lunedì 2 maggio 2011

Tarte di fragole e menta


Una zanzara, si.
Una molestissima, rompiscatole zanzara, di quelle che vi girano intorno all'orecchio e non si riesce mai a neutralizzare: questo devo essere stata in una vita precedente.
E sono sicura che ora lo pensi anche il povero verduraio che per la sola colpa di aver esposto due cestini di fragole bellissime ad un prezzo esagerato si e' ritrovato a contrattare con la sottoscritta per una buona mezz'ora.
Va detto, a scanso di equivoci, che in qualunque altra parte del mondo mi comporto meglio, negli esercizi commerciali. Ma sono in Arabia, la patria dei leggendari mercanti, e qui ancora si usa un po' di tira e molla sui prezzi, non potevo certo deludere.
Solo che non si aspettava, probabilmente, che fossi un osso duro. Mio marito dice che ci sono le mie foto segnaletiche in ogni centro commerciale del Regno, e probabilmente ha ragione, ricordando ancora con orrore il giorno che abbiamo comprato il Kenwood e lui alla fine era accasciato su una sedia che mi pregava di farla finita, mentre il negoziante, sfinito e diciamolo con una punta di orgoglio, battuto, lo guardava scuotendo la testa sussurrandogli povero te...
Ora, io quelle fragole le volevo ad ogni costo. Si fa per dire.
Volevo tanto fare questo dolce, ma non dover lavorare gli straordinari per pagarmene una fetta...
Dunque, vediamo: sono portatrice sana di colpi di sole biondi e occhi chiari, in un Paese dove di base sono tutti un po' piu' scuri e le lenti a contatto colorate l'articolo piu' acquistato dalle ragazze locali.
Dovrebbe aiutarmi, con il commesso sorridente.
Ed infatti sembra ben disposto, ma sparo un prezzo ridicolo e il sorriso gli si gela sulle labbra.
No, e' troppo poco. Queste fragole vengono dall'America!
Appunto, hanno tanto viaggiato, non sono piu' come appena raccolte.
Questo l'alto livello della nostra conversazione.
Che va avanti piu' o meno sullo stesso tono per un po', e comincio a pensare di avere gli occhi del colore sbagliato. Io salgo, lui scende, ma non ci incontriamo in mezzo.
Vorrei solo pagarle quanto le pago di solito, alla fine, mica che me le regali.
E succede. Inaspettato, quando gia' pensavo di capitolare.
Il negoziante prende in mano la vaschetta, per dare piu' pathos alla sua interpretazione. La agita pericolosamente. Inevitabile: una marea di fragole in terra...
La zanzara che e' in me mi suggerisce l'azzardata mossa successiva: una plateale uscita dal negozio, mica le voglio piu' ammaccate.
Ma lui mi insegue, no, no, dai, che ci mettiamo d'accordo.
Allora me le vendi al solito prezzo?
Lui ride, io pure.
Attori entrambi perfettamente consapevoli di un teatrino che sapevamo gia' come sarebbe andato a finire ;-)

La tarte di oggi viene sempre da quel geniaccio di Martha Stewart. L'accorgimento di macerare le fragole in anticipo le rende saporitissime, ma il trucco del colino e la presenza dell'amido evitano in ogni modo che il guscio di  pasta si inzuppi. Pasta che poi e' quella stessa favolosa, friabile e dal sapore unico usata per l'apple pie.
Fatemelo sapere, se riuscite a limitarvi ad una fetta sola ;-)


TARTE DI FRAGOLE E MENTA da Living di Martha Stewart
( per teglia da 22cm)

312 g di farina
200 g di burro
un cucchiaino di sale
un cucchiaio da minestra di zucchero semolato
qualche cucchiaio di acqua ghiacciata, dovrete regolarvi

per il ripieno

850 g di fragole poco mature
150 g di zucchero semolato
foglioline di menta fresca a volonta'
15 g di amido di mais

un albume ( oppure della panna) e poco zucchero semolato per spennellare

Preparare la pasta: tagliare il burro ben freddo a cubetti, ed unirlo subito alla farina insieme al sale e lo zucchero. Lavorare il tutto con le dita in modo da intridere il burro con la farina fino ad avere un composto granuloso. Ora aggiungere l'acqua ghiacciata un cucchiaio alla volta, fermandovi appena il composto sta insieme.Attenzione a non aggiungerne troppa, in media me ne servono 4 o5 cucchiai da tavola, ma dipende dalla farina.La pasta puo' essere preparara anche nell'impastatrice con il gancio a K. Non lavoratela troppo, e soprattutto siate veloci.Bruciare il burro ne comprometterebbe la favolosa friabilità.
Avvolgere la pasta nella plastica e mettere in frigo per almeno due ore, meglio ancora una notte.
Per il ripieno: tagliare a pezzetti le fragole, dopo averle lavate, e metterle in una ciotola con lo zucchero e la menta tagliuzzata. Farle riposare almeno un'ora, dopodiche' farle scolare dal liquido che si sara' formato mettendole in un colino. Fare questa operazione velocemente, solo per scolarne l'eccesso, ma un pochino di sughetto deve rimanere ;-)



Dividere la pasta in due, e con meta' foderare la tortiera stendendola ad uno spessore di 3 o 4 mm.
Solo a questo punto unire l'amido alle fragole scolate, e versarle nel guscio.


