giovedì 13 gennaio 2011

Involtini di cavolo cappuccio al salmone

Va bene che un challenge e' un challenge.
Va bene appassionarsi alle sfide.
Va bene l'entusiasmo con cui vi partecipo.
Ma qui siamo a rischio salute mentale, mia e del santo che mi vive a fianco, e chissa', forse anche il gatto ultimamente non e' piu' lui.
Leggo la ricetta della sfida in corso, per l'MT Challenge appunto, e mi metto le mani nei capelli.
Ma dico, di tutte le verdure del mondo, proprio l'introvabilissima, per me, verza doveva essere l'ingrediente obbligatorio??? Segue supplica a Mapi, e scambio di email con Ale.
Ok, accettano la sostituzione con il cavolo cappuccio, che di solito appare al supermarket in immense montagne che rischio di far crollare ogni volta che, pur se con cautela, ne acchiappo uno.
Bene, benissimo: sono salva.
Sono salva un corno!
Ve lo ricordate, si, che qui e nei dintorni si e' abbattuto recentemente il diluvio universale? E quindi e' con una sonora risata che il commesso ha risposto quando, sbigottita, ho chiesto dove fosse finita la montagna di cavoli, rispondendo con solo una parola, pioggia!
Ok, il diluvio ha bloccato momentaneamente i rifornimenti, ma e' pure passato da giorni!
E dato che qui il concetto di tempo ha un valore molto, molto relativo, la successiva domanda sui tempi del riassortimento ha avuto indietro un'altra, sola, laconica parola: inshallah.
Si, ed io che faccio con la ricetta, la posto...inshallah?
Proprio no, ed allora cosa si fa? Si va dal marito con un sorrisone, e gli si ricorda che voleva tanto andare a passare il weekend nella citta' super-iper-stramoderna che abbiamo a soli 400km.
Si sbattono pure le ciglia, che diciamocelo, possono sempre funzionare.
Si cerca di fare un faccino innocente, che non sembri proprio devo assolutamente reperire un cavolo cappuccio! ma piuttosto andiamo a cercare il nuovo arpione per il tuo fucile subacqueo.
Passando per il mega-iper-stramoderno supermarket, ovvio ;-)
Che tanto, sia chiaro, non la faccio franca. E alla faccia sorridente con tanto di sopracciglia alzate rispondo con la schermata del computer: non vorrai mica che non partecipi all'MT Challenge del mese?
Per carita'.
Ma soprattutto mi fa notare quello che, per essermi concentrata sulla verza, non ho ancora adocchiato: l'hai visto si, che gli involtini sono pieni di salsiccia?
Gulp, ma non e' ingrediente obbligatorio e passo oltre.
Che il coniglio al macellaio mi sono anche azzardata a chiederlo, il maiale eviterei, che qui e' reato anche nominarlo.
Ed allora si riempiono di...salmone, dato che ne ho appena comprato una quantita' indecente. E li profumiamo con l'aneto, e un po' di cipollotto.
E proprio per non farci mancare nulla,  aggiungo quel cucchiaino di panna al fondo di cottura: concedetemelo, ci sta di un bene.
E diciamocelo: un challenge senza challenge, che challenge sarebbe? ;-)



INVOLTINI DI CAVOLO CAPPUCCIO AL SALMONE ( per 5 involtini circa)

le foglie esterne di un cavolo cappuccio
100 g di filetto di salmone fresco
100g circa di patate lesse
2 cucchiai di ricotta
uno o due cucchiaini di albume
sale
aneto
un pezzetto di cipollotto
olio extravergine
poco vino bianco secco
poca panna fresca, per la salsina
brodo vegetale, solo se necessario

