lunedì 12 settembre 2011

Croissants furbi, the ultimate version

Un successo strepitoso.
E da allora una condanna.
La stessa scena, immancabilmente.
Amore, che dolce vuoi per questo weekend?
E' vero, la domanda è interessata e tendenziosa.
Infatti si completa con una sfilza di scelte ad hoc, tratte dalla lista di quelli che sono io a voler preparare.
Una tart caffè e cioccolato?
Bocciata. Dice che non lo ispira, e temo non si senta bene.
Dei brownies?
Ho una ricetta strepitosa datami da una collega americana, ma mi servono complici per consumarli.
Niente.
Sia chiaro, mio marito non aspira alla santità, non è diventato seguace dei monaci Shaolin, nè ha deciso di tagliare i peccati di gola.
Vorrei un cornetto furbo.
Da quando li ho preparati la prima volta, ormai anni fa, dopo aver guardato incredula un sedicente chef americano in tv, sono diventati il tormentone di casa arabafelice.
Sfogliano? Eccome se sfogliano.
Una specie di miracolo della pasticceria, senza pieghe, senza giri, senza lievito, senza attese, da fare con pochi mezzi e nemmeno la bacchetta magica.
Buoni? Da morire, che mia sorella e mio cognato una famosa mattina ne mangiarono, e non scherzo, diciotto in due.
E il tormentone anche del noto forum di cucina dove li postai, che i miracoli vanno condivisi.
A chi si cuocevano, a chi no.
A chi sfogliavano, a chi rimanevano biscotti.
Centinaia e centinaia di mail, per consigli da chi si disperava o per confermarne l'eccezionalità.
Si vede che pure i miracoli vanno aiutati, un minimo.
E sono partiti anni di sperimentazioni, di leggeri cambi sulle proporzioni degli ingredienti, sulle tecniche di cottura.
Nella prima versione si cuocevano da surgelati, e secondo lo chef omettere il passaggio voleva dire non farli sfogliare: bugia, sfogliano benissimo purchè semplicemente freddi di frigo.
Temperatura altissima del forno? Altra panzana, e qui ci voleva Luca Montersino e le sue divagazioni sulla cottura della sfoglia classica: perchè i suoi trucchi non avrebbero dovuto funzionare anche con la sfoglia...furba?
Insomma, questo è quello che è venuto fuori da uno chef americano, un'arabafelice che guarda la tv, un marito goloso e un pasticcere italiano che dispensa saggezza e trucchi via etere.
Se fossi in voi, darei una chance alla truppa in questione ;-)

Si è capito, che questi croissants li amiamo alla follia? Tanto semplici quanto buoni, e ci raccogliamo pure le briciole...fate una prova e mi saprete dire. Pochi accorgimenti, e c'è il rischio che diventino un tormentone anche in casa vostra :-)




CROISSANTS FURBI
per una decina di pezzi piuttosto piccoli

220 g di Philadelphia
220 g di burro
260 g di farina
2 cucchiai di zucchero ( da omettere se si fanno salati )
un tuorlo e poco zucchero, per spennellare

Cominciare lavorando con le dita il burro freddo ma tagliato a pezzi minuscoli con il Philadelphia. Non dovrete avere una crema perfetta, ma solo mischiare sommariamente. I pezzetti di burro devono risultare ancora visibili e non sciolti.



Aggiungere quindi la farina tutta insieme, mescolata prima con lo zucchero.
Se si fanno salati, omettere lo zucchero ed aggiungere un cucchiaino raso di sale.
Lavorare il composto con la punta delle dita, mischiando solo finchè il tutto sta insieme. Non impastare!
Se rimangono dei pezzetti di burro qua e la', meglio ancora, sono loro che fanno sfogliare...
Ecco come si presenterà il composto:


Nei grumi ci sono pezzetti di burro intero e non sciolto, mi raccomando questo passaggio.
Compattare la pasta con le mani, farne una palla che va leggermente infarinata, avvolta nella pellicola e messa in frigo per almeno due ore, deve diventare ben duro.


Stendere quindi la pasta su una superficie  infarinata ad uno spessore di 3 mm e tagliare tanti triangoli: i miei hanno una base di circa 8 cm e sono alti circa 15 cm.


Mettere i cornettini su una teglia coperta con carta forno, spennellarli con un tuorlo d'uovo battuto con un cucchiaio d'acqua e spolverizzarli con poco zucchero semolato . Se si fanno salati spennellare con uovo ma omettere lo zucchero.
Metterli in frigo  finchè saranno ben duri oppure in freezer. Il tempo dipende dalla potenza del vostro frigo.


Cuocere in forno preriscaldato a 170 gradi, non di più, per circa 40 - 45 minuti.
Servire tiepidi o a temperatura ambiente.


NOTE

- i cornetti crudi si possono surgelare. Farli scongelare in frigo e procedere alla cottura.

- cuociono meglio senza farcitura. Consiglio quindi di farcirli, se lo si desidera, da cotti.

- non fateli troppo grandi.

- se l'impasto è troppo morbido vuol dire che non è stato abbastanza in frigo: rimettetecelo, deve essere duro come una frolla.

- non lavorate a crema burro e Philadelphia: l'impasto non viene ed i cornetti non sfogliano.

- la cottura va, come sempre, adattata ai vostri forni: potrebbe volerci qualche minuto in più o in meno, ma non cuoceteli a temperatura più elevata: sfogliano meglio così, parola di Luca Montersino  ;-)

- la lavorazione veloce è il segreto per farli sfogliare come da foto, quindi compattate tutto alla bell'e meglio e non preoccupatevi di avere una pasta troppo liscia, lo diventerà quando la stenderete.

- se non sfogliano avete bruciato il burro, un po' come avviene per la lavorazione delle frolle.

- non reimpastate eventuali ritagli, non sfoglierebbero più. Piuttosto sovrapponeteli uno sull'altro e stendeteli con il mattarello, magari dopo un ulteriore, breve passaggio in frigo.

- il tutto puo' essere fatto anche nella planetaria, con gancio a K, raccomandando sempre la velocita' di esecuzione.

- di questa sfoglia esiste una versione, diciamo così,  più raffinata, con tanto di pieghe e giri. Ma i veri cornetti furbi sono questi ;-)


210 commenti:

  1. li avevo provati anch'io dal famoso forum...però ho dovuto smettere perchè...davano dipendenza!!!!! ;D ora proverò questa variante!!! li adoro perchè si evitano tutti quei lunghi (e un po'noiosi) passaggi dei croissant calssici! sei mitica!!! ;)

    RispondiElimina
  2. ah, bei tempi quelli dei 18 cornettini a colazione!!!! sono stati richiesti anche in casa mia, come vedi la dipendenza è di famiglia ;-P

    RispondiElimina
  3. Ciao, salvo il post e me lo "studio" con calma.
    Così memorizzo tutti i segretucci. Ultimamente faccio tante ricette di cornetti, questa non la conoscevo e certo non me la lascio scappare.
    Ps. cosmo comprato. Come hai fatto a realizzare la ricetta, seppur veloce, e a fare le foto mentre fremevi per andare a prendere l'aereo io ancora non lo so.

    RispondiElimina
  4. Va bene va bene dopo aver letto questa dritta non posso non replicarli. Ti farò sapere! :)
    Furbi i cornetti e furbo anche il maritino eh!

    RispondiElimina
  5. Anche io la prima volta li ho provati nell' altro forum... ma tu haimè eri già andata via.... e cosi.... li ho provati seguendo solo quel milione circa di pagine scritte.... ahahah.... e confermo: Sono furbissimi!!! (oltre che stra buoni)... ora mi sa che mi toccherà rifarli!

    RispondiElimina
  6. ma davvero funziona???? devo assolutamente provare allora...anche xkè è troppo caldo x sfogliare!

    RispondiElimina
  7. Con un team di cotale genere posso non provare???? ma certo che no....segno e faccio!!!!

