giovedì 6 maggio 2010

Asparagi al quadrato


Non mi piace la matematica, punto e basta.
Sono una romantica insegnante di Lettere ( in una scuola americana, quindi lingua inglese e Letteratura americana, ndr), che si perde nell'infinito, affascinante romanzo della Storia, o tra le mille pagine della Letteratura, cercando di contagiare con la malattia delle parole ventotto piccoli cervelli la maggior parte delle volte piuttosto scettici sul mio entusiasmo.
Per non parlare della grammatica, i miei alunni ridono quando la chiamo la matematica delle parole, e ricordo loro l'imperituro conforto che verra' alle loro vite dal sapere sempre quale forma dei verbi usare...
Conteggi, equazioni, proporzioni e radici quadrate hanno invece un che di meccanico che mi ispira molto meno, e, detto tra noi, mi annoia parecchio.
Ma dato che non si puo' essere coerenti, nutro invece nella vita reale un insano amore per rette, linee, rettangoli e quadrati.
Se poi le linee e le rette sono simmetriche, ancora meglio: potevo quindi non rimanere incantata davanti ad una tarte perfettamente rettangolare, opera di Martha Stewart?
E non serve nemmeno lo stampo apposito, che per un crudele scherzo del destino ancora non possiedo!
La ricetta e' semplicissima, e plasmabile a proprio gusto:

TARTE DI ASPARAGI

pasta sfoglia (anche furba), o brisee
asparagi, non troppo grossi
formaggio che fonda, tipo Emmenthaler, Gruyere, Fontina...
sale, pepe
olio extravergine
uovo, per la spennellatura

Preriscaldare il forno a 200 gradi.
Stendere la pasta sfoglia, o brisee, in un rettangolo delle dimensioni desiderate su un foglio di carta forno. Ripiegare pochi centimetri dei lati della pasta in modo da formare un bordo, e bucherellare il fondo con una forchetta.


Coprire la base della tarte con un foglio di alluminio doppio, lasciando liberi i bordi, ed infornare per una decina di minuti.
L'accorgimento dell'alluminio fara' si che siano solo i bordi a gonfiare, e non il fondo.
Tirare quindi fuori dal forno, eliminare l'alluminio e cospargere la base con abbondante dose del formaggio scelto, grattugiato o tagliato in pezzi molto piccoli.
Allineare quindi gli asparagi crudi sulla base di formaggio, alternando punte e gambi.
Con un pennello ungere di olio gli asparagi, ed infine salare e pepare.
Spennellare i bordi con uovo battuto con dell'acqua, e rimettere in forno fino a cotture completa, nel mio caso altri 15 minuti abbondanti.
Servire tiepida, o a temperatura ambiente.

                                

53 commenti:

  1. Non sapevo facessi l'insegnante di lettere, mi piace scoprire qualcosa delle persone che leggo!complimenti per la ricetta di oggi,gli asparagi li mangerei in tutti i modi!:)
    buona giornata

    RispondiElimina
  2. mmmmmmmmmmmmm....invitantissimiiiiiiiiii

    RispondiElimina
  3. ma che bello insegnate di lettere, non lo sapevo!
    Mi piacciono moltissimo dli asparagi, poi qui nella mia zona che si coltivano sono una bontà di stagione!
    Sono proprio perfetti perfetti...al millimetro!!:)

    complimenti!! ciao!!

    RispondiElimina
  4. E' vero, le tartes al quadrato han sempre il loro perchè...anche a me piacciono molto!
    La tua è spaziale...asparagi e formaggio filante...mmmmmmm!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  5. anche buona al quadrato! semplice e bella, meglio di così?!

    RispondiElimina
  6. Il titolo del post mi piace troppo!! ottima torta salata, facile e veloce da preparare....le mie preferite :)
    Io invece amo la matematica...in realtà solo in apparenza è meccanica...si ci sono degli automatismi che vanno acquisiti. Ma la soluzione di un problema vero richiede estro, fantasia e inventiva.

    RispondiElimina
  7. Che bellissimo post, mi è piaciuto molto il testo. Anch'io adoro la letteratura e soffro davanti ai numeri....ma proprio come te nella vita subisco il fascino delle linee rette, sarà forse per un bisogno di ordine che manca un pò alle persone che hanno inclinazioni artistiche o formazioni umanistiche...mah
    Comunque la tua torta rettangolare ha sedotto anche me.
    Sei sempre molto brava.....
    PS: ma viene bene anche con la sfoglia magica che hai postato qualche giorno fa?

    RispondiElimina
  8. Mica male per una ex galeotta...
    (Non te,la Stewart!!!)
    Come fai ad avere sempre ricette cosi buone,semplici e veloci?
    Grazie per questa ricetta,bacioni!