Sbollentare le foglie di cavolo per circa 3 o 4 minuti in acqua bollente. Subito dopo averle scolate immergerle in una ciotola piena di acqua e ghiaccio, in modo che mantengano il colore brillante.
Tagliare il salmone in piccoli cubetti con un coltello, e mescolarlo alla patata lessa schiacciata ed alla ricotta.
Ammorbidire con uno o due cucchiaini di albume ( ve ne sara'avanzato uno, no?) e salare a piacere.
Unire da ultimo un po' di aneto.
Posizionare al centro di ogni foglia un po' del composto preparato e chiuderle ad involtino.
In una pentola capiente a bordi alti mettere un cucchiaio d'olio ed uno di acqua, e farvi cuocere brevemente cuocere il cipollotto affettato sottile.
Adagiare quindi gli involtini con la chiusura rivolta verso il basso e farli rosolare qualche minuto, dopodiche' sfumare con un po' di vino bianco.
Semi-coprire la pentola e cuocere circa un quarto d'ora a fuoco moderato, e solo se necessario valutare se aggiungere poco brodo vegetale se il fondo di cottura dovesse asciugarsi troppo.
Togliere gli involtini dalla pentola, e deglassare il fondo di cottura con poca panna liquida. Far restringere leggermente, salare, e versare la salsina sugli involtini, decorandoli con un altro po' di aneto.
Servire subito.

105 commenti:

  1. "L'arte di arrangiarsi" dovrebbe essere un nuovo corso di Laurea...Tu ne saresti l'deale Professoressa....cara Stefania questa ricetta dovrebbe vincere solo per come è stata proposta, fotografata e fortemente voluta,sei troppo forte! Buona giornata laggiù...Un abbraccio...

    RispondiElimina
  2. Questa preparazione ha davvero il sapore della sfida... e al quadrato! Per renderla al cubo potrei suggerire a tuo marito di coltivare qualche ortaggio nel vostro giardino... e sono convinto che farebbe miracoli!

    La ricetta è interessantissima e soprattutto ipocalorica, adatta al periodo... ;-)
    Ciao!

    RispondiElimina
  3. Intrigante l'alternativa del salmone che è più consona ai miei gusti: è una di quelle ricette che proverò senza apportare modifiche ...

    RispondiElimina
  4. Più sfida di così ^__^ E con quanto amo il salmone la sfida per me sarebbe resistere all'assaggio! Un bacio

    RispondiElimina
  5. Da provare...mi piace tantissimo il salmone, adoro il cavolo...vedremo!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Se me lo permetti cara Stefania, la tua ricetta dovrebbe vincere solo per quello che hai dovuto passare per realizzarla! E aggiungo anche che viste le abbuffate natalizie, un involtino con il salmone lo trovo alquanto perfetto per smaltire i rotolini in eccesso.
    Mi piace molto e me la segno.
    P.S. la foto poi è un incanto.
    Buona giornata tesoro

    RispondiElimina
  7. e meno male che non ti hanno lanciato un contest : il maiale, macellazione halal...
    ^^
    mi fai morire dal ridere ogni volta che ti leggo e penso a quel povero santo di tuo marito, che dev'essere tanto santo come il mio! :)

    stupendi questi involtini, mi piace molto il ripieno così, con il salmone. mi piace, mi piace.
    un bacione

    RispondiElimina
  8. Sinceramente, quasi quasi, è stato meglio che tu non abbia trovato la verza, perchè al cavolo cappuccio non ci avrei dato nemmeno una lira, anzi un euro, e invece eccolo qui in tutto il suo splendore a mo' di involtino con un ripieno succulento!
    Il salmone con le patate e l'aneto si sa, è perfetto!Aggiungici anche un goloso cucchiaino di panna e il gioco è fatto!
    Un bacione

    RispondiElimina
  9. ok quanto tempo ho per arrivare e spazzolarmi questo piatto super??????????

    RispondiElimina
  10. ciao Stefy ricetta molto intrigante la replicherò. baci Francesco

    RispondiElimina
  11. Ma ci siamo telefonate in questi giorni per accordarci?
    Stamattina ho messo anch'io una ricetta di involtini con il cavolo, ma era stata programmata già da tempo! :D
    Hai ragione, anche il pesce ci sta benissimo avvolto nelle foglie.

    RispondiElimina
  12. Santo subito tuo marito...o se proprio non si vuole procedere alla santificazione che gli siano dati almeno 4-5 secchielli di gelato ed un microonde!! aahhahahahahahaha
    Ovviamente io mi aggrego volentieri.
    Musica di sottofondo mentre le microonde fanno il loro "sporco" dovere:
    ...I'm singing in the rain
    Just singing in the rain
    What a glorious feeling
    I'm happy again...
    PS
    Ottima declinazione la tua...ma che tu sia una brava cuoca è troppo evidente per ripeterlo, vero?! ;P

    RispondiElimina
  13. Ciao Stefy... dopo un sacco di giorni riesco a ripassare a trovarti e che meraviglia trovo!!!!.. l’approvigionamento sarà stato duro ma il risultato favoloso... un bacio

    RispondiElimina
  14. ...invidio la disinvoltura con la quale vi sciroppate serenamente 400+400km...spero almeno non in groppa ai cammelli...
    :)))

    RispondiElimina
  15. Buoni e leggeri mi sembra. Bellissimi nella presentazione. Complimenti. Sei sempre bravissima.