    RispondiElimina
  8. Questi sono i cornetti che fanno per me tesoro perche senza piega e tempi lunghissimi si realizza una vera magia!!!Anche questa ricetta va nella lunga lista delle tue ricette da provare,favolosi!!baci,Imma

    RispondiElimina
  9. furbi proprio questi cornetti, e scommetto anche buonissimi! tua sorella e tuo cognato mi sa che poossono confermare :)

    RispondiElimina
  10. Cornetto furbo I love you!!!! li sto assaporando con il pensiero :) buon inizio settimana!!! bacioni

    RispondiElimina
  11. Da qualche anno a questa parte quest'impasto (come ben sai) mi ha fatto fare dei gran figuroni con la pasticceria mignon... ;-)

    E comprendo bene il desiderio espresso da tuo marito... ;-)

    Buona giornata!

    RispondiElimina
  12. Confermo sulla furbizia e sul procedimento d.o.c.- altrimenti, che razza di furbi saremmo? a me la ricetta deriva da un quadernetto di mia mamma, con tanto di ammonimento verbale a non svelare il segreto, non tanto per gelosie cretine da cui, grazie al cielo, è sempre stata immune, quanto per il fondato timore che questi cornetti venissero bollati come "di serie B": eravamo nel pieno degli anni Settanta e quello che andava per la maggiore erano i surgelati o, in mancanza di essi, i surrogati: ergo, la pasta sfoglia (che non era ancora disponibile nei freezer dei supermercati) andava preparata con la margarina, altrimenti non se la sarebbe filata nessuno!
    ...che ricordi...:-)
    Un bacione e buona settimana
    ale

    RispondiElimina
  13. Questi cornetti furbi devo provarli assolutamente!!hai sempre delle idee fantastiche,tu! Li proverò e poi ti farò sapere, ma son sicura che con le tue indicazioni verranno benissimo :D a presto, un abbraccio

    RispondiElimina
  14. e se son furbi io li copio subito, subito!
    ciao loredana

    RispondiElimina
  15. Stefania!! Sono geniali!!! Come potremmo non fidarci della truppa che, aggiusta qui e li, li ha creati?!?

    RispondiElimina
  16. brava ahahha si dobbiamo essere furbi e questa è una bella variante veloce.

    RispondiElimina
  17. Cornetti furbi???
    Non mi sembra vero!
    Ahimè, sarò COSTRETTA a provarli!

    RispondiElimina
  18. Questi li devo provare stasera, ho finito i dolci per la colazione e i tuoi cornetti sono uno spettacolo!
    Grazie cara!!

    RispondiElimina
  19. Che meraviglia!
    Carissima, te li rubo subito, ma mi metterò all'opera tra qualche giorno, mi devo disintossicare, sul serio!
    UN bacione e buona giornata!

    RispondiElimina
  20. questaè proprio la ricetta che mi ci voleva! lasciate le colazioni estive al prossimo anno, non c'è niente di meglio che iniziare la giornata con un cornetto caldo! grazie 1000 della dritta...
    have a wonderful week!!!!

    RispondiElimina
  21. prima ancora di fare il commento sono andata in frigo a controllare per vedere se avevo tutti gli ingredienti! Questo per dire che al primo sguardo sono rimasta conquistata! P.S. ci sono!!!!

    RispondiElimina
  22. L'importante è che loro (i mariti) pensino che sia una loro scelta, mentre in realtà è tutta nostra:)))Cosa che del resto vale per tutte le scelte all'interno di un matrimonio:D Sto scherzando naturalmente! Questi li ho fatti, e sono fenomenali!!!

    RispondiElimina
  23. 0_0 wow strepitosi questi croissant .. nnon mi sono mai cimentata con questo impasto ..ma ci voglio provare cosi saranno furbi anche per me ...complimenti sei furbissima ^__*
    baci da lia

    RispondiElimina
  24. Questa non posso che segnarmela! Devono essere STREPITOSI!!!!! E poi tu pensa... col Philadelphia... non l'avrei mai detto! Un bacione

    RispondiElimina
  25. una delizia!! grazie della ricetta.. per la colazione ti consiglio anche gli skolebrød norvegesi.. li ho postati giorni fa e sono deliziosi..
    ciao
    Giovanni

    RispondiElimina
  26. furba questa ricetta...sicuramente piaceranno anche a noi!!!...ho copiato a penna:)li faro' presto!!!

    RispondiElimina
  27. Che team "a delinquere" che siete! Mi tocca proprio provarli! Grazie!

    RispondiElimina
  28. Uahoooooo!! E questi bisogna provare a cucinarli assolutamente!!! E io che uso quel famoso formaggio al massimo per fare una quiche!! Davvero interessante ;-) Grazie Stefania!
    Buon inizio settimana

    RispondiElimina
  29. Una ricetta perfetta: l'aspetto è ottimo, in più il procedimento di preparazione è ultra-pratico....cosa si può volere di più? ;-) Buona settimana cara Stefania!

    RispondiElimina
  30. Ci piacciono queste furbizie in cucina! :) A me e alle mie personalità!

    RispondiElimina
  31. questi si che non furbi sul serio... mai pensato al philadelphia!

    RispondiElimina
  32. cara Srefania, sono in lista da tanto di quel tempo!!!! Ho solo qualche problema a trovare qualcuno che si offra come aiutante nel mangiarli...di questi tempi è un pò difficile :(
    e io lo so che rischierei di mangiarli tutti da sola.....però....a pensarci bene......sarebbe proprio una cattiva idea?????? :D
    Devono essere veramente deliziosi!!!! E' solo questione di tempo..... Un bacio!

    RispondiElimina
  33. ma come....nel famoso forum mi son persa questa meraviglia??? si che ci bazzico poco, ma ricordo di aver fatto la scoperta dei sofficini e quelli già erano un must....stefania sei uno spettacolo....!!!!!!

    RispondiElimina
  34. Capperino!!! Devo farliiiiiiii!!!!!

    RispondiElimina
  35. i croissant sono anche per il vero tormentone.così li faccio salati e in effetti mi vengono con questo tipo di sfoglia.chissà se prima o poi mi sento di ritentare a farli?!

    RispondiElimina
  36. Non ho mai visto questa ricetta. Sembra molto facile, devo provare.

    RispondiElimina
  37. mi incuriosisce molto questo impasto al philadelphia, lo proverò perché i tuoi cornetti sembrano veramente fragranti

    RispondiElimina
  38. Mi piacciono le ricette "furbe". Questa è da segnare assolutamente. Grazie! :)

    RispondiElimina
  39. Se sfogliano a me succede il miracolo.
    Ti farò sapere ;)


    www.narcysaretrochic.com

    RispondiElimina
  40. infatti io conosco la versione, diciamo...un pò meno furba!!!!...però devo provare assolutamente anche questa!ciao

    RispondiElimina
  41. Ho già copiato e incollato il tutto. Delle magie del philadelphia mi tornano i tuoi salatini che hanno creato una rissa sul vassoio durante un aperitivo in terrazza qualche settimana fa. Ma questa proprio non l'avrei neanche mai immaginata. Voglio provarla subito, visto che il forno ha ripreso la sua attività a pieno ritmo ed in famiglia soffriamo di una atavica sindrome di dipendenza da croissant. Grazie, sei una risorsa inesauribile di genialate! Buon lunedì, Pat

    RispondiElimina
  42. Praticamente fe(l)nice ma anche più volpe che mai!!!!

    RispondiElimina
  43. Sono troppo graziosi! Li proverò prestissimo, ci ho messo il pensiero mesi fa e prima o poi mi cimenterò nell'impresa! A te son venuti perfetti, a me non so proprio come verranno... però, dai, devo provarci!
    Buona settimana Araba! :*

    RispondiElimina
  44. Aaaaah, ma questi non si possono non provare!
    La lavorazione è stranissima sembra quella della pasta frolla, ma dalla foto dei cornetti cotti...è proprio sfoglia!!
    Compro il philadelphia e poi ti so dire!

    RispondiElimina
  45. Domani vengono a studiare a casa le mie anche cercavo proprio qualcosa di veloc da spiluccare tra una pagina e un'altra!
    Grazie
    Un bacione
    Giulia

    RispondiElimina
  46. Con la Philadelphia??? Che furberia davvero :-), brava!!!

