giovedì 16 settembre 2010

Polpettone di tonno

Chissa' se un'intera giornata possa essere influenzata dal lucidalabbra che si decide di indossare la mattina.
La volta che scelsi Velvet Passion non fui poi molto fortunata, pensavo l'altra mattina mentre mi preparavo per andare a scuola e meditavo che tutti i miei lucidalabbra si assomigliano come colore e soprattutto non ne leggo quasi mai il nome.
D'ora in poi lo faccio, giuro.
Arrivo al lavoro, e sorpresa: la prima ora, che avevo libera perche' i miei alunni erano in sala computer, non e' piu' libera. Un collega ha una commissione urgente da fare, e mi chiede di guardargli la classe fino al suo ritorno.
Ok, non cambia nulla. Loro staranno buoni a ripassare mentre io con un occhio li supervisiono e con l'altro leggo serafica i blog che mi interessano. Forse. O forse no.
Perche' se la classe in questione e' famosa in tutta la scuola come the Monsters, probabilmente avro' il mio da fare.
Entro con aria risoluta, e mi do un'occhiata in giro: ok, non sono poi cosi' monsters. Sono solo  ragazzini di 16 anni che mi guardano in assoluto silenzio.
Accidenti, che fama devo avere per terrorizzarli in questo modo!
Con questo bel turbo alla mia autostima appoggio soddisfatta la borsa sulla cattedra, comincio a distribuire i fogli su cui dovranno lavorare, e torno per sedermi placidamente in poltrona.
Cioe', volevo sedermi placidamente in poltrona, ma non posso farlo perche' sono paralizzata, una statua di sale.
Un insetto orripilante mai visto prima, lungo come il mio pollice, cammina sulla mia borsa. E' un incrocio tra un ragno ed uno scarafaggio, con caratteristiche di entrambi: peloso, zampe lunghe, antenne tozze, corpo schiacciato.
Ecco perche' the monsters stanno in silenzio: vogliono che il mio urlo si senta benissimo.
Non so perche' non ho urlato, o almeno sobbalzato, credo che la voglia di non darla vinta alle pesti sia stata piu' forte. Mi giro di tre quarti, con un occhio guardo la classe, con l'altro la bestia sia mai decidesse di coinvolgermi in un corpo a corpo, e faccio la domanda di rito : chi e' stato? Lo so, e' una domanda idiota, ed infatti non prevede risposta.
Fisso quindi quel ragazzino che tiene alta la nomea della classe con le sue bravate, e con volce calma e un sorrisone gli ricordo che se mai dovessi trovare un segno o il minimo danno sulla borsa mi trovero' costretta a chiamare suo padre, che non credo sara' felice di sapere quanto costerebbe ricomprarmela nuova...
Il nominare il padre fa piu' effetto di Dio in persona, e il delinquente in erba si affretta ad ubbidire cosicche' possiamo andare tutti in cortile a salutare  la bestiaccia che si arrampica su un cespuglio verso meno movimentati scenari.
Al cambio dell'ora, il delinquente e' venuto riluttante alla cattedra, e prima che andassi via ha sussurrato Miss, ma davvero non ha avuto paura? Ed io, con un'espressione che anche Rambo si sarebbe seriamente preoccupato:  Finche' non porti una bestia piu' grande di me, sara' difficile...
L'ho lasciato incredulo, e sono scappata a gambe levate. Ora si che ho una certa fama...
Ma se invece di Forever Sweet sulle labbra avessi avuto Vendetta, secondo voi sarebbe andata diversamente? :-)

La ricetta di oggi e' cio' che avevo con me per pranzo in quella movimentata mattinata.
E' un piatto molto semplice, leggero, e dai molteplici pregi : si mangia freddo, si puo' preparare in  anticipo ed addirittura congelare.
E' buonissimo con un velo di maionese, ma attenti: il tag di piatto light e' inversamente proporzionale alla quantita' che deciderete di usarne.
L'ho servito con soddisfazione anche nei buffet, servendo ogni fettina in una piccola foglia di lattuga.
E se per caso siete in crisi ipoglicemica dovuta alla ricetta salata e pure light, fate un giro da Imma per rifarvi gli occhi. E gia' che siete da quelle parti, c'e' un Blog Candy assolutamente imperdibile! ;-)

POLPETTONE DI TONNO

300 g di tonno sott'olio
un albume
3 cucchiai colmi di parmigiano
4 cucchiai colmi di pangrattato
buccia di limone a piacere
prezzemolo
poco sale

Scolare il tonno dall'olio, e metterlo nel frullatore con tutti gli ingredienti, tranne il sale. Frullate finche' il composto non diventa liscio e sta insieme, ci vogliono circa tre/quattro minuti.
Ora assaggiate e valutate se serve aggiungere un po' di sale.
Versare la densa crema ottenuta su un foglio di pellicola trasparente, ed aiutandosi con la stessa date la forma di un grosso salsicciotto. Avvolgetelo in due fogli di pellicola, ed in altrettanti di carta alluminio.
Mettere una pentola capiente piena d'acqua sul fuoco, ed appena bolle immergere il rotolo tutto avvolto.
Calcolare 45 minuti dalla ripresa del bollore e scolarlo.
Aspettare che si freddi a temperatura ambiente e poi in frigo. Solo ora togliere la pellicola e l'alluminio, e servirlo affettato con dell'insalata e poca maionese.