Coprire con un altro strato di pasta a contatto con la frutta, sigillare i bordi, praticare qualche buchino con una forchetta, spennellare con l'albume o la panna, e spolverizzare con zucchero semolato.
Cuocere in forno preriscaldato a 200 gradi per i primi 10 minuti, poi abbassare a 190 e continuare la cottura per altri 25-30 minuti.
Coprire con un foglio di alluminio se tende a scurire troppo in fretta.
Far raffreddare completamente prima di sformarla con delicatezza e servire.

NOTE:

- la teglia usata qui ha il fondo amovibile, quindi il dolce e' venuto fuori con facilita'. In mancanza di una teglia del genere consiglierei di cuocere la tarte in un recipiente carino abbastanza da poter andare in tavola ;-)

- le fragole sembrano tante, ma in cottura si abbassano. Per cronica difficolta' nel reperirle ne ho usate meno della dose indicata, e me ne sono pentita.





112 commenti:

  1. :-) Mi è sembrato di vedere la scena tra te e il fruttivendolo.....mi segno subito la ricetta,buon inizio settimana Stefania!

    RispondiElimina
  2. Non ti facevo così agguerrita nelle trattative! :)
    Bè, si è il vostro modo di fare, qui ormai nemmeno al mercato c'è verso di ottenere un piccolo sconto!
    La tua torta mi sta chiamando dalle foto! Che bontà!

    RispondiElimina
  3. Ma è fantastico!!!

    Un bacione

    RispondiElimina
  4. Certo che paragonarti ad una zanzara :-))) anche se dicendo di comportarti meglio altrove secondo me ti salva da questo paragone poco simpatico.. magari devi solo far di necessità virtù ed usare tutte le tue armi di "persuasione" ma.. povero fruttivendolo :-))))
    Che dire della tarte.. gnam! Buondì

    RispondiElimina
  5. come al solito ricetta libidinosa...

    RispondiElimina
  6. Ahaha fantastica!! Ho avuto la fortuna d viaggiare un po' da ragazzina...e già allora ero parecchio brava a contrattare.... Bisogna essere spietate!!

    RispondiElimina
  7. Ohmammaaaaa...spaziale. Questa la devo fare, sisisi. E' fantastica, in casa mia andrebbe a ruba in un battibaleno!
    Buon inizio settimana Stefy

    RispondiElimina
  8. Deve essere un gene che a me manca completamente! Mi fregano tutte le volte e posso dire con assoluta certezza che è proprio colpa degli occhi azzurri, quindi ormai non ci provo neanche più! Questa tarte è strepitosa, ho provato la pasta per tante preparazioni, anche salate e mi piace moltissimo...devo provare assolutamente il trucchetto anti-inzuppo! Buona giornata ciao :)

    RispondiElimina
  9. Araba, i miei ultimi viaggi sono stati in Siria, Giordania, Marocco e Turchia, queste scene le ho ben presenti.
    Sono che io sono scura con gli occhi scuri, ma napoletana...
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  10. Ho fatto x g2 una crostatona di fragole con una base friabilissima...e partivo anche io dall'idea di una pie..ora mi dovro' ripetere x assaggiare questa! :)
    Ciao zanzarina! :) in qs nn ci somigliamo, io mi vergogno un sacco a trattare ! :)

    RispondiElimina
  11. La tua tarte di fragole è molto invitante,ogni volta che leggo una tua ricetta dico che la devo realizzare.....ma basta una vita?
    Sei bravissima!!!!

    RispondiElimina
  12. Davvero una bella contrattazione, ma sicuramente ne è valsa la pena!!! Ottima questa tarte di fragole e utilissimo il consiglio dell'amido nelle fragole!! Un bacione e buona settimana...

    RispondiElimina
  13. avrei altre metafore al posto della zanzara.....!!!!
    bellissimo, lo voglio fare prestissimo!!!!

    RispondiElimina
  14. ecco all'apputamento del lunedì mattina, che bello leggerti e soprattutto scoprire che oggi hai usato il mio frutto preferito per una ricetta! Buon lunedì Stefania!

    RispondiElimina
  15. La tarte dev'essere favolosa, ma se la faccio io scommetto che il gusto non è lo stesso: mi manca la trattativa! :-D

    RispondiElimina
  16. Ciao!!!!Bella la storia delle fragole,ma anche a Napoli meno di 15 giorni fa le ho pagate a 5 euro al chilo...non poco...infatti mi sono arrabbiata come una matta e ne ho preso giusto 200g perche' le bambine le volevano....
    Complimenti per la tarte...sorprendente....Buona vita e buona cucina!!!!