    Non mi ricordo se te l'ho gia' detto, ma ho un blog candy per vincere il mio libro qui:
    http://alessandrazecchini.blogspot.com/2011/09/blog-candy-win-party-food-for-girls.html

    se ti va di partecipare :-).

    Ciao
    Alessandra

    RispondiElimina
  47. Segno la ricetta, mi fido molto di te, prima o poi li proverò... troppo belli!!!

    RispondiElimina
  48. Ma dai ....mq questi da dove sbucano???????Posso runarti la ricetta.????Voglio provarli assolutamente..........Una domanda volevo farti..........come fai a riempirli una volta cotti???Io volevo farli in versione dolce,ma se tu dici che e'meglio riempirli dopo.......come si fa...un forellino?Ciao e grazie

    RispondiElimina
  49. Come si può passare, leggere e fare finta di nulla?? IMPOSSIBILE. E' l'aiuto a chi come me ha gli squali a tavola e vogliono sempre cose nuove e sfiziose, ma ovviamente il tempo è sempre quello che è!!!!

    RispondiElimina
  50. questi cornetti dolci o salati vanno provati!!!

    RispondiElimina
  51. Ma allora possoprovare anch'io!!!Mi sono sempre tenuta alla larga dalla preparazione lunga dei croissant..ma questa....favola!!!!grazie grazie grazieeeeee smack

    RispondiElimina
  52. post aggiunto ai preferiti da fare nel futuro nn cosi lontano;))

    RispondiElimina
  53. Ragazza mia mi hai messo in serio pericolo!!!!infatti ho una malattia da dipendenza patologica per i croissant,sì quelli fragranti sfogliosissimi e burrosi,senza nient'altro.. che in Italia è così difficile trovare!!!e quindi te li devi fare!!!Voi 4 fautori in qualche modo di questa SUPER ricetta,diventate i i FANTASTICI 4 x me!!!Ma se prima mi accontentavo di mangiarne uno ogni tanto, adesso come faccio???ho bisogno di molti complici anch'io...intanto vado a comprare del buon burro...il Philadelphia ce l'ho :-)...detto ciò ti abbraccio,
    Marika

    RispondiElimina
  54. Solo a leggere la presentazione mi è venuta voglia di farli...........

    RispondiElimina
  55. @ Glo83: lo so, anche noi ogni tanto dovremmo disintossicarci ma non riusciamo..

    @ Giovanna: credo sia un record imbattuto...

    @ Natalia: grazie! E sinceramente l'unica risposta e' che ...non lo so!

    @ Kitty's Kitchen: qui e' tutta una furbizia ;-)

    @ Lu.C.I.A: ahhhh mi fa piacere!!!

    @ Valentina: giuro :-)

    @ Francesca: grazie!

    @ dolci a gogo: hai visto??? veramente un miracolo!

    @ Cristina: sorella, cognato, marito...e mooolti altri!!! sono davvero una sorpresa!

    @ Titti@Ciusine Oblige: credimi, il pensiero non basta...;-)

    @ Nanninanni: lo so, lo so...;-) grazie!

    @ l'Economa Domestica: :-)

    @ alessandra(raravis): infatti!!! prima li mangiano e poi quando sentono Philadelphia alzano il sopracciglio. Teniamo il segreto, va...

    @ Ribes e Cannella: ma grazie!

    @ Loredana: vedrai ;-)

    @ lerocherhotel: mille grazie ;-)

    @ Mary: veloce? di piu'!

    @ Alessandra: se sei costretta...;-)

    @ Mariangela: ma grazie!

    @ Giulia: oh mamma, addirittura!

    @ Kat: assolutamente si!

    @ Le pellegrine Artusi: fammi sapere, se li fai!

    RispondiElimina
  56. in genere li faccio con la ricotta e fatta riposare una notte..provato anche a tenere l'impasto per meno tempo e devo dire che regge bene, novità per me la philadelphia e senza pieghe il che è più che ottimo! decisamente sono da provare! tank's cara segno! li faccio in settimana.. a proposito li posso congelare?? sabato festa di compleanno, potrei prepararli prima, fammi sapere, sto raccogliendo un po' di idee carine in giro :)baciuzzi

    RispondiElimina
  57. famosa per questi cornetti è dire poco, ci sono quelle streghe delle simili e quella furba dell'araba...anche queste so soddisfazioni!!!! brava...ma già lo sapevo!

    RispondiElimina
  58. Bellissimi io adoro i cornetti li devo fare!! appena rinfresca un pò :( non oso accendere il forno uffà!!
    Bravissima un bacione

    RispondiElimina
  59. ti avrei voluto piu' bene se questi non li avessi postati:( 8 e ora li voglio mangiare, ma non ho voglia di farli come si fa?:D)

    RispondiElimina
  60. cara Araba,questi sono stupenti,chissa' se riuscirei a farli,la sfogliatura e' il mio cruccio!bhe' quando li faro' ti comunico il risultato,speriamo non sia un disastro!

    RispondiElimina
  61. E ora non mi resta che provare a farli gluten free... E pegherò santa arabafelice per l'aiutino! :*

    RispondiElimina
  62. Ecco adesso ho paura a preparali!!! Conoscendo il team sicuramente saranno un successone...E se poi piacciono al mio maritino.
    Creano davvero dipendenza?
    Vabbè rischierò mi hai fatto venire un'acquolina con la prima foto.
    Buona settimana

    RispondiElimina
  63. I croissants con la philadelphia???? ma che idea interessante. Li devo provare, misà che oltre ad essere furbi sono anche buoni :)

    RispondiElimina
  64. MANNAGGIA A TE !!!!
    E non dico altro !! :-D

    P.s.: lo vedi che sul mio forum di cucina facevo bene a girare su Parliamo di Vini e Parliamo di Ristoranti invece che su Parliamo di cibo ? :-D

    RispondiElimina
  65. Adoro 'ste ricette furbe! L'unico problema è il Philadelphia...per noi che non mangiamo formaggio...ma sto già pensando ad una sostituzione...furba ;)

    RispondiElimina
  66. MITICAAAA!!
    Li faccio per i miei figli.
    Veloci, pratici, deliziosi e "sfogliosi" proprio come piacciono a tutti.
    Credo che ti eleggerò come bibbia gastronomica.
    Dieci ne crei e cento ne pensi!!!
    Stef

    RispondiElimina
  67. Come posso non provare questa meraviglia di ricetta furba!!Grazie Stefyyyyyyyyy

    RispondiElimina
  68. Stefania questa è una delle prime ricette tue che ho sperimentato tanti anni fa, sono bellissimi a me non erano venuti così bene seguirò gli ultimi consigli!

    RispondiElimina
  69. Questa è una delle tue primissime ricette che ho provato! Erano venuti leggermente crudi al centro ma comunque molto buoni... Non posso non riprovarli adesso con i tuoi ultimi preziosissimi consigli! Grazie!
    Un abbraccione!

    RispondiElimina
  70. tuo marito è davvero spettacolo, e del resto con te di fianco non poteva essere diversamente....

    questi cornetti furbi sono una vera tentazione, ci giocherò un pochino per adattarli ma intanto grazie della ricetta.
    B.

    RispondiElimina
  71. e ci credo che sono un successo. Meravigliosi e golosissimiiiii

    RispondiElimina
  72. Li-devo-provare.
    Sei una miniera, c'è poco da dire. Me ne convinco sempre di più ogni volta che passo di qui :)

    A presto, e grazie della preziosa ricetta!

    RispondiElimina
  73. Sono assolutamente da provare... dovresto però metterci l'avvertenza che "possono creare dipendenza" ;-)
    Un bacio.

    RispondiElimina
  74. Saranno pure furbi...ma io li vedo di un buono...ma di un buono...CIAO SILVIA

    RispondiElimina
  75. ma va?? con il philadelphia?? li devo provare per forza!! bbboni!!

