giovedì 15 settembre 2011

Macedonia a strisce


Una prospettiva poco allettante, ma chissà, nella vita si può sempre sbagliare, ed a pensar male si fa pure peccato.
Mio marito che fino all'ultimo chiede implorante se quella frase sulla macedonia me la sono inventata, e credetemi che mi sfiora anche l'idea di dirgli di si.
No, meglio essere preparati.
La dura realtà è pur sempre meglio di una pietosa bugia, no?
Che poi, coraggio, che mai sarà.
E' pur sempre un invito, dobbiamo essere grati, la signora avrà cucinato tutto il pomeriggio per noi e gli altri invitati, che cucinare è una gran fatica, eh!
Sto finendo le argomentazioni e mio marito sembra leggemente più rincuorato.
Ma ho imparato che se una cosa nasce male, finisce peggio.
Entriamo e mente salutiamo sorridendo i padroni di casa e gli altri ospiti presenti ci viene comunicato che gusteremo un menù tutto italiano.
Gli stranieri gongolano.
Mio marito no, ma non ha sentito: sta litigandosi con il cane della padrona di casa un posto a sedere, e nonostante la situazione mi faccia molto ridere cerco di non darlo a vedere, se la dovesse prendere pure con me.
Da qui in poi, solo flash-back.
Una pasta corta servita in bianco, e intendo che non c'era un filo d'olio ma è stata allungata con l'acqua di cottura. Tutti un po' dubbiosi, ma c'era il trucco: un cubetto di Philadelphia alle erbe sopra.
Il dubbio e' rimasto, soprattutto se fosse uno scherzo. Che poi tanto italiano il Philadelphia non mi sembra, ma nessuno ha osato dire una parola.
Col secondo un sospiro di sollievo: ho fatto un'insalata di carne, leggera e fresca!
Traduzione: hai aperto delle scatolette di Simmenthal e le hai mischiate a due foglie di lattuga.
Leggero? Si.
Fresco? Si.
Portata dall'Italia? Si.
Quindi devo tapparmi la bocca ma non posso, che 'sta roba bisogna che mi ci entri, seppur a fatica.
Ma è l'arrivo del pezzo forte, che attendiamo.
E quando quella immensa ciotola, o dovrei dire bacinella è arrivata giuro che avrei voluto fotografarla: un liquido scuro, indefinito.
Pezzi di frutta a galleggiarvi, quali in migliori, quali in peggiori condizioni.
I kiwi se la passano decisamente male, poveretti, sfilacciati e sfatti.
Le mele invece non sembrano tanto andate, mentre quei pezzetti gialli non so se siano pesca o melone.
E qui confesso: ho alzato bandiera bianca.
La cortesia e le buone maniere che mi sono state insegnate non devono aver attecchito per bene, dato che ascolto con soddisfazione me stessa dire grazie, ma sono davvero piena.
Sento gli occhi di mio marito addosso, lui che questo coraggio non l'ha avuto: mi strangolerà?
No, non mi ha strangolata.
Ha detto che pur sempre frutta era, e non poteva ucciderlo.
Ma che se questo era il grazie, probabilmente il mio dolce non doveva essere tanto piaciuto :-)


Proprio questo mese l'MT Challenge doveva avere per tema la macedonia? E manco una normale, ma una specie di capolavoro inarrivabile creato da Fabiana.
Per cui giustifico la totale mancanza di manualità con l'essere ancora sotto choc dall'esperienza di cui sopra, i giudici saranno colpiti?
Rispolvero quindi un vecchio cavallo di battaglia, semplicissimo, a cui vengono aggiunte due decorazioni fatte con lo scavino e un tagliabiscotti.
Pietà :-)


MACEDONIA A STRISCE

banane
kiwi
fragole
pesche
melone
succo di limone e zucchero a velo
menta per decorare

Tagliare la frutta, potete usare quella che più vi piace, a pezzi piuttosto piccoli e condirla separatamente con succo di limone e poco zucchero a velo.
Formare gli strati di frutta nel bicchiere alternando i colori.
Servire fredda, usando piccole decorazioni create tagliando una pesca con un tagliabiscotti e un melone con lo scavino.

130 commenti:

  1. Ti amo Araba...ti amo!!!mi hai fatto venire le lacrime agli occhi e il mal di pancia ( e giuro che la "signora" non è passata da me con un po' della macedonia...) dal ridere...ok, ok non si ride delle disgrazie altrui, ma immaginavo la scena ehehehe...cmq sei sopravvissuta, ciò che importa è questo no???? però, la prossima volta, quelle due o tre goccine di Guttalax, nella torta, mettigliele...dammi retta!

    RispondiElimina
  2. Mi ricordo di questo tuo cavallo di battaglia!!!!!!!!!!
    La feci anche io più volte, dopo aver visto la tua...come al solito però non riesco mai a eguagliarti (spero di aver scritto bene la parola...!!!), sei troppo brava!
    bacioni

    RispondiElimina
  3. che bell'idea...una presentazione diversa dal solito!!! speriamo che la signora la veda (ma non legga!), non si sa mai che possa migliorare per la prossima cena!!! ;)

    RispondiElimina
  4. Una macedonia quasi americana ( una stella c'è, con calma arriveranno le altre penso)per compensare una cena "quasi" italiana?? :))

    RispondiElimina
  5. Confessiamolo questa signora (?) non vi voleva a pranzo! La tua macedonia sembra un piatto da gourmet in confronto alla descrizione dei piatti della signora di cui sopra! Ciao, Laura

    RispondiElimina
  6. In genere sono per concedere sempre un'altra chance ma con la mitica signora ai fornelli la vedo dura! magari alle strisce ci potrebbe arrivare ma forse con la stella la metti in crisi :)) Bella l'idea di presentazione ^__^

    RispondiElimina
  7. Brava come sempre anche in una macedonia, per non parlare dei tuoi post

    buona giornata
    Manu

    ps: mi dai il link giusto del tuo caramello che volevo metterlo nel post ........ scusa ma questa notte ero troppo addormentata per trovarlo e non volevo mettere quello del forum
    grazie smack

    RispondiElimina
  8. che idea carina per servirlo.