    RispondiElimina
  17. una ricetta adorabile come il tuo racconto ...
    un saluto dai viaggiatori golosi ...

    RispondiElimina
  18. Che divertente il tuo post, bravisima.

    RispondiElimina
  19. Che piacere leggere i tuoi "episodi"!!
    ma scusa, in euro....quanto te le ha fatte pagare queste fragole? eh, mi hai resa curiosissima.

    Buon lunedì!!!

    RispondiElimina
  20. Que buena tarta, una verdadera delicia.

    Saludos

    RispondiElimina
  21. Ti vedo li a combattere con il negoziante e le fragole che volano da per tutto!!!Che delizia questa tarte e poi la gosuria dei dolci alla fragola nn ha eguali!!!bacioni,Imma

    RispondiElimina
  22. Ho un sacco di menta fresca e per fortuna non devo contrattare con il fruttivendolo per il prezzo delle fragole, tra l'altro non ne sarei capace:-)))La faccio!!!

    RispondiElimina
  23. :) semplicemente una delizia!
    ciao stefania!

    RispondiElimina
  24. che bella ricetta! ed è resa ancora migliore dalla trattativa che c'è alla spalle ;)
    proverò a farla :)
    un bacio
    Anna

    RispondiElimina
  25. Che meraviglia ! Io ho un vasetto di fragole sul terrazzo...

    RispondiElimina
  26. Buonissima la tarte, ma trattativa spettacolare!eheh

    RispondiElimina
  27. Io in questo periodo sono assolutamente fragole dipendente (sono crudele a dirlo a te che non le trovi facilmente? Però ti dico che il mio ragazzo, povera vittima, ne ha già fin sopra i capelli, ehmmm...), questa tarte mi piace da mattiiiiiiii! Segno subito!!

    RispondiElimina
  28. che delizia, ottima scelta per MTC, ciao.

    RispondiElimina
  29. Buonissima questa tarte, sarebbe stata perfetta per il mio contest, con l'aggiunta di una chart puoi partecipare se ti fa piacere.
    Baci!

    RispondiElimina
  30. Ciao Stefania! ma si insomma, sai come si dice: chi la dura..la vince!!!
    ottimo questo dolce: molto leggero e tutto in linea con la fresca primavera!
    anche noi poi adoriamo le fragole!!!
    un bacione

    RispondiElimina
  31. ...ma insomma, alla fine quanto le hai pagate?!?!?!

    zzzzzzzzzzzzzzzzzzzz

    RispondiElimina
  32. che meraviglia questa tarte, adoro tutte le tue ricette! questa volta non sono riuscita a legger el'intro perchè sono di corsissima, mi spiace perchè mi fai sempre morire dal ridere! se ho tempo ripasso più tardi! kiss

    RispondiElimina
  33. buonaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

    RispondiElimina
  34. una bellissima e bravissima zanzara... aggiungerei!!!! la torta cara Stefy è una delizia.. unbacio

    RispondiElimina
  35. meravigliosa tarte, sono sicura che dopo la battaglia vinta era anche più buona!!!

    RispondiElimina
  36. buonissima... vorrei farla ma non ho l'amido di mais, con cosa posso sostituirlo? o posso eliminarlo addirittura?
    immagino venga bene anche rotonda...

    complimenti,
    roberta

    RispondiElimina
  37. Qui le fragole arrivano dalla Spagna e te le tirano dietro, ma sono un concentrato di pesticidi.
    Quelle americane com'erano? a parte il prezzo folle? :DDDD
    Terrò a mente la dritta dell'amido ;)

    RispondiElimina
  38. @ maria61m: grazie, ed altrettanto a te !

    @ Kitty's Kitchen: piu' che nostro e'...loro :-) ma devo dire che ho imparato benissimo!

    @ Francesca: :-)

    @ Chez Denci: credimi, voleva farmele pagare un occhio della testa...;-)

    @ sulemaniche: grazie!

    @ valina: infatti, nessuna pieta' e tirare dritto per la propria strada!

    @ Simo: e' deliziosa, provala.

    @ Greta: un po' bisogna essere portati, questo si. Ma scommetto che gli occhi azzurri ti aiuterebbero ;-)

    @ Lydia: mia cara, tu da queste parti potresti dare lezioni anche ai locali ;-)

    @ Genny: mi stavo preoccupando, con tutte le ultimi similitudine che avevamo trovato ;-)

    @ Mariabianca: grazie mille :-)

    @ Patrizia: un barbatrucco utilissimo!

    @ Giovanna: ahahahahaah tipo? ;-)

    @ Francesca: credo siano il frutto preferito di tanti di noi...

    @ Mapi: ahahahahahaah dici?

    @ MAry: grazie :-)

    @ Graal77: ecco, le mie erano piu' care, per farti capire! ciao e grazie

    @ I VIAGGI DEL GOLOSO: mille grazie come sempre!