    RispondiElimina
  76. Questa ricetta è una bomba: niente piegature!! Questa va dritta dritta nella top list delle ricette da provare subitooo!! :)

    RispondiElimina
  77. altra ricetta certa al 1000x1000 da fare assolutamente! grazie!

    RispondiElimina
  78. Ecco io lo sapevo che mio figlio era Santo, ma non fino a questo punto: stasera siamo andati a fare la spesa ed detto " mamma compriamo il philadelphia, magari ci inventiamo un dolce" domattina ecco ocsa faccio:) Grazie Stefania..

    RispondiElimina
  79. Questi li voglio provare perchè a guarda la foto mi è venuta voglia di leccare le bricciole ;)
    Grazie della proposta, un abbraccio, Alex

    RispondiElimina
  80. E ma quanto mi piacciono i furbi, in questo caso !!
    Stefania il trio é perfetto pragmatismo yankee, golositá da espatriati e sublime tecnica italiana..che vogliamo di piú dalla vita.!!! Adesso li faró alla family! Un abbraccio, Simonetta

    RispondiElimina
  81. questi cornetti furbi mi ispirano un sacco. che poi mi sembra che la sfoglia furba somigli molto a un'altra che ho visto girare parecchio, quella de la mercante di spezie.
    avevo a suo tempo provato a farla in versione GF, una volta non mi è sfogliata per niente, l'altra una meraviglia. insomma, toccherà riprovare toccherà.
    perché se c'è una cosa che mi manca da morire da celiaca sono i croissant, le brioche, insomma, tutta questa roba qui. e se l'araba tira fuori dal cappello una ricetta furba che me li fa ritrovare sul piatto, le sarò eternamente riconoscente.
    ti farò sapere, comunque...

    RispondiElimina
  82. sono una croissant dipendente...quindi ti assicuro che li proverò:D davvero divini e si fanno in pochissimo tempo!:O

    RispondiElimina
  83. .....Diavolo di un Philadelphia! Fra un pò si scoprirà che è buono anche per fare il Tiramisù ....hops! Che cosa ho detto? Forse lo è davvero! Impossibile non provare a fare questi cornetti e non pensare di averne scorte stoccate in freezer per regalarsi una colazione da bar tutti i giorni.

    RispondiElimina
  84. Adoro i cornetti ma non ho mai osato prepararli ... E poi con il Philadelphia!! Brava!! È arrivata l'ora per me di provarci! Ti faró sapere, Silvia

    RispondiElimina
  85. ops non me n'ero accorta! ciao cara!

    RispondiElimina
  86. saranno sicuramente strepitosi.....ma io sono distratta altrove....non riesco a concentrarmi .....ma la cena con la simpatica vicina??!!??
    baci tì

    RispondiElimina
  87. Ciao
    è una scorciatoia eccezionale! e poi credo si possa utilizzare anche per altre preparazioni giusto?
    la provo sicuramente
    A presto
    Ale

    RispondiElimina
  88. Mi hai convinto... croissants per tutti!!!

    RispondiElimina
  89. Non li ho mai preparati ma penso che è arrivata l'ora di farli. E poi la parola "furbo" mi piace qualche astuzia serve nella vita. Ciao, Laura

    RispondiElimina
  90. Ciao!!! complimenti per la meravigliosa ricetta.. l'ho provata!! non ho resistito alla tentazione e.. ho fatto bene!! ^__^ buonissimi e.. furbissimi!!!! l'ho messa nel mio canale YT e naturalmente ti ho citata :) un abbraccio e grazie

    RispondiElimina
  91. uuuuu apppena mi riparano il frigo devo assolutamente provarli

    RispondiElimina
  92. Che buona questa ricetta..devo provare assolutamente a farla!! sono tra i tuoi sostenitori , sse ti fa piacere passa a trovarmi
    www.saporidisara.blogspot.com
    un bacio , Sara.

    RispondiElimina
  93. Buona idea quella di farcirli una volta cotti, noi faremo così, dico faremo perchè da come hai descritto questi cornetti sarebbe un peccato non prepararli, siamo golosi!
    Un baciotto da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  94. Ciao! ma che bene ti son riusciti! noi ci abbiamo lavorato tutto il pomeriggio..senza successo! alla prossima volta li proviamo eccome così...son perfetti!
    bravissima!
    bacioni

    RispondiElimina
  95. Questi cornetti entrano nella mia cucina da subito, grazie

    RispondiElimina
  96. li conosco! avevo provato questo impasto per fare dei cannoli nel 2008, dopo averli visti da lory (la mercante di spezie). mi pare che avevo utilizzato burro e ricotta anziché philadelphia; vengono benissimo in effetti :D

    RispondiElimina
  97. una domanda stupidissima da una smemorina patentata, ma questa è la ricetta della finta sfoglia di adriano o è un'altra cosa?
    detto ciò per me il problema della sfoglia, vera, finta, furba è il quantitativo di burro, niente, anche questa volta seppur tentatissima passo, mannaggia!

    RispondiElimina
  98. No, ma tu sei un geniooooooooooooooooooooo!!!
    Mi viene da piangere per la contentezza di aver trovato un metodo infallibile per fare i croissant velocemente e bene!
    Ti adoro, Stefania!!!!!! Ormai è ufficiale!!!

    RispondiElimina
  99. @ Dada: grazie!!!

    @ PROVARE PER GUSTARE: vedrai, sono una ..furbata :-)

    @ Kiara: una vera sorpresa!

    @ giovanni uno storico in cucina: li conosco, favolosi!

    @ lafamevienmangiando: anche io copio a penna la maggior parte delle volte!

    @ Perla: direi che ci hai inquadrato per bene ;-)

    @ Rosalba: fammi sapere!

    @ Emanuela-Pane, burro e alici: ti ringrazio!

    @ Commis: e sapessi a me...

    @ sayuri: nemmeno io, sia benedetto lo chef americano!

    @ viola: se fossi piu' vicina mi offrirei io, come volontaria...

    @ Artu': se vai mi sa che li trovi ancora ;-)

    @ Tery: ;-)

    @ lucy: ma si che ti viene voglia...

    @ What'sfor dessert: facile, a patto di stare attenti alla lavorazione. Buone prove!

    @ Stefania: :-)

    @ MarinaQCne: le furbate piacciono a tutti...

    @ NArcysa: provaci, dai!

    @ franci e vale: allora va provata quella riveduta e corretta!

    @ Patty: il povero bistrattato Philadelphia, ed invece...grazie!

    @ Pamirilla: e a dire il vero non sai quanto :-)))

    @ RAffaella: e' solo questione di un minimo di pratica.

    @ eli: anche al gusto la ricordano molto!

    @ Amaradolcezza: avete spiluccato, poi?

    @ Alessandra: grazie, verro' a guardare!

    @ La mia cucina di Roberta: :-)

    @ Sar@: speriamo che la fiducia sia ben riposta...

    @ Micol: no, li taglio semplicemente con un coltello a meta'quando sono perfettamente raffreddati, con il buchino non si riuscirebbe :-)

    @ Mil: siamo in tanti ad aver a che fare con gli squali :-)

    @ ele: :-)

    RispondiElimina
  100. @ Saretta: qui di lungo non c'è niente, nemmeno la durata :-)

    @ tina: :-)

    @ marika: i fantastici quattro,addirittura??? :-)

    @ Alessandra: ;-)

    @ vickyart: si possono congelare crudi, e li ho visti da te ;-)

    @ sulemaniche: troppo buona :-)

    @ Anna: fa ancora così caldo???

    @ Genny: passi da me? ;-)

    @ neve di marzo: guarda, la lavorazione è semplice ma vanno rispettati un po' di accorgimenti. Prova, che con la pratica vengono sempre meglio!

    @ fantasie: fammi sapere dell'esperimento!

    @ Cinzia: dipendenza grave...

    @ ZIa Elle: furbi e buonissimi!

    @ JAJO: ahahahahahahaah

    @ Patrizia: ora sono curiosa...

    @ ste.lele: diciamo che esageri un pochino, ma sei taaaanto gentile :-)

    @ jose manuel: :-)

    @ titty: grazie a te!

