioccolato non si attacca forse le banane sono troppo umide: provate a tamponarle leggermente con carta da cucina. Nelle banane delle foto non e' servito.

- datemi retta, e usate le arachidi salate: non avete idea di come quel salatino stia con il cioccolato e la banana....;-)

98 commenti:

  1. Buon Lunedì Araba,ti dirò che ho pensato la stessa cosa,quando ho visto le immagini di Genova.Sarò ben lieta di partecipare all'iniziativa di Patrizia.Questa ricettina è davvero simpatica ^_^ Ciaooo

    RispondiElimina
  2. In questi casi è facile cadere nel retorico, io poi sono un caso particolare quindi mi astengo dai commenti, ma la raccolta mi piace molto, grazie per la segnalazione. Che idea quella di oggi, i miei figli adorano le banane...li soprenderò al ritorno da scuola! Ciao buona giornata :)

    RispondiElimina
  3. Buongiorno carissima queste pops di banane al cioccolato e arachidi sono favolose!!
    Bravissima tesoro!!
    un bacio e un pensiero per la Liguria!!
    anna

    RispondiElimina
  4. So di cosa si parla e non aggiungo altro.
    Lo spunto questa volta non è solo gastronomico ma un invito che faccio mio in modo riservato.
    Grazie per fartene portatrice tu che hai un riscontro che può fare una piccola differenza, serio.

    RispondiElimina
  5. Cara Stefania, la cosa che sto ancora cercando di realizzare e' che e' tutto vero. Sono stata 3 giorni all'estero per una fuga dal lavoro e ho chiuso i contatti con il mondo. Rientro a casa e riaccendendo la tv trovo disastri, morte e disperazione. Non che non ci manchi la nostra buona dose quotidiana, ma veramente credo che la Liguria sia già stata abbondantemente provata dalla furia della natura e dalla leggerezza dell'uomo. Grazie per il tuo post, grazie per ricordarci che anche se in piccolo qualcosa si puo' fare volendo. Ti mando un bacio. Pat

    RispondiElimina
  6. Che bella questa iniziativa, ne vengo a conoscenza ora da te. Ti ringrazio e ti faccio i complimenti per la dolcissima ricetta!
    baci

    RispondiElimina
  7. che bella idea anche per far mangiare ai bambini la frutta.

    RispondiElimina
  8. Grazie Stefania! Da Ligure risparmiata da tutto questo disastro (abito nel mezzo...fra Spezia e le 5 terre e Genova) il cuore è comunque spezzato ed incredulo....le cose da fare sono molte, troppe, alcune purtroppo anche fuori dalla nostra portata di semplici cittadini....questa iniziativa invece è alla portata di tutti...a dimostrazione che ognuno nel suo piccolo puo fare qualcosa. Un bacione grande e grazie!

    RispondiElimina
  9. davvero una lodevole iniziativa, vado a leggere da Patrizia

    RispondiElimina
  10. Grazie per averci indicato questo blog e la sua iniziativa, mi farò venire un'idea.
    E tu la solita grande Stefy con queste bellissime e semplici idee ; ))

    RispondiElimina
  11. Sono ligure in distacco a Pisa...la mia provincia, quella di Imperia, è stata risparmiata finora, ma vedere quele tragedie nella mia terra mi fa venire i brividi e le lacrime scendono da sole...Questa ricetta è semplice golosa e semplice, insomma ottima!Bacioni!

    RispondiElimina
  12. mi informo subito... bella ricetta, semplice ma slurposa! :)

    RispondiElimina
  13. Una ricetta gustosissima, sicuramente da riproporre. L'iniziativa è molto bella, una tragedia immane quella della Liguria

    RispondiElimina
  14. Una bellissima inizitiva quella di patrizia vado subito a sbirciare e questi banana pops sono super intriganti!!baci,Imma

    RispondiElimina
  15. Un dolce golosissimo per una buona causa.
    Un pensiero speciale dal profondo del cuore per la Liguria ;-)

    RispondiElimina
  16. Non si può aggiungere altro, non ci sono parole davanti a queste tragedie!
    Post buono, in ogni senso!