    RispondiElimina
  9. In casa mia l'artista, sognatore e romantico è il mio maritino.......io sono sempre stata precisa, puntuale e quadrata!! (i miei studi di economia lo confermano)
    quindi puoi ben capire che io ci vado a nozze con il tuo quadrato e poi con quei meravigliosi asparagi messi perfettamente uno in giù e uno in sù........per essere "donna di lettere" sei stata molto precisa, bravissima!!!!

    RispondiElimina
  10. Abbiamo qualche cosa in commune io e te, oltre a essere insegnanti tutte e due, ci piacciono gli asparagi e forme regolari.
    Un'idea fantastica.

    RispondiElimina
  11. semplice e gustosa questa tarte, quasi quasi... :-P
    buona giornata.

    RispondiElimina
  12. Adoro gli asparagi e questa torta deve essere buonissima complimenti
    ciao

    RispondiElimina
  13. hai ragione Stefy come si f a rimanere indifferenti davanti a tanta bonta!!!!è davvero bellissima eesteticamente ma il sapore sarà fantastico!!bacioni imma

    RispondiElimina
  14. Che bel quadrato, Stefania!!! Buono e bello! Sei bravissima come sempre:)))!
    Un bacione!

    RispondiElimina
  15. Una sfiziosissima ricetta e un'originale presentazione! Complimenti. Un bacio e felice giornata

    RispondiElimina
  16. Ottima questa sfoglia con gli asparagi: a volte basta proprio pochissimo per creare un piattino sfizione e particolare!
    un bacione

    RispondiElimina
  17. anche io ho una ricetta simile (la mia è una rovesciata)ottima idea di usare la sfoglia furba ..brava Stefy

    RispondiElimina
  18. grandiosa questa tarte con asparagi e formaggio... quadrata rettangolare o tonda sarebbe comunque buona!

    RispondiElimina
  19. accidenti, ho dormito fuori casa negli ultimi giorni e rientrando ieri sera ho trovato gli asparagi dimenticati nel frigo quasi ammuffiti (forse non erano proprio freschi quando li ho acquistati)... ad averli ora ci avrei fatto questa bella tarte...vabbè, tanto ora gli asparagi si trovano su tutti i banchi del mercato. così approfitto e provo pure la sfoglia furba, và... bacio

    RispondiElimina
  20. sei una Proff....non lo avrei mai detto...me le aspetto sempre tutte vecchie e raggrinzite...un po' acidelle...invece tu sei tutto l'opposto!!!

    E questa tarte è stratosferica!!!complimenti (occaspiterina...d'ora in avanti dovrò stare attentissima all'ortografia e alla grammatica eh eh eh ;P)

    RispondiElimina
  21. Lo sai che non lo sapevo che eri insegnante!?
    che bello... poi mi ritrovo... manco a me la matematica è mai piaciuta! :)
    cmq con la geometria applicata alla cucina devo dire che te la cavi... sta torta salata è uno splendore! :)
    baci baci

    RispondiElimina
  22. dai, prof, come la mia mamma :)
    ma quanto è bellabellabella questa tarte agli asparagi, saporita e semplice.
    voto: distinto ;)

    RispondiElimina
  23. Ciao questa torta salata è divina!!!! una domanda...dici che con la mozzarella si può fare lo stesso? oppure rilascia troppa acquetta??? comunque brava, un bacione

    RispondiElimina
  24. Ciao! Il tuo blog è tra i miei preferiti già da qualche mese, non ricordo più come ci sono finita ma il tuo viso mi ha ispirato subito simpatia..non avevo idea che tu fossi insegnante di lettere, proprio come me, ma ora mi spiego perché mi piacciano così tanto i testi dei tuoi post, anche quelli più semplici, sono così freschi, "ariosi" e chiari! Ti ho già copiato un bel pò di ricette, la sfoglia furba è un must ormai, l'ho insegnata anche alla mia mamma :-) la prossima è per questa bellissima tarte (anch'io odio la matematica e amo le linee rette, e noto con piacere e stupore che siamo in molte!)

    RispondiElimina
  25. Gli antichi greci usavano la parola Logos col duplice significato di raccontare ed enumerare, quindi le due materie hanno un origine comune.

    Io invece ho più propensione per la geometria circolare... sarà per il fascino del pigreco che è un numero irrazionale? :-)

    Rettangolare o meno questa torta mi sembra parecchio buona!

    Ciao!

    RispondiElimina
  26. Io sono una creativa, i numeri sono proprio lontanissimi da me, la tua ricetta favolosa e da provare, un abbraccio.
    cristina

    RispondiElimina
  27. buona la sfoglia, buono il formaggio, buoni gli asparagi...ma è buono tutto!!!