NOTE:

- potete congelarlo da cotto,  meglio se non gia' affettato. Farlo scongelare in frigo e sara' come nuovo.


98 commenti:

  1. che esperienza, e che sangue freddo!! complimenti :-) Linda

    RispondiElimina
  2. Grande prof. bella prova!!!! Il polpettone deve essere veramente delicato e saporito allo stesso tempo. Ciao da Simona e Claudia

    RispondiElimina
  3. mi avrebbero cacciata dal corpo insegnanti di sicuro perche me la sarei data a gambe levate!Complimenti davvero Stefania! Tutte le volte che passo a trovarti riesci a coinvolgermi con i tuoi racconti e naturaelmente con la ricetta! Buona giornata con i mostri!

    RispondiElimina
  4. Stefania sei strepitosa come sempre
    penso che al di là della fama di "dura" tu debba essere un insegnante splendida con grande passione
    si percepisce da ogni tuo scritto e la tua capacità di capire la situazione è fantastica

    Buona giornata
    Manu

    Ps: ottimo il polpettone lo terrò presente

    RispondiElimina
  5. Ma hai l'appuntamento fisso con bestie di ogni tipo? Meno male che il sangue freddo non ti manca. Ottima idea il polpettone di tonno, soprattutto non sapevo di poterlo congelare, il che torna parecchio comodo. Un bacio

    RispondiElimina
  6. ihihi pure io non ho mai guardato il nome dei miei lucidalabbra :-O
    Io ho il terrore degli insetti...sei stata bravissima a non urlare!!! alla faccia delle piccole pesti :P

    Bellissimo il polpettone! un abbraccione!!

    RispondiElimina
  7. SEI UNICA!non è che adesso però ti portano qualcosa di molto più grosso e brutto?!...non penso sia solo merito del rossetto!

    RispondiElimina
  8. Che prontezza di spirito:brava è così che si fa, dargliela vinta era davvero un pecato! Anche il polpettone è un'ottima idea!Bacioni!

    RispondiElimina
  9. Una bella ricetta easy, ti fa sentire ancora nel pienod dell'estate.
    Baci Alessandra

    RispondiElimina
  10. Ma sei una grande, Stefy!!!!!!!
    Se a me avessero messo una lucertola, sarei schiattata sul colpo. Le odio.
    Buono il polpettone...la mia mami me lo faceva sempre da piccola.....
    Buona giornata, un bacione

    RispondiElimina
  11. Io avrei urlato come una matta! O forse no.. sarei uscita chiudendo la porta..
    Buonissima questa ricetta! Adoro il tonno e così non avevo mai pensato di cucinarlo. Bravissima! ciao

    RispondiElimina
  12. Proprio qualche giorno fa ne parlavamo con mia sorella: è buonissimo, ma è da anni che non lo facciamo più ...
    Non so perchè è caduto nel dimenticatoio, ma ora che ho la tua ricetta, ho intenzione di prepararlo a breve :)

    RispondiElimina
  13. Sei mitica con questi racconti!!! Finalmente una ricetta di polpettone di tonno che mi ispira! Bacione:-)

    RispondiElimina
  14. In due racconti mi hai distrutto due miti: prima Ulisse, adesso Rambo!!!
    Dopo le tue esperienze e il coraggio dimostrato ormai li hai annientati!

    ...chi sarà la prossima vittima? Un calciatore? Un eroe di guerra? L'importante è che non mi tocchi LUI
    :D :D :D

    RispondiElimina
  15. tesoro,ogni volts che vengo da te...mamma che fame!!!e sono le 9 del mattino...

    RispondiElimina
  16. una ricetta che non ho mai provato, deve essere proprio buono, ciao

    RispondiElimina
  17. Lo so che non dovrei dirlo, ma i ragazzini sono troppo forti! Cioè, sono tremendi, ok, ma le combinano talmente ingenuamente, che a me verrebbe da ridere invece che arrabbiarmi!
    Per il polpettone, very very...slurposo!!!

    RispondiElimina
  18. Graaandeeeee! Ormai sei diventata il mito della scuola, sai per quanto la racconteranno questa storia??
    Ho segnato la ricetta, non l'ho mai fatto!