    RispondiElimina
  9. Non mi dare il nome di quella signora, non lo voglio sapere ah ah ah! ottima macedonia, ciao

    RispondiElimina
  10. davvero un tocco di classe...stupenda!!!

    RispondiElimina
  11. Fantastico sto bicchiere.
    Almeno ci sei tu che cucini all'italiana, Vera!!!!
    Bacioni!

    RispondiElimina
  12. Prima i complimenti per le decorazioni, le mie saranno ancora inferiori, pensa un pò!!
    Poi la domanda: ma le protagoniste di questi divertenti siparietti il tuo blog lo leggono???
    buona giornata loredana

    RispondiElimina
  13. Ciao Stefania,
    certo che con questa signora il tuo stomaco ne deve aver passate tante.... :-p
    La sua pseudo-cena che hai descritto è ai limiti della fantascenza o_O ma quello che più mi stupisce è la faccia di bronzo della signora, in tutte le occasioni...!
    Vabbeh, l'importante è che non ci abbia privati né di te, né delle tue delizie, anche le più semplici come questa coloratissima macedonia :-)
    ... E sono d'accordo anche io, la prossima volta che ti chiede 'gentilmente' un favore culinario, metticele 'ste goccine di Guttalax :-p

    Baci
    Buona giornata
    Sara

    RispondiElimina
  14. e scommetto che le avete fatto anche i complimenti! ;))

    RispondiElimina
  15. E' molto carina questa idea di presentare la macedonia in strati di frutta alternati, per non parlare della stellina! Ciao! Buona giornata!

    RispondiElimina
  16. certa gente proprio non si rende conto che non è in grado di cucinare. Se uno lo sapesse credo che andrebbe in rosticceria o propinerebbe qualcosa di pronto tipo dal congelatore alla tavola. E farebbe anche una figura migliore :)

    Bella la macedonia!

    RispondiElimina
  17. Caspita Stefy c'è voluto un bel coraggio a chiamarla una cena all'italiana hahahha e nn si è salvata nemmeno con la macedonia mentre la tua è decisamnete un capolavoro!!baci,Imma

    RispondiElimina
  18. Non ci posso credere!!! Ma davvero ha fatto la pasta con philadelphia, la carne in scatola e quella specie di macedonia?!? Mi hai fatto ridere tantissimo, e per fortuna c'è la foto della tua splendida macedonia e non di quella nel liquido scuro...
    Evelin

    RispondiElimina
  19. La pasta in bianco con un cubetto di Philadelphia alle erbe è la cosa più raccapricciante che io abbia mai entito. Chissà che faccia devi avere fatto quando te la sei vista presentare a tavola!
    La tua macedonia è un soffio d'aria fresca dopo tanto orrore!

    RispondiElimina
  20. Sono senza parole!!! Se la "signora" ordinava una cena ad un take away e la spacciava per sua, avrebbe fatto più bella figura!! E a voi sarebbe andata meglio!!

    RispondiElimina
  21. O mamma che cena "impegantiva" :-) la tua macedonia è un figurone invece chissà perchè non ho mai pensato di farla a strati... grazie!

    RispondiElimina
  22. giuro che dal titolo ho pensato avessi fatto una macedonia con la frutta affettata con la mandolina! da te me l'aspetto! :)))) ciao stefania

    RispondiElimina
  23. sono di corsa e ho letto di striscio, ma non riesco a non ridere lo stesso. Passo con calma dopo, per tutto il resto
    per ora grazie e un bacione
    ale

    RispondiElimina
  24. rido e rido....
    I miei complimenti, qui c'è sempre da imparare

    RispondiElimina
  25. Cara Araba, mi diverto tantissimo a leggere le tue avventure. E credimi, questa è veramente meravigliosa, come la macedonia che hai preparato. Un fine pasto semplice, ma presentato divinamente perchè anche l'occhio vuole la sua parte!

    RispondiElimina
  26. come ti capisco!!! leggendo non ho potuto che immdesimarmi nel tuo racconto. nel mio caso però non si tratta di una conoscente bensì di mia cognata, se penso a quello che ho dovuto mangiare domenica sera a casa sua mi sento male... hai tutta la mia comprensione!

    RispondiElimina
  27. Ciao Stefania, mi piace la presentazione della tua macedonia è molto elegante! Mi dispiace per la cena, davvero, anche se mi hai fatto ridere di gusto con il tuo racconto! Ho provato a fare i tuoi cornetti!! Ci devo lavorare ancora però, non sono usciti gran che bene, mi si sono un pò bruciacchiati sulle punte e dentro non erano cotti al 100%...devo rivedere la temperatura del forno! però hanno sfogliato, magia!!!!

    RispondiElimina
  28. Scommetto che al prossimo (eventuale e speriamo moooolto improbabile) invito a cena della "signora" vi darete malati ihihihih...
    Bella l'idea della macedonia a strati di colore e se fatta bene è sempre buona!! ..non come quella della "signora" eh? ;))
    un bacione!

    RispondiElimina
  29. Bella presentazione!;) Cena all'insegna del divertimento ihihi

    Vevi :)

    RispondiElimina
  30. che bella la macedonia a strisce!! mi piace tanto...