    @ riccioli di cioccolato: ti ringrazio!

    @ T'AmA_Ra's kitchen: il giusto, alla fine ;-)

    @ jose manuel: grazie!

    RispondiElimina
  39. ti ci vedo bene allora a far shopping con mia madre!!!!ottima questa torta!

    RispondiElimina
  40. @ dolci a gogo: vero, hanno un appeal tutto loro!

    @ Dada: beata te!!!

    @ Babs: mille grazie!

    @ Anna: vedrai, e' semplicissima ma molto buona!

    @ natalia: invidia, invidia...;-)

    @ NIGHTFAIRY: quando ci vuole, ci vuole...

    @ Tery: allora ti piacera' di sicuro!

    @ Fabiola: grazie...doppio!

    @ gloria cuce': mi perdoni che sono tirata via da mille impegni? ma grazie per l'invito!

    @ Manuela e Silvia: leggero magari no, in realta', ma...lo sembra :-)

    @ Ziopiero: il giusto, cioe' quanto volevo io :-)))

    @ Micaela: a me fa piacere che ti piaccia la ricetta ;-)

    @ terry: ;-)

    @ Fabiana: mah...le zanzare non hanno tutto questo fascino...

    @ Valeria: certo, visto che me l'ero sudata!

    @ Roberta: la forma non ha importanza, infatti ho dato come riferimento il diametro di una teglia tonda. Per l'amido, puoi sostituirlo con la fecola di patate. Ma uno dei due mettilo, non eliminarlo, o ti ritrovi con un dolce tutto inzuppato dal liquido delle fragole...ciao!

    @ eli: no no, almeno erano buone!

    @ lucy: dici? ;-)

    RispondiElimina
  41. Ti ammiro Stefania, da schiantare! Io non ce la fo', davvero, neanche in spiaggia dove mia sorella riesce ad ottenere almeno tre cineserie al posto di una dai vucumprà che gironzolano. Io mi fingo morta pur di non dover avere la tentazione di chiedere un prezzo e finire così a comprare qualcosa pagandolo quasi il doppio perchè il poverino scatena il mio senso materno e non posso vederlo arrancare sotto il solleone con un sacco più grosso di lui trascinato a stento...No, no, sei il mio mito!. Questa torta invece scatena il mio senso vandalo (se mi capita sotto tiro, la stermino senza pietà).Baci, Pat

    RispondiElimina
  42. Chissà che animale ero io in una vita passata .... Cmq questa tarte è magnifica!!! Mi piace un sacco! Bravissima! bacioniiii

    RispondiElimina
  43. questa è come se l'avessi già fatta....
    La voglio provare subito e solo una fetta non basterà di sicuro.
    Un bacio

    RispondiElimina
  44. Io ti adoro, e con questo ho detto tutto!
    E se potessi, seguirei te e tuo marito con una telecamera ogni volta in cui fate queste cose :-D

    Questa tarte la vedo malissimo, nel senso che non sono sicura se ne possa salvare un centimetro una volta raffreddata...

    RispondiElimina
  45. Me lo immagino il negoziante...ma alla fine l'hai spuntata tu! brava! e visto ce queste fragole arivano dall'america, non è che riescono anche a fare un viaggetto fino in Italia?? :)

    RispondiElimina
  46. Beh, devo dire che ne è valsa la pena!! Vorrei essere come te, non sono proprio capace a contrattare... per fortuna non mi devo mettere a contrattare con la cassiera del super ;)

    RispondiElimina
  47. la portatrice sana di colpi di sole e occhic hairi mi ha fatto sbudellare....sai, a volte anche a me capita di leggere negli sguardi rivolti a mio marito un" povero te"...mi ricordo che durante i parti le ostetriche gli hanno chiesto "ma come fai? è sempre così???" ;-9 torta favolosa, amo le fragole, la faccio di certo...ottimi gli zucchini bites!

    RispondiElimina
  48. mi piace questa torta ...sto maturando una versione con il rabarbaro

    RispondiElimina
  49. Bella questa tarte, bellissima.. e mi sa pure buonissima!!
    Mi hai fatto ridere con la storia del contrattare.... e riflettevo, io lì da te sarei una vittima persistente, a volte, qui pure se mi fanno il resto sbagliato mi vergogno, e mi sento in colpa a godere degli sconti... (sono una caso anomalo in effetti) (le foto segnaletiche... mi hai fatto ridere!)

    RispondiElimina
  50. vedi? tutto succede perche c'è un motivo e meno male così ora ho la ricetta di questa meraviglia.
    p.s. fragole e menta sono perfette assieme
    Buonissima settimana

    RispondiElimina
  51. foto stupende, racconto meraviglioso, as usual.
    un unico dubbio: ma è davvero buonissima? io ho un problema con le fragole cotte, non mi piacciono. adoro la confettura, ma le fragole cotte acquisiscono un retro-gusto acidulo che non mi convince. vero che in questa tarte non succede?