    RispondiElimina
  19. Complimenti, ti leggo sempre e oggi in particolar modo mi hai fatto morir dal ridere. ... e speriamo non ti portino veramente una bestia più grossa di te ;-)

    RispondiElimina
  20. ciao Stefania.. grandissima!!! i miei complimenti per la calma ma soprattutto per l’ultima frase detta al simpatico giovanotto (Finche' non porti una bestia piu' grande di me, sara' difficile...) ...diventerai un mito!!!! fantastico anche il polpettone!!! un bacio grande

    RispondiElimina
  21. Ho la pelle d'oca solo a pensarci...mamma che schifo! il tuo polpettone invece è bellissimo, sapori puliti e senza troppi compromessi...buono! Ciao buona giornata

    RispondiElimina
  22. Certo che ne hai di sangue freddo, io avrei strepitato al posto tuo!
    Quanto al polpettone, ci credi che non l'ho mai fatto?!Urge rimedio!!!!

    RispondiElimina
  23. Che prof incredibile!! Avrei voluto davvero avere un'insegnante come te ai tempi della scuola..e chissà se, una volta laureata, avrò la metà del sangue freddo che hai avuto tu.. certo.. magari indossare vendetta quel giorno avrebbe aiutato a affrontare la "bestia" a mani nude! XD
    Golosissimo il tuo polpettone di tonno, io metto anche due fettine di pan carré ammorbidito con il latte!! :-)

    RispondiElimina
  24. tesoro un auto controlla da urlo:D direi sei stata fortissima e cosi hai anche ottenuta la stima dei ragazzi!!!il polpettone e delizioso e si vede benissimo quanto sia morbido e succulento!!bacioni imma

    RispondiElimina
  25. Grande performance, si ora la tua fama davvero ti precederà!!!! Bellissima anche la ricetta, avevo già provato a farne una simile con l'uovo intero ma non mi era piaciuta. proverò questa con il solo albume.
    ciao

    RispondiElimina
  26. Brava!! Hai reagito al meglio, non hanno avuto soddisfazione!!! Continua così!!
    La ricetta del polpettone l'ho già copiata: facile e comoda!!!
    Franci

    RispondiElimina
  27. Grandeeeee!!
    Stai davvero diventando il mio idolo!!! :)))
    Domare anche i Monsters!!!!
    Il polpettone di tonno lo faccio spesso anche io e mi piace un sacco! Goloso, comodo, fresco... buonissimo!

    RispondiElimina
  28. Sei una grande! Stupendo anche il tuo polpettone....mille baci

    RispondiElimina
  29. Leggerti è sempre un immenso piacere, adoro il tuo approccio grintoso! La ricetta del polpettone mi ha messo fame e credo proprio che la riprodurrò presto, facendolo poi fluttuare su un oceano di mayonese!

    RispondiElimina
  30. Mamma mia, Arabissima! Tu mi fai morire!!
    Ma scrivere un libro, no?
    Io lo comprerei di sicuro, garantito!
    Metti perfino in ombra il gustosissimo polpettone (che mettere in ombra il gusto del tonno è dura, eh!) da quanto son gustosi i racconti!
    Però una fettina me la porto via lo stesso! :d

    RispondiElimina
  31. Ma vivi nel deserto o nella foresta amazzonica piena di flora e fauna di ogni genere????????
    Complimenti per i sangue freddo alla vista del monster, forse sono proprio i tuoi lucidalabbra (indipendentemente dal nome) a darti coraggio. Non uscire mai senza ;)
    Ottimo il tuo polpettone, lo provo!

    RispondiElimina
  32. Sei simpaticissima!!!...davvero!...i tuoi racconti mi prendono sempre tantissimo!!!

    Questo polpettone di pollo mi piace molto...anche io ne faccio uno simile ma niente a che vedere con il tuo!!!!...bravissima!

    RispondiElimina
  33. Mia cara...tu e il polpettone di tonno mi fate felici!!!!Gia' conoscevo la tua precedente versione di cui io e mio marito ci siamo innamorati..ora provero' anche questa!!un abbraccio

    RispondiElimina
  34. Ah, ma allora queste cose non succedono solo nei film......
    Oh mamma Stefy che vita avventurosa!
    Prima il camaleonte con tanto di uomo armato ad allietare la raccolta di fichi, poi la bestia pelosa sulla borsa, la coda di non so quale animale servita come boccone prelibato......
    Tu si che puoi dire di vivere una vita spericolata!
    Il polpettone è stupendo e voglio asolutamente provarlo.....E sai che c'è?
    Magari provo a vedere di cambiare anche il lucidalabbra, non sia mai che succede qualcosa di un pò movimentato anche da queste parti.....
    Una noia certe volte!
    Un abbraccio carissima e a presto

    RispondiElimina
  35. Ma che bell'idea il polpettone di tonno...ideale anche per i pranzi in ufficio...
    Bravissima!
    un saluto Ele

    ps:complimenti davvero di cuore per il blog!