    @ Cristina: riprova, dai!

    @ Sarachan: riprova, riprova...

    @ .B.: sarò curiosa di vedere la tua versione :-)

    @ angicook: grazie!

    @ Your Noise: troppo buona :-)

    @ Ilaria: vero :-)))

    RispondiElimina
  101. Stefania... uno sfacelo!!! L'impasto della "sfoglia furba" era collosissimo! Dopo vari spostamenti dal frigo al piano di lavoro, sono finalmente riuscita a ricavare dei croissant. Mentre li mettevo in frigorifero a riposare, ho spinto ed è caduto il vasetto contenente i pomodori secchi fatti ieri; spaccandosi ha disperso per terra un numero considerevole di minuscoli pezzi di vetro, e l'olio è finito nel frigorifero, nelle scarpe e nel vestitino che avevo appena lavato.
    Il mondo avrà cercato di dirmi qualcosa? :'(

    RispondiElimina
  102. essì! qui mi faccio furbo anch'io!!! :D
    per il week end programmo una sessione di cornetti eh eh eh

    RispondiElimina
  103. oggi ero proprio alla ricerca di una ricetta come questa, sicura e provata, amata e cresciuta con chi l'ha provata diverse volte.... sono certa che a breve un profumino si diffonderà nella mia cucina... :-))

    RispondiElimina
  104. Il tuo blog è grande! Sono affascinato dalla varietà, ricette e foto incredibile! Andremo a visitare con piacere! Croissants sono meravigliosi, meravigliosi ti li ha fatti!

    RispondiElimina
  105. Questo è un concentrato di lipidi inimmaginabile! Batte anche la torta ai lamponi. Nessuno può dubitare che il Philadelphia svolga bene il compito, è semmai sulla sua salubrità che restano le perplessità.
    Perché non c'è subito qualcuno che mi faccia la domanda del post???
    Livia (che sta correggendo i giuristi)

    RispondiElimina
  106. Complimenti, davvero belli. Passa da me quando vuoi Baci!

    RispondiElimina
  107. Io adoro i croissants e questi mi intrigano molto sono apparentemente semplici, ma dal tuo racconto si evince che risultano spleciali al gusto. Una domanda Ho cambiato da poco il forno da gas ad elettrico e non mi sono ancora abituata, li devo cuocere a forno statico o ventilato?
    Grazie della risposta
    Alice

    RispondiElimina
  108. Avevo visto da qualche paret una ricetta per la sfoglia finta anche quella fatat con il philadelphia e mi ero detta che era assolutamente da provare...Adesso vedo i tuoi cornetti e l'imperativo si fa sempre più perentorio! Li proverò! Bravissima e grazie per la ricetta!

    RispondiElimina
  109. Questa ricetta meriterebbe un monumento. Ed io che mi sono persa a volte inutilmente in giri infiniti di pieghe .... ora ci provo anche io !!!! manu

    RispondiElimina
  110. adoro impastare ma solitamente pasticcio...forse questa sarà la volta buona di farmi furba come i cornetti:).

    RispondiElimina
  111. Ho provato anch'io la ricetta della finta sfoglia ,ma non l'ho utilizzata subito, l'ho surgelata, al bisogno l'ho scongelata ed ho fatto i croissants ma non mi sono venuti molto bene, dalla tua foto invece traspare una fragranza incredibile, non so dove ho commesso l'errore.

    RispondiElimina
  112. ma secondo te, quanto tempo passerà dal momento in cui scrivo il commento a quando li mangerò??? comunque troppo! speriamo che mi sfoglino, che non sono in vena di aiutare i miracoli, in questi giorni!che bello conoscere un'arabafelice che guarda la tv!bacionissimi!ps: domani vado a roma all'idi, a fare nuovi esami, ti aggiorno!

    RispondiElimina
  113. ps: ovvimanente li sto facendo con farina di kamut....ma quanto è buono il composto anche crudo? io ho la mania di assaggiare-anzi, no, proprio mangiare-gli impasti crudi...adoro le frolle...l'unica pecca di questo post: non mi puoi mettere la ricetta per soli 10 pezzi piccoli!!!! li cuocerò prima che arrivi il marito...volgio mangiarli tutti io!!! sono in astinenza da dolci da un bel pò, soprattutto del mio cornetto a colazione....questa ricetta senza lieviti, senza allergeni...fa troppo al caso mio!

    RispondiElimina
  114. Da fare di sicuro....comunque come non capirlo...i brownies con il caldo che avete li è come proporre una bomba ad orologeria come orologio da polso :)

    RispondiElimina
  115. Sai che mi sa che hai trovato la quadra per far riuscire i famosi rugelach? La ricetta è molto simile, solo che quella volpe di Trish Deseine si è dimenticata di informarci sulle virtù della lavorazione veloce. Sono perfetti per chi, come me, va sempre di corsa. Solo un chiarimento, come si fa a farcirli da cotti???

    RispondiElimina
  116. Devo provare ...assolutamente devo provare !!! E ti farò sapere come andrà l'esperimento nella mia cucina...a presto, Carolina

    RispondiElimina
  117. Cercavo delle brioche e ho trovato questi cornetti furbi, ora devo provarli assolutamente!!
    Compliemnti per il tuo blog!
    Ciao
    Chicca

    RispondiElimina
  118. Miracolo! Miracolo!
    Come non credere a una truppa di tanto rispetto?
    Temo che diventeranno il tormentone del mio inverno..
    baci

    RispondiElimina
  119. Diciotto a colazione? Con una simile delizia, sarebbe stato difficile mangiarne meno!
    Stefania sono splendidi, ho preso nota sia della ricetta che di tutti i suggerimenti, li voglio fare in versione salata.

    Baci

    Giovanna

    RispondiElimina
  120. Certo che li proviamo come facciamo a non provare un cornetto che si chiama "furbo" e che unisce te e Montersino?!!! E se diventa un MUST a casa nostra il suo nome sarà il "cornetto felice"! ;)baci e a presto

    RispondiElimina
  121. @ Arianna: :-)

    @ sississima: e non sbagli ;-)

    @ Passiflora: incredibile, eh?

    @ El Pasticcio: fammi sapere!

    @ Federica: grazie :-)

    @ Iris: non santo, preveggente!!! :-)

    @ alex: ed in effetti si leccano per davvero :-)

    @ Glu.fru : una...macedonia :-)

    @ La Gaia Celiaca: prova, prova ;-)

    @ cranberry: visto che meraviglia? niente attese!

    @ Carla: ah, se il mio freezer potesse parlare...;-)

    @ Lapappaalpomodoro: con questa versione facilitata non hai scuse ;-)

    @ Monica-Un biscotto al giorno: speriamo che mi adorerai ancora, dopo ;-)

    @ ti': sarai presto accontentata ;-)

    @ Un misurino d'olio: se cerchi nel blog ci sono anche delle tartellette salate...;-)

    @ Giulietta@Alterkitchen: grazie :-)

    @ matematicaecucina: come hai ragione!

    @ misslauracakes: mi fa piacere, grazie!

    @ Jelena: ;-)

    @ Sara: benvenuta!

    @ Luca e Sabrina: vedrete, vedrete...

    @ Manuela e Silvia: coraggio, e' solo questione di riprovare!

    @ Stefania: wow, mi fa piacere!

    @ sara b: con la ricotta non ho mai provato, ma gli esperimenti non finiscono mai, no?;-)

    @ dauly: quella di Adriano ha i giri e le pieghe, e' quella che cito nelle note ;-)

    @ Le ricette dell'Amore Vero: infallibile non si sa, ma buona si...;-)Se era morbido andava rimesso in frigo!!! Ma come e' finita???

    @ Gio: un weekend furbissimo :-)

    @ Fico e Uva: diverse volte? Dal 2005, almeno una volta a settimana, fai tu...;-)

    @ Moni: che gentile, grazie!