    RispondiElimina
  52. Ho sorriso leggendo il tuo racconto. Io sono negata per le "trattative". Il dolce mi piace molto, lo proverò. Complimenti!

    RispondiElimina
  53. Mamma mia, l'avessi letta ieri 'sta ricetta prima di mangiarmi buona parte delle fragole che ho comprato... adesso non ne ho abbastanza!!! :(( Però me la segno....

    RispondiElimina
  54. Arabina, ma quante sono le cose ch dovremmo fare insieme?? Nel contrattare, la sida sarebbe dura però, ti avverto :D e promettimi anche che me ne preparareai, prima o poi, una tutta per me, pienissima di fragole

    RispondiElimina
  55. fragole e menta....?! mhhhh mi incuriosisce parecchio....da provare!!=D
    baci vale

    RispondiElimina
  56. Deve essere una vera delizia!
    Segno anche questa!
    Baci.

    RispondiElimina
  57. Stefania, pure brava a contrattare sei?!Io negata...Ma come farebbero senza di te in Arabia scusa?Interessante la pie, sarebbe perfetta ora!Bacione

    RispondiElimina
  58. Sei un mito, io invece nelle trattative proprio sono un disastro. Avrei voluto vedere la scena, credo che mi sarei fatta delle belle risate!

    RispondiElimina
  59. no penso che non saprei proprio resistere al bis...cmq io sono come te, e il mio fidanzato come tuo marito, hanno sempre la faccia da "non farlo, ti prego!!!" :DD
    vai così che sei tosta! :P

    RispondiElimina
  60. Ciao, hai la capacità di fare tutte cose che vorrei subito rifare! Credo che abbiamo gli stessi gusti! Sai quando ho riso di più nel tuo racconto? (tu mi dirai c'è poco da ridere: io le fragole nn le trovo!) quando alla fine sei rimasta "fregata" di averci messo meno fragole del dovuto x la difficoltà cronica di reperirle...mi sn immaginata il venditore di fragole che si era preso una piccola rivincita dopo la tua vittoria in trattativa...:-( Sob! Adesso il prossimo pacchetto..aggratise! ^__^

    RispondiElimina
  61. Pensa che io le fragole, nella dieta che sto seguendo, le ho ogni giorno...in media 120 grammi...sarebbe estenuante. La tarte alle fragole, insieme al dolce del principe William me lo segno per replicare a fine dieta...che dici...in quanto tempo riprenderò i chili persi????

    RispondiElimina
  62. Ottima trattativa, hai un futuro come commerciante, che vuoi di più?
    Bella questa unione di fragole e menta, mi ispira un sacco, misà che la provo... ;)

    RispondiElimina
  63. Semplicemente meravigliosa! Buona giornata cara

    RispondiElimina
  64. Ci sembra di vedere la scena della contrattazione! Sei troppo forte!
    La tarte... fantastica!

    RispondiElimina
  65. ....mi lecco già le dita. E per onorare questa tua ricetta fino in fondo, contratterò aspramente con il mio fruttivendolo sul prezzo delle fragole!!! Bellissima anche da vedere.

    RispondiElimina
  66. Visto che qui le fragole in questo periodo abbondano e si trovano ad un giusto prezzo (e non lo dico per suscitarti invidia eh!), mi segno la ricetta di questa torta, perchè dev'essere una goduria! Grazie anche per il trucchetto dell'amido... :-)

    RispondiElimina
  67. bella ricetta, anche qui abbondano e quelle buone a Roma, lo sai, la mitica favetta di terracina, fragola unica al mondo, ragazze che scorpacciate...già ci sono nei bambi ma ancora qualche giorno e poi, faccio anche la tua torta...ciao

    RispondiElimina
  68. Mannaggia proprio stamattina ho pulito e messo a macerare 2 kg di fragole per farne la marmellata!
    Se ti avessi vista prima....

    Un sorriso rosso,
    D.

    RispondiElimina
  69. Ma noooo dai... le zanzare son davvero insopportabili, tu non puoi essere così specie se poi prepari ciò *__*

    RispondiElimina
  70. No via, non ti sminuire così...le zanzare sono proprio odiose! Diciamo che la contrattazione ce l'hai nel dna...ma martorizzare quel povero commerciante è servito, altrimenti noi non avremmo mai avuto la ricetta di questa golosissima tarte!

    RispondiElimina
  71. Ciao! Ho letto (e salvato in un file apposito) i tuoi consigli e quelli di Martha per realizzare questa crostata che solo per l'abbinata fragole/menta mi fa ululare...
    Ti saprò dire...
    un saluto affettuoso
    simo

    RispondiElimina
  72. Buonissima! Proprio ieri ho dato fine alle fragole che stavano in frigo mettendole in un far, pensa che ne avevo presi ben 2 kg! :D

    RispondiElimina
  73. L'abbinamento fragole e menta non l'ho mai provato! lo farò!!A New York ieri le fragole le vendevano a 2.99 per 2 cestini ma le ho mangiate senza questa buonissima tarte

    RispondiElimina
  74. Che delizia, Stefania! Le tartes le adoro :-P

    E poi siamo in piena (eh, quasi...) stagione per tante belle frutte fatte proprio per una (o forse di più??) bella tarte!