    RispondiElimina
  36. Ciao Stefy,
    ho presente come ci si sente con allievi che fanno di tutto per farti perdere la pazienza e ...la faccia! Sei stata grande! Anch'io di tanto in tanto mi cimento con un non verbale molto eloquente (occhiate fulminanti),e spesso basta quello! ;-)

    Interessante il polpettone, chissà se la prossima volta che il mio pargolo mi chiede il tonno riesco a proporglielo...magari lo faccio fare a lui direttamente, ahahaha!
    baciuz
    Dani

    RispondiElimina
  37. Buonissimo e light, e complimenti per il sangue freddo, ma tu che insegni?
    Baci Gloria

    RispondiElimina
  38. COndivido lo stesso lavoro e so come i ragazzi possano divertirsi con i proff. meno avveduti! Ma tu sei stata tosta e li hai conquistati per sempre!!! Io ho cominciato l'anno molto male (ma siamo in Italia e ci tocca la Gelmini e questo già è troppo!!!)... ma tu dici che se preparo il polpettone aiuta??? ;)

    RispondiElimina
  39. Complimenti per il sangue freddo, io avrei dato un urlo che avrebbe fatto tremare le scuola... La ricetta l'ho trascritta la rifarò quanto prima, deve essere buonissima, in più è leggera... meglio di così!!!! Ciao Stefy un abbraccio.

    RispondiElimina
  40. Ciao Stefi, ma sei anche super coraggiosa io sarei scappata a gambe levate, mai fatto il polpettone di tonno quindi ricetta salvata.
    un bacio

    RispondiElimina
  41. io, minimo minimo, sarei svenuta! sarà il lucidalabbra che da la forza di reagire così come hai fatto tu? ihihihih
    non oso immaginare se avessi avuto "Vendetta", ti saresti mangiata la bestiaccia e il ragazzino al posto del polpettone :D :D sicuro!
    complimenti, per tutto, polpettone e sangue freddo ;-)

    RispondiElimina
  42. @ Linda e Paola: istinto di sopravvivenza, altro che sangue freddo :-))

    @ Le pellegrine Artusi: grazie mille!

    @ Chiara: appunto, essere cacciata e' quello che ho cercato di evitare :-)

    @ Manu: ti assicuro che con i miei alunni o fai un po' la dura o prendono il sopravvento....grazie :-)

    @ Federica: lo vedi? mi perseguitano perche' sanno che non le sopporto!!!

    @ Sara: ma anche io ne sono terrorizzata, faccio finta di resistere :-)))

    @ lucy: ci credi che me lo sto chiedendo anche io? se arrivano con una tigre ci sara' poco da fare la faccia da Rambo...:-)

    @ Ka': non si meritavano di averla vinta, credimi. Grazie!

    @ alessandra: easy? super easy!!! ciao e grazie!

    @ Simo: ma guarda, alla fine ci si scopre una forza che non si crede di avere. E grazie!

    @ Zucchero e Farina: credimi, sarebbero stati felicissimi se fossi andata via. Meglio dar loro fastidio ;-)

    @ Milena: a casa mia non manca mai, e' comodo, facile, leggero e preparabile in anticipo. Con le mie giornate scombinate un vero toccasana!

    @ Dada; anche io ho penato un po' a trovarne una che mi piacesse davvero. Fammi sapere, se la provi :-)

    RispondiElimina
  43. Ciao! mamma ma che razza di classe hai trovato?! complimenti per i nervi saldi di fronte allo scarafaggio!!!
    Buonissimo il polpettone di tonno: noi lo prepariamo davvero uguale, e ci aggiungiamo olive e capperi...ottimo!
    baci baci

    RispondiElimina
  44. La saga dei lucidalabbra e' una delizia,e il polpettone pure!
    Keep it coming! Un abbraccio.

    RispondiElimina
  45. @ Zio Piero: ahhhhh non mi pare ancora di avere un lucidalabbra da James Bond :-))))

    @ Mirtilla: grazie carissima!

    @ flavio: se piace il tonno, allora piace anche il polpettone ;-)

    @ Federica- Pan di Ramerino: che sono forti lo dico anche io, ingenui molto, molto meno..ciao!

    @ Alem: piuttosto speriamo che non mi sottopongano ad altri test, potrei miseramente fallire :-)

    @ ilariainterplanetaria: che nick simpatico! appunto, con una tigre del Bengala avro' poco da fare l'indifferente...

    @ Fabiana: spero solo di non avergli dato un'idea :-)

    @ Greta: si, semplice semplice ma buono buono . Grazie!

    @ Saretta: se ti piace il tonno devi assolutamente provarlo, e farmi sapere, of course!