    RispondiElimina
  17. anche io sono rimasta per tutto cio' che e' accadito e accade e spero che questo tempo dia tregua! le tue banane sono supergolose:-) bacioni

    RispondiElimina
  18. Grazie infinite per aver segnalato all'iniziativa, partecipo in battuta!!!! baci

    RispondiElimina
  19. Grazie per aver segnalato l'iniziativa, aderirò senz'altro:-)
    Le banane così devono fare la felicità di grandi e piccini!!!

    RispondiElimina
  20. Grazie Stefania, dal profondo del cuore!
    Il tuo post è meraviglioso: semplice, diretto, intenso! Grazie, perchè davvero,come dice Gambetto, tu puoi fare la differenza: qui in tanti, tantissimi hanno bisogno di aiuto. Ma questi bambini, che già hanno ricevuto dalla vita un fardello pesante, oggi devono ricominciare da capo... e la solidarietà vera e pulita di tante persone può dar loro coraggio e fiducia!
    Grazie a te e a tutti i tuoi tantissimi lettori!
    Questi dolcini sono una golosità e sono anche bellissimi e allegri!

    RispondiElimina
  21. Ecco, i pop con la banana e cioccolato fondente li faccio anch'io perche' mi sembrano meno stucchevoli dei cake pop americani tutti glassati che vanno di moda adesso, pero' le arachidi salate sopra i miei bimbi non ce le vogliono. Magari le nocciole tostate :-)? O il cocco in scaglie? Che dici?

    Adesso vado a vedere il blog che hai segnalato

    Ciao
    Alessandra

    RispondiElimina
  22. Che idea carina e golosa!
    E poi adoro le arachidi salate...

    Un sorriso sullo stecco,
    D.

    RispondiElimina
  23. mi fiondo subito sul blog di patrizia, non prima di averti rubato un banana pop :)

    RispondiElimina
  24. senza parole per la tragedia, e una delle persone che più mi ispirano è appunto di Genova. Non riesco a togliermi dalla testa i suoi occhi il giorno dopo il (primo) disastro.
    cioccolato e banana, la morte sua :) idea carinissima!
    baci!

    RispondiElimina
  25. ieri mi sentivo svuotata ed impotente di fronte a quelle immagini di tragedia trasmesse in tv... non è giusto! le lacrime ieri scendevano da sole, durante lo speciale su genova...la gente dei primi piani senza casa... le macchine accatastate l'una sull'altra dalla forza dell'acqua...la gente che scava e scava sperando di non ritrovare dei corpi dispersi... fa troppo male! :(

    RispondiElimina
  26. abbiamo cominciato questo commento più volte ma la verità è che..non ci sono parole per questa tragedia.
    ps. bella iniziativa, partecipiamo di sicuro
    Valeria e Giuseppe

    RispondiElimina
  27. Sei una di quelle persone che per competenza e sensibilità sono felice di aver incontrato.
    pinella

    RispondiElimina
  28. Siamo sgomenti anche noi per quanto è successo in Liguria e parte di Toscana, la colpa non è della pioggia, ne è bastata davvero poca, la colpa è ancora una volta dell'uomo, dell'incuria verso l'ambiente in cui viviamo, del fatto che vengano stanziati soldi per un benedetto ponte che nessuno vuole e che si farà-non si farà, mentre ci si dimentica di dragare i fiumi, di stanziare denaro per opere di cui le città davvero necessitano. Siamo sgomenti, agghiacciati al pensiero di chi ha perso tutto e di chi ha perso la vita, nel nostro piccolo ognuno di noi può fare qualcosa, è vero, e non ci tireremo indietro, la solidarietà è importante.
    I tuoi dolcetti sono magnifici, noi ce li salviamo per Alice Ginevra.
    Baci da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  29. Io che di solito sono piena di parole sono rimasta basita da tanto sgomento!
    Un abbraccio alla Liguria

    RispondiElimina
  30. Grazie per questa bellissima iniziativa. Bellissimi questi pops!