    RispondiElimina
  16. Oh che spasso leggerti Stefania..certo che il maritino è davvero da santificare eh? Ma visti i risultati direi che lo sforzo lo fa volentieri :-)
    Brava è dire poco!
    Ciao.

    RispondiElimina
  17. in effetti, fare 800 km in giornata per un cavolo....la vittoria è tua!
    carinissima anche la foto ;)

    RispondiElimina
  18. I tuoi racconti sono davvero divertenti e gli involtini sono molto invitanti, da provare!!!
    Ciao:)

    RispondiElimina
  19. ma lo sapranno quelle matte di MT a cosa ci sottoponiamo ogni volta per colpa loro, vero?? questo mese però la vittoria -almeno honoris causa- è tuaaaaaa!!

    RispondiElimina
  20. .... non sarebbero sfide altrimenti, cmq te la togli bene di mezzo ;)
    buona giornata e brava una bella ricetta

    RispondiElimina
  21. Ma che meraviglia! Si presentano benissimo!!! Fai sempre delle presentazioni molto eleganti... un bacione e buona giornata!

    RispondiElimina
  22. Interessanti questi involtini, copio la ricetta... Ciao.

    RispondiElimina
  23. Sai una cosa^? Credo proprio che l'abbinamento cavolo/salmone sia da provare!!! Grazie per la dritta!

    RispondiElimina
  24. hahaha! d'altronde il rimmel come arma di persuasione ha il suo perchè... bella ricetta, mi piace. in bocca al lupo per il contest!

    RispondiElimina
  25. la tua è una sfida doppia, e aggiustandoti hai creato una ricetta super!la trovo molto golosa!

    RispondiElimina
  26. Sei unica nel fare di necessità virtù, in amniera eccelsa per altro...bellissima ricetta, da provare!
    PS:tuo marito è un angelo...

    RispondiElimina
  27. Diversi dal solito e intriganti per questo. Mi fai morire Stefi con i tuoi freschi e spumeggianti racconti...che pacchia avere occhi da gatta ^_^

    Bacio e in bocca al lupo per il contest

    RispondiElimina
  28. Involtini con salmone li conosco, si! E confermo che sono buonissimi!
    Ma tu, mia cara, senza avventure non ce la fai? :-)) Avete trovato il fucile subacqueo?
    Un bacione e buona giornata!

    RispondiElimina
  29. aaaaaaaaaaaaaaaaaaah!

    sono meravigliosi! bellissimi!
    così belli che li volevo fare praticamente uguali :-)

    e ora cosa faccio?

    aaaaaaaaaaaaaaaaaaah!

    vabbé, mi godo i tuoi, e nel frattempo mi invento qualcos'altro.
    come dici tu, se non fosse una sfida, che sfida sarebbe?

    RispondiElimina
  30. Stefania.....certo che i maritozzi ...si sono ormai arresi..... il mio ieri mentre mi faceva fretta per andare al cinema...si è tranquillizzato appena ho detto " un attimo eh...sto finendo il post .....non sono mica qui a giocare ...io!!!" ahahahahah

    Ora venendo alla ricetta: considerando che oggi è il primo giorno dell'MTC e che ci sono d'avanti ancora 15 giorni.... io se le ricette sono già a questo livello...beh...scappo!!! :D


    Ti ho inviato una mail...l'hai ricevuta??? il mitt è flasil@hotmail.it ....fammi sapere se l'hai ricevuta, baci

    RispondiElimina
  31. ah ah :) mi hai fatto proprio sorridere con il racconto della "ricerca del cavolo perduto" .. ;) .. però complimenti sono davvero bellissimi i tuoi involtini.

    RispondiElimina
  32. Proprio ieri leggevo di involtini di cavolo con salsiccia.Ma ora ho di fronte una versione decisamente piu' interessante e chic.
    Bravissima,come sempre!