    RispondiElimina
  31. bè, d'altronde quando io sono venuta a casa tua mi hai accolta freddamente, mi hai lasciata sola e sei uscita in giardino con un paio di tue amiche e quando vi ho raggiunte non mi hai degnata di uno sguardo, mi sono fatta accompagnare da tuo marito in stazione (si perchè vivevi in provincia di bologna)perchè non volevo stare un minuto di più con tanta snobberia e mi hai salutata appena......la signora ti ha dato la giusta punizione!!
    ahahahahahaha!!!!!!
    stefy, non ci crederai ma è il sogno che ho fatto stanotte!! 'mmazza che brutta e antipatica snob che eri, manco fossi al cospetta della regina d'arabia! ahahahah!!!
    sbaciuzz e scusa se ti ho fatto prendere un colpo!!
    stefy, non ci crederai

    RispondiElimina
  32. ops, scusa gli errori, sono ancora infuriata! ahahahah!!

    RispondiElimina
  33. E' pur sempre un'insalata ;-).
    Che la signora fosse una scroccona della più bell'acqua si intuiva fin dalla storia del latte. Cosa abbia convinto suo marito a pigliarsela rimane il mistero dell'anima maschile. Lasciamogliela tutta, ma proprio tutta!
    Livia

    RispondiElimina
  34. ahahahahhha, chissà quanto ci è voluto a fare la stellina!!!
    il pietà mi ha fatto crepare dalle risate!XD eheheehhehe
    il bicchiere però è bellissimo!

    RispondiElimina
  35. Che tripudio di colori e dolcezza...e....tante risate...kiss x 3....Civette!!!

    RispondiElimina
  36. Troppo divertente, come sempre.Spero almeno il povero cane che mangia le sue scatolette e non i resti della "cena alla italiana"!

    RispondiElimina
  37. Certo i giudici dopo un racconto simile sono mooolto colpiti....e molto solidali!!!
    A questo punto potresti omaggiare la "sciagurata cuoca" di una macedonia, vera, ricca e coloratissima....come la tua!!

    RispondiElimina
  38. :-D :-D
    Ma non è che la tizia prima o poi scoprirà che hai un blog? Chissà che cena potrebbe organizzarti per ringraziarti della inconsapevole web-celebrità che le stai donando :-D
    Chiara

    RispondiElimina
  39. Mi fai sempre morire dal ridere, leggerti fa sorridere sempre!! :D e la tua macedonia, nella sua semplicità, è straordinaria!

    RispondiElimina
  40. La mitica signora non sa cucinare, ma ci fa tanto ridere!
    Forse a voi un po' meno, dato che siete i bersagli dei suoi commenti e delle sue cene :(((
    Tu cosa dici, ci fa o ci è?

    La tua macedonia è strepitosa!
    La sua doveva essere inquietante...però ti aveva avvisato che la frutta era da buttare :DDDDDDDDD

    RispondiElimina
  41. Sei fortissima e ti seguo sempre con molto piacere! Che gente che c'è in giro ... ed il bello è non si rendono nemmeno conto delle figuracce che fanno!
    Bellissima la tua macedonia ... okkio però, mica che arriva il mio mostro tropicale proposto nell'MT a sbaffarsela tutta!!! ;-))))
    Un bacione

    RispondiElimina
  42. che carina la foto!!!
    ma io dico, come fate a frequentarli ancora....!

    RispondiElimina
  43. Che dire nello scrivere sei unica, sembra di essere li con te al banchetto prelibato.
    Ogni cosa e sensazione è descritta alla perfezione
    Quando poi ti metti in cucina sai rendere anche una semplice Macedonia un perfetto capolavoro.
    Bravissima in tutto

    RispondiElimina
  44. Aspettavo questo post con ansia! Ma non immaginavo tale debacle! A questo punto credo che tu possa permetterti di tenere debite distanze con compassata educazione, producendoti in scuse impossibili per un eventuale prossimo invito. Alla descrizione della macedonia mi è venuta in mente la scena di Indiana Jones 2 quando a tavola gli servono cervello di scimmia gelato! Mi rincuoro guardando la tua macedonia stripes and star (che bella la stella di melone!). Sempre mitica! Un abbraccio, Pat

    RispondiElimina
  45. un 10 e lode su tutto: storia e macedonia, bellissimi...baci

    RispondiElimina
  46. ma è bellissima questa macedonia a strisce!

    certo che la tua vicina è proprio un soggettino notevole... mi dispiace per la cena, la tua fortuna è che ti puoi rifare con tutti i pranzi e cene che ti prepari da sola! guarda che mica è poco...

    RispondiElimina
  47. Ma ha pure il coraggio di fare inviti questa donna?? ahahahahhaha povera Stefy!!
    Semplice ed elegante la tua macedonia!

    RispondiElimina
  48. Scusa la domanda Stefania, ma questa "signora" è per caso la stessa che nella pubblicità di tanti anni fa diceva scandalizzata: "La Simmenthal? Di secondo? A mio figlio?". No, perché a me sembra la stessa... dopo avere assaggiato il suddetto prodotto: le è piaciuto talmente tanto che adesso oltre che al figlio la propone addirittura agli ospiti...

    La sua macedonia è da film di Dario Argento, la tua è bellissima nella presentazione e merita molto più della pietà dei giudici! :-D

    RispondiElimina
  49. Piena di colori troppo bella..
    bravissima come sempre.
    baci

    RispondiElimina
  50. hihihhi..sopravvissuta alla cena :P
    bhè, come sempre anche se è solo una macedonia, è presentata in maniera davvero originale e colorata!!!! :-)

    RispondiElimina
  51. Quanto avrei voluto esserci!!!Ovviamente non per mangiare ma per guardare le vostre facce!:-))La tua macedonia ci piace!!Baci!

    RispondiElimina
  52. cara Stefania, avrei fatto esattamente come te. Già non sono una che adora la frutta, figurati se qualcuno me la propone pure mezza andata!!!!!!
    Invece in questo bel bicchiere a strisce un affondo di cucchiaino lo darei molto volentieri. Qui fa ancora molto caldo ed è la condizione perfetta per farmi apprezzare la frutta che con i primi freddi invece, ahimè, comincio a snobbare un pò ;)
    Un bacione

    RispondiElimina
  53. Ti abbiamo visto su Cosmopolitan,complimenti !!!!!!!!!Buon proseguimento!!!!!!!

