giovedì 14 gennaio 2010

Pudding di pane(ttone)





Non ho sbagliato il titolo del post, ma davvero questo pudding buonissimo si puo' fare con qualunque cosa sia avanzata per casa, anche del semplice pane.
E' un toccasana per evitare di buttare panettoni rinsecchiti, pandori in stato di morte apparente, torte che stazionano minacciose sulle credenze incapaci di suicidarsi nel cesto dell'immondizia, colombe pasquali che da quel di' non volano piu'...insomma, di tutto, ed anche tutto mischiato!
Ed incredibile come tutto si trasformi in un dolcino delizioso, che potrete rifilare all'ospite di turno che mai e poi mai sospettera' di essere un uccellino pulitore ;-)
Nel caso specifico, ho usato un panettone...tremendo, poverino, che mi era stato regalato e mio marito continuava a dire che sicuramente era dell'anno scorso, solo reincartato...
La ricetta e' adattata ed ispirata ad una di Jamie Oliver.

PUDDING DI PANETTONE (per 10 stampini singoli o una tortiera da 24cm)

500ml di latte
500ml di panna liquida
4 uova intere
150g di  zucchero semolato + due cucchiai per la copertura
la buccia grattugiata di un'arancia
fette di pane, panettone, o quel che volete
poco zucchero a velo per la finitura

Mettere in un pentolino il latte e la panna e portare a bollore. Spegnere quindi il fuoco ed aggiungere la buccia d'arancia.
In un altro pentolino battere le uova intere con lo zucchero. Appena ben amalgamate aggiungere il mix di latte e panna e rimettere sul fuoco medio/basso per 5 minuti, girando di continuo.
Spegnere a questo punto, e non preoccupatevi, il composto sara' molto liquido, e' normale.
Imburrare gli stampini (o la tortiera) e fare un primo strato di pane o panettone, tagliato a cubetti. Versare un po' di crema, a ricoprirli, e fare ancora uno strato di cubetti di panettone. Finire con la crema, che deve essere bella abbondante, ed una bella spolverata di zucchero semolato.
Cuocere a bagnomaria in forno a 160 gradi per circa 35-40 minuti: l'esterno deve essere sodo, ma il cuore morbido!
Servire tiepido.

NOTE:
- invece che meta' latte e meta' panna, potete usare solo latte, la crema sara' un po' meno densa
- potete prepararli con qualche ora di anticipo, e tenerli in frigo in attesa di cuocerli
- la buccia d'arancia puo' essere sostituita con qualunque aroma

39 commenti:

  1. grazie della dritta, io non ho il problema degli avanzi di panettone ecc, ma di tutti i muffin che mia figlia mi sfornare e che poi non mangia...

    RispondiElimina
  2. dev'essere delizioso Stefy ! oggi ho consumato metà pandoro avanzato dal Natale...l'altra metà potrei usarla proprio per questi pudding :P

    Geniale come sempre ! un bacione e buona giornata !

    RispondiElimina
  3. io non ho mai avuto dolci rinsecchiti...si fa sempre fuori tutto, però è una splendida ricetta la tua!

    RispondiElimina
  4. e se si aggiunge un pochino di amido di mais nella versione solo latte, non si può ottenere un dolcino sodo ma comunque light?
    ottima ricetta, ho giusto un fondo di pandoro in terapia intensiva...

    ;)

    RispondiElimina
  5. hehe, l'arte del riclico... a me avanza sempre il ciambellone della prima colazione, che dici ci provo ugualmente?

    RispondiElimina
  6. @ furfecchia: se poi sono muffins al cioccolato vedrai che goduria esce fuori!

    @ Sara: è un segno!!! quel mezzo pandoro VUOLE essere usato per il pudding!!!

    @ iana: nemmeno un pezzetto di pane secco??? vale la pena di farlo invecchiare apposta...

    @ Cristina: perfetto!!!

    @ luxus: secondo me non serve l'amido, basta cuocerlo un po' di più e diventa più sodo. Ma tutto si può provare, perchè no ;-)

    RispondiElimina
  7. buoni! io x riciclare il panettone faccio il budino bianco e nero! non bisogna buttare mai nulla!

    RispondiElimina
  8. slurp!!!! vanno proprio provati!

    RispondiElimina
  9. Brava Stefania, c'è sempre qualcosa che avanza e questa mi sembra una idea golosa per il riciclo.
    complimenti
    un abbraccio
    cristina

    RispondiElimina
  10. UUuuUUUU!!! Ma che bontà!!!
    Stefania..stai proprio confermando la tua bravura e le tue ricette favolose..di questo passo dovrò salvare in blocco tutto il blog!!!

    segno anche questa va!!!

    bises!!