    RispondiElimina
  33. le tue avventure in terra araba mi fanno semore ridere! e questi involtini sono un amore! bacioni e buon anno!!

    RispondiElimina
  34. uno a me, uno a me!!!!!!! grazie!
    giorno stef!
    :)

    RispondiElimina
  35. Davvero: quando si dice l'arte di "arrangiarsi"! Sei unica, stefania...E la tua creazione mi stuzzica l'appetito...Da copiare anche questa!Un saluto affettuoso
    s

    RispondiElimina
  36. la tua versione mi piace tantissimo e poi l'abbinamento pesce e verdura è davvero il top...pensa che qui cavoli e verza si buttano:D!!!un bacione imma

    RispondiElimina
  37. Anche se al 13 gennaio.... buon anno!!!
    Nonostante è il cavolo e non la verza, nonostante non c'è la salsiccia (tanto non è obbligatoria)... questi involtini meritano di vincere assolutamente questo challange!!!!
    Non solo per l'impegno, ma anche per la fedeltà! :)
    Un bacione!

    RispondiElimina
  38. Cioè, meglio che mi sbrigo altrimenti non saprò più cosa postare... anche se tanto non vinco lo stesso!
    P.s. E se facessimo che la tua ricetta la spaccio per mia e la mia la spaccio per tua, tanto siamo omonime??? ;)
    Baci
    la tua omonima!

    RispondiElimina
  39. Ciao! proprio gustosi questi involtini! con il salmone non abbiamo ancora provato l'abbinamento e siamo certe che meriti un assaggio!
    bacioni

    RispondiElimina
  40. ma alla fine il marito ha ceduto più alle sopracciglia o al piatto gustoso????? ^_^

    RispondiElimina
  41. perfetto! avevo proprio un trancio di salmone che non sapeva di che morte morire e un cavolo in frigo che sta arrivando ai suoi ultimi giorni utili! ;-)

    RispondiElimina
  42. Che dire... la sfida è nelle tue corde, mia cara ragazza! E ne esci regolarmente vincente... Immagino quanti involtini avrà arpionato tuo marito. Anche per noi.
    A presto!

    Sabrine

    RispondiElimina
  43. Meravigliosi questi involtini! E i tuoi racconti sono semplicementi splendidi!

    RispondiElimina
  44. Che ricetta insolita cara!!! Complimenti

    RispondiElimina
  45. uahahahahah! :-D (me fai morì!)
    Imperdonabilmente, con infinito ritardo, ti auguro un buon 2011 :-)
    Chiara

    RispondiElimina
  46. Accipicchia quanta strada per reperire un cavolo!! La ricetta è originale e la segno. Daniela.

    RispondiElimina
  47. Chissà che buoni con il salmone, il tuo sughetto mi piace tanto infatti volevo farlo simile ma vedremo!
    Complimenti davvero una gustosissima ricetta.
    Brava!

    RispondiElimina
  48. Ma quanto sono buoni??? bravissima!

    RispondiElimina
  49. io ci sto ancora pensando... stasera in un modo o nell'altro la devo per forza sbloccare quasta faccenda!!
    caspita per una ricettina invetata così su due piedi i miei complimenti!!
    baci baci
    Vero
    e cmq
    inshallah funziona sempre!!

    RispondiElimina
  50. Che buon connubio, molto stuzzicante!
    Ma se anche così non fosse il post è così carino che meriterebbe comunque...!
    :)
    Ricetta segnata: brava!

    RispondiElimina
  51. Cioè... quando ho letto che c'era un ingrediente che facevi fatica a trovare ho pensato naturalmente alla salsiccia, e ti ho pregata di non rischiare la lapidazione, ché tanto non era obbligatoria. Mai mi sarei immaginata che la difficoltà fosse nella verza!
    Che poi tu dovessi affrontare un viaggio di 400+400 km per procurarti un cavolo cappuccio per evitare di pubblicare la ricetta inshallah (e sei stata la primissima!!!) è prova di una dedizione tale da mettere i giudici in difficoltà da subito, per motivi morali. ;-)

    Quanto alla ricetta in se'... che dire? Hai trasformato un piatto rustico in uno elegante. Perfino la scelta del cavolo cappuccio, con le sue belle foglie lisce, è azzeccata in questo contesto perché molto più elegante della rugosa verza.