    RispondiElimina
  54. COMPLIMENTI PER LA RICETTA SU COSMOPOLITAN A PRESTO;)

    RispondiElimina
  55. Un invito che rasenta il terrore!!! dovevi fingere un malore e fuggire!! la macedonia ha sempre un suo perchè specialmente se ben preparata come questa!! Ho fatto la sfoglia furba e mi è venuta benissimo, un millefoglie squisito!! Grazieeeeee

    RispondiElimina
  56. @ Francesca: aspetta, quindi mi ami perche' ti ho fatto venire il mal di pancia? :-)))

    @ SImo: ma figurati, ti sara' venuto cento volte meglio!!!

    @ Glo83: sa leggere? chissa'! :-)

    @ CArlotta D: sai che non c'avevo pensato!

    @ matematicaecucina: e' la teoria di mio marito!

    @ Federica: no! assolutamente no!

    @ Manu: fatto ;-)

    @ Mary: :-)

    @ flavio: per carita', nemmeno al mio peggior nemico!

    @ Valentina: grazie :-)

    @ gloria cuce': almeno la mia frutta era fresca!

    @ Loredana: assolutamente no. Se pensi che nemmeno i miei parenti sanno che ho un blog...;-)

    @ Sara Torri: non so, temo che ne subirei comunque le conseguenze...

    @ pagnotella: secondo te?

    @ Emanuela-Pane, burro e alici: grazie :-)

    @ Monica/Un biscotto al giorno: vero!! ma valle a convincere...

    @ dolci a gogo: parola esatta, coraggio!!!

    @ agavepalermo: ebbene si :-)

    @ Alessandra: credevo fosse uno scherzo!!!

    @ Framm: ma infatti!!!

    @ Nepitella: si, specie con il secondo...

    RispondiElimina
  57. Penso che prima o poi in occasione di altri inviti comincerà ad apparire una lucente aureola a luce lampeggiante a seconda dell'intensità dei tuoi pensieri..
    Per fortuna che tu hai sempre idee brillanti e suggestive...
    Ma possibile che da te questa signora non abbia mai da imparare nulla o...si reputa molto più brava di te??
    Un bacione bella topolina!!!!

    RispondiElimina
  58. Ahaha, mi stavo proprio chiedendo, con grande anzie, quale sarebbe stato l'esito della cena! Ma del resto, dalla cara signora, cosa potevamo aspettarci? Anzi, rispetto a quello che immaginavo io vi e' andata anche bene! A proposito, tuo marito e' sopravvissuto alla simil-macedonia?

    La tua naturalmente e' una super-macedonia e in questo momento mangerei volentieri il bel bicchierone della foto:)

    RispondiElimina
  59. mi fai morire dal ridere con le tue avventure e le signore pseudocomiche!che bella questa macedonia...con stile

    RispondiElimina
  60. questa macedonia, proprio a strisce come l'ho imparata da te in un'altra vita ;-) è diventata il delizioso finepasto per quasi tutte le mie cene con ospiti. e restano sempre tutti contentissimi della scelta... altro che la macedonia della tua "amica"
    A.

    RispondiElimina
  61. Ho finito i giuristi e sono andati bene! ora voglio una macedonia a strisce - ma anche a pois... no, non c'entra, ma un cuoco abile può fare di tutto, no? Gommerei la signora o la legherei a un codice di procedura penale a vita, così si gommano a vicenda.
    Livia

    RispondiElimina
  62. ... ma costei doveva proprio capitare su chi l'avrebbe resa immortale? Tutte le fortune ;-)
    L.

    RispondiElimina
  63. ciao stefy!!=)
    che stupendo bicchiere super invitante!!!=)
    posso chiederti un consiglio?!
    ho fatto i tuoi croissants furbi...ottimi di gusto ma ho avuto un problema enorme con la consistenza...l'impasto era davvero molle e tentava di appiccicarsi ovunque così li ho lasciati in frigorifero 10 ore...ma niente era ancora molle..allora ho spolverato con parecchia farina e sono riuscita in qualche modo a formare i croissant poi però quando ho infornato...anzichè sfogliare si sono sciolti del tutto...=( li abbiamo mangiati tutti come se fossero biscottimi (una volta cotti la consistenza era tipo biscotti di frolla)perchè di gusto erano super però non ho capito dove ho sbagliato...le dosi erano giuste ne sono certa...secondo te dovrei aumentare farina?!
    vorrei rifarli ma prima devo capre dove ho cannato...ho messo un cucchiaio in più di zucchero perchè noi amiamo il dolce...potrebbe centrare?!
    aspetto una tua grazie mille vale

    RispondiElimina
  64. Che bella!!! Incantevole... baci!

    RispondiElimina
  65. Il dessert ch epreferiamo: leggero, fresco e a cui non rinunciamo mai!! ecco, a seconda delel occasioni può essere reso goloso, ma con la delicatezza del gelato!
    bellissima la tua composizione!
    baci baci

    RispondiElimina
  66. ahahahh, la resa dei conti!!!! Vale come espiazione per i tuoi prossimi cento peccati, consolati!

    RispondiElimina
  67. Immagino la fatica nel dover mangiare quei piatti così prelibati.


    Complimenti per la macedonia...originale il modo da presentarla.

    ciao

    RispondiElimina
  68. Ma che brutta figura ha fatto sta signora! Invece tu hai reso una semplice Macedonia in un dessert vivace, fresco e deliziosamente colorato :-) mi sono unita ai tuoi molti lettori perché non voglio perdermi le tue delizie se mi venissi a trovare sarei felicissima anche per qualche consiglio! Un bacio

    RispondiElimina
  69. aspettavo questo post!
    ma onestamente non mi aspettavo che andasse cosi' male! =)
    e poi l'irritazione di veder propinata come cena italiana a una tavolata di stranieri una cena simile...
    Quello che mi chiedo e'? la pasta incollata nei singoli piatti come avete fatto a girarla per condirla?
    Alla prossima, Chiara!

