lunedì 28 giugno 2010

Gelatina di vino con fragoline


Il rosso è stato per tanti anni un colore che ho cordialmente detestato. Troppo acceso, troppo squillante, troppo chiassoso. Ogni volta che mi provavo un vestito rosso, per quanto bello, mi sentivo immediatamente un semaforo, e desistevo dall'acquisto. Qualunque oggetto, propostomi in questo colore, era immediatamente scartato senza appello.
Fino a quel giorno.
Giravo tra le vie del centro di Roma, alla ricerca di un portafogli che degnamente sostituisse quello che mi era stato compagno fedele per qualche anno, e che era ora di mandare in pensione. Ma soprattutto, il nuovo avrebbe avuto l'onore ed onere di contenere del denaro guadagnato finalmente da me, e si che avevo fatto anche una foto a quel primo assegno, tanto ne ero orgogliosa...
Tra una vetrina e l'altra, qualcosa mi colpì all'istante, tanto che non riuscivo a staccare gli occhi : era bellissimo, esattamente della misura che cercavo, aggraziato, elegante ma pratico e...rosso.
Rosso che più rosso non si può, sfacciato. E subito mi conquistò.
Lo comprai a tempo di record, guadagnandomi, credo, la riconoscenza eterna del commesso che avevo pazientemente aspettato mentre smontava letteralmente il negozio per due giapponesi con molto tempo da perdere, un inglese approssimativo e  gusti discutibili.
Da quel preciso istante, ho fatto pace con il rosso in tutte le sue sfumature, vesto di rosso a costo di sembrare un semaforo, ed ogni volta che guardo il mio portafogli mi viene voglia di fargli un sorriso.
Ah, correggo anche i compiti con severi tratti di penna rossa, ma quella è un'altra storia...

Con questa foto rosso cupo partecipo al giveaway di DEleciouSly, Something rEd!, mentre la ricetta va a Morena per la sua fresca raccolta di dolci senza forno.


GELATINA DI VINO CON FRAGOLINE (per 4 porzioni)

mezzo litro di ottimo vino rosso
250g di fragoline, o fragole
55 gi di zucchero semolato
10 g di gelatina in fogli
alloro
pepe in grani
un chiodo di garofano
menta, per decorare

Ammorbidire la gelatina in acqua fredda. Intanto versare il vino in un pentolino insieme allo zucchero, la foglia di alloro, il pepe ed il chiodo di garofano e mettere sul fornello.
Appena bolle spegnere il fuoco e far riposare il tutto 5 minuti.
Filtrare quindi il vino ed incorporarvi immediatamente la gelatina, girando perche' si sciolga perfettamente.
Versare in coppette individuali le fragoline intere o le fragole a pezzetti. Versarvi sopra il composto intiepidito e mettere in frigo per almeno 3 ore.
Servire ben fredde, decorate con altre fragoline, o fragole, ed una foglia di menta.

50 commenti:

  1. anch'io non ho un buon feeling con il rosso...da piccola forse mi piaceva di più, ora decisamente no...sai che dal titolo del post subito ho pensato "fragoline di bosco??" ma avrà trovato pure quelle???

    RispondiElimina
  2. ..ma noi due ci somigliamo tantissimo...anche io col rosso ho lo stesso rapporto!
    Questa gelatina però...come resistervi??!
    Un bacione e buon inizio settimana

    RispondiElimina
  3. che bella ricetta, profumatissima e buonissima. Sono contenta che tu abbia fatto pace con il rosso, è calore, allegria, energia, ogni tanto fa un gran bene.
    Buona settimana

    RispondiElimina
  4. sai il rosso è un colore benaugurante quindi averne sempre vicino nn puo che portare bene anche se come te vistiti rossi ne ho ben pochi...in realtà bisogna saperlo portare il rosso io nn sono capace:D!!!per questa gelatina e le fragoline invece sarei capacissima di saperla mangiare e come!!!!un bacione Imma

    RispondiElimina
  5. Pensa che io ho sempre adorato il rosso, solo che indossato mi sento proprio come dici tu "un semaforo" e sembra che tutti gli occhi siano mi siano puntati addosso. Nel mio armadio ho un delizioso maglioncino rosso che risposa lì da tempo. Mi piace da morire ma ogni volta che lo metto e mi guardo allo specchio......lo tolgo e infilo qualcos'altro!!
    Ottima la tua gelatina di vino rosso, la servo come dessert?