    Bravissima davvero, onore al merito!!! Inshallah... :-D

    RispondiElimina
  52. L'arte dell'arrangiarsi è da sempre la mia materia preferita! :)
    Poi va detto che c'è modo e modo di farlo... Ed io non sono brava come te!
    A presto!

    RispondiElimina
  53. secondo me l'accoppiamento di tutti questi ingredienti è favoloso, davvero...mi hai fatto venire una fame che 5 involtini non basterebbero!

    RispondiElimina
  54. @ Chiara: credimi, chiunque diventa immediatamente esperto in materia, in caso di necessità ;-)

    @ Nanninanni: per ora si sta dando alle erbe aromatiche, con alterne fortune...per il resto vediamo :-)))

    @ Milen@: che piacere leggerti, e che piacere sapere che la proverai!

    @ Federica: anche noi ne siamo amanti...ecco il perchè del ripieno!

    @ Simo: grazie!

    @ Angela Macia: grazie mille!!! :-)

    @ Eleonora: poveretto, non so se mi dà retta per assecondarmi come si fa con i matti o perchè mi vuole bene :-)))

    @ meggY: anche io non ero sicura che funzionasse, in realtà. Ma per fortuna è andata!!!

    @ Federica: solo se prendi la macchina del tempo e riesci ad arrivare a casa...un paio di giorni fa ;-)

    @ Francesco: mille grazie :-)

    @ Marina V: dicesi telepatia tra foodbloggers :-)))

    @ Gambetto: dice che preferisce il martirio del gelato...:-)))

    RispondiElimina
  55. Gli invioltini di verza mi piacciono tantisimo e a prescindere da quello che c'è dentro per me sono sempre favolosi. Certo mi rendo conto che potrebbe essere un attegguiamento rischioso, chissà cosa potrei trovarci un giorno se non sto attenta, ne girano di ricette strane :D
    Ma il salmone direi che è un'ottima idea e dal momento che non devo fare 400 km per reperire qualche foglia di verza che tanto qui te la tirano dietro, penso che nreplicherò questa ricetta molto presto :D
    Un bacio

    RispondiElimina
  56. Ma dai!! ottima trovata questo tuo abbinamento di salmone e cappuccio. Mi piacciono entrambi ma non avevo mai pensato ad unire i due sapori. E' deciso: ti rubo immediatamente la ricetta!

    RispondiElimina
  57. Ma perche' non partecipi anche al Controcorrente categoria secondi con questa bella ricetta?
    Com'e' la faccia da Salmone? :-)

    RispondiElimina
  58. Hai avuto pazienza ed inventiva nel realizzare questa ricetta che appare molto gradevole e sfiziosa...con tutte le modifiche che hai dovuto apportare...
    Bravissima!!

    RispondiElimina
  59. Brava, sei stata bravissima ad arrangiare questa versione schicchettosa!

    RispondiElimina
  60. Non posso che dire...la dolce metà "santa subito" ^_^

    RispondiElimina
  61. ahahahahah
    Ogni volta mi fai sempre sorridere, mi piace come racconti le tue avventure... mi trasportano sempre in un mondo lontano...

    Missione cavolo riuscita come vedo ^_^
    La ricetta è buonissima sicuramente come sempre ^_^

    p.s. ti ricordi quando ti ho mandato una mail per chiederti cosa potessi cucinare al papà di arabo? ce l'ho fatta e presto metterò nel blog quello che son riuscita a fare ^_^
    ti ringrazio ancra per quella volta ^_^

    RispondiElimina
  62. davvero deliziosi questi involtini!
    e poi come forma ti sono venuti perfetti!

    RispondiElimina
  63. Passo, leggo e mi diverto sempre un mondo!! :) Sei mitica...la ricetta stavolta non la salvo..ma non è certo colpa tua credimi...saranno sicuramente deliziosi, ma il cavolo e (soprattutto) il salmone, con me non trovano terreno fertile ;)

    RispondiElimina
  64. ma tuo marito è davvero un Santo!!! il mio per 10 km si lamenta per giorni...ho dovuto cambiare macellaio!!! domani sorriso e battito di ciglia...vuoi vedere che ci casca!!! complimenti soprattutto per la tua simpatia :)

    RispondiElimina
  65. Le tue ricette sono veramente fantastiche! Se ti va di partecipare al mio contest ne sarei felice! Ciao!!