    RispondiElimina
  70. Che bello O_O ricco colorato fresco e buono!!
    bella idea e presentazione!!
    Bravissima baci

    RispondiElimina
  71. Molto originale questa macedonia! Una maniera diversa di servire la frutta!

    RispondiElimina
  72. e ovvviamente per educazione l'avrai anche ringraziata di ques'incubo di cena ! Sfiziosa l'idea di servire una banale macedonia in questo modo e se quella pallina in cima fosse di gelato alla crema? LO so sono terribilmente golosa!

    p.s. Odio gli stranieri che ti invitano a cena e per omaggiarti ti cucinano italiano, preferirei di gran lunga assaggiare i loro cibi. Eppure come te per educazione sorrido, mangio e ringrazio!!
    Corraggio si sopravvive a tutto
    Ciao e buona serata
    Alice

    RispondiElimina
  73. Come si suol dire ... un menu coi fiocchi :P
    ahaha! Consoliamoci con questa bellissima macedonia!!! Baciiii

    RispondiElimina
  74. se missoni vedesse la tua macedonia la copierebbe per farne uno dei suoi tessuti multicolor...una macedonia molto à la page...
    (la signora è un mito! ribadisco : vorrei vederla!) un abbraccio

    RispondiElimina
  75. passo per invitarti al mio contest, ti aspetto.

    RispondiElimina
  76. E' un'idea semplice ma di gran classe, quanto avrebbe da imparare da te quella tipa....ma forse sarebbe fiato sprecato, meglio che riservi a noi queste chicche, lei non saprebbe apprezzare! un bacione...

    RispondiElimina
  77. Ormai la saga della signora sgradevole mi sta appassionando!!!Comunque anche io avrei rifiutato di fronte alla macedonia spappolata in bacinella!!!La tua invece ha un aspetto meraviglioso!!!Un bacio

    RispondiElimina
  78. Sorvolo sulla splendida presentazione a striscie....ma ti giuro mi fai morire dal ridere con i tuoi post...e immagino tuo marito con il cane a litigare per sedersi...ahahahhahaha, baci, Flavia

    RispondiElimina
  79. Però dai... ti sei persa proprio il piatto forte della cena... :-)
    Confessa: hai preso ispirazione proprio dalla tua amica per questa macedonia.
    E magari era pure stanca perché aveva dovuto cucinare per tutto il pomeriggio... :-)

    RispondiElimina
  80. E c'ha pure ragione il marito (stavolta!) e su tutta la linea... ma che c'ha fatto mangiare a quella povera donna per ringraziarti così???
    P.s. Quando si dice "oltre al danno, la beffa"! ;)
    Baci

    RispondiElimina
  81. In effetti dopo una esperienza del genere anche io che adoro iogni tipo di frutta preparato in tuti i modi e tutte le salse sarei stata in astinenza per un pò...però devo ammettere che questa tua macedonia la trovo fantastica! Quegli strati perfetti e colorati, quel bicchiere a mo' di cocktail...è davvero molto scenografica!!!!

    RispondiElimina
  82. Esperienze come questa ce le dobbiamo ricordare quando, nonostante tutti i nostri sforzi, una ricetta non viene come vorremmo e ci arrabbiamo con noi stesse. In realtà l' amore che mettiamo in ciò che facciamo rende il piatto molto più buono di quanto noi stesse ci rendiamo conto. In ogni caso bisogna accettare il fatto che non tutti hanno lo stesso concetto di buona cucina e neanche lo stesso concetto di tempo dedicato alle proprie passioni.

    RispondiElimina
  83. si presenta benissimo questa macedonia,complimenti!!!

    RispondiElimina
  84. Che bella preparazione!
    Complimenti.
    Antonella.

    RispondiElimina
  85. Non so sei è piaciuto di più il racconto della tua cena o la macedonia. Ciao

    RispondiElimina
  86. Fabiana ha fatto davvero un capolavoro ma la tua idea mi piace altrettanto!!! E soprattutto è più alla portata di noi poveri mortali ;)))
    Sulla signora del pranzo aspetto sempre e trepidante, nuove avventure..

    RispondiElimina
  87. Oh mamma che ridere!!!! La signora è davvero tremenda!!!

    RispondiElimina
  88. mi piace molto questa tua macedonia semplice ma molto elegante. Ringrazio di cuore questa signora che ci offre la possibilità di farci 2 risate:). Buon we!

    RispondiElimina
  89. Non sono riuscita a capire se i padroni di casa erano italiani o no, ti sei poi fatta un panino al ritorno a casa? La macedonia a strisci la faccio anch'io (l'ho pure messa nel mio ultimo libro, pensa un po', ma con pezzi piu' grandi. Non penso di farcela per il challenge questo mese, devo vedere, in ogni caso auguri a te e alla tua macedonia :-).

    Ciao
    A.

    RispondiElimina
  90. pensate a me: quando invitano i miei figli a casa di amici le madri dicono sempre:"è, mica qui si mangia come a casa vostra, qui non siamo bravi come la vostra mamma!" e i figli miei: "ma la mamma cucina solo per gli ospiti, a noi fa sempre delle cose veloci!"
    "però che pizza!" mi dicono, appena tornano "la gente si fa un sacco di fisime!"

    RispondiElimina
  91. sei decisamente un'artista.... bellissima questa macedonia

    RispondiElimina
  92. Macedonia a strisce: davvero una preentazione carina!
    Brava, come sempre!