    RispondiElimina
  6. Deve essere deliziosa e molto fresca adatta per queste giornate calde
    ciao e buon inizio settimana

    RispondiElimina
  7. stefania ciao! ho saputo che andrai a roma al corso di cristina :-) grande!!!!!! lei è bravissima e troppo in gamba :-D
    ma questa tua ricettina? sempre meglio!
    ti abbraccio
    b

    RispondiElimina
  8. What a nice fresh refreshing dessert, looks beautufil. Perfect for Summer!

    RispondiElimina
  9. Questa ricetta profuma d'estate e di rosso, io non amo particolarmente i vestiti di quel colore, ma ammetto che le scarpe rosse hanno un fascino particolare su di me...un bacio enorme e complimenti per questa meravigliosa preparazione...credo proprio che la sfrutterò per la sangria!

    RispondiElimina
  10. dev'essere molto buona e fresca... Se si decide a fare un po' più caldo è da fare sicuramente!

    RispondiElimina
  11. wow dev'eesere buonissima...è bellissima complimenti!!!proverò a farla presto... il mio papi penso proprio che questa più che apprezzarla se la divora!!!=D

    RispondiElimina
  12. Ho il sorriso sulle labbra, sei carinissima e simpaticissima. Gelatina fresca profondamente italiana e rossa ? ;-) Baci

    RispondiElimina
  13. A me il rosso piace molto, però mi vergogno un po' a vestirlo. E' che mi sento terribilmente appariscente, e ho l'impressione (ovviamente sbagliata) che tutta la gente mi guardi mentre passo!!! però in cucina invece lo adoro, sia nei dolci che nel salato....e la frutta rossa è la mia passione ;)

    RispondiElimina
  14. Che preparazione originale e curiosa!!! Interessanti abbinamenti... mi viene proprio voglia di assaggiarla questa gelatina!!
    Vedendo questa preparazione, ci credo che si va d'accordo con il rosso!!! ;-)
    Franci

    RispondiElimina
  15. La tua gelatina la prendo al volo: vino rosso e fragoline sono nelle mie corde. Un po' meno certe sottolineature a matita (rossa), alle quali non ero abituata: preferivo che i miei compiti restassero puliti. Al massimo qualche sfumatura di blu: ma sempre con molta misura...
    A presto

    Sabrine

    RispondiElimina
  16. Trovare qualcosa di nuovo in questo blog a inizio settimana è così piacevole. C'è sempre un'aria serena e affaccendata nei suoi post. E' vero: qui c'è un bel dolce fresco e delicato. Purtroppo le fragole da me non resistono abbastanza per farsi manipolare e finire in qualsiasi preparazione :-(. Ma non importa: in questi giorni, tra un concorso insensato da preparare con orridi quiz di matematica incomprensibile (che nulla hanno a che vedere con il lavoro in questione, da cui l'insensatezza frustrante della cosa), una dieta non più rimandabile in atto e il sogno di un Umm Ali come si deve che contiuna a vorticarmi in testa, i piccoli freschi pensieri di Arabafelice sono un sollievo delizioso.
    Livia

    RispondiElimina
  17. dessert leggero e originale! ci piace =)

    RispondiElimina
  18. c'ho giusto un bel barolo che aspettava un incontro col brasato ma... fa troppo caldo per il brasato adesso... mi sa che vado di gelatina...

    @ babs: m'hai bruciato l'ospite a sorpresa hahaha!!!

    RispondiElimina
  19. Ciao! strano questo rapporto con i colori, certo è che questo è particolarmente forte e non passa certo inosservato! noi preferiamo i colori tenui, forse a motivo della nostra timidezza...
    Ottima questa gelatina: molto particolare e semplice da provare!
    baci baci

    RispondiElimina
  20. Ciao Stefania,
    sei grande bellissimo il racconto del portafogli rosso,sai anche a me è capitato un aneddoto simile al tuo,ed ora lo adoro come colore..........
    Bellissima la ricetta complimenti!
    Bacioni Antonella.

    RispondiElimina
  21. Stefania, allora anche tu sei dei "Rossi"! Ne sono felice, adoro quel colore!
    Ma anche la tua ricetta, in rosso rinfrescante!
    Un bacione

    RispondiElimina
  22. Complimenti è una bella ricetta fresca ed estiva...un bacio

    RispondiElimina
  23. ricetta davvero particolare e fresca!

    RispondiElimina
  24. buonissimo questo dessert,leggero leggero! da oggi ho deciso di fare più attenzione a quello che mangio... ho preso già 4 kg... sigh!

    RispondiElimina
  25. Cara Stefania, anch'io ho uno strano rapporto con il rosso...l'ho amato e poi la fiamma si è spenta all'improvviso...
    Chissà se troverò mai anch'io il mio "portafogli" che ci faccia riappacificare!
    Intanto ammiri la tua gelatina che sembra davvero deliziosa...
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  26. Che bella ricetta, Stefania! Molto bella e elegante! Brava!
    Un bacione

    RispondiElimina
  27. Ciao Stefania,il vino con quelle spezie e le fragoline e' meraviglioso.
    Bravissima!