    RispondiElimina
  66. Mammamia che bontà!!! Era meglio che non passavo in questa da te: mi viene il fame:( Sono perfettamente BUONISSIMI!
    Bacione

    RispondiElimina
  67. Per quanto mi riguarda hai vinto ad honorem! Beh, anche la salsina con la panna e lapneto fanno la loro parte...

    RispondiElimina
  68. @ Fabiana: mille grazie, che piacere rileggerti!

    @ zio Piero: beh, se vedessi le strade immense e senza traffico capiresti il perchè. In Italia non ce lo sogneremmo!

    @ Strawberryblonde: grazie, che gentile :-)

    @ Mary: assolutamente si, poveretto!

    @ Giovanna. è che le strade di qui permettono...;-)

    @ Marina@QCne: mille grazie!

    @ cristina b: ma davvero! e mio marito mi ha pure chiesto "ma cosa si vince"? alla risposta "nulla" ha diagnosticato la pazzia :-)

    @ Stefania: grazie anche a te!

    @ Kiara: mille grazie!

    @ Max: :-)

    @ giulia pignatelli: credimi, sono ottimi!

    @ Cristina: eheheheheh...

    @ lucy: mi fa piacere, grazie :-)

    @ Saretta: è vero, ma non diciamoglielo troppo...;-)

    @ Letiziando: credimi, non è che siano poi sufficienti...;-)

    RispondiElimina
  69. Grazie grazie grazie..... bacioni , Flavia

    RispondiElimina
  70. Io mi perdo volentieri nei tuoi post e nelle tue bellissime ricette...complimenti e kiss kiss

    RispondiElimina
  71. Ciao cara,non potendo avere sul mio blog i vostri aggiornamenti molte volte rischio di perdermi tante ricette... mi sono soffermata su quelle treccine,davvero fantastiche! Scusa se ogni volta ti commento su un post dell'ultima ricetta.... Grazie per la spiegazione dello sciroppo,proverò! ma prima devo finire tutte le caramelle che mi ha lasciato la befana :-)

    Baci Donatella

    RispondiElimina
  72. che squisitezza! come sempre bravissima!!!

    RispondiElimina
  73. beh tuo marito è un santo!! 400 km per un cavolo cappuccio dico io ?? comunque come diceva Machiavelli "il fine giustifica i mezzi" . baci

    RispondiElimina
  74. sono incantevoli, anche io sostituisco la carne di maiale con il salmone, sono fatti benissimo complimenti

    RispondiElimina
  75. ci sopportano questi uomini ormai, credo siano rassegnati :) il mio lo è!! e ora è al grido di.. "ti prego cucina cose buone ma light!" e questa credo proprio lo sia no?! bella, buona e light! la proverò per farlo contento un pò :))

    RispondiElimina
  76. @ Giulia: ehm, arpione no. Solo cavolo :-)

    @ La Gaia Celiaca: non dirmelo, abbiamo avuto la stessa idea???

    @ EliFla: eheheheheh ti capisco bene ;-) e mille grazie, ti ho risposto!

    @ i fiori di loto: riesci quasi a farlo suonare poetico :-)))

    @ Edith Pilaff: ti ringrazio tanto!

    @ lucia: grazie ed altrettanto a te :-)

    @ Babs: ti aspetto a cena ? :-)

    @ l'albero della carambola: mille grazie :-)

    @ Mirtilla: chiedi a mio marito, va, e al gatto...;-)

    @ dolci a gogo: eh lo so Imma, beati voi!

    @ Taty: :-)

    @ Tery: praticamente sono tutta un'altra cosa...ma vabbè, si partecipa per divertimento ;-)

    @ fantasie: uhm, offerta da tenere presente, specie quando non ho un fico secco da postare e mi viene l'ansia :-)

    @ Manuela e Silvia: grazie ragazze!

    @ caris: e chi lo sa? bisognerebbe chiederlo a lui :-)))

    @ Agnese: allora vai di prova ;-)

    @ Sabrine d'Aubergine: mah, Sabrine, forse è solo più inconscia voglia di complicarsi inutilmente la vita :-)

    @ lerocherhotel: e tu troppo gentile :-)

    RispondiElimina
  77. Ahahahahah mi hai fatto scompisciare! però devon essere buoni sti involtini..quasi quasi li provo! Nei prossimi giorni ti arriverà una e-mail da IlpomodoRosso..ti devo fare una domanda importante..ihihihihi

    RispondiElimina
  78. @ Francesca: la necessità aguzza l'ingegno!