    RispondiElimina
  93. Bellissima presentazione e spassosissimo racconto ..peccato per te e tuo marito.Hai un bel blog pieno di ricettine e grazie per il gluten-free non posso mangiarlo e mi tocca trasformare tutte le belle ricettine ..tu lo fai già per me..Besos

    RispondiElimina
  94. ecco l'ho ribattezzata signora simmenthal...me la vedo tutta la scena...come posso dimostrarti la mia solidarietà????
    la tua macedonia è bella anche solo così,per il gusto di guardarla...
    P.S. non centra nulla ma...ho fatto, gli 'zucchini bites'...magnifici...
    un abbraccione,Marika

    RispondiElimina
  95. ...ma di quale Italia?? :-D oh mamma! non oso immaginare la frutta galleggiante!
    molto meglio la tua macedonia a strisce!! deliziosa fresca e bella! baciotti cara!

    RispondiElimina
  96. Che divertimento leggere delle tue cene....un tempo rimasi colpita dalla macedonia a strisce ed ora,con questa rivisitazione,anche.
    Grazie per gli auguri.
    Ti abbraccio.

    RispondiElimina
  97. Dì la verità: è stata la "macedonia italiana" ad ispirarti :D
    Con i miei tempi da bradipo, solo oggi sono riuscita a provare il tuo "tè freddo": è ammaliante osservare le tonalità sempre più intense che assume mentre riposa in frigo :D

    RispondiElimina
  98. hihihihihihihahahahahahahahah
    sempre divertentissimi i tuoi aneddoti Araba, anche se poverina non invidio per niente il tuo invito a questa cenaccia!!!
    Ho vissuto per 6 mesi con una ragazza Erasmus che IN CASA MIA violentava quotidianamente la pasta e tutta la tradizione culinaria italiana.
    Che orrore!!!
    invece supermeraviglia e supereleganza come sempre la tua creazione!!! Complimenti!!! che gola!!!

    RispondiElimina
  99. ora mi domando e dico: ma ci sarà una volta che farai una schifezza in modo da non dovermi sempre ripetere e dirti qualcosa di diverso??? eheheheheh
    P.S. certo che te la sei passata proprio male, eh? :) baciiiiii

    RispondiElimina
  100. Ma... è incredibile! La pasta è davvero di una tristezza inaudita. Bah.

    Al contrario della tua macedonia, che, invece, è bellissima e molto ricercata. Altro che frutta versata in una bacinella! ;)

    RispondiElimina
  101. I tuoi racconti ci lasciano sempre a bocca aperta... complimenti per la pazienza tua e di tuo marito!!! A parte tutto i complimenti devo farteli per il tuo blog. Buon fine settimana Stefania.

    RispondiElimina
  102. riesci a rendere meravigliosa anche una macedonia...

    RispondiElimina
  103. complimenti! ottima ricetta! da provare subito!
    visita il mio blog:
    mennula.blogspot.com

    RispondiElimina
  104. D'altronde... non aveva tanta frutta da buttare?:-=
    Il tuo dolce, che se non ricordo male era la galette, non poteva essere meno che ottimo e sarà il primo che farò quando avrò di nuovo una casa!
    Ciao, a presto
    cinzia

    RispondiElimina
  105. Mamma mia! E che coraggio che c'ha avuto! -.-°
    Ma tu hai fatto bene a tirar fuori il tuo, quando è troppo è troppo! :p
    Comunque la tua macedonia è un arcobaleno di colori, bellissima presentata così, anche con quella stellina di pesca tanto allegra!
    Buon fine settimana Stefania, a lunedì!

    RispondiElimina
  106. io manderei la foto della tua macedonia alla tua gentile ospite... ma visto il tipo forse nn si sentirebbe in colpa minimamente!

    RispondiElimina
  107. Ti seguo da tanto, ma non ricordo di avere commentato tanto, ma questa ricetta la dovevo commentare!
    Come sempre bravissima e bellissima ricetta.
    Buona domenica

    RispondiElimina
  108. che bellaaaaaaaaa!!! una presentazione davvero originale! come sempre sai distinguerti nell'mtc! complimenti, un bacione! :)

    RispondiElimina
  109. Fantastica e bellissima presentazione!!!

    http://lincapace.blogspot.com/

    RispondiElimina
  110. Dio mio mi hai fato ricordare i miei trascorsi in Inghilterra dove una bella sera la padrona di casa si cimentò in spaghetti alla bolognese. Al bollire dell'acqua giù gli spaghetti e giù due barattoli di sugo gia pronto... il tutto fatto scuocere abbondantemente e poi scolato alla bell'e meglio :( godiamoci la tua macedonia a strisce che è meglio!!! :DDDDD

    RispondiElimina
  111. Se una non sa cucinare posso capire la pasta con il philadelphia, ma la frutta "annerita" nella macedonia proprio no! MA questa è fuori di testa! Invece la tua di macedonia è fenomenale, in bocca al lupo!!!

    RispondiElimina
  112. Aspettavo con ansia il momento in cui avrei letto questo post...e come al solito tu (e la mitica signora) non mi avete deluso!!! la tua macedonia è bellissima, mi sa che la proporrò alla prossima cena!

    RispondiElimina
  113. Come avevo già detto, non c'è limite al peggio...
    Non ti invidio assolutamente!!!
    Premio il coraggio nell'avere mangiato pasta in bianco e simmnethal con insalata.... e un appaluso per non avere assaggiato la pozione servita nella bacinella.
    ...ma se doveva essere un pasto italiano, dove sono rimaste le nostre portate nazionali?????
    Mahh, certo che da voi gente strana ce n'è tanta...
    Viva l'Italia....

    RispondiElimina
  114. Eccola, la tua bella macedonia a strisce di cui mi sono pazzamente innamorata anni fa!! Ricordi??? Io la proposi con del gelato a vaniglia sopra la frutta...è stato sempre un successo!! Però, posso sbagliare, ma la tua versione originale era con la frutta schiacciata...o anche quella è stata una mia reinterpretazione...non mi sembra???