    RispondiElimina
  75. contrattare è molto divertente, mi è capitato ed è un po' come recitare un copione, ognuno fa la sua parte ben sapendo che alla fine ognuno finisce per avere quello che vuole eh eh eh

    ottima la tarte! :P

    RispondiElimina
  76. Ricetta già appuntata!
    Dovrò aspettare lunedì prossimo per provarla, oggi è cominciata la settimana di astinenza da dolci. Povera me!
    Buonanotte.
    Franci

    RispondiElimina
  77. Che storia divertente, poveri commercianti, ma felice te se torni a casa con un buon affare!

    La torta dev'essere buonissima, io raramente cucino con le fragole, le preferisco crude (se poi le ho dovute pagare salate!), ma adesso che ci sono solo quelle surgelate in stagione, potrei anche fare una torta :-).

    ciao
    Alessandra

    RispondiElimina
  78. davvero fastidiosa :-) ma per un ottimo scopo! che tartè divina! Martha è ovviamente una certezza ma tu non scherzi! baci

    RispondiElimina
  79. con tutta la fatica che hai fatto per riuscire ad avere quelle fragole ad un prezzo onesto credo che la tarte sia un capolavoro! Quanto avrei pagato per assistere alle tue contrattazioni, non ne hai idea!un abbraccio cara , buona giornata...

    RispondiElimina
  80. Avrei voluto essere lì a vedere la scena...troppo bella! E troppo buona questa torta, non credo che potrei limitarmi a una fetta sola!
    Un abbraccio
    Anna

    RispondiElimina
  81. Solita scena divertentissima raccontata con maestria LOL

    Bella la ricetta

    RispondiElimina
  82. La provero' ;)))

    Cris
    www.ilcucinotto.it

    RispondiElimina
  83. dopo aver provato l'apple-pie (e averne testato la squsitezza) mi TOCCHERA' provare anche questa...;-) strepitosa con le fragole!!!

    RispondiElimina
  84. Ahahaha..mi immagino la scena ed il povero marito che magari un po' si vergognava ;) mi ricorda di quando ero piccola e mia madre spesso trattava sul prezzo in questo modo..allora un pochino mi vergognavo in effetti..
    La tarte dev'essere davvero strepitosa e fortunatamente qui le fragole si trovano ed anche a prezzi economici..le coltivano in zona...
    Copio eh?!
    Baci

    RispondiElimina
  85. Non so se amo di più i tuoi post o le tue ricette:))) Sta di fatto che non ti lascio più.

    Questa ricetta me la regalo per domenica, tutta per me, è o non è la feta della mamma? Io amo le torte rustiche e questa fa propio al caso mio.

    RispondiElimina
  86. Sono un po' latitante coi commenti ma ti leggo sempre, eh!! Le tue cronache di vita mi rallegrano un sacco :-)
    Buona 'sta torta! Qui il problema non è trovare le fragole ma trovarle che sappiano davvero di fragola!!!! :-D
    Bacioni
    Chiara

    RispondiElimina
  87. ahahahaha come una zanzara!! beh direi proprio che sei un osso duro!! ce ne vorrebbero di + di donne come te!! E questa tarte che buona che deve essere..vorrei anch'io la tortiera col fondo amovibile..e ora che ci penso da ikea ne hanno a poco prezzo però rotonde..

    RispondiElimina
  88. se c'e una cosa che mi mette in ambarazzo è proprio l'indole irrefrenabile degli arabi nel contrattare..vedo che ti sei integrata bene tu eh?è un'arte, ma non tutti riescono a sfuttarla..sta volta sono dalla parte di tuo marito e sprofondo nella sedia vicino alla sua..ma prima mi prendo una fettina di questa delizia!

    RispondiElimina
  89. ogni volta che leggo le tue avventure temo sempre che un giorno o l'altro qualche sceicco ti rapisca per portarti tra le sue dune e che non ti riveda più... per favore, mettiti ogni tanto le lenti a contatto scure, niente trucco, indossa uno scafandro e non andare in giro da sola, benedetta figliola...:D
    p.s. scuola simili per come sfregoli il burro con la farina, evvè? bacio

    RispondiElimina
  90. Sei troppo forte! mi hai fatto morir dal ridere con la tua avventura....... Complimenti per la tarte io adoro le fragole e questa non poteva mancarmi... Ciao

    RispondiElimina
  91. Beh, alla fine l'importante è raggiungere l'obiettivo e visto qual'era direi che la contrattazione è stata più che giustificata! :)
    Complimenti...