    RispondiElimina
  31. Una bella ricetta con la frutta ... cambio però proprio la frutta non mangio banane :) ciao

    RispondiElimina
  32. Grazie della segnalazione Stefania. E' un pensiero che mi accompagna tutte le sere prima di dormire in questi giorni...noi in un bel letto caldo e sicuro, e loro, tanti loro, che non hanno più niente e soprattutto i bambini....è una cosa terribile. Diamo loro un pò di fiducia in qualche modo....ciao

    RispondiElimina
  33. Nel mondo, di tragedie simili ne sono successe, ne succederanno ma quando arrivano a casa tua non le guardi più con distacco e ti accorgi che le cose accadono!sono più vicine di quanto tu possa immaginare, noi l'abbiamo provato nel l'84 e nel 97 col terremoto e, ti giuro, è veramente qualcosa di terribile!!!
    questa iniziativa per i bambini è stupenda e questi dolcetti semplici e veloci lo sono altrettanto!
    un bacio
    Marisa

    RispondiElimina
  34. la verità è che queste tragedie non dovrebbero mai accadere e quando accadono toccano i nostri affetti più cari e il cuore si lacera!dobbiamo tutti sentirci fortunati per quello che abbiamo anche se poco perchè c'è tanta gente che oggi non ha neanche più quel poco che aveva!!!l'iniziativa di cui parli Stefy è veramente lodevole!

    RispondiElimina
  35. Cara Stefania, conosco Borghetto Vara e mi associo a questa bellissima iniziativa. Io ho passato quello che doveva essere un tranquillo weekend lungo in famiglia, spalando del fango ad Aulla e non immagini quanto sia stato faticoso per me, non tanto il lavoro fisico, quello non era nulla, ma vedere una città tanto devastata e soprattutto sentire i racconti della gente che ha perso tutto, ma non la dignità.
    un abbraccio
    Camy

    RispondiElimina
  36. Facile, veloce, buona e golosa. Insomma perfetta! Cosa chiedere di più?

    RispondiElimina
  37. Anche io sono ligure ma per fortuna non ho subito danni, ma ho vissuto con particolare attenzione ed ansia ciò che accadeva intorno a me.
    I posti devastati li conosco, anzi li conoscevo. Uno splendido angolo di Liguria che rimarrà segnata per sempre, una ferita che non rimarginerà mai del tutto.
    Grazie dell'iniziativa, perchè i blog non siano solo un posto di svago, ma anche di riflessione.

    La ricetta per addolcire l'amaro che tutti abbiamo in bocca.
    Stef

    RispondiElimina
  38. che bontàààààààààààààààààààààà !!!!!! :))))

    RispondiElimina
  39. E' semplicissimo ma troppo carino! Una bella iniziativa, alla quale partecipo molto volentieri:) Per quello che è successo...non ci sono parole:(

    RispondiElimina
  40. bellissime!!! e super speedy! ;)
    grazie per avere segnalato l'iniziativa di patrizia, mi era sfuggita!

    RispondiElimina
  41. Idea semplice e gustosa..brava!!

    RispondiElimina
  42. Grazie per avermelo segnalato, andrò subito a dare un'occhiata, anche noi nel nostro piccolo siamo pronte a dare una mano, io vengo da Spezia, essere qui a Milano in questi giorni mi fa stare male, se fossi stata li sono sicura che mi sarei buttata nel fango a spalare come tanti altri ragazzi!
    La mia famiglia sta bene per fortuna quest'anno è andata tutta liscia, se penso che l'anno scorso l'acqua stava per invadere casa posso tirare un sospiro di sollievo!

    Questi pops sono semplicissimi e io adoro la banana! ;)

    Vevi :)

    RispondiElimina
  43. Grazie Stefania per il post ..... Io ci sono

    RispondiElimina
  44. bellissimi e golosissiiiiiiiiiiiiii

    RispondiElimina
  45. Cosa posso fare se non partecipare con una ricetta... ne sforno tante e ne troverò una adatta a questa iniziativa, complimenti per averne parlato perché non ne sarei venuta a conoscenza altrimenti. Buona giornata

    RispondiElimina
  46. una bella iniziativa, purtroppo necessaria. Golose le banane al cioccolato :-)