    @ Eleonora: non so se veramente mi avresti voluto come insegnante :-))) ma grazie!

    @ dolci a gogo: grazie mille, Imma, un bacione!

    @ Stefania: anche io lo facevo con l'uovo intero, ma cosi' mi sembra piu' delicato. ciao!

    @ Francesca: ti ringrazio, spero ti piacera':-)

    @ Tery: ehm, non li ho domati...e' stata solo una battaglia vinta ;-) ma grazie!

    @ Kiss Kiss Anna: un bacione e grazie ;-)

    RispondiElimina
  46. Belli the monsters, adorabili tesori cocchi di papá...
    Il polpettone di tonno lo faccio anch'io ma senza l' albume, adesso proveró. Baci

    RispondiElimina
  47. non sapevo che tu fossi un'insegnante Stefy!!!
    cmq hai avuto una forza incredibile a non urlare!!!
    interessante il tuo polpettone di tonno... non l'ho mai fatto ma mi incuriosisce...

    RispondiElimina
  48. Questo Stefy ,con alcune varianti in base a quello che c'è in frigorifero, è uno dei piatti che faccio con più frequenza durante l'anno!!!!!
    Un bacione Ale

    RispondiElimina
  49. ma sei una grande! prima il camaleonte, poi sta bestia non meglio identificata! insomma io sarei ancora là secca sul pavimento....
    il polpettone al tonno non l'ho mai fatto ma non è la prima volta che lo vedo in giro...proverò :)

    RispondiElimina
  50. Il nome del lucidalabbra ti condiziona la giornata!
    Beh...Fra il ragno scarafaggioso e l'omone inutile col fucile puntato sulle donzelle al lavoro...è ancora preferibile la bestiola orripilante, dai!
    Invece il tuo polpettone sembra proprio una favola!
    A presto!
    Elisa

    RispondiElimina
  51. Giuro che domani mattina guardo il nome del mio lucidalabbra...poi ti so dire! Ciao bella, continua a deliziarci con i tuoi racconti...e le tue ricette, ovviamente, mi metti sempre di buonumore!

    RispondiElimina
  52. Sei troppo forte....Brava per la presenza di spirito e per il tuo orgoglio Italico!!! Le tue storie sono fantastiche!!!!! Aspetto con ansia il tuo prossimo post.....Un bacio e buono pure il polpettone!!!!!

    RispondiElimina
  53. Ottima la ricetta che stuzzica con grazia.... mi complimento per il tuo freddo temperamento da Indiana Jones. Da oggi, se permetti, ti chiamerò perciò "INDI"....

    Bacioni e spero che i prossimi giorni siano meno "turbolenti"...

    RispondiElimina
  54. Bel racconto, mi sono proprio divertita! il polpettone saporito pure lui, devo provare questa versione. Un abbraccio Stefania, a presto:)
    Patricia

    RispondiElimina
  55. Mi piace molto questo polpettone!!! Ho del tonno fatto in casa che devo consumare assolutamente e questa mi sembra proprio la ricetta giusta ;)

    Uè!! Ma che fama hai nella scuola se anche i mostri hanno paura di te?!?!?! ;)))

    RispondiElimina
  56. ce pain de thon est parfait en plus il doit excellent en bouche avec une bonne salade verte
    bonne soirée

    RispondiElimina
  57. ciao stef!
    ci credi che finalmente, avendo il tempo necessario (incredibileeee) di leggerti interamente, ho appena realizzati che sei un insegnante? bella svampita la babs!!!!
    fra l'altro mi hai fatto fare una gran bella risata, immaginandoti in classe ad affrontare 16enni decisamente poco saggi.
    ero talmente presa che mi son dimenticata della ricetta e son risalita ora a leggermela!
    ok anche per quella ahahahahah ciao bella stef, un abbraccio! poi mi dovrai spiegare (via mail) la storia della salvia. baci!

    RispondiElimina
  58. Ciao coraggiosa Stefania, io non sarei riuscita a rimanere così impassibile... brava!
    Sai che è da troppo tempo che non mangio il polpettone di tonno, lo preparerò con la tua ricetta, ma ho un solo dubbio: la pellicola che viene "cotta". Ma non rilascia sostanze nocive? Io uso sempre quella senza pvc. Ma non si potrebbe usare la carta forno bagnata e strizzata? Pensi che sarebbe meno "bello" da presentare dopo?
    Grazie

    RispondiElimina
  59. Ahahahaah! Sei fantastica, complimenti!

    RispondiElimina
  60. stefi ma tu sei un incrocio tra rambo e coco chanel!!.... tocca che la pianti con questi raccontini deliziosi o nessuno darà più peso alle tue ricette! :D diversifica l'attività, apri un blog di racconti e storie d'oltre duna...