    P.S. Sono Danita :-)

    RispondiElimina
  115. Sono andata a vedere!! Ecco, avevo ragione, tu schiavviavi la frutta e in effetti, l'effetto visivo era davvero meraviglioso!!
    Visto, ricordo meglio di te le tue ricette :-)
    O forse hai voluto fare questa versione nuova ;-)

    Sempre io, Danita :-)

    RispondiElimina
  116. Veramente esilerante il tuo racconto, mi hai fatto fare un sacco di risate, grazie. la tua macedonia, in compenso, è molto bella e sicuramente buonissima. Baci
    M.G.

    RispondiElimina
  117. conoscendo antefatto, poteva andare peggio! mi rendo conto che non c'è mia limite al peggio, diciamo che secondo me al di là del paese che uno proviene la cucina è talento o ce l'hai o non c'è hai, in certe paesi non c'è educazione alla cultura dell'alimentazione e ti rifilano di quelle cose tremende, mi fai morire dal ridere, perchè comprendo bene avendo molto amici anglosassoni e quando mi invitano devo trovare mille scuse :-)))

    RispondiElimina
  118. Alla pasta "bianco" ero gia' piegata dal ridere a immaginarmi le vostre facce. All'insalata di simmenthal sono arrivata al "oddio devo andare in bagno se no me la faccio addosso dal ridere"....ma alla macedonia siamo arrivati al top....infarto sfiorato :DD

    RispondiElimina
  119. una volta sono stato invitato a Porto in un risto italiano (o supposto tale) da un amico, tra le altre cose mi hanno servito una lasagna molto poco italina, sono stato cattivo ma ho detto la verità e cioè che quelle cose avevano poco a che fare con l'Italia
    lo so sono una carogna! :D
    ottima la tua macedonia invece!

    RispondiElimina
  120. Complimenti Arabafelice per questa macedonia.....sono tra le tue sostenitrici ...se ti va passa per il mio blog è nato da poco..http://ricette-di-cucina-di-laura.blogspot.com/

    RispondiElimina
  121. Per arrivare a comprendere tutto era necessario leggere le puntate precedenti e puntualmente il tuo stile leggero e mai banale ha disegnato una sit-com a tappe che vista così come l'ho fatto io con un continuum che azzera le pause di pubblicazione ha dei tempi cinematografici e comici unici.
    Non avevo di certo dimenticato il tuo modo di scrivere ma questo valore aggiunto del filo conduttore devo dire che ha un suo certo perchè :)
    Tuo marito che si contende un posto a sedere con un cane poi...è una istantanea che merita soprattutto pensando a quanto possa aver desiderato una seduta comoda in altre occasioni similari :P ahahahaha
    Di certo la pausa sui cornetti furbi l'ho invece apprezzata per l'occhio tecnico con il quale hai dettagliato passaggi che in molti omettono per non perdere lo status di "bravi solo loro".
    Insomma il ritorno sul blog ArabaFelice è stato quanto mai piacevole, ricco di passaggi piacevoli e di rimandi ironici con i quali condire in modo ideale tutti gli altri spunti, gastronomici questa volta, per accompagnarci in preparazioni quotidiane ed in quelle d'occasione.
    Per i complimenti arrivo tardi come sempre visto che sarò uno degli ultimi a scrivere un commento...ma in qualche modo dovrò farmi perdonare la lunga assenza, prima di tornare ad essere lo scugnizzo impertinente di sempre...no?! :P eheehehehe

    RispondiElimina
  122. che bella idea la macedonia a strisce!!!!
    si respira una bella atmosfera nel tuo blog
    ciao

    RispondiElimina
  123. Ciao! Ti seguo da un pò, di sottecchi, e visto che qui oggi piove e che la tua macedonia è la cosa più colorata di questa grigia giornata..beh! Ho pensato di scriverti :) Mi spiace molto per la tua "cena all'italiana", ho tentato di immaginarmi la pasta con il philadelphia ma credo che il mio stomaco abbia proprio un rifiuto. Però pensavo...e se forse avesse voluto, non so, la butto li, simbolicamente imitare una cena dell'Ospedale italiano? Potrebbe esser no? Sempre d'Italia si tratta!

    A presto

    RispondiElimina
  124. Queste meravigliose strisce di colori mi fanno venire voglia di prolungare l'estate per altri 2 mesi (come minimo) :(

    fresca e buona!

    RispondiElimina
  125. @ Babs: oddio, non avrei avuto quella pazienza!!!

    @ alessandra ( raravis ). grazie a te ;-)

    @ Ale: :-)

    @ La mia cucina di Roberta: ti ringrazio tanto!

    @ Caia: povera te, le cognate si frequentano più delle consocenti...

    @ Mariangela: se hanno sfogliato sei a posto, va solo rivisto il tempo di cottura. Se ti sembra che brucino coprili con alluminio ;-)

    @ Mary: malati? moribondi!

    @ Vevi: diciamo di si...

    @ franci e vale: grazie!

    @ dauly: a leggerti il colpo mi è preso davvero, pensando però ad uno scambio di persona!!!! spero di conoscerti davvero un giorno, giuro che sono ben diversa...;-)

    @ Livia: è che dovresti conoscere il marito, e molto sarebbe chiaro...

    @ Cranberry: grazie :-)

    @ civette: :-)

    @ Lilly: la povera bestia mi sembrava ben pasciuta, comunque...

    @ Fabiana: gliela tirerei, piuttosto...

    @ CMDD: non ha computer e non sa che sono stati inventati :-)

    @ Ribes e Cannella: ti ringrazio!

    @ eli: non lo so, secondo me...c'è e ci fa allo stesso tempo!

    @ Monique: troppo buffo il tuo mostro, l'ho visto!

    @ Giovanna: lo sai che dobbbiamo!!!

    @ annamaria: sei tu, troppo buona ed indulgente...

    @ Patty: ora per colpa tua non potrò non tornare in quella casa ed immaginarmi il cervello in questione....