    @ cmdd: mille grazie, ed auguroni anche a te:-)

    @ Daniela: un viaggio del cavolo, tanto per dire...:-)

    @ gloria cucè: allora aspetto di vedere cosa ti inventerai ;-)

    @Lisa : :-)

    @ Vero: visto, eh: L'inshallah ha funzionato ;-)

    @ mela: mille grazie :-)

    @ Mapi: lo confesso. E' tutta una tecnica per corrompere i giudici , e far impazzire il povero marito :-)))

    @ Carolina: credimi, diventiamo tutti espertissimi in materia, appena ne abbiamo la necessità :-)

    @@@ Aria in Cucina @@@: ah però, te ne faccio dose doppia? :-)

    @ Viola: effettivamente può essere rischioso! Ma sono contenta che questi ti ispirino :-)

    @ Zia Elle: grazie, in caso mi farebbe piacere sapere che ne pensi!

    @ /Alessandro: sicuro di volerla vedere? ;-)

    @ Mammazan: infatti è tutta diversa alla fine...:-)))

    @ Elga: mille grazie!

    @ elenuccia: e lui non può che approvare :-)))

    @ Erica: non vedo l'ora di leggere cosa hai preparato!!!! :-)

    @ Gio: il merito non è mio, le foglie di cavolo si piegano facilmente :-)

    @ Silvia: oh mamma, quindi non potevo prepararti piatto peggiore??? :-)

    @ Simo: in questo non posso lamentarmi, poverino, ma siamo anche in un posto particolare...probabilmente in Italia si comporterebbe diversamente, chissà?

    @ ricette leggere: mille grazie, darò un'occhiata!

    RispondiElimina
  79. Ciao cara un caro saluto e complimenti com eal solito per le tue ricette meravigliosamente ben fatte e fotografate...io però ti aspetto ancora per il mio contest non demordo e poi che ricettario sarebbe senza la ricetta di "un'araba felice"?
    un abbraccio

    RispondiElimina
  80. A vederli...sono stupendi questi involtini! Devo dire che il cavolo cappuccio è molto fotogenico con tutte quelle striature chire e scure...per assaggiarli,invece, penso proprio che proverò a rifarli!
    Un bacio fiorentino fin laggiù
    Claudia

    RispondiElimina
  81. Unos rollos fantasticos! la receta es estupenda al igual que las fotografias.

    Tienes un bonito blog!!

    Saludos Da y Mer

    RispondiElimina
  82. Evvaiiiii è cosi' che si fa!!!! :-DDDD
    Meriteresti la vittoria anche solo per come ti sei procurata il cavolo cappuccio, poi pero' uno guarda la foto, legge gli ingredienti, e sbava peggio dei cani di Pavlov!!!!

    Un bacione!

    RispondiElimina
  83. Tesoro, che mi sono persa!! bellissima ricetta mi piace tantissimo , bravissima foto stupenda!!
    un bacione cara
    buona domenuca Anna

    RispondiElimina
  84. mi piace lo stravolgimento che hai dato alla ricetta classica! brava e spettacolare come sempre! un bacione Ely

    RispondiElimina
  85. Anche le cose più semplici presentate da te diventono raffinati... brava, brava, brava!!! Bacioni!

    RispondiElimina
  86. ciao stefy! ottimi questi involtini! adoro il salmone!! un abbraccio

    RispondiElimina
  87. mmmmm chissà che delizia stefy, bravissima!

    RispondiElimina
  88. Che spettacolo...da provare!

    RispondiElimina
  89. @ Oxana: beh, la cosa e' assolutamente reciproca ;-)

    @ (parentesiculinaria): anche tu un debole per l'aneto, eh?

    @ Kiss Kiss Anna: che gentile, ti ringrazio.

    @ ilcucchiaiodoro: e di che ;-) e ti aiuterei volentieri, con le caramelle...

    @ Dada: mille grazie :-)

    @ Claudia: vero, e' un santo, oppure io un'abile strega ;-)

    @ Gunther: e sul salmone ho proprio da ringraziarti, dopo il tuo ultimo post...