    RispondiElimina
  28. @ Cris: grazie cara, allora spero la proverai.

    @ Dolce D.: mille grazie!

    @ Federica: merito degli asparagi...e del verduraio, che li mette insieme per dimensione:-)))

    @ Simo: eh si, davanti ad una piatto quadrato mi sciolgo...grazie!

    @ Acquolina: allora grazie al quadrato!!!

    @ elenuccia: non mi stupisce, nel senso che non sei la prima che me lo dice, ma povera me...non ce la fo :-(

    @ viola: si, viene benissimo, infatti grazie alla tua domanda l'ho aggiuto al post!

    @ Edith Pilaff:...ehm...ringrazia la ex galeotta...

    @ Zia Elle: ah ecco, vedo che i quadrati riscuotono un discreto successo oggi :-)

    @ Dajana: ma davvero, anche tu insegni? Altro punto in comune, oltre ai gusti simili...penso ai canestrelli ;-)

    @ Betty: si, piu' semplice di cosi' non e' possibile!

    @ steval: grazie cara, un bacio!

    @ dolci a gogo: beh, ammetto che era parecchio buona, nella sua semplicita'.Grazie!

    @ Oxana: e tu gentile come sempre :-)

    @ Lady Boheme: grazie mille, altrettanto a te.

    @ manuela e silvia: infatti, fa la sua scena con davvero poco!

    @ Francesco: la vedrei volentieri, e' una specie di Tatin di asparagi?

    @ Ely: grazie mille!

    @ Cristina: ecco, due piccioni con...un'asparago allora :-)

    @ UnaZebrApois: per carita', poi il mio campo e' la lingua inglese, e qui grazie al Cielo scriviamo in italiano .Un bacio!

    @ terry: vedi, a qualcosa qui la matematica poverina mi e' servita...

    @ luxus: ma guarda un po'! E grazie del bel voto ;-)

    @ Luciana: come hai gia' giustamente osservato, credo la mozzarella sia troppo acquosa e ti ritroveresti in breve tempo con una tarte molliccia. A presto!

    @ federica: ma da, anche tu??? eravamo tutte in incognito allora!!!! Grazie, per tutto.

    @ Nanninanni: quindi, se vogliamo, sono "in potenza" un'esperta di matematica anche io? :-)))
    Ciao!!!

    @ Cristina: anche tu come me puoi rifarti almeno con le figure geometriche...

    @ Alice: troppo gentile, mille grazie.


    @

    RispondiElimina
  29. bella la torta! mi piace l'idea della grammatica come "matematica delle parole"! e sai, condivido con te il disamore teorico per matematica e geometria, ma un'attrazione inspiegabile per tutto ciò che è preciso simmetrico e squadrato nella vita reale.
    sarà una compensazione inconscia...?

    RispondiElimina
  30. bè, potrebbero andare benissimo gli asparagi selvatici visto che non devono essere troppo grandi! sembra ottima, come tutto ciò che ci mostri...!

    RispondiElimina
  31. Ciaooo,

    ieri sono stata a lezione di cucina indiana con uno chef di Goa, appena tornata a casa ho cominciato a ripetere e rifare tutto( o quasi), poi questa mattina mi sono ricordata della tua paratha e ho voluto provare a fare anche quella...ci sto prendendo gusto!!!

    In questo momento sono sulle tue pagine a caccia degli zuccherini , quelli a cuore, ho pensato di farne un po' per vedere se funzionano come decorazioni rapide per i dessert....ormai la stagione sta partendo ..e il lavoro pure!!

    Un abbraccio...Fabi

    RispondiElimina
  32. buonissima, sto raccogliendo giusto un paio di idee da fare con gli asparagi, questa la provo di sicuro! baci

    RispondiElimina
  33. en voilà encore une magnifique recette, j'aime beaucoup
    bravo pour la superbe présentation
    bonne journée

    RispondiElimina
  34. adoro la sfogliata agli asparagi e non sopporto la matematica...

    RispondiElimina
  35. Une belle recette très originale.
    J'aime beaucoup.
    A bientôt.

    RispondiElimina
  36. mmmhhh! a quest'ora poi! ci starebbe benissimo per l'aperitivo!!! una fetta! una fetta!

    RispondiElimina
  37. bello scoprirti insegnante! Stupenda ricetta, gli asparagi in questa stagione sono protagonisti meravigliosi della tavola. Ti abbraccio, buon w.e. Deborah

    RispondiElimina
  38. @ tepperella: assolutamente si, secondo me, e' la legge dei compensi!

    @ Gio: si, sono perfetti.

    @ Cassandrina: accidenti, quanti impegni, spero insegnerai qualcosa anche a noi!!!