    RispondiElimina
  92. Una fetta sola ??? Ma scherzi ?
    Cmq mi hai fatto troppo ridere con tutta la descrizione della storia !

    Questa ricetta potrebbe essere perfetta per il mio concorso sulla primavera. A giudicare saranno : uno chef stellato - Palluda, un fotografo professionista - Guerani e il mitico Gunther di Papille vagabonde, fai un salto ?

    Ciao
    Marilì

    RispondiElimina
  93. Oddiooo... se la sente mio marito questa della zanzara (ahahahah) sono fritta, ma per ben altri motivi!^^ Il dolce è favoloso nella sua semplicità, dev'essere proprio una goduria!!!!! Brava come sempre! ^_^

    RispondiElimina
  94. Favolosa questa torta di fragole. divertente il tuo racconto avrei voluto essere li con te.
    Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  95. Questa ricetta la .... copio subito!!!!

    Meno male che qui abbiamo il prezzo fisso!!!

    Saluti da Giulia

    RispondiElimina
  96. E' sempre leggere le tue avventure, sembra di viverle di prima persona. Complimenti per la tua ricetta

    RispondiElimina
  97. Io proprio non sarei in grado di contrattare, mi rifilerebbero le peggio schifezze ai prezzi più assurdi, pur essendo bionda con gli occhi azzurri!!!
    Ottima questa strawberry pie :) E tra l'altro mi sono persa un sacco di ricettine in questo periodo, spero di riuscire ad essere più presente (so che a te non cambia niente, ma a me le tue ricette piacciono proprio tanto, così come i tuoi racconti e non ne posso fare a meno!)

    RispondiElimina
  98. Da commerciale, ti posso dire che questa tua ostinazione nel contrattare è assolutamente urticante... mi ricorda qualcuno... ma certo!!! Mi ricorda... me!!! L'anno scorso a Bukhara ho pagato 80$ un bukhara (giustamente) che ne costava 300. E mi sono fatta regalare delle ciotoline per il the. Quando andiamo in paesi dove è possibile contrattare ed entro in fase shopping Marco è stremato ancora prima di cominciare, perché sa che voglio 100 cose, tutte vendute in negozi diversi e che per ciascuna di queste passeremo un'ora a mercanteggiare. Mica per il prezzo in sé, per la soddisfazione di sapere che ce l'ho fatta (anche se poi, secondo me, chi ci guadagna è comunque il negoziante). Poi fa una cosa bruttissima: durante la contrattazione ci offrono il the, lui si guarda intorno, vede il ciarpame, il sudiciume e dice "no grazie". Per fortuna sa solo l'italiano e io mi affretto a tradurre "That'd be lovely, you are so kind, I do adore uzbek (o thai o tanzanian) tea!" E ogni volta mi tocca rispiegare a quella capra che il the non si rifiuta mai. Arriviamo a fine giornata con tipo 300 tazze di the nello stomaco e passiamo la notte svegli. Io a rimirare gli acquisti, lui a maledirmi.
    Questa tarte sarebbe perfetta per accompagnare tutta quella melma non zuccherata che ci offrono. Ecco.

    RispondiElimina
  99. uhmmm que tarta más rica !!! me parece fantástica !

    RispondiElimina
  100. @ Patty: scusa ma la tecnica di fingersi morta è da manuale!!!! :-)

    @ Titti: grazie!

    @ viola: mille grazie, poi fammi sapere!

    @ Muscaria: qui dalle fragole lui non c'era, o avrebbe cercato di fermarmi!!!

    @ Cristina: credo ne abbiate di migliori...

    @ Una cucina a pois: no, grazie al cielo è un sollievo non doverlo fare per forza...

    @ Aria: ahahahaha anche tu zanzara??? ;-)

    @ Gunther: beato te che lo trovi!

    @ kia: oddio, sei un caso quasi disperato :-)))

    @ Nepitella: anche io lo credo, peccato solo non averne avute abbastanza...

    @ La Gaia Celiaca: acidulo? direi proprio di no, ma probabilmente non faccio testo dato che le fragole mi piacciono in ogni modo...

    @ Fr@: ci vuole un po' di faccia tosta, ma credimi qui è sopravvivenza...

    @ Il Gatto Bianco: e farla piccina? ;-)

    @ Reb: ma che bello, mi farebbe un piacere immenso, e te lo dico davvero di cuore :-)

    @ Imbini Pasticcini: vedrai come stanno bene insieme!

    @ Natalia: mille grazie!

    @ Saretta: farebbero...meglio, a sentire loro...;-)

    @ elenuccia: beh, i presenti ridevano eccome!

    @ Alice: si, ci manca solo che si mettano dalla parte del negoziante...

    @ Acky: visto??? è stata la mia punizione :-)

    @ Elena: aspetta a festeggiare il principe, aspetta...;-)

    RispondiElimina
  101. @ zia Elle: più che altro come rompiscatole per commercianti...