    RispondiElimina
  47. Io sono advvero senza parole per tutto quello che è successo il liguria, e non può essere solo una sfortunata catastrofe, chi ha colpe deve prendersi le sue belle responsabilità.
    Ti svegli al mattino e non hai più niente o hai perso quasi tutto.
    è incredibile davvero.
    Sposo con piacere l'iniziativa.
    Baci

    RispondiElimina
  48. Grazie per aver "sponsorizzato" quest'importante iniziativa, che tragedia.Mi tiro su il morale con questi pops squisiti, ho giusto delle sfigatissime banane che stanno passando a miglior vita :) Smack

    RispondiElimina
  49. mmmh, ma che buone devono essere! Le faccio subito per stasera per dessert. Ho in casa tutti gli ingredienti e sono talmente veloci e semplici da preparare da essere a prova della mia pestifera piccolina di pochi mesi, che più di una volta mi ha fatto abbandonare qualche piatto a metà preparazione.... I miei due uomini di casa apprezzeranno!
    Grazie dell'idea!
    Sivia
    P.S. Più che doveroso pensare a chi purtroppo non ha o ha perso ciò che per molti di noi rappresenta la normalità. Una normalità speciale, senza la quale non potremmo essere felici.

    RispondiElimina
  50. Bella iniziativa.Vado subito a vedere sul blog di Patrizia.
    E carinissima l'idea delle banane al cioccolato.
    Ho già preso nota e i miei nipoti ne andranno sicuramente pazzi!
    Ciao Monica

    RispondiElimina
  51. Ciao Stefania!
    sei una persona speciale.. una meraviglia di donna anzi di DONNA... è bello vedere che hai un pensiero per tutti e con la leggerezza che ti contraddistingue riesci a strappare un sorriso anche quando c'è ben poco da ridere..

    ottima idea le banane ricoperte!
    come sempre sei un genio!!!!!

    RispondiElimina
  52. Ma che idea graziosa! Senza contare che l'abbinamento banana e cioccolato sembra nato apposta per i bambini maa delizia sempre anche che bambino non lo è più. Bella l'iniziativa per i bambini, speriamo davvero di riuscire ad aiutarli.

    RispondiElimina
  53. Bellissimo post Stefania, questa volta molto serio...ma sincero!!!! Un abbraccio a te e ai GEnovesi!!!

    Come sempre esegui le ricette di MS perfettamente, baci, Flavia

    RispondiElimina
  54. Grazie, Stefania, per questa segnalazione! Tutto questo che succedde ... io non ho parole!
    Bella idea con le banane. Appena li compro provo a fare per il mio marito che piacerà come a un bambino:D
    Un grande bacione

    RispondiElimina
  55. Bellissima iniziativa, andiamo a sbirciare.
    Dolce e golosa la tua ricetta!

    RispondiElimina
  56. quando ho visto la tv ero all'estero e sono rimasto di sasso! una gradne iniziativa alla quale partecipo di sicuro!
    ottimi i tuoi pops :P
    buona settimana

    RispondiElimina
  57. tragico purtroppo.. vado a vedere per la ricetta posso lasciare quella di oggi! anche io sullo stecco! deliziose le banane! ciao cara!

    RispondiElimina
  58. Ciao, io sono di Genova (ma originaria ungherese). ed ho visto tutto dal vivo. arrivare l'acqua all'improvviso, gente terrorizzata, la città devastata.... stamattina invece mentre andavo a lavorare c'era il sole! fango ovunque, gente disperata... e ho pensato: è arrivato. ha preso le sue vittime e poi se ne andato. ora c'è il sole come se niente fosse successo.... e mi si storceva il cuore. Eva

    RispondiElimina
  59. grazie per la segnalazione Stefania, e che meraviglia questi banana pops, divertenti e goduriosi!!! baci

    RispondiElimina
  60. Ecco un dessert veloce e di sicuro effetto per gli ospiti

    RispondiElimina
  61. Grazie Stefania per l'informazione, non ne ero a conoscenza. Anche tante piccole goccioline possono aiutare a riempire un bicchiere e credo che ognuno di noi debba fare quello che può per aiutare.
    Non potevi scegliere ricetta più adatta...uno di questi pops farebbe ritornare il sorriso anche la bimbo più triste