    @ Micaela: grazie mille!

    @ Fimere: maybe "magnifique" is a bit too much...but thanks!

    @ Genny G.: ehehehe benvenuta nel club :-)

    @ Nadji: merci!

    @ Shade: aperitivo, ma anche contorno...sta sempe bene ;-)

    @ il sapore del verde: grazie! Ne sto infatti approfittando, finche' li trovo...a presto.

    RispondiElimina
  39. Bella, ripieno puro formaggio... mi piace! Ho fatto, poche settimane fa, una torta salata simile nel aspetto ma con ripieno un po' diverso.
    Neanche a me piace la matematica (rimandata tutti gli anni) ero apassionata di storia... e lo sono ancora!
    Ti abbraccio
    Patricia

    RispondiElimina
  40. anche tu laureata in lettere...Io non insegno,ma non è detta l'ultima parola...Bellissima ricetta corredata da una foto stupenda, bravissima!

    RispondiElimina
  41. @ Patricia: sono curiosa, l'hai postata sul blog? Grazie ed a presto.

    @ Chiara: ti ringrazio tanto!

    RispondiElimina
  42. La matematica degli asparagi è quella che preferisco :))

    RispondiElimina
  43. Vabbè mentre voi parlate io mi porto via la tarte di asparagi :P
    Gnaaam!

    RispondiElimina
  44. Ciao sono rimasta cosi' colpita nel leggere che vivi in Arabia, quasi da non crederci, scusa non voglio sembrare sgarbata, poi parlo io che mi sono trasferita armi e bagagli negli Usa, lasciando a Bologna parte della mia vita. Sarei curiosa di sapere come si vive li', da stranieri, questi sono i miei risvolti da sociologo che ogni tanto fanno capolino...tra l'altro complimenti per questa bella ricetta (io ho preparato la pasta sfoglia lunedi con asparagi e uovo, e son impazzita col burro!)
    Cmq ti salvo subito, ciao katia

    RispondiElimina
  45. @ Milena: direi che e' un buon compromesso, magari potessi insegnare quella...:-)

    @ Muscaria: ecco, non si puo' dire tu non sia pratica! Grazie ;-)

    @ kat: in Arabia ci vivo eccome :-))) e come il nick lascia intendere, piuttosto felicemente ...grazie di essere passata!

    RispondiElimina
  46. Buona, mi piacciono da matti queste torte salate....la matematica piace poco anche a me forse perchè sono un'asinona !! Aahah....bacione :-)

    RispondiElimina
  47. ciao!
    seguo il tuo blog da un pò anche se non mi sono mai fatta sentire!
    complimenti per le ricette e per le idee che proponi, mi piacciono molto!!!
    anche il cheesecake sopra...fa già venire voglia di una fetta alle 7.39 del mattino!!!!

    = )

    a presto.
    gaia

    RispondiElimina
  48. Sai che sabato ho giustogiusto comprato gli ingredienti per fare questa ricetta?

    RispondiElimina
  49. @ emilia: ma non c'entra essere asini, o piace o non piace ;-) Meglio la torta salata...

    @ lagaietta: grazie, e benvenuta!

    @ GuyaB: e poi l'hai fatta???

    RispondiElimina
  50. l'ho fatta l'altra sera, come ti avevo anticipato con la finta sfoglia: è venuta bella (quasi) come la tua e bbbuonisssima! le tue ricette sono una garanzia, grazie!

    RispondiElimina
  51. Ma quanto mi fa piacere, grazie!!!

    RispondiElimina
  52. Sarà sicuramente troppo tardi per avere una tua illuminante risposta ma io ci provo lo stesso perché questa torta mi tenta molto e si cominciano già a trovare i primi asparigi e quindi:se utilizzo la tua sfoglia furbetta devo per forza stenderla e poi metterla nel congelatore (cosi come tu hai fatto per i mini croissants)prima di infornarla o posso procedere dopo la sosta in frigo? Il mio congelatore ha dei cassetti minuscoli e la teglia non ci sta!
    Mi piace questo blog perché le ricette sono buone,facili,stuzzicanti e non prevedono la dispensa di Ali Babà con ingredienti difficili da reperire.E tu sei simpaticissima (anche se sei una prof.,direbbe mio figlio)!!

    RispondiElimina
  53. Ciao Cristina, grazie per le parole gentili :-)
    Allora, se usi la sfoglia furba salta pure il passaggio del congelatore ma dai una bella passata di frigo, mi raccomando, che sia ben fredda comunque.
    Verra' benissimo comunque. E fammi sapere se ti piace!

    P.S.: ora che ci penso Ali Baba' doveva essere di queste parti...:-)))

    RispondiElimina