    @ Livia: che sorpresa!!! Ti immaginavo beatamente in vacanza...beh, sulla salubrita' meglio non farsi domande. Troppo buoni per rinunciarvi, e io non forte abbastanza :-)

    RispondiElimina
  122. Tesoro questi li provo appena possibile...troppo geniali! Baci e grazie per il bentornato ;)

    RispondiElimina
  123. guarda, la vacanza la sogno quanto qualcuno che mi facesse questi cornetti philadelphosi da addentare quando sono in crisi da correzione...
    Livia

    RispondiElimina
  124. Da quello che scrivi convinceresti chiunque a provarli, mi hai proprio incuriosita!!!
    COMPLIMENTI! Eh grazie per la visita... sempre presente
    Un bacio dolcioso...

    RispondiElimina
  125. Sfogliano! E come sfogliano!

    Li ho sfornati un'ora fa e sono troppo buoni!!! Ne sono rimasti solo 3 - ma ho fatto in tempo a scattare qualche foto :-)

    Settimana scorsa ho fatto i tuoi mini oreo-cheesecake e gli sfizi di gamberetti per un buffet. Un successone! Nessuno può restire a queste godurie!!!

    Un caro saluto,
    Gina

    RispondiElimina
  126. sei geniale Stefy!! ne sai una più del diavolo! questi croissant furbi sono fantasticiiiii

    RispondiElimina
  127. Una genialata!! Mi invoglia tantissimo a provare, una schiappa nei dolci, sono sempre alla ricerca di escamotage per abbreviare i tempi e facilitare le lavorazioni e questo è perfetto come il nome che gli hai dato :-))

    RispondiElimina
  128. come sempre un'altra ottima ricetta!!!
    verrebbe voglia di prepararli subito...
    brava, bravissima anche nei divertenti post.

    RispondiElimina
  129. Ero già esaltatissima mentre leggevo la premessa su questi croissant e già mi dicevo....e questi li devo fare per forza......poi soprattutto quando è entranto in scena Montersino......poi arrivo alla ricetta e cosa leggo come primo ingrediente??? Philadelphia.....nooooooooooooooooooooooooooo, mio maritono non mangia formaggio....che disperazione!!!!! Posso mica farli e mangiarmeli tutti io....ok li potrei condividere con amici e parenti......ma non ci provo gusto a cucinare una cosa che so già mio marito non mangerà!!!!! Pazienza...mi consolo guardando le foto!!

    RispondiElimina
  130. @ Giovanna: :-)

    @ La cucina di Esme: cuocio sempre tutto in forno statico.Ciao!

    @ Trattoria da Martina: grazie!

    @ Forchettina Irriverente: a chi lo dici...

    @ Ancutza: a parte che non ci credo, ma qui pasticciare è il segreto per farli venir bene!!!

    @ Robin's cake: ma era questa ricetta? comunque sia se non sfogliano si è bruciato il burro, come spiego nel post. ciao!

    @ Aria: noi ci siamo sentite via mail ;-)

    @ manineimpasta: ehehehe in realtà non ci facciamo mancare nemmeno quelli!

    @ Serena: si, sono molto simili, se non praticamente identici...per farcirli li taglio in due e procedo :-)

    @ QuartoSensoCafè: ma certo, fammi sapere!

    @ Chicca in cucina: ma grazie!

    @ Gaia: ed io lo spero...;-)

    @ Giovanna: ebbene si, ancora ce lo ricordiamo!!!

    @ labandadeibroccoli: speriamo, allora!!! :-)

    @ Nicol: grazie a te per essere passata :-)

    @ Livia: mamma mia, ammetto di non invidiarti...

    @ Elly: mi fa piacere, era il mio scopo ;-)

    @ Gina: sono contentissima!!!! grazie!!!

    @ Sara: :-)

    @ poverimabelliebuoni/insalatamista: allora provaci, dai!!!

    RispondiElimina
  131. @ LA Fata Golosa: ti ringrazio :-)

    @ Roxy: pazienza...consolati pensando che eviti una bella botta di calorie..;-)

    RispondiElimina
  132. Ciao!
    Piacere di fare la tua conoscenza e quella del tuo stupendo blog! :))
    So' già che non resisterò! ;-)
    Questi cornettini ultrarapidi e con quella sorprendente sfogliatura sono da provare assolutamente!!

    RispondiElimina
  133. è finita che alla fine sono riuscita a metterli in forno, dopo averli messi in frigo, come montersino insegna.
    però sapevano di frolla, non di sfoglia. non avevano nulla che ricordasse i croissant... :( eppure ho seguito alla lettera tutto! non mi spiego cosa sia successo...

    RispondiElimina
  134. Ecco, mi mancavano tanto le ricette furbe, veloci e trucchetti vari :)
    Brava Araba, questi finiscono dritti dritti tra le prime cose da fare appena prendero' possesso della mia nuova cucina :)

    RispondiElimina
  135. Ieri sera ho provato a farli...risultato...strabuonissimi!!! I miei mangioni ( marito e 2 figli) mi hanno chiesto sicuramente di rifarli e poi di farcirli. Ora ti chiedo: con cosa e come posso farcirli? Grazie e complimenti.Nicoletta

    RispondiElimina
  136. Senza parole. Devo dire che non mi sono mai cimentata nell'ardua preparazione della sfoglia faite maison, scoraggiata dalla lavorazione lunga e laboriosa. Se ci metti che sono un'assoluta croissant-addict, e che a colazione per me esisterebbero solo loro con una tazzina di buon caffè, la tua ricetta non può che rendermi un'italianafelice! :) Grande arabafelice!

    RispondiElimina
  137. @ Assunta: benvenuta, e grazie!

    @ Le ricette dell'Amore Vero: se l'impasto era troppo molle probabilmente hai lavorato burro e philadelphia a lungo e si sono amalgamati troppo...e il burro si e' bruciato. Per questo credo non sapessero di sfoglia!

    @ Katia: mi fa tanto piacere, grazie!!!

    @ nicoletta: sono felicissima!!! Io farcisco quelli dolci da cotti, aprendoli con il coltello e usando crema pasticcera oppure marmellata, o ancora Nutella :-)

    @ nerosiseppiablog: cara italianafelice, spero che lo sarai di piu' dopo averli provati ;-) Grazie!

    RispondiElimina
  138. Ne avevo sentito parlare anche io di sta sfoglia al philadelphia... i tuoi son sfogliati alla grande...quindi segno subito!
    baci

    RispondiElimina
  139. Ottimi ,li ho provati e sono deliziosi!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  140. Ciao!!!
    ho voluto provare anch'io questa ricetta..ho seguito tutto alla lettera ma ho avuto un problema..in cottura, i croissant hanno iniziato a tirar fuori il burro traformando la teglia in un laghetto burroso :(
    dove ho sbagliato???
    Ila

    RispondiElimina
  141. @ terry: ;-)

    @ Eleonora: sono contenta, grazie!

    @ Ila: forse hai lavorato troppo il burro all'inizio, oppure non erano belli stecchiti di frigo quando li hai messi in forno...Ciao!

    RispondiElimina
  142. mmm non saprei..ho cercato di lavorarlo pochissimo e una volta pronto l'impasto l'ho pure usato 1/4 per volta in modo da non dover tenere tutta la pasta fuori dal frigo per troppo tempo..e poi li ho lasciati più di mezz'ora in frigo prima della cottura..mah :(
    ho fatto varie forme tra cui il ventaglio e la conchiglia e questi all'interno erano ben cotti mentre il croissant è rimasto un pò crudo e per nulla sfogliato all'interno..in generale quindi la pasta non ha sfogliato bene mentre dei ritagli che ho sovrapposto,messo in freezer e poi spianato, hanno sfogliato alla grande!:(
    Ila

    RispondiElimina
  143. Allora probabilmente era un problema di temperatura! Voglio dire, sei i ritagli dal freezer hanno sfogliato era perchè erano ben freddi. Ma le altre formine avevano sfogliato? Ed erano ben fredde (intendo proprio stecchite!)?