    @ zio: non mi stupirei un giorno di questi, di vedere arrivare l'araba su un'aston martin grigia piuttosto che su un cammello...

    RispondiElimina
  61. Stefania, ma un giorno senza avventure no?.. Non si può?.. Certo che sei incredibile: avrei urlato come una posseduta!
    Lo sai che non ho mai fatto il polpettone di tonno in vita mia?..
    Un bacione

    RispondiElimina
  62. Ciao Stefania che ti dobbiamo dire ... il polpettone buonissimo (siamo golosi) e... ogni volta ci diverti sempre di più... questa volta nella versione "Araba senza paura in cucina"

    PS se avessi avuto vendetta sulle labbra la bestiaccia sarebbe fuggita da sola:)

    RispondiElimina
  63. Capperi e olive d'obbligo anche per me nel polpettone di tonno! Ho provato a servirlo accompagnato con una cucchiaiata di patè di olive verdi... e da allora questa chicca è diventata ...la sua morte!
    Ciao!
    Sissa

    RispondiElimina
  64. Fantastica!!! Oh sì il potere del lucidalabbra non va assolutamente sottovalutato :P
    Mi sono divertita tantissimo con questa storia (ora devo anche mettermi in pari con gli arretrati...) ed il tuo polpettone te lo copio immediatamente, elimino il parmigiano, e sono a cavallo!

    Grazie, perché questa è una ricetta che mi può essere davvero utile ;-)

    Un bacione!

    RispondiElimina
  65. Che bello ridere quando cè un silenzio pazzesco ;-))
    E ti dirò,sai che non l'ho mai fatto il polpettone di tonno,qui sono ancora giorni di gran caldo, e allora mi sa che lo proverò!
    Magnifico sapere che la "bestiaccia" è stata portata in girdino e non soppressa con una borsettata!!! ;-)

    PS Ho usato lo zafferano poi vedrai per cosa ;-))

    RispondiElimina
  66. Okkkk forever sweet, questo racconto è spassoso...penso alla classe che ti guardava convinta della tua fuga ed invece si ritrova con il tuo sguardino assassino :-DDD
    Se penso a quando sono stata in Tunisia un mese con altri ragazzi per il tirocinio di arabo ed agli scarafaggi giganti ed alle reazioni esasperatametne isteriche delle altre ragazze...beh, avrei voluto vedere la loro reazione in una situazione del genere...sai che roba!!! :-D
    Nemmeno io ho mai fatto il polpettone di tonno...lo provo una di queste sere! :-****

    RispondiElimina
  67. non l'ho mai fatto..ma sono certa che con al tua ricetta sarà un successo!baci!

    RispondiElimina
  68. mi perdo sempre nei tuoi racconti! che brava! non ho mai provato il polpettone di tonno... eppure io adoro il tonno! prima o poi lo proverò! baci

    RispondiElimina
  69. Ehehehehehehe
    Molto indovinato il filrouge del lucidalabbra nel racconto. Sei davvero brava e non lo dico per dire.
    Per la ricetta invece, sai che non lo abbiamo mai provato o meglio è una ricetta che la mia ragazza conosce bene perchè a casa sua veniva preparato spesso...invece per me è una lacuna da compensare quanto prima, avendo anche a disposizione una ricetta molto ben dettagliata.
    Solo per inciso...poi penso te lo scriverà lei...la mia ragazza è ancora piegata in due per il tuo racconto di Luglio all'INPS di Roma....:PPPPPP

    RispondiElimina
  70. Ciao Stefy, lo sto preparando ma è normale che la carta stagnola sia diventata nera da una parte ?
    Lo dovrei servire domani per un buffet e non vorrei a vere 30 persone sul gozzo...ahahah...bacio :-)

    RispondiElimina
  71. Stefy!!!!! Ho riso troppo da sola in casa...esplodendo con il "a gambe levate"...ho immaginato la scena!!!! Grazie grazie avevo proprio bisogno di una bella risata....

    RispondiElimina
  72. complimenti per questa fermezza da insegnante dura e pura!! :)
    non mi piace il tonno e l'unica eccezione a riguardo era per le polpette di tonno che preparava sempre mia nonna(che ormai non se la sente più di cucinare, perciò non le mangio da un bel po'di tempo). Magari è giunto il momento di provare riappacificarmi con questo pesce...e la tua ricetta mi sta offrendo il giusto spunto, perchè ha un'aria molto invitante!La proverò sicuro!
    Flavia

    RispondiElimina
  73. Meraviglioso questo polpettone!!

    la teglia è di 24 cm..
    :-D

    RispondiElimina
  74. @ Onde99: ecco, e' proprio come piace a me...;-)

    @ (parentesi culinaria) :esagerata!!!

    @ Zia Elle: ma per carita', lucidalabbra forever...;-)

    @ Vanessa: invece la tua versione cosa prevede?