    RispondiElimina
  62. Purtroppo ne so qualcosa, i miei si sono trasferiti a vivere a genova da qualche settimana e si sono trovati in mezzo a tutto ciò grazie a dio senza gravi conseguenze :( Ma che carini i tuoi banana pops! Una bella merenda per Junio e i suoi amichetti :)

    RispondiElimina
  63. La tua sensibilità è pari alla tua simpatia!
    Con il cuore loredana

    RispondiElimina
  64. Fino a due giorni fa trovavo banane a bizzeffe a crogiolarsi insieme alle mele nel cestello della frutta, adesso che ho visto la tua ricetta ovviamente sono sparite. Ne comprerò apposta da far languere allora :)

    RispondiElimina
  65. che idea carina!
    mi piace molto la foto ^__^
    ciao

    RispondiElimina
  66. Sono una genialata: salvo la ricetta per le prossime merende golose che dovrò preparare per le mie nipotine :D

    RispondiElimina
  67. da quando una mia amica mi ha raccontato le meraviglie delle patatine fritte con la nutella niente per me è più semplice che credere a come stia bene il cioccolato col salato. Questi banana pops sono veramente deliziosi, alla prima occasione li provo....e speriamo non si faccia attendere troppo. Un bacione

    RispondiElimina
  68. grazie x questa stypenda idea: non si puó fare il banana bread tutte le settimane ; ). E graxie anche per aver segnalato il blog di pateizia: vado subito a leggere

    RispondiElimina
  69. farò in modo di partecipare all'iniziativa di patrizia. per il resto, i tuoi banana pops sono bellissimi!

    RispondiElimina
  70. sto mettendo da parte tutte le idee per il primo compleanno di mio nipote, questa è stupenda.
    Posso chiederti dove hai trovato gli stecchini di legno?
    Grazie per avermi ricordato l'iniziativa di Patrizia

    RispondiElimina
  71. splendidedi prima mattina ..che tentazione bacio buona giornata cara

    RispondiElimina
  72. una bellissima idea, quella delle banane cioccolatose, ma soprattutto quella di Patrizia, che non conoscevo, ma a cui spero di poter partecipare!
    un bacio

    RispondiElimina
  73. Ma che bella idea questi pops e soprattutto che bella l'iniziativa di Patrizia,. Vado subito a vederne i termini...

    RispondiElimina
  74. Ciao Stefy è davvero difficile trovare parole per quello che è successo e sta succedendo... sembra impossibile che la stessa pioggia che è una benedizione in alcuni luoghi possa essere fonte di tragedia in altri... ma dato che siamo qui a goderci le ricette meravigliose che vengono proposte io mi godo la tua... che è una meraviglia per occhi e palato.. sei sempre favolososa.. un bacio Faby

    RispondiElimina
  75. te le copio...senz'altro...ciao.

    RispondiElimina
  76. Raramente ho trovato idee culinarie cosí rapide e allo stesso tempo cosí sfiziose. E come sottolinei giustamente anche sane, il che non guasta :P

    RispondiElimina
  77. Un modo veramente molto carino per guarnire quelle banane che talvolta sono lì intristite nei nostri cestini porta frutta. Certo che così assumono tutto un altro aspetto!!!
    Bella iniziativa quella di Patrizia. Passerò sicuramente a lasciare il mio piccolo contributo.

    RispondiElimina
  78. Mi tocca il cuore vedere città che amo profondamente distrutte in questo modo.
    Mi piacerebbe poter partecipare attivamente e dare una mano, e capitate voi e diffondete questa splendida iniziativa...come non contribuire un po' ad alleviare qualche difficoltà!? e non mancherò di condividere i numeri :)

    per le banana pops che aggiungere!?giusto il mio indirizzo per farmene spedire 2 o 3 :)))

    RispondiElimina
  79. Una bella iniziativa quella di Patrizia, spero che insieme tutte noi riusciamo a portare un pò di conforto a questi piccoli in difficoltà.
    Bellissima idea quella dei Pops alla banana ;)

    RispondiElimina
  80. Ciao ho provato a fare la ricetta ieri sera ma il cioccolato non si è attaccato alla banana.... Nonostante abbia tentato di coprire le banane con tantissimo cioccolato per limitare i danni, una volta posto in frigo il cioccolato è scivolato via e le banane erano appena velate. Dove avrò sbagliato?