    @ Sarç: grazie ed altrettanto!

    @ lerocherhotel: credetemi, non volete davvero vedermi...

    @ L'acqua 'dorosa: per carità, che in Italia come minimo chiamano i carabinieri!

    @ Ale only kitchen: beati voi...

    @ Tamtam: invidia, invidia!!!

    @ Diletta: uhm...al prossimo giro, allora!

    @ Angela: posso essere peggio, in realtà :-)

    @ Claudia: ma credimi, è che io mi sento zanzara ogni tanto!!!

    @ l''albero della carambola: figurati, i miei consigli ben pochi, è Martha che ne sa una più del diavolo!

    @ Mau: vuoi proprio farmi morire, eh?

    @ titty: mi sembrano a buon mercato, confrontando con qui!

    @ Gina: ma si, che arriva la stagione!

    @ Gio: infatti, è un teatrino...ma divertente!

    @ pasticciare divertendosi in cucina:una settimana?? sei eroica!

    @ Alessandra: ecco, credo che con le surgelate venga proprio bene!

    @ Ely: Martha dovrebbero farla santa!

    @ Chiara: ma no, te le faccio vedere gratis..;-)

    @ Anna: no, ad una fetta sola è dura ;-)

    @ manineinpasta: grazie :-)

    @ Cristiano: grazie, e fammi sapere come viene!

    @ Gio83: e quando tocca, tocca :-)

    @ Mary: ti confesso che in Italia non lo farei mai, ma qui lo fanno tutti ovunque e non ti vergogni ;-)

    @ Iris: e mi sembra proprio un bel regalo ;-)

    @ Cmdd: anche le mie da sole erano un po' sciape...ma la marinatura le ha aiutate un po'!

    @ Cleare: qualcuno direbbe che ce ne vorrebbero meno...

    @ ale: do as the romans do...applicato agli arabi!!!! :-)))

    @ Cristina: ehm, lo scafandro lo indosso davvero, ma la testa esce fuori :-)))

    @ Sognando Dolcezze: grazie :-)

    @ Jennyfer: il fine giustifica i mezzi, eh?

    @ Marilì: do di certo un'occhiata :-)

    RispondiElimina
  102. @ maniamorefantasia: vedrai, una goduria nella sua semplicità!

    @ Daniela: sicura???? ;-)

    @ Giulia: si, beati voi...

    @ la creatività e i suoi colori: grazie, sei gentile :-)

    @ ELel: che gentile sei...ma secondo me bionda come sei li spiazzi e li convinci ;-)

    @ Onde99: il tuo ragazzo mi ricorda mio marito, ogni volta prima di entrare in un negozio devo fargli la predica...e mai che ascolti!!!

    @ Tony(Picapusa): grazie!

    RispondiElimina
  103. Mi sa che la provo ;)))

    ciao cris
    www.ilcucinotto.it

    RispondiElimina
  104. Ciao, ho sempre visto questi grandi occhi azzurri (impossibile non notarli) nei commenti di quasi tutti i blog che frequento, ma ancora non mi ero mai fermata nel tuo. Lo faccio stasera facendomi venire l'acquolina con questa tarte di fragole che già assaporo, avendole nel frigo, senza aver contrattato troppo col fruttivendolo! Mi sono anche divertita leggendo alcuni tuoi post. E, accipicchia, quanti commenti! Io che quando mi va bene ne almassimo una decina! Ciao Azzurra

    RispondiElimina
  105. Ciao Azzurra, benvenuta! Invidia bonaria per le fragole...io ero a un passo dallo scontro fisico :-)

    Pero' non ho gli occhi azzurri, eh!

    RispondiElimina
  106. Ah, questa pure è da provare! E per fortuna da Iacchelli ce l'hanno appena colte e ad un prezzo decente! ;)

    RispondiElimina
  107. Sai che proprio oggi ho fatto una cosetta con fragole e menta? Trovo stiano d'incanto insieme ^_^ Tu saprai confermarmelo, perché questa crostata dev'essere la fine del mondo!!

    RispondiElimina
  108. Ho provato a farla, però le mie fragole erano molto ruspanti e il succo ha inondato la pasta in cottura, non facendola cuocere e rovinando un po' tutto. Probabilmente ci vanno quelle fragole "finte" molto USA che succo non ne hanno quasi. Le avevo scolate quasi del tutto, dato che so che in genere tutto quel che fai è senza imperfezioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mannaggia, sono mortificata. Le mie in effetti sono del tipo che descrivi, molto asciutte. Aggiungerò una nota di usare solo fragole poco mature e finte come queste :(

      Elimina
    2. No problem, c'è ben di peggio nella vita. E' la prima volta in assoluto che una tua ricetta non mi viene, peraltro (anche i canederli poi li avevamo decifrati). E comunque l'avevo fatta per colazione, ed è finita lo stesso :-P

      Elimina