    RispondiElimina
  28. il rosso mi piace ma lo alterno a tutti gli altri colori, eterna decisa... :-D
    che bella foto, ma mi piace ancora di più il dolce, originale e fresco!!!

    RispondiElimina
  29. ma che ricetta fantastica! qui da me il vino rosso è buonissimo, non posso che provarla presto! un bacione

    RispondiElimina
  30. Originale, particolare...deliziosa...tutta da gustare!!!bravissima!baci!

    RispondiElimina
  31. mon nom est rouge........bravissima, adoro le gelatine..

    RispondiElimina
  32. Adoro le gelatine anche io, e quelle rosse sono sempre state le mie preferite :-D

    RispondiElimina
  33. Che delizia questa "audace" gelatina rossa... buonissima. La foto è stupenda. Baci. Deborah

    RispondiElimina
  34. che chiccheria!! da vero gourmand!!! :D

    RispondiElimina
  35. A me il rosso piace molto ma non mi dona...
    Questo dessert è un bel fine pasto estivo, io lo vedrei bene anche con le pesche :-)
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  36. Stella, con i tuoi colori il rosso deve starti benissimo!!! Anche nel piatto!

    RispondiElimina
  37. Anche io adoro il rosso, ma sono allergica alle fragole....meno male non al vino...complimenti per la tua preparazione....mille baci, Anna.

    RispondiElimina
  38. @ Castagna: eheheheh, purtroppo fragoline nulla...ma anche con le fragole non è male. Ciao!

    @ Simo: se pensi che mi è piaciuta pur essendo astemia...:-)

    @ colombina: hai ragione, ogni tanto c'è bisogno di un po' di rosso nella vita.

    @ Imma; vero, se ci pensi molti portafortuna sono rossi...penso ai cornetti, ai peperoncini...quindi assolutamente va aumentata la quantità di rosso intorno ;-)

    @ Zia Elle: ma no, mettiti orgogliosa il tuo maglioncino rosso!!!
    E per la gelatina, l'ho servita come dessert.

    @ steval: rinfresante lo è di sicuro. Un bacio.

    @ Babs: si, spero che Cristina faccia il miracolo e doni alle nmie mani un po' della sua bravura...un bacione!

    @ Luigi: perfect for Summer...and Fall, Winter, Spring...;-)

    @ UnaZebrApois: beh, con il rosso si può far pace, e la gelatina hai ragione, con la sangria deve venire una favola!

    @ giulia pignatelli: oh mamma, da voi ancora l'estate non arriva?

    @ Imbini Pasticcini: anche mio marito l'ha letteralmente ingurgitata :-) spero piaccia anche al tuo papà, allora.

    @ Edda: ;-)

    @ elenuccia: mi fai pensare che anche per me la frutta rossa è la preferita. Sul vestirmi, come ti ho detto ho superato il blocco della vergogna, ma di cosa uno si dovrà poi vergongnare??? Un bacio.

    @ Sabrine d'Aubergine: sai che invece odiavo da studentessa le righe blu? per il mio professore di greco rapprensentavano l'errore madornale, quello terribile, che da solo poteva valere l'insufficienza di tutto il compito. Pur essendo una brava allieva, ho vissuto nella paura di vederne sui miei compiti.
    Quella rossa quindi mi sembra più lieve e se vuoi indulgente...
    A presto!

    @ Livia: a dir il vero, un sollievo è leggere post come il tuo. Un po' come l'ansia di un errore da matita blu di cui parlavo nel commento precedente, convivo con il terrore che prima o poi qualcuno dica che le boiate che scrivo non interessano a nessuno...quindi grazie!!!

    @ MMM: grazie!

    @ Cristina. vedi tu...ma certo al momento il brasato lo vedo maluccio ;-) A prestissimo :-)))

    @ manuela e silvia: ma ogni tanto, almeno nel cibo, un po' di rosso ci può stare, che dite ?

    @ Antonella: davvero? Sarei curiosa di ascoltarlo. Grazie :-)

    @ Giulia: eh si, mi sono convertita ;-)))

    @ Luciana: grazie, ed un bacio a te.

    @ i dolci di laura: ti ringrazio!

    @ Micaela: ma prendi kg per un ottimo motivo, su ;-)

    @ viola: non si può mai dire, ci si può re-innamorare del rosso in qualunque momento ;-)

    @ Oxana: grazie, sono contenta che ti piaccia!