    RispondiElimina
  81. velocissimo, goloso e son pure carine ste banane. che volere di più? questa qui io me la segno anche per quando vengon i miei amici a cena..frutta e dolce 2in1!

    RispondiElimina
  82. @ i manicaretti di annare': grazie, piu' siamo meglio e'!

    @ Greta: chissa' come saranno stati contenti.

    @ Anna: :-)

    @ Gambetto: mi fa tanto piacere, e ti ringrazio :-)

    @ Patty: infatti, non e' mai troppo poco quel che si puo' fare.

    @ Emanuela Pane burro e alici: grazie a te!

    @ Mary: ed anche ai grandi un po' svogliati.

    @ Silvia: mi fanno piacere le tue parole, grazie!

    @ giulia pignatelli: ;-)

    @ titty: grazie a te :-)

    @ piccoLINA: altro che bambini, se le sono pappate tutte gli adulti...

    @ Ka': ti capisco, e ti abbraccio :-)

    @ Sayuri: grazie!

    @ Le pellegrine Artusi: mille grazie anche a voi

    @ dolci a gogo: Imma, grazie di cuore.

    @ Sar@: e se un dolce e' per una buona causa non diventa subito piu' buono?

    @ lerocherhotel: :-)

    @ Ombretta: speriamo, si.

    @ MarinaQCne: grazie per il tuo entusiasmo!

    @ Nepitella: infatti :-)

    @ La Melagranata: Patrizia, siamo noi a ringraziare te per averci dato la possibilita' di essere utili :-)

    @ Alessandra: cocco, nocciole, mini Smarties...di tutto di piu'!

    @ jose manuel: :-)

    @ Diletta: a chi lo dici, sono una droga!

    @ Anna: ;-)

    @ Buccia: infatti, tanto dolore toglie le parole.

    @ Le ricette dell'Amore Vero: fa male, hai detto bene, e non riesco a pensare a chi si e' trovato nel mezzo.

    @ Lui e Lei in cucina: e vi dico grazie dal profondo del cuore :-)

    @ Pinella: detto da te ne sono davvero onorata.

    @ Luca e Sabrina: la piccola ne sara' felice...tra qualche anno :-)

    @ fantasie: si, siamo proprio uguali noi due :-)

    @ Innamoratincucina: grazie anche a voi :-)

    RispondiElimina
  83. @ Stefania: non fa nulla, la frutta in generale e' ottima con il cioccolato!

    @ franci e vale: infatti, e basta poco sforzo per fare qualcosa di concreto :-)

    @ i5mondi: vero, accadono ovunque ma quando arrivano piu'vicine ecco che colpiscono di piu'.

    @ Ros: ti ringrazio tantissimo.

    @ Les Temps de Cerises: ti fa onore, davvero.

    @ kristel: ;-)

    @ ste.lele: infatti, se con tanto svago possiamo fare una cosa utile ben venga :-)

    @ Morettina: :-)

    @ Dada: un grazie di cuore anche a te!

    @ Glo83: una ricetta lampo ;-)

    @ Pippi: :-)

    @ Vevi: mamma mia, non ci sono parole...

    @ Anonimo: chiunque tu sia ti ringrazio tanto :-)

    @ raffy: mille grazie.

    @ Marina: una ricetta che ci fara' stare tutti meglio, no?

    @ Acquolina: purtroppo si :-(

    @ Cle: giusto, qualcuno avra' pur colpa dico io.

    @ MEggy: perche' le banane fanno sempre questa fine?

    @ Silvia: la nostra normalita' e' la nostra felicita'. Grazie per averlo ricordato.

    @ Monica: mi fa piacere.

    @ Anonimo: sei tanto gentile, grazie.

    @ ZIa Elle: speriamo, si.

    @ EliFla: grazie a te!