    @ francesca: beh, per il mio basta che cucini, non e' molto interessato al "light"...

    @ Cleare: aspetto trepidante! mi hai messo la curiosita', ora...

    @ zagara: vediamo, sono sempre presa da mille cose...ma ci penso :-)

    @ Mamma in pentola: anche io ho pensato che si presentasse bene. E vorrei vedere, con tutta la fatica per reperirlo...

    @ D&M: mille grazie :-)

    @ Muscaria: eheheheeh no limits, eh? ;-)

    @ ranapazza65: grazie, sei gentilissima!

    @ ELy: sai com'e'...sono stata un po' costretta :-)

    @ Sar@: troppo buona!

    @ Roberta: ed io abbraccio te, grazie!

    @ PIPS: beh, non erano male, lo ammetto ;-)

    @ LUSI: :-)

    RispondiElimina
  90. Mhh,che abbinamento superlativo,complimenti e buona domenica!

    RispondiElimina
  91. Più la sfida è difficile più solletica le mie corde e mi sembra di aver capito che per te è lo stesso!! Complimenti, davvero ben realizzato!!Smack!!

    RispondiElimina
  92. I pacchetti sono già tutti aperti ma se ti va facciamo un party caramelloso
    :-))

    Bacio,Donatella

    RispondiElimina
  93. @ Nel cuore dei sapori: mille grazie :-)

    @ Ambra: proprio cosi' ;-)

    @ ilcucchiaiodoro: :-)))

    RispondiElimina
  94. aahhaha sono morta a leggere questa "storia del cavolo"! l'mt challenge per te è sempre una sfida nel vero senso della parola solo per reperire gli ingredienti.. io ho avuto l'illuminazione per il challenge ieri e realizzo nel weekend! :)

    RispondiElimina
  95. Mia cara, inizio a guardarmi e godermi tutte le ricette solo adesso, uno perchè blogger o il pc o la rete o l'adsl... hanno avuto pietà di me e adesso sembra tutto tornato alla normalità, 2 perchè ho postato la mia e così sono sicura di non subire colpi di sconforto o plagi... e perciò ecco che m'ero persa il tuo meraviglioso compromesso... e ancor di più i tuoi ottocento km!
    ;)) Ma cosa non si fa per gli amici!
    Hai una classe innata mia cara, anche un cavolo con te fa la sua porca figura!
    baci

    RispondiElimina
  96. GE NIA LE il tuo involtino! Ma soprattutto il tuo racconto ;-)

    RispondiElimina
  97. Equilibratissimo e delicato come sempre. E sta perfino chiuso! Tuttavia, come dire, non è cosa banale scappucciare un cavolo cappuccio senza rischiare incidenti ...
    Livia

    RispondiElimina
  98. Livia, mi prendi in castagna: quale incidente ti è occorso????

    RispondiElimina
  99. Slabbramento... per quanto abbia cercato di farlo dolcemente, arrotolandolo pian piano :-(. L.

    RispondiElimina
  100. Comunque, anche con le foglie un po' lacerate, gli involtini hanno avuto l'approvazione dei miei coabitanti, con tanto di sguardi ammirati. E pure il gazpacho alle fragole, anche se uno ha subodorato qualcosa di strano (che non ho rivelato, ancora). L.

    RispondiElimina
  101. Ah ecco, pensavo al taglio di qualche dito! Meglio una foglia slabbrata che un indice mancante...
    Ma i coabitanti mangiano solo o producono, di tanto in tanto? ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh produrre producono anche ma un po' sul monotematico. Per dire: tartare, polpette, frittelle di patate e cipolle, indivia cruda con salsa all'aroma Maggi e aceto balsamico locale, pasta capellini condita con sé stessa e lasciata scuocere in attesa che cuociano le polpette o peggio ancora al "pesto rosso" versato freddo, rigorosamente freddo, dal vasetto. Insomma, a caval donato per carità, ma, ecco, alle volte un po' di varietà non guasta :-)

      Elimina
  102. Non avevo mai pensato all'abbinamento con il pesce, dev'essere squisito! La foto è davvero professionale! Se ti fa piacere darmi un'opinione su questa mia versione con purè di patate:

    http://officinaincucina.blogspot.it/2013/03/fagottini-cavolo-cappuccio-bianco-speck.html

    Grazie in ogni caso!

    RispondiElimina