    @ Edith Pilaff: come dicevo su, se è paiciuto anche ad un'astemia come me...

    @ Acquolina: grazie!!!

    @ sweetmaremma: eh si, tu parti avvantaggiata dalla materia prima fenomenale!

    @ Federica: grazie, e baci a te.

    @ Glu.fri cosas varias sin gluten: ma ci credi che ormai quando associo il tag "gluten free" alle ricette mi vieni in mente? Un bacione!

    @ Muscaria: allora mi piacerebbe potertene offire una al volo!

    @ il sapore del verde: grazie Deborah, gentilissima!

    @ Roberta: ma no, non è opi questo granchè..ma si presta a presentarsi bene ;-)

    @ Nanninanni: verissimo!!! sei un genio (ma lo sai già!)

    @ Onde99: non lo so, ma me ne curo poco e lo indosso a testa alta ;-) UN bacio e grazie

    @ Kiss Kiss Anna: allora potresti usare la versione suggerita più su da Nanninanni, pesche al posto delle fragole: che ne dici?

    RispondiElimina
  39. Ciao Stefania, i tuoi racconti sono sempre super belli e quando c'è un nuovo post corro subito!!!!
    la gelatina è una cosa che ancora non mi attira moltissimo, vorrei provarla ma qualcosa mi frena comunque la tua è molto intrigante se un giorno proverò farò di sicuro la tua...
    un bacione

    RispondiElimina
  40. Il rosso è il mio colore preferito. Ultimo acquisto: i sandalini a zeppa rossi la settimana scorsa.
    Questa me la tengo per quando vado in montagna e trovo le fragoline di bosco.

    RispondiElimina
  41. davvero carino il tuo blog, tornerò presto, se vuoi fare un salto nella mia cucina http://biscottirosaetralala.blogspot.com

    RispondiElimina
  42. Una ricetta originale e interessante!

    RispondiElimina
  43. che bontà, ottima per il periodo!

    RispondiElimina
  44. Il rosso è il colore del fuoco, della passione, dell'amore, delle correzioni sui compiti :-) però è vero è un colore importante.. quindi bisogna saperlo portare e soprattutto non è un colore adatto ai timidi o chi non vuole essere al centro dell'attenzione.. ma se lo si indossa con naturalezza, senza enfatizzare ancora di più il colore con accessori vari o altri orpelli tipicamente femminili che problema c'è? L'importante è che non ci sia un toro nelle vicinanze..altrimenti son dolori. Baci Debora.

    RispondiElimina
  45. Son contenta tu abbia fatto pace con il rosso...chissà che risalto con i tuoi occhi :)
    ...e poi hai fatto ste coppettine fiammanti ed invitanti!!! complimenti!!!

    RispondiElimina
  46. Questa gelatina è una delicata delizia... rossa. Una storia simile ho anch'io con il rosso, a me ha conquistato un rossetto però... Un dato: nel feng shui è d'obbligo il portafoglio rosso per avere guadagni e fortuna... ottima scelta la tua, direi:)
    Un abbraccio
    Pat

    RispondiElimina
  47. Dopo il balsamico con le ciliegie, mi tocca il vino con le fragole!!!!!
    Sono folgorata dal gelato al basilico con i pomodori: molto chic! Il gelato con il salato l'ho sperimentato due anni fa e mi è piaciuto tantissimo :)

    RispondiElimina
  48. @ Cristina: ammetto che anche per me non è il dolce preferito, ma in piccole dosi è deliziosa e rinfrescante :-)

    @ CarlottaD: sai che non ho nemmeno un paio di scarpe rosse, ora che ci penso? per ora mi sto buttando su cibi e vestiti :-)

    @ Aurore: grazie, passerò di certo :-)

    @ Liana10: grazie!!!

    @ Giovanna: ;-)

    @ Chez Denci: ecco, se mai andrò in Spagna eviterò i vestiti rossi. mi hai fatto morire!!!

    @ terry: un bacione, grazie mille!!!

    @ Patricia: ecco, non mi intendo di feng shui ma mi fa molto piacere avere il portafogli del colore giusto...un bacione!!!

    @ Milena: il mio gelato al basilico sarebbe chic se a presentarlo e fotografarlo fossi tu ;-) Qui da me, è solo buono :-))))

    RispondiElimina
  49. Ma sai che nemmeno io per quanto riguarda l'abbigliamento uso poco rosso??..anzi direi nulla!!..però ho un fiammante portafogli per giunta enorme di un rosso lucidissimo!!ahahahha!!

    Grazie anche per questa meravigliosa ricetta!!!

    RispondiElimina
  50. @ Morena: grazie a te, un bacione!

    RispondiElimina