    @ Daisy: questa, rispetto alla precedente, e' meno pesante, e ci si possono smaltire gli albumi :-) grazie!

    @ viola: non so, credo che piu' che il luogo in se' in questo caso sia la scuola a darmi argomentazioni valide. Ogni insegnate avra' subito qualche scherzetto...ma prova con un nuovo lucidalabbra, e vediamo che succede :-)

    @ Ele: infatti io me lo porto anche a scuola ;-)

    @ Dadamilla: eheheheh anche io vado di occhiate ma non sempre funzionano ;-) baci!!!

    @ gloria cuce': letteratura, grammatica e lingua inglese, storia e geografia :-)

    @ fantasie: assolutamente si! Ma solo se ci abbini un bel lucidalabbra che tiri su il morale :-)))

    @ Manuela: piu' leggera di cosi' si muore ;-) grazie!

    @ Cristina; no, in realta' sono una gran fifona. Ma non voglio che si sappia ;-)

    @ Betty: ma certo! lipgloss power ? ;-)

    @ manuela e silvia: la vostra versione e' di certo piu' golosa della mia! grazie dell'idea.

    @ Edith Pilaff: troppo buona, come sempre ;-)

    @ Glu. fri: e senza albume ti sta insieme comunque? ciao!

    RispondiElimina
  75. @ Enza: non sai che buono, e poi e' semplicissimo e comodo. Prova ;-)

    @ Ale: idem per la sottoscritta ;-) grazie!

    @ Alice: sono perseguitata, proprio io che gli animali sotto la dimensione del gatto non e' che li ami tanto...

    @ Massaia Canterina: sai che ancora non lo so, cosa e' preferibile :-)))

    jose manuel: gracias :-)

    @@@ Aria in Cucina @@@: vedrai, troverai attinenze che nemmeno l'oroscopo...;-)

    @ memmea : grazie mille, che gentile sei sempre :-)

    @ Letiziando: Indi non mi dispiace, avendo avuto uan certa debolezza adolescenziale per Harrison Ford...:-)))

    @ Patricia: un abbraccio a te!

    @ giulia pignatelli: chissa' che buono ti verra' con il tonno fatto in casa!

    @ Fimere: thanks, the green salad is the perfect side dish for this recipe!

    @ Babs: ti scrivo al piu' presto ;-)

    @ Ale only kitchen: anche io uso la pellicola senza PVC, quindi non ci sono problemi in cottura. Con la carta forno credo si impregnerebbe troppo d'acqua. Ciao!

    @ MarinaV: grazie!

    RispondiElimina
  76. @ Cristina: si, mi ci manca un altro blog :-) e' che la logorrea e' una brutta malattia...

    @ Giulia: se anche tu avessi avuto una reputazione da difendere non avresti urlato, garantito ;-)

    @ I VIAGGI DEL GOLOSO: lo dicevo io, che avevo il lucidalabbra sbagliato...

    @ la sissa: questo pate' di oliva in accompagnamento diventera' di casa anche qui ;-)

    @ Muscaria: grazie, che gentile!!! E attenta al lucidalabbra che ti metti domani...;-)))

    @ Lory: la soppressione della bestia mi sembrava un tantino diseducativa...ed ora mi hai messo uan curiosita'...

    @ Ago: eheheheh quelli tunisini sono parenti di quelli libici, che erano di tutto rispetto :-)))

    @ Federica: grazie della fiducia :-)

    @ Micaela: se ti piace, allora provalo, e' sano e leggero!

    @ Gambetto: il brutto e' che all'INPS ci sarebbe stato da piangere, piuttosto...e grazie come sempre :-)

    @ emilia: arrivo tardi, ma non c'era alcun problema, la carta d'alluminio si scurisce nella parte che sta a contatto con l'acqua, non succede nulla!!! Anzi magari aggiungo questo dettaglia alla ricetta. Poi fammi sapere!

    @ sogno93: e se lo fai, aggiornami!

    @ Giovanna: sono contentissima sia che tu mi abbia scritto ma soprattutto di quello che hai scritto...un bacio!

    @ Eva Kendall: ahahaha altro che fermezza, di necessita' virtu'!

    @ michela: sei stata carinissima, grazie ;-)

    RispondiElimina
  77. Ciao Stefania, che bello leggere i tuoi post mi riempiono di emozione!!
    Che dirti io non ci sarei rimasta in quella stanza più di 2 secondi dall'avvistamento dell'animaletto, ma tu sei stata grande...
    Complimenti bacioni a presto Antonella.