    @ Oxana: anche il mio ha gradito tanto :-)

    @ Nani e Lolly: grazie :-)

    @ Gio: un grandissimo grazie anche a te :-)

    RispondiElimina
  84. E sul fango reale che ricopre metà del nostro paese si accumula anche quello del disastro economico... proprio ora che tanta gente avrebbe bisogno del nostro aiuto, dobbiamo lesinare anche su quello. Speriamo, almeno, che i nostri piccoli sforzi individuali, uniti, facciano un mare...

    RispondiElimina
  85. @ vickyart: qualunque ricetta va bene, grazie!

    @ Eva: arriva, prende, e va via. Ma quello che lascia non si puo' descrivere.

    @ Ely: :-)

    @ Mario Aprea: piu' rapido di cosi'...

    @ elenuccia: infatti, tante gocce fanno un mare :-)

    @ Lauradv: chissa' che spavento...

    @ Loredana: ti abbraccio forte :-)

    @ Franceschina: dicesi legge di Murphy :-)

    @ Caia: grazie!

    @ Milen@: credo proprio che li farai contenti.

    @ viola: patatine e Nutella? mi e' nuova.

    @ sere: eh no, proprio no!

    @ La Gaia Celiaca: mi fa piacere!

    @ Lydia: risposto via mail ;-)

    @ simmy: ti ringrazio.

    @ Gaia: lo spero anche io, piu' si e' meglio e'!

    @ Trattoria da Martina: mille grazie!

    @ Fabiana: infatti si rimane di sasso, ma poi bisogna poter fare qualcosa.

    @ Max: ma grazie!

    @ UnaZebrApois: grazie per la tua sensibilita' :-)

    @ Giovanna: anche il poco fa molto, in casi come questo.

    @ Anonimo: non mi e'mai successo, ma ipotizzo che le tue banane fossero umide esternamente. Passale nella carta da cucina la prossima volta.

    @ Cleare: due portate in una :-)

    @ Serena: tragedia su tragedia. Ma forse anche una piccola ricetta puo' fare qualcosa...

    RispondiElimina
  86. Proprio bello questo dolcetto. semplice ma di effetto :)

    RispondiElimina
  87. Grazie Araba!!!!!

    RispondiElimina
  88. Volo subito da Patrizia a leggermi con attenzione tutto perchè sinceramente vorrei dare anch'io il mio piccolo contributo... ma prima mi complimento con te per la sfiziosa idea e sul "contrasto" creato ti credo sulla parola ;-)

    RispondiElimina
  89. Ciao
    avevo già letto dell'iniziativa e anch'io cercherò di partecipare!
    a presto
    Ale

    RispondiElimina
  90. bel post davvero...ben pensato...brava stefania..ti ammiro molto..! questi banana pops li faccio anche io mamma mia che bonta non sonooo!
    good 1 :-)
    ps. se hai qualche ricetta polentosa, o qualche ricetta fatta con farina di mais ..(gia postate) ..passa da me .. :-) ti aspetto !! <3

    RispondiElimina
  91. grazie per il suggerimento quello che è successo è veramente triste, vi cuole proprio questa piccole e gradevole leccornia per tirarsi sù

    RispondiElimina
  92. Semplice e rapida: mi piace proprio questa idea!

    RispondiElimina
  93. @ ELvira Coot: grazie!

    @ Letiziando: :-)

    @ Un misurino d'olio: mi fa piacere.

    @ Love at first bite: uhm, polenta la vedo un po'difficile...

    @ Gunther: grazie a te.

    @ Francy: uno sfizio velocissimo :-)

    RispondiElimina
  94. Complimenti per la ricetta..... davvero invitante!
    Non ci sono parole per quello che è successo in Liguria.... è bello, però, vedere una catena umana di solidarietà che si mobilita.... ;-)

    Gioia ;-)

    RispondiElimina
  95. Passo per avvertirti, che la Community di Cucina Italiana ha prodotto un Calendario 2012 in pdf ed un relativo librino pdf legati all'iniziativa di raccolta fondi per i bambini di Rocchetta di Vara alluvionati il 25 ottobre, sono pronti. Puoi aiutarci a fare il passaparola scrivendo un post e parlandone ai tuoi amici non bloggers?
    Tutti i particolari sono sul mio blog nel post:
    La Community di Cucina Italiana per Rocchetta di Vara

    RispondiElimina