    RispondiElimina
  11. ciao!!
    geniale e spettacolare!!
    ;)

    RispondiElimina
  12. Che ideona per reciclare il panettone brava
    ciao

    RispondiElimina
  13. Ma che bella idea per riciclare il apnettone, ma anche del semplice pane avanzato!
    Semplice e golosa allo stesso tempo!
    baci baci

    RispondiElimina
  14. Ciao, ti leggo per caso e trovo il tuo blog davvero interessante e questa ricetta piuttosto sfiziosa. Passa a trovarmi se ne hai voglia, mi picerebbe "incontrarti" ancora...
    Deborah

    RispondiElimina
  15. davvero ottima ricetta, dalle foto sono molto invitanti! brava!

    RispondiElimina
  16. @ Dodo': interessante il tuo budino, come lo fai???

    @ Gio: :-*

    @ Cristina: eh si, l'idea di riciclare e' spesso un po' triste...ma non certo con una ricetta cosi'!

    @ Morena: senti chi parla...sai con quanti tuoi dolci ho fatto splendide figure??? ;-)

    @ Roberta: esagerata...ma grazie, un bacio!

    @ steval: grazie anche a te!!!

    @ Manuela e Silvia: se lo provate con il pane rimarrete sorprese!

    @ il sapore del verde: benvenuta! Ho dato un'occhiata al tuo blog, hai delle ricette molto originali, ma sei una "professionista"???
    Passero' di nuovo!

    RispondiElimina
  17. @ Acquolina: ho leccato il mio stampino...si puo'dire??? Un bacio e grazie!

    RispondiElimina
  18. Ciaoooo che piacere ritrovarti qua!!! Come stai?
    Che bello il tuo blog, lo linko nei miei preferiti!!

    RispondiElimina
  19. Ciao Simo, grazie!!!
    Ti linko subito anche io ;-)

    RispondiElimina
  20. Che bontà deve essere stupendo ..peccato che le mie belve non danno modo ai dolci di rinsecchire proverò con il pane

    RispondiElimina
  21. Vedrai Silvia, anche con il pane raffermo non delude...grazie :-)

    RispondiElimina
  22. Le ricette con della serie " non buttiamo via nulla" sono le mie preferite! molto golosi!

    RispondiElimina
  23. Allora andiamo proprio d'accordo, Simoncina...vedrai quanti "ricicli" postero'!:)

    RispondiElimina
  24. ciao! ho trovato ora il tuo bellissimo blog!!! complimenti!!! tornerò a trovarti!!!! buon w.e.! ciao!

    RispondiElimina
  25. ..hai proprio ragione, in cucina non si butta via niente, tutto si può trasformare in qualcosa di squisito come questo pudding di pane(ttone)^_^

    RispondiElimina
  26. @ Federica: grazie, a presto allora :-)

    @ Nanny'76: non potrei essere piu' d'accordo!!!

    RispondiElimina
  27. Ottima soluzione,anch'io non butto nulla ,tutto può essere trasformato .p

    RispondiElimina
  28. Complimenti.. davvero.. passa a trovarmi nel blog.. ti sostengo e ti aggiungo come link al mio blog.. spero farai lo stesso..
    Matteo

    RispondiElimina
  29. @ Nanny: gustissimo..e poi mi dispiace troppo buttare il cibo!

    @ Cuocopersonale: grazie e benvenuto ;-)

    RispondiElimina
  30. Ti ho trovata finalmente..ciao Stefania, é un piacere leggerti! :) Il pudding é straordinario, me lo segno!

    RispondiElimina
  31. Nightfairy, il piacere e' mio!
    Grazie per essere passata, un bacio!

    RispondiElimina
  32. Ciao!
    Belíssima ricetta de pudding.Lo faro domani con il mio último panettone.
    Cumprimenti per il tuo blog.
    Roberto

    RispondiElimina
  33. Splendida davvero questa ricetta per il pudding di "riciclo" diciamo... Anche io ho un panettone in bilico tra la vita e la morte e da qualche giorno sto pensando alla giusta maniera per porre fine alle sue sofferenze, e finalmente, scovando il tuo splendido blog, ho risolto di provare a fare il tuo pudding di panettone! Grazie mille, e complimenti per il blog, che da ora in poi, sarà senz'altro tra i miei preferiti! ^^

    RispondiElimina
  34. Grazie Eleonora, e benvenuta!
    Vedrai che il tuo panettone avra' una fine veramente onorevole, con questo pudding ;-)

    RispondiElimina
  35. Finalmente ti ho trovataaaaaaa!Ciao Stefyyyy....è un vero piacere rileggerti qua.....Che faccio? Mordo lo schermo del pc????No,no...Meglio segnarsi la tua goduriosa ricetta!!!!!
    Un bacio e a presto
    Antonella

    RispondiElimina
  36. Oddio no, non mordere il pc!!! Sono contenta anche io, ti abbraccio e ci vediamo...online ;-)

    RispondiElimina
  37. Nn fa nulla se è un panettone con i passeri? Metti un pentolino cn acqua nel forno x farlo cuocere a bagnomaria?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa ma cosa intendi per panettone con i PASSERI???
      Per cuocere a bagnomaria si mette una teglia nel forno, ci si mettono gli stampini e si riempie di acqua finchè questa arriva a leggermente meno di metà dell'altezza degli stampini stessi.
      Buona giornata.

      Elimina