    RispondiElimina
  144. le prime erano belle fredde ma non hanno sfogliato mentre la pasta composta da ritagli (sovrapposti, messi in freezer e utilizzati come l'altra), è stata messa in frigo per una quarantina di minuti come l'altra ma ha sfogliato!anche se il problema del burro l'ho avuto anche in questo caso..che sia colpa del burro???io proprio non so quale sia stato il problema..quando li ho preparati addirittura credevo che sarebbe successo il contrario..non pensavo proprio che sfogliassero i ritagli ahahhahaahahah :D
    Ila

    RispondiElimina
  145. Non ho idea...perchè i ritagli si e il resto no???? almeno la pasta era ben fatta, continuo a pensare che fosse un problema di ...freddo :-)

    RispondiElimina
  146. Ciao Stefania,

    http://sapori-e-colori.blogspot.com/2011/09/croissants-furbi.html

    BUONA DOMENICA :-)

    Un'abbraccio,
    Gina

    RispondiElimina
  147. Sono anni che conosco,grazie a te!
    Non ho letto la differenza di questi con i primi, ma se erano buoni i primi...figuriamoci questi!!!!

    RispondiElimina
  148. @ Gina: ho visto, splendidi!

    @ ziacrostatina: grazie ;-)

    RispondiElimina
  149. Mmm in mezzo a tanti complimenti mi vergogno un po', ma io li ho fatti e ho avuto dei problemini...
    E' normale che cuocendoli la mia teglia (quella bassa bassa nera propria del forno) sia stata inondata di burro? E poi dentro non mi si sono cotti molto bene... Ho seguito alla lettera le indicazioni della ricetta, con due varianti: la pasta sigillata nella pellicola ha riposato in frigo 20 ore, ma non mi pareva ridotta male, e poi la temperatura del forno era a 170gradi (anche 160) ma il forno era messo a ventilato e forse questo ha seccato troppo l'esterno lasciando il dentro quasi crudo. Il fuori ha svogliato benissimo, il dentro non direi proprio.

    RispondiElimina
  150. Ciao, se esce burro durante la cottura vuol dire che i croissants non sono freddi abbastanza: devono essere stecchiti!
    Direi che ad occhio a parte questo e' solo un problema di cottura, non ho il forno ventilato quindi con quello non ti so aiutare.
    Li cuocio sempre con lo statico, ma mi raccomando che siano proprio...pietre :-)
    Ciao.

    RispondiElimina
  151. Giuro che ho pensato a te.
    Dopo un invito a cena a casa nostra venerdi' sera, incontro il lunedi' una delle invitate.
    Ti riporto pedissequamente il commento:
    "Grazie per la serata, la cena che ci hai servito era veramente squisita... Certo che devi aver usato prodotti di prima qualità, perché abbiamo digerito tutto e il giorno dopo non avevamo neppure un giramento di testa... Doveva essere un vino davvero ottimo..."
    (nonostante fosse cileno, ti specifico io)
    La tua è italiana, mia è francese(io sto in Francia) ma hanno molto in comune: presentiamole!
    Ora capisci perché ho pensato a te e la cosa mi ha fatto sentire meno sola.
    Grazie per i tuoi racconti e per le ricette che mi hanno risolto con successo più di una cena. Il budino di amaretti e cioccolato, poi, è una vera delizia...

    RispondiElimina
  152. Ah pero'.
    Assolutamente dobbiamo farle incontrare, non c'e' dubbio, e possibilmente filmare la cosa :-)
    Grazie per tutte le parole gentili ed a presto!

    RispondiElimina
  153. Ho letto la ricetta di Titty e mi ha incuriosito questa sfoglia, volevo vedere invece te cosa avevi preparato e trovo questi ghiotti cornetti...allora ci devo provare anch'io a fare questa sfoglia, speriamo di essere brava come voi...complimenti e buona settimana!

    RispondiElimina
  154. Sono contenta che ti abbia incuriosito, grazie!

    RispondiElimina
  155. MMM...dovrò riprovare, i miei sono venuti male, ma non demordo i tuoi hanno un aspetto fantastico! A presto!

    RispondiElimina
  156. Wow!!!! Mi salvo subito il post, spero di riuscire a farli anche io, adoro i croissant e questa ricetta "furba" mi sembra splendida!! Ti farò sapere se ci riesco!!
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  157. @ Francesca: cosa e' successo?

    @ eyra: non sono difficili, vedrai :-)

    RispondiElimina
  158. ciao araba felice! sono capitata sul tuo blog perchè un'altra blogger ti citava per quanto riguarda questa sfoglia furbissima :) quindi sono passata per leggerla direttamente da te e devo dire che... non vedo l'ora di provarla! (in più sono molto felice di aver letto 'dolci con il latte condensato', perchè ce l'ho nel frigo e non so come usarlo) un bacio, a presto, ti seguirò con piacere!

    RispondiElimina
  159. adoro la pasta sfoglia e non vedevo l'ora di sperimentare questa ricetta! oggi ci ho provato e quando ho visto i cornetti sfogliare non credevo ai miei occhi!!! naturalmente ho pubblicato il risultato e ti ho citato. se tu leggessi il post mi faresti onore, così mi dici se il consiglio che dò alla fine è una sciocchezza. grazie e a presto

    RispondiElimina
  160. Ciao Stefania,
    innanzitutto visto che ci sono un mucchio di Ale da oggi mi fimerò Ale P.P. :-)))
    Proprio ieri ho fatto le frappe (come ti ho commentato) e questa tecnica formaggiosa mi attizza moltissimo.
    La pigrizia mi impedisce di rileggere tutti i 165 commenti dove forse troverei risposta alla domanda che sto per farti e men che meno la cercherò sul forum di cucina dove pure vi è una mia ricettina che a suo tempo ebbe il suo bel successo...(il Danubio di Pinco Pallo).
    Passiamo alla domanda: credi che si possa spianare l'impasto con l'Imperia?
    regalami un sogno...dimmi di si!!!

    RispondiElimina
  161. Cara Ale P.P. :-) allora, mi hai messo una pulce nell'orecchio incredibile: solo che non vorrei ti venisse troppo sottile anche nella tacca più larga...
    Bisognerà che alla prossima cornettata provi ;-)

    RispondiElimina
  162. cara araba fenice sabato scorso ho provato questi cornetti e ci sono da fare delle osservazioni. quando le ho infornate alla temperatura da te indicata la teglia si è allagata di burro, tant'è che davo per scontato di buttare via tutto. grazie all'esperienza acquisita, ho salvato tutto, innanzitutto passando i cornetti sgocciolati dal burro su un'altra teglia e aumentando la temperatura a 180 gradi. salvati e buonissimi. mi chiedo se però non sia il caso di utilizzare la finta sfoglia visto che di burro si mettono 100 grammi in meno. grazie virginia.ciao.

    RispondiElimina
  163. Puoi usare la finta sfoglia, certo.
    Quanto all'inconveniente che ti è successo non so che dire dato che non mi è mai capitato: probabilmente è una questione di forni...sai che ogni forno è diverso e magari il mio scalda di più...complimenti comunque per la perseveranza e averli salvati!

    RispondiElimina
  164. cara stefania ho dimenticato nel mio commwento, di dirti la cosa più importante, e cioè che ho preparati solo alcuni croissanrt vuoti, con il resto dell'impasto ho preparato dei fagottini con crema pasticcera (scongelata e ripassata con il moulinex elettrico, per farla tornare liscia; n.b la utilizzo scongelata solo per farciture che vanno poi cotte come in questo caso) e frutti di bosco congelati non fatti scongelare, ottimi!ciao virginia.

    RispondiElimina
  165. Ottime e golosissime idea, Virginia, grazie!

    RispondiElimina
  166. ma sono di una semplicità unica!!! e vuoto secondo me sono favolosi... li proverò domenica prossima *_*

    RispondiElimina
  167. ottima ricetta! senti posso farti una domanda?ma questa ricetta va bene anche se voglio fare tipo una pizza ripiena? cioè una parigina o alle verdure...o è adatta solo per cornetti piccoli?

    RispondiElimina
  168. Ciao, per una pizza ripiena di consiglio di usare l'altra versione:
    http://arabafeliceincucina.blogspot.com/2010/05/furbizie-colazione.html

    Che per pezzature più grandi si lavora un pochino meglio.
    Buoni esperimenti!