    RispondiElimina
  78. Evvaiii!!!! Era ora che postassi un piatto che proprio non sopporto: il polpettone, in tutte le sue vesti e in tutte le sue sfaccettature :-)
    Un bacio Ste!! :-)

    RispondiElimina
  79. Que plato más rico, se ve delicioso el polpettone.
    Un besote

    RispondiElimina
  80. fare l'insegnante...non è certo il mio mestiere...meno male che questa non è la tua classe!!! corro a fare le tue pakora mondiali...il polpettone di pollo lo segno tra le cose imperdibili da cucinare....un abbraccio

    RispondiElimina
  81. Sei grande...come non hai uralto non lo so... ma sei stata grande!!! chissà che bestia era! cmq così si che ora hai la fama da dura!:)
    bono il polpettun... anni fà lo facevo spesso uno di tonno...poi forse perchè fatto troppo spesso l'ho dimenticato...ora mi hai fatto tornar voglia! :)
    baciii

    RispondiElimina
  82. Ciao Araba Felice.... finalmente riesco a scrivere anche sul tuo blog... ti ho vista in giro qua e là tra i commenti e volevo scriverti perché il tuo sorriso è veramente solare e contagioso.
    Belle le tue ricette e il tuo blog, e ti ho inserita subito tra i miei preferiti, ma come per tutti il tempo vola veloce, anche qui alle Bahamas dove sto io, e ti scrivo solo ora anche se ti ho vista da un po... Piacere di conoscerti... e... a proposito del polpettone mmmm adoro la combinazione di gusti che hai fatto.

    Brava ancora una volta

    a prestissimo

    Sara

    RispondiElimina
  83. Ehhhh...il potere del professore!!!
    :D
    Sono morta dalle risate.
    La ricetta è slurposa come sempre :P
    Bisou

    RispondiElimina
  84. @ Antonella: l'animale era meno importante delle...belve in classe, credimi :-)

    @ Danita: non sei l'unica ahahahahaah

    @ islacris: gracias!

    @ Elena: si, ieri ti ho sbirciato ;-)

    @ terry: un bacione, grazie :-)

    @ Sara: ahhhhhhhhhhhhhhh dalle Bahamas???Non riesco a contenere la mia sana invidia...ciao e benvenuta!

    @ Erika: ti ringrazio!

    RispondiElimina
  85. Grazie... ma sai, spesso il sogno delle Bahamas è piu eccitate della realtà delle Bahamas...
    Belle in ogni modo ovviamente, ma viverci non è sempre facile.

    a presto
    Sara

    RispondiElimina
  86. mi faccio sempre un sacco di risate quando pubblichi una nuova ricetta....
    e vorrei informarti che dopo averla preparata mi sono messa davanti alla zuppiera in cui avevo amalgamato gli ingredienti e col dito....
    lo so, c'era l'uovo crudo, nn si fa, ma è stato di una goduria indicibile....
    Anna.

    RispondiElimina
  87. @ Sara: eh si, come dappertutto, un conto e' la vacanza un conto e' starci...a presto!

    @ Anna: confesso che faccio proprio come te, e direttamente dalla ciotola del robot dove ho frullato il tutto!!!! ;-)

    RispondiElimina
  88. sei stata grande!!!! io lo avrei ucciso... uomo non è cosi sottile nel capire le cose

    RispondiElimina
  89. Gunther, ucciderlo non gioverebbe alla mia carriera :-)))

    RispondiElimina
  90. I miei complimenti, sia per il blog sia per la tranquillità con il quale hai gestito la situazione!

    RispondiElimina
  91. Fatto!
    E come previsto, gli è piaciuto un sacchissimo! Se n'è sbafate ben 5 fette, il pargolo, ed è un vero record visto che ogni volta devo supplicarlo per mangiare!
    L'ho servito con una salsina a base di yoghurt, olio, limone e basilico: ci stava divinamente (lui ha fatto la scarpetta...)!
    La prossima volta che lo chiederà (e sono certa che lo farà presto) cercherò di farlo fare direttamente a lui, invece che tenerlo in balìa dell'ipnotizzante tv con tutti quei cartoni ammazza cervello!
    Grazie ancora, aspettiamo la prossima ricetta a prova di bambino!

    RispondiElimina
  92. Ah, mi fa un'immenso piacere. Da ex bambina che non mangiava nulla ed era la disperazione dei genitori capisco bene la situazione :-)

    Invece sai che devo assolutamente provare i tuoi biscotti??? Se sono buoni anche solo la meta' di quello che penso diventeranno di certo i miei preferiti...ciao!

    RispondiElimina
  93. questa te la rubo pari pari :***

    RispondiElimina
  94. Ahah! grandissima!!!! adoro leggere di quando li lasci di stucco... dai soddisfazione pure a me!!!! polpettone ovviamente buonissimo, lo proverò!

    RispondiElimina
  95. cucinato e pubblicato!
    http://www.loveateverybite.com/secondi-piatti-main-courses/polpettone-al-tonno-tuna-loaf/

    RispondiElimina