    @ Tamtam: 10 e lode a te, per la gentilezza :-)

    @ La Gaia Celiaca: sarà...è che si vedono cose che non ci si aspetta proprio!

    @ titty: si, da questo punto di vista è coraggiosissima!

    @ mapi: non lo so ma indago, mi hai fatto venire il dubbio!!!!

    @ Sognando Dolcezze: ti ringrazio!

    @ TATY: si, ma a stento!

    RispondiElimina
  126. @ amichecuoche: non vale, se ci foste state avreste dovuto mangiare!

    @ viola: anch'io col freddo la mangio meno volentieri...qui in Arabia però non corro il pericolo :-)

    @ Mari e Fiorella: ma grazie!!!

    @ tina: mille grazie :-)

    @ Le pellegrine Artusi: sono contenta che vi sia piaciuta :-)

    @ Mammazan: veramente lei si reputa fenomenale...

    @ giulia: si è sopravvissuto ma dice che non vorrebbe ripetere l'esperienza :-)

    @ lucy: pseudoomiche o pseudotragiche???

    @ fragoliva: ;-)

    @ Livia: si, gommiamola!!!! Mi sembra fine degna...a parte l'immortalità ;-)

    @ Imbini Pasticcini: già risposto, e vedo sul tuo blog che hai risolto alla grande ;-)

    @ Fullina: grazie :-)

    @ Manuela e Silvia: grazie anche a voi!

    @ Pamirilla: speriamo che invece non sia solo l'inizio...

    @ Alice4161: fatica? peggio!

    @ Ombretta: benvenuta e grazie :-)

    @ cavoliamerenda: ne abbiamo staccato pezzi, e mangiato così com'erano :-)

    @ Anna: :-)

    @ Francy: ti ringrazio :-)

    @ La cucina di Esme: il brutto, o il bello, è che la sognora è italiana!!! qui sta la tragedia...mentre l'idea del gelato è perfetta :-)

    @ Titti@CuisineOblige: si, coi fiocchi...

    @ laroby: macedonia Missoni!!! ma che bella idea :-)

    @ Fabiola: darò un'occhiata :-)

    @ Chiara: e soprattutto non vuole!!!!

    @ Ambra: non ce l'ho fatta, davvero...

    @ EliFla: e dovevi vedere come ringhiava....il cane, non il marito che forse avrebbe voluto :-)

    @ Ilaria: stanca lo era, eccome...

    @

    RispondiElimina
  127. @ fantasie: si, lo so che aveva ragione lui...

    @ Claudia: grazie. Invece io ho ancora incubi da macedonia!

    @ Carla: verissimo. Però ammetterai che la frutta da buttare va oltre...

    @ Marco e Barbara: grazie!

    @ Antonella: mille grazie!

    @ Maia: :-)

    @ giulia pignatelli: si, ormai anche io!!!

    @ lerocherhotel: solo tremenda???

    @ Ancutza: peccato che lei non lo sappia :-)))

    @ Alessandra: il brutto è che sono italiani!!!

    @ i5mondi: mamma mia, davvero!

    @ bussola: no, per carità! ma grazie :-)

    @ Mela: grazie!

    @ Valentina: c'è una piccola sezione gluten free, hai visto...e tra le prossime ricette ce n'è qualcuna per rimpolpare il settore ;-)

    @ marika: ah grazie, sono contenta ti siano piaciuti!

    @ vickyart: appunto, non si sa :-)

    @ Mariabianca: :-)

    @ Milen@: vero!!! anche a me piace guardarlo :-)

    @ Cle: ecco, quindi puoi capirmi!!!

    @ luna: qualcuno ti direbbe che il blog ne è già pieno...

    @ Your Noise: si, tristezza è la parola giusta.

    @ valeria: che gentile, grazie!

    RispondiElimina
  128. @ Strawberryblonde: che gentile sei :-)

    @ Anonimo: grazie :-)

    @ Cinzia: si, proprio la galette...;-)

    @ Raffaella: grazie mille!

    @ Passiflora:: figurati, non capirebbe...

    @ miracucina: ti ringrazio!

    @ Le ricette dell'Amore Vero: sei troppo buona :-)

    @ Valentina: :-)

    @ Lauradv: un incubo, assolutamente!

    @ MarinaQCne: eh si, per non buttarla l'ha propinata a noi...

    @ Les Temp de Cerises: ahahahahahah ti diverti con le mie disgrazie :-)))

    @ ste.lele: appunto, ce lo stiamo ancora chiedendo...

    @ Danita: hai ragione, ma ho voluto tenerla più macedonia che ..mousse di frutta. Grazie ;-)

    @ Picetto: grazie!

    @ Gunther: allora anche tu vai di drammi...

    @ elenuccia: che poi io la simmenthal la odio...

    @ Gio: in un ristorante l'ho fatto anche io, qui non ho avuto il coraggio...

    @ Laura: grazie e benvenuta :-)

    @ Gambetto: uhhhh troppo buono, non sembri nemmeno tu...dopo le vacanze non ti riconosco!!!! Scherzo, eh, grazie!

    @ duebionde in cucina: vi ringrazio!

    @ Noemi: me lo ricorderò la prossima volta che ci invita...;-)

    @ fiOrdivanilla: come ti capisco...

    RispondiElimina
  129. sai che sono stata male per te?? e capisco perfettamente queste signore che si improvvisano "cuoche italiane": quando vivevo in Irlanda è capitato che qualcuno si sia cimentato per farmi felice. Beh, non l'avesse mai fatto. Avrei preferito mille volte una tipica cucina irlandese fatta come si deve (un chowder fatto per bene è quasi divino!).
    mi sono aggiunta ai tuoi lettori perchè mi hai fatto ridere molto con questa storiella.
    se vuoi passare a trovare me ne sarò onorata
    cucchiaiodistelle.blogspot.com
    buona giornata

    RispondiElimina