    RispondiElimina
  169. okkei...grazie mille!!! :)

    RispondiElimina
  170. Carissima Stefania,
    ho una domandina per qs ricetta... ieri mi sono decisa a preparare l'impasto di qs invitanti croissants, ma una volta messo in frigo sono arrivati degli amici senza preavviso e non sono più riuscita a prepararli, quindi invece di 2 ore ne sono passate più di 20... qs sera sono arrivata tardi dall'ufficio...
    La mia domanda è: domani sera, a circa 48 ore dall'ingresso in frigorifero, ho qualche speranza di ricavare qualcosa di buono da quell'impasto che al momento sembra di marmo? Se sì, come lo lavoro? Opp butto tutto e la prossima volta non apro la porta a nessuno??
    Grazie mille se vorrai darmi il tuo saggio parere...
    Un bacio, Maria Luisa

    RispondiElimina
  171. Non preoccuparti, Maria Luisa, il riposo non fa nulla di male all'impasto!
    LAscialo fuori un pochino e vedrai che torna lavorabile.
    Non troppo, eh, che con questo caldo e tutto quel burro rischia di sciogliersi in fretta!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  172. Grazie mille per avermi risposto, sei davvero troppo gentile! Ti ho scritto un paio di volte e i tuoi consigli sono stati utilissimi (l'altra volta era per la torta di riso che non mi era venuta cioccolatosa!)
    Sono contenta che il mio impasto sia recuperabile, ti aggiornerò sul risultato... incrociando le dita xchè sono un pochino imbranata in cucina! Grazie ancora e buona serata! Maria Luisa

    RispondiElimina
  173. Voglio provare a farli per il compleanno di mio figlio ma ho tempi molto ristretti causa lavoro e mi chiedevo: posso congelarli solo da crudi???
    Volevo farli dolci ripieni di marmellata e/o crema e salati con speck e fontina (o prosciutto) ma mi piaceva l'idea di vederli chiusi e non doverli tagliare... se li farcisco mentre li faccio e poi li congelo verranno bene lo stesso?
    ...l'ideale sarebbe poterli congelare già cotti e farli scongelare la mattina stessa della festa ma non li ho mai fatti e non so se vengono bene...
    altrimenti fatti e cotti il giorno prima sono buoni ugualmente???
    Grazie,Lisa

    RispondiElimina
  174. @ Lisa: cotti e congelati non reggono bene, perdono tutta la fragranza...e come specificato non vengono tanto bene anche a farcirli da crudi perche' il ripieno tende ad ammorbidire la pasta e farla cuocere meno bene.
    Anche la cottura e' meglio che avvenga il giorno stesso: non che non siano buoni, ma perdono un po' la friabilita'.
    Buon lavoro!

    RispondiElimina
  175. Ciao, sono totnata a leggere i commenti per vedere se ero l'unica a cui si inonda la teglia di burro....non riesco a capire se è perchè ho lavorato troppo poco l'impasto e magari sono rimasti troppi pezzi di burro, o pechè altro motivo...ho persino pensato che tu li infornassi a forno fraddo e non già scaldato...alla fine i croissant erano buonissimie ti ringrazio per la ricetta e sicuramente li rifarò, ma vedo che questo è un inconveniente comune...qualcuno sa trovare l'errore che facciamo? Comunque grazie mille Stefania per tutte le ricette che escono perfette - e non sai quante ne ho provate. :)

    RispondiElimina
  176. @ Anonimo: guarda, rimane un mistero anche per me...non so che dire. La procedura che uso è quella scritta qui, ovviamente, nessun cambiamento.Ma l'importante è che alla fine siano buoni ;-)
    Ciao e grazie!

    RispondiElimina
  177. Ciao Stefania, ora sto provando a preparare questi croissant furbi per la colazione di domani. Invece sabato provo la tua ricetta di macarons, spero di riuscire... Grazie per le bellissime ricette e fantastiche storie che ci regali sempre! Dessi

    RispondiElimina
  178. Buon lavoro allora, e se c'è necessità di qualche chiarimento scrivimi pure :-)

    RispondiElimina
  179. Grazie per la tua disponibilità! E' stato un ottimo risveglio mangiare i tuoi croissant furbi per una buona colazione in una giornata di festa:-) facili e veloci!

    RispondiElimina
  180. vorrei tanto farli per un mio amico intollerante alle proteine del latte, secondo te sfoglierebbero con della margarina o dello strutto? ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credo Benedetta...e credo che anche il sapore ne risulterebbe compromesso :-/

      Elimina
  181. domanda...con la farina integrale come verrebbero?? già provata?? fatemi sapere grazie :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non saprei perchè non ho mai provato :-)

      Elimina
  182. provato ...ma non riusciti, non sono sfogliati e sono rimasti bassi e sembrano dei biscottoni, dentro anche un pò crudi...errori...credo il tipo di burro che era molto cremoso e poco "tosto" e la farina...avevo solo quella per torte...mmmh direi che ci riproverò...non ora però altrimenti divento una mongolfiera :P posso chiederti che burro e farina usi??? grazie :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'unico errore, se così si può chiamare, qui può essere la lavorazione. Lavorare troppo il composto e usare burro troppo morbido fa si che non sfoglino alla fine.
      Uso farina e burro di una marca araba :-)

      Elimina
  183. Ho provato anche io, ma non sono riusciti: in cottura si scioglie tutto il burro che finisce per friggere i cornetti; il sapore è moooooolto burroso; sfogliano poco; sono molto croccanti fuori, ma dentro restano crudi. Ne ho congelato una parte, pensi possa recuperarli? E se li rimpasto?
    Grazie, Letizia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Letizia, non possono essere reimpastati. Purtroppo credo tu abbia lavorato troppo la farina con il grasso dato che questo è ciò che succede (forse hai letto i commenti precedenti) quando la lavorazione "brucia" il burro. L'unica sarebbe riprovare da capo. Ciao :)

      Elimina
  184. Vedendo la tua risposta sulla penultima ricetta mi sono ricordata di non aver mai detto che li ho rifatti e sono venuti spettacolari-da allora li faccio spesso- : prima mi si inondava la teglia di burro perche' per seguire le tue indicazioni di non impastare troppo, andava a finire che impastavo TROPPO POCO. Penso che i pezzetti di burro rimanendomi troppo grandi, con il calore del forno si liquefacevano. ora impasto un po' di piu' in modo che i l burro sia ancora un po' visibile, ma che si incorpori all'impasto.
    Non so se e' questa la motivazione, ma ora mi vengono benissimo e la teglia non si riempie di burro...se puo' essere utile. Grazie ancora della disponibilita' e delle idee :) Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Laura, mille grazie, la tua esperienza sarà utilissima!!!

      Elimina
  185. Mi sa che ho fatto l'errore di Laura, li ho impastati troppo poco. Siccome sono una persona che non si arrende molto facilmente, sai che ho fatto? Ho scongelato quelli che avevo tenuto da parte, li ho appiccicati uno sopra l'altro, li ho stesi e ho fatto le pieghe a tre con riposino di 15 min in frizzer. Risultato: moooooooolto meglio. Non si sono allagati di burro e sono sfogliati bene, anche se quelli più cicciottelli sono rimasti un po' crudi dentro...mi sa che devo sistemare la temperatura in funzione del mio forno.
    Grazie di tutto.
    Letizia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Letizia, è proprio vero che chi la dura la vince! Brava davvero e grazie per aver dato alla ricetta una seconda possibilità :)

      Elimina
  186. Ciao Stefania, li ho provati e postati, una meraviglia complimenti!! Sei stata molto brava a rielaborare la ricetta, è bello sapere che non sempre la strada più ardua e complicata è la migliore!! Cornetti che sfogliano senza pieghe... è la nuova frontiera!!

    RispondiElimina
  187. CIao, grazie per la ricetta. Ho una domanda: se li faccio ora a tardo pomeriggio, li metto in frigo per cuocerli domattina...va bene? Grazie!

